Due figli a casa, due posti di lavoro e la burocrazia che blocca tutto

Un cittadino di Udine denuncia il dramma dei suoi figli e della burocrazia che blocca la loro gelateria

Questa lettera è stata scritta via mail al presidente Renzi il 28 febbraio. Il premier non ha risposto e il problema resta irrisolto. La "spediamo" noi pubblicamente perché il signor Gianni Nadalin merita una risposta. Come le centinaia di migliaia di italiani che ogni giorno sono maltrattati, mortificati e frenati dalla burocrazia.

Egregio Presidente,
sono il papà di Omar, 28 anni, disoccupato da due, e di Ingrid, 23 anni, disoccupata da uno. Le scrivo perché nel suo programma di governo nelle priorità di intervento ha inserito la lotta alla disoccupazione giovanile e perché si è presentato come politico del «fare» (non chiacchiere). Le espongo il nostro problema per vedere se riesce a darmi una soluzione. Ad inizio 2013 abbiamo deciso di aprire una gelateria artigiana innovativa nella somministrazione «fai da te» e ci siamo avvalsi delle agevolazioni alle microimprese previste dal decreto 185/00 mirato ad aiutare i giovani disoccupati che aprono attività in proprio.

In data 11 marzo 2013 abbiamo presentato la domanda di agevolazione, a metà giugno abbiamo sostenuto il colloquio con i funzionari di Invitalia come previsto dalle norme che regolano il decreto legislativo, le quali norme stabiliscono che lo stesso Istituto entro massimo 6 mesi dalla data di presentazione della domanda debba comunicare il rifiuto, la sospensione in attesa di presentazione di ulteriore documentazione o l'accettazione della stessa.
Noi fino a quasi fine settembre siamo rimasti in trepida attesa della comunicazione deliberativa tramite raccomandata (anche se in cuor nostro speravamo arrivasse prima in modo da poter sfruttare una parte della stagione estiva), ma non avendo ricevuto nulla ci siamo rivolti ai canali informativi previsti (call-center) dai quali venivamo candidamente a sapere che l'iter era stato sospeso a tempo indeterminato dal mese di aprile (a giugno 2013, mese in cui abbiamo sostenuto un colloquio per presentare l'iniziativa da intraprendere, i funzionari Invitalia non ci avevano riferito nulla di tutto ciò).

Da fine settembre ad oggi mi sono rivolto più volte al call-center e inviato mail per avere info sullo stato della pratica e mai ho ricevuto indicazioni sulla data della delibera, anche se si sono sempre scusati del ritardo (ma come mai noi cittadini/sudditi dobbiamo rispettare le leggi e le scadenze mentre lo Stato può non rispettare le leggi che lui stesso emana?). Finalmente la scorsa settimana sono venuto a conoscenza che la pratica è stata accettata in data 15 gennaio 2014 e che verrà deliberata. Ma ovviamente per l'ennesima volta non hanno saputo dirmi quando.

Faccio notare che ovviamente noi stiamo pagando la locazione dei locali dove dovremmo aprire la gelateria, oltre a tutte le spese già sostenute per la costituzione della società, contratti elettricità, gas, acqua ecc. e non sappiamo se riusciremo a partire con l'iniziativa in tempi brevi visto che la primavera è alle porte.
A questo punto, Presidente, rispettosamente Le chiedo se è questo il modo d'aiutare i giovani disoccupati che hanno voglia di lavorare e se capite che questo disinteresse verso il cittadino porta al disinteresse (detto signorilmente) del cittadino verso il politico.
Gianni Nadalin - Udine

 

Commenti

fafner

Gio, 08/05/2014 - 09:48

E se questo signore , esasperato , andasse in quegli uffici a fare uno sproposito ci sarebbe da meravigliarsi ? Voglio credere che i funzionari non abbiano tutte le reponsabilità ma intanto sono loro a doverci mettere la faccia e a doversi di- stricare tra un groviglio di norme che questo Stato sforna a tutto spiano anche per regolamentare le cose più semplici con un gusto sadico di complicarle . Quanto alla mancata risposta di Renzi é molto probabile che la lettera gli sia stata tenuta nascosta perchè tra quelli che lo circondano non tutti gli sono amici . tra quelli che lo circondano non tutti gli sono amici .

buri

Gio, 08/05/2014 - 10:12

Ma Renzi non doveva cambiare il mondo, comunque si scopre che non ha ancora imparato a rispondere alle lettere, ma forse è perché ha deciso di abolire la carta per usare i mezzi telematici. Would you buy a used car from this man?" direbbero negli USA

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Gio, 08/05/2014 - 12:45

non doveva scrivere al''bomba'' ma al suo socio , il pregiudicato di hardcore il padre della patria , madre jenni a caragona.....ahahahahaha

giaggio

Gio, 08/05/2014 - 12:52

"Ha febbraio ha scritto a Renzi" ... c'è una acca di troppo!!!

gamma

Gio, 08/05/2014 - 12:53

Il Signor Nadalin ha un ottimo mezzo per protestare, il prossimo 25 maggio. Inoltre può tentare di ottenere un risarcimento dallo Stato. Difficile certo ma non impossibile. Infine può tentare di ottenere un procedimento di infrazione dall'Alta Corte Europea. Bisogna avere solo coraggio e infinita pazienza.

Gianca59

Gio, 08/05/2014 - 12:54

"Vedo un'Italia viva che ce la può e ce la deve fare a patto che si prendano impegni precisi. Il primo di questi è una violenta lotta contro la burocrazia per rilanciare le imprese e l'economia.": frase ripresa da una dichiarazione di Renzi al Salone del Mobile di Milano di un mese fa circa. Che dire: lui ha fatto quel che doveva fare, a parole, e nella sua teta il problema è già superato.

csciara

Gio, 08/05/2014 - 12:54

Pubblicate il nome dei funzionari e il loro stipendio. Non è contro la legge sulla privacy. Grazie.

Ettore41

Gio, 08/05/2014 - 12:54

Quello di non rispondere alle lettere e' una maleducazione tutta italiana. Non rispondono I privati non rispondono enti ed istituzioni pubbliche. Non rispondono e non informano. Il papa' di Omar e' stato fortunato di aver trovato una risposta al Call Center; il piu' delle volte neanche il Call Center e' in grado di darti risposte esaurienti.

edo1969

Gio, 08/05/2014 - 13:05

Questa è l'Italia bellezza. E poi qualche nanetto che gira qua e là dice che è colpa della Merkel. Tanto c'è sempre chi ci crede.

moshe

Gio, 08/05/2014 - 13:08

Avete sbagliato l'approccio! Avreste dovuto dire che siete extracomunitari, vi si sarebbero aperte tutte le porte!

moshe

Gio, 08/05/2014 - 13:10

Siete incappati nell'ennesimo buco delle pentole del renzino; rassegnatevi.

pilandi

Gio, 08/05/2014 - 13:11

Would you buy a used car from this man?" No from him, nor from silvio...

magnum357

Gio, 08/05/2014 - 13:12

Il nostro bel paese e' allo sbando coin funzionari e dirigenti pubblici strapagati ma che non sanno svolgere neppure le mansioni richieste... a casa tutti.

edo1969

Gio, 08/05/2014 - 13:13

Caro signor Nadalin. Le do' io una bella ricetta contro la disoccupazione: sua figlia Ingrid potrebbe sposare un milionario, o il figlio di un milionario. Mi consenta con il sorriso che ha potrebbe certamente permetterselo. Stia bene e su col morale, cribbio. Come, scusi? Non la fa ridere? Guardi che io volevo solo scherzare, ed è ridicolo prendersela cosi', lei non capisce le mie battute. Cribbio.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Gio, 08/05/2014 - 13:52

edo1969 ore 13,13 - bravo, bel commento, ahahah.

marin9

Gio, 08/05/2014 - 13:53

beh sa colpa di quel pregiudicato di b

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Gio, 08/05/2014 - 14:02

....riforme,riforme e riforme...tutti gli intervistati PD parlano di riforme...dicono,parlano e straparlano e nel frattempo ti tassano...questo lo sanno fare meravigliosamente e subito....edo10969.si risparmi le demenzialità....parli con se stesso senza commentare

paco51

Gio, 08/05/2014 - 14:04

Non hai speranze nell'italia libera, democratica e antifascista! Mi spiace!!!

marin9

Gio, 08/05/2014 - 14:15

non so se hai leto atentamente cio che edo 1969 ti consiglia, io ti diro anche di meglio... fati assumere ... te o i fili ..da.. abbiamo una banca visto che con i soldi degli italiani si guadagna di piu invece con quelli fel cribio. Le diferenze li vefe pure lui ( son anche soldi suoi). che ficata

biricc

Gio, 08/05/2014 - 14:32

Signor Nadalin le do un consiglio, rifaccia la domanda firmandosi Nadalinic e dichiari di essere di etnia rom. Nel giro di una settimana avrà tutti i finanziamenti più acqua, gas e corrente elettrica gratis.

vince50_19

Gio, 08/05/2014 - 14:34

Signor Nadalin ha tutta la mia solidarietà e non dia retta alle battute di certi personaggi che girano qui dentro. Il rispetto per costoro è utopia, solfeggio di idiozie in pompa magna. Tanti cari auguri, mandi

schiacciarayban

Gio, 08/05/2014 - 14:44

Bene ha fatto Il Giornale a pubblicare questa lettera, ma come il signor Nadalin ce ne saranno migliaia, non può nemmeno pretendere che Renzi risponda a tutti. E' come se io scrivessi a Marchionne perchè la mia Panda ha un difetto di costruzione!

WoodstockSon

Gio, 08/05/2014 - 14:58

Ah Giaggio, è qualche legge che è di troppo, non l'hacca,uh uh....Madonna, che fesso!

Raoul Pontalti

Gio, 08/05/2014 - 15:00

Ma chi ha messo dapprima e confermato poi Giancarlo Inncenzi, già venditore di calzini alla UPIM di Trento, già deputato di FI, già sottosegretario alle Comunicazione nel II Governo Berlusconi, già Commissario dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e Domenico Arcuri, già uomo Deloitte, ai vertici di Invitalia rispettivamente quali presidente e ad? Risposta facile: PDL e FI...E cosa fa Invitalia? schifo... E non solo per quanto lamentato dal signore che scrive arrabbiato a Renzi, ma per i finanziamenti clientelari soprattutto nel Mezzogiorno che hanno portato per cinque anni consecutivi i conti in rosso di una SpA a partecipazione totalmente pubblica (100% del Ministero dello sviluppo economico). Ma se sono affaccendati a dilapidare denaro pubblico nel sud non possono occuparsi, se non a tempo perso (perdendo anche la patica...) di un poveretto friulano (ossia del nord). E' già molto che la domanda sia stata accolta....Poi quando sarà arrivato il via al finaziamento la ditta non avrà più i requisti e scatterà il procedimento di revoca del contributo...Tutto regolare, in linea anche con il programma Destinazione Italia (ossia viaggio all'inferno per artigiani e piccoli imprenditori). Una domanda sorge spontanea: il Giornale sa benissimo chi sono i signori da me citati, già alla corte di Silvio...che non lo siano più?

AG485151

Gio, 08/05/2014 - 15:01

VOGLIAMO SAPERE IL NOME DI QUESTI FUNZIONARI E LA DATA DEL LORO LICENZIAMENTO IN TRONCO SENZA TFR. PERCHE' QUESTI QUA NON VANNO NEPPURE IN UFFICIO LA MATTINA. E CON LORO VANNO LICENZIATI I DUE LIVELLI GERARCHICI SUPERIORI AL COMPLETO.

Ritratto di orcocan

orcocan

Gio, 08/05/2014 - 15:14

Interventi sempre molto intelligenti di quelli che quotidianamente esulano dal commentare il contenuto degli articoli per esprimere opinioni paragonabili ai graffitari.

veromario

Gio, 08/05/2014 - 15:22

E COME TUTTI QUELLI CHE LO HANNO PRECEDUTO,IL BABBO DELLA SUA PROTETTA BOSCHI IN DUE MESI LO HA GIA SISTEMATO. VICEPRESIDENTE DI BANCA ETRURIA.

Rossana Rossi

Gio, 08/05/2014 - 16:04

E' un vero schifo, e poi ci si chiede perché gli imprenditori se ne vanno dall'Italia, è proprio da stupidi rimanerci.......

lorenzo464

Gio, 08/05/2014 - 16:21

la cosa incredibile è che in Italia si possa aprire l'ennesima gelateria con i soldi dei contribuenti...

pilandi

Gio, 08/05/2014 - 16:34

edo1969, mi ero dimenticato che sta cretinata il nano l'aveva detta veramente... che vergogna...

pilandi

Gio, 08/05/2014 - 16:34

Rossana Rossi, ciao. Io non ti fermo di certo...