E adesso portiamo alla Cancellieri la faccia assurda della giustizia italiana

É una realtà assai diversa da quella descritta nei giorni scorsi nelle cerimonie inaugurali degli anni giudiziari. E al ministro faremo alcune domande importanti

Da una parte c'è il ritratto di una giustizia al passo con i tempi, tecnologicamente evoluta, attuata da magistrati alacri e scrupolosi: è la descrizione che, chi più chi meno, i presidenti delle Corti d'appello di tutta Italia hanno tracciato nei giorni scorsi inaugurando, distretto per distretto, gli anni giudiziari. Se qualcosa non va, hanno spiegato gli alti magistrati nel corso delle cerimonie, è colpa del governo che taglia i fondi, dei cancellieri che non vengono assunti, della politica che a volte delegittima.

Dall'altra parte, ci sono le storie vere, quotidiane, vissute sulla pelle della gente. Sono le storie che in queste settimane sono piovute, e continuano a piovere, sull'indirizzo malagiustizia@ilgiornale-web.it. Lunedì prossimo, 3 febbraio, verranno materialmente consegnate al ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri. In molte di quelle storie, i lettori raccontano di avere subìto sentenze assurde, di essere stati condannati ingiustamente da giudici civili e penali: e questo può fare parte in qualche modo della normalità del sistema, perché è difficile che chi si vede condannare o dare torto si ritenga soddisfatto dalla sentenza.

Quello che non può fare parte della normalità, e che sottoporremmo alla attenzione del ministro, sono i tempi intollerabili, soprattutto - ma non solo - della giustizia civile. Secondo i giudici, le cause vengono decise sempre più rapidamente. Secondo gli avvocati è vero il contrario, e la durata media si sta allungando. Secondo i cittadini, una cosa è certa: spesso le sentenze arrivano dopo anni e a volte dopo decenni, quando i protagonisti sono invecchiati o addirittura morti, e la decisione dei giudici rischia di non avere più senso. É per questa intollerabile lentezza che l'Italia è da anni nel mirino della Corte europea dei diritti dell'uomo, ed è arrivata ad accumulare un debito di 340 milioni di euro verso i cittadini che hanno ottenuto il risarcimento per la eccessiva durata dei processi. Paradossalmente, anche per ottenere il pagamento del risarcimento bisogna attendere altri anni.

É questo sistema, figlio di norme sbagliate ma anche di inefficienze ataviche e intoccabili, che il Giornale sottoporrà, con le lettere dei suoi lettori, al ministro Cancellieri, chiedendole quali misure concrete intende attuare per rispondere a questa domanda di giustizia che viene dal paese.

Commenti
Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 27/01/2014 - 09:59

dirà che è colpa dell'altro e di Berlusconi sono 60 anno che si fa così siete dei pecoroni cari italiani peggio per voi ed i vostri figli

LAMBRO

Lun, 27/01/2014 - 10:08

IL GOVERNO E' NEL LIMBO!! E IMPERANO LE TOGHE ROSSE CHE MASSACRANO L'ITALIA E GLI ITALIANI!! NON POSSONO SCRIVERE IL LORO CODICE DI CODICE VIGENTE C'E' QUELLO ITALIANO !

michetta

Lun, 27/01/2014 - 10:12

E soprattutto, gentili del Giornale, facciamo sapere alla signora Cancellieri - ministro della Giustizia - che nelle novemilioni di sentenze inevase, non ci esistono cause pendenti del signor Berlusconi Silvio, ma di tanta, tantissima povera gente, che aveva creduto nella Giustizia, ma che si e' ritrovata con una giustizia ingiusta, anche dopo 20 anni circa di attesa andata vana. Auguri Italia

cicero08

Lun, 27/01/2014 - 10:17

Potevate promuovere la stessa iniziativa quando, e per lungo tempo, c'era Alfano a fare il ministro della Giustizia. E poi oggi la Cancellieri è in gran parte delegittimata dalle sue imprudenze telefoniche...

@ollel63

Lun, 27/01/2014 - 10:17

Questa è la MALAGIUSTIZIA italiana: un'orda di sciacalli voraci e senza scrupoli allevati e protetti dalla sinistra italiana e dai suoi sciagurati sostenitori! VERGOGNA dell'umanità!

Guido_

Lun, 27/01/2014 - 10:18

Se i vari governi Berlusconi si fossero occupati di dotare il sistema giustizia di più strumenti e risorse, al fine di aumentare l'efficienza e diminiure i tempi dei processi, oggi non staremo a parlare di questo. Invece quando quei stessi governi si sono occupati di giustizia è stato per accorciare i tempi di pèrescrizione o depenalizzare reati, permmettendo così a molti delinquenti di farla franca. Così è come sono andate veramente le cose e così bisognerebbe raccontarle. Buona giornata a tutti.

ReverendX

Lun, 27/01/2014 - 10:23

Iniziativa encomiabile. Questo è vero Giornalismo: altro che i "giornaloni" italiani, Corriere della Sera in primis, quotidiamente azzerbinati alle putride Caste del regime!

@ollel63

Lun, 27/01/2014 - 10:23

malagiustizia italiana: un'orda di giudici comunisti INcivili che non pagano pena per i loro misfatti, allevati e protetti dalla scapestrata sinistra italiana e dai suoi barbari disumani sostenitori.

futuro libero

Lun, 27/01/2014 - 10:26

Attenzione a come agite potrebbero condannarvi per calunnia.Per metterli a tacere ci vuole una bella bomba o una riforma vera.Se vogliamo avere una vera giustizia con la seconda ipotesi penso che dovremmo aspettare molti anni.Non ho seguito il discorso di questi terroristi,ma gli anni passati mi sembrava che il PDR essendo il presidente del CSM facesse un bel discorso (inutile),quest'anno non ho letto articoli che parlavano di un discorso di napolitano come mai?

rotto

Lun, 27/01/2014 - 10:30

centinaia di denunce... saranno piu o meno 100, comunque valide. e poi, "domande importanti", visto lo spessore di questa testata e dei suoi collaboratori la domanda piùimortante sarà "ministro, che ore sono?" ahahahahaha

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 27/01/2014 - 10:32

A chi la portate? Alla Cancellieri , siamo in una botte di ferro allora.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 27/01/2014 - 10:40

..."giustizia al passo con i tempi attuata da magistrati alacri e scrupolosi"..... Di che film stiamo parlando???

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Lun, 27/01/2014 - 11:00

La vergognosa pantomina messa in atto dagli ermellinati riguardanti i mali della giustizia che loro amministrano a proprio uso e consumo,infervorati dell'incolpare in toto il Cavaliere fa ribrezzo.Detta corporazione stracolma di vecchie strapagate cariatidi use a difendere le loro mostruose prebende e l'intoccabilità ,legge funesta di dipietresca memoria,ogni anno sproloquia sui mali ma non propone niente per correggerli,così il cittadino che per una qualsiasi ragione entrasse nel loro tritacarne non saprà mai se ne uscirà vivo,salvo non sia uno di loro.Brutta gente,brutta storia che si ripete ogni anno e sempre in presenza di un presidente ron-ron.Che giustizia di merda che ci ritroviamo.Cancellieri cancella tutto e cancellati.

a.zoin

Lun, 27/01/2014 - 11:00

Questa Giustizzia Italiana, MALSANA, PIENA DI ODIO, è causata da "SETTE-PALAMENTARI", da FAVORITISMI,fatti da INCAPACI, PIENI DI BORIA con parlantina facile. La Cancellieri hà dimostrato di non avere capacità, "DI NON AVER FATTO VALERE il motto: "LA LEGGE È UGUALE PER TUTTI. Quanto deve guadagnare un RAPRESENTANTE DELLE LEGGE PER ESSERE ONESTO ??? Se gli stipendi fossero più adeguati e i giudici meno EGOISTI, potrebbero avere più persone al loro servizzio ed essere più celeri. Tutto questo deve essere RADICALMENTE CAMBIATO, perchè questo Ministro nel suo mandato ha tralasciato i principi fondanentali, lasciando ai suoi sudditi piena facoltà di MALAGIUSTIZZIA.

elio2

Lun, 27/01/2014 - 11:00

Si giusto, ma poi cosa farà la cancellieri, darà il suo numero di telefono a tutta la lista?

Ritratto di _alb_

_alb_

Lun, 27/01/2014 - 11:11

Piuttosto comunicate agli italiani il suo numero di telefono privato. Così se hanno problemi con la giustizia la possono chiamare e si risolve tutto...

albertzanna

Lun, 27/01/2014 - 11:12

La Cancellieri metterà, fra se e quanto il Giornale le porterà, una Cancellata insuperabile composta di cavilli e farà una proposta, in Parlamento, per la costituzione di una Commissione di Saggi ed Esperti che dovranno esaminare, minuziosamente, ogni caso con il bilancino da farmacista. Le conclusioni, passato un adeguato e giusto numero di anni, sarà che chi ha sbagliato ormai sarà morto oppure che il parere dei Saggi ed Esperti sarà un "non luogo a procedere", che tanto nei mastodontici codici, civile e penale, italiani, zeppi di leggi che si contraddicono l'una con l'altra, c'è sempre il cavillo, il comma, il richiamo ad una legge o sentenza, che a sua volta si richiamerà ad altra legge o sentenza, che a sua volta della volta si richiamerà a sentenze della Corte di Cassazione, o quella Costituzionale....., e tutto finirà in vacca, che tanto c'è sempre un giudice Esposito che saprà inventarsi una sentenza, in questo caso assolutoria per il magistrato che avrà fatto errori (a volte anche tragici), che verrà spostato in altra sede, o ad altro incarico, previa promozione a grado superiore con un bell'aumento di stipendio, compreso di retroattività, perché in Italia una retroattività di qualche anno che ti metta in tasca altri soldi non la si nega a nessun magistrato, TANTO CHISENEFREGA, mica pagano loro, ci sono sempre gli italiani pistoloni da spremere. Viva Marx, viva Stalin, viva la giustizia proletaria!! Albertzanna

gian paolo cardelli

Lun, 27/01/2014 - 11:26

A quel Troll di Guido_: metà dei cosiddetti "alleati" di Berlusconi erano contrari alla riforma, quindi dare la colpa al Cav. denota solo essere un attivista da quattro soldi convinto di stare a "servire la causa" riempiendo questo sito delle sue idiozie.

il gatto nero

Lun, 27/01/2014 - 11:40

@albertzanna. Vedrà che @Agrippina sarà solerte nel risponderle...senza risposte come al solito o con minchiate generiche. Tanto, i sinistrioti in quanto ad acume intellettivo, sono in fondo alla lista. Per loro è il "paraintellettuale" che conta; in effetti sono solo dei para-c..li. Però se c'è da parlare di Berlusconi, anche se non è più in Parlamento, si scatenano tutti. Pagliacci e ipocriti. Ma la Historia farà il suo corso e non guarderà certo in faccia questi poveri cristi.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 27/01/2014 - 11:43

gian paolo cardelli: se il preg. silvio non sa scegliere gli alleati denota ancor di più la sua incapacità.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Lun, 27/01/2014 - 11:52

L'unica faccia che interessa alla Cancellieri è quella di Giulia Ligresti.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Lun, 27/01/2014 - 12:16

Secondo me l'iniziativa è buona ma come succede regolarmente in Italia le cose buone...si perdone e si dimenticano nel tempo e tutto prosegue nella regola atavica del "Tira a Campare". E, per ultimo, vorrei aggiungere che la Cancellieri non ha questa personalità e iniziativa di atti coraggiosi.Per quanto rigurda la Magistratura Italiana ci vvogliono persone o persona coraggiose , determinate e consapevoli dei facili gravi rischi.

Guido_

Lun, 27/01/2014 - 12:17

@gian paolo cardelli, ma mi faccia il favore, quella "metà degli alleati" non ebbe problemi a votare depenalizzazioni, prescrizioni brevi ed altre leggi ad personam... Non si rende conto che non riesce a scriverne una giusta? E guardi che tante persone glielo fanno notare in continuazione...

ciannosecco

Lun, 27/01/2014 - 12:28

"gzorzi"Egregio,mi piacerebbe conoscere la sua opinione sulla Magistratura nostrana.Saluti.

angelomaria

Lun, 27/01/2014 - 12:53

quale giustizia scusate?

glasnost

Lun, 27/01/2014 - 12:53

Buona giornata a tutti. Se la semantica non è solo un'opinione, diventa necessario cambiare il nome alla sedicente GIUSTIZIA. Altrimenti si perde il senso del valore delle parole e magari qualcuno comincia a chiamare automobile un albero...

tzilighelta

Lun, 27/01/2014 - 13:04

La faccia assurda della giustizia è la cancellieri, anzi di più lei rappresenta il male oscuro italiano, e cioè corruzione liberalizzata! Assieme ad Alphano (caso Shalabayeva) e la Di Girolamo (summit tra faccendieri nel salotto di casa)un governo marcio e putrefatto e voi del Giornale gli tenete bordone!

denteavvelenato

Lun, 27/01/2014 - 13:05

Guido_ Concordo in tutto, e aggiungo che qualcuno ha tutto l' interesse, a far si che la giustizia abbia tempi biblici.

Il giusto

Lun, 27/01/2014 - 13:18

Certo se Napolitano concedesse la grazia eterna al pregiudicato il problema giustizia non esisterebbe...

albertzanna

Lun, 27/01/2014 - 13:22

PER IL GATTO NERO - Non dubito che se Agrippina commenterà questo articolo dedicato alla Cancellieri, sarà il solito pastone di luoghi comuni e di aria fritta, tipica dei difensori d'ufficio della sacralità della sinistra. E non c'è alcun dubbio, a mio parere, che questo governo farà un bel falò delle documentazioni che il Giornale presenterà alla debordante ministra, governo Letta, rimasuglio di un pastrocchio preteso da Napolitano, la scorsa primavera, per sbloccare l'impasse creata da Bersani quando voleva imporre la sua elezione al soglio di Palazzo Ghigi, secondo la nota prassi di un governo all'anno eredità del compromesso storico che consentiva ad autentici incapaci di diventare presidenti del consiglio e ministri, cosi ponendo le basi per ricchissime prebende e pensioni anticipate. E sicuramente Berlusconi verrà tirato in ballo, buono per qualsiasi scusante che i comunisti solitamente inventano per scaricare su chi i loro giudici poi incolperanno e condanneranno per insabbiare le incapacità congenite nella ideologia di nonno Lenin e papà Stalin. Albertzanna

albertzanna

Lun, 27/01/2014 - 13:24

PER GUIDO . e chissà perché le tante persone che fanno notare a Cardelli, sono tutte dei sinistri inutili e mononeuronici come lei

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Lun, 27/01/2014 - 13:31

Primo passo dovrebbe essere quello di una radicale pulizia tra i magistrati cominciando dal ritiro coatto dall'attività di tutti quei giudici, PM e altri membri del settore che hanno compiuto il 67mo anno di età in linea con i paesi più avanzati dell'UE. A seguito di questa prima, urgente riforma dovrebbero seguire una serie di altre partendo forse dalla tanto acclamata separazione delle carriere, imposizione di adeguate penalità per i giudici che per negligenza o leggerezza commettono seri errori di giudizio così come vengono applicate a tutti gli altri professionisti.

glasnost

Lun, 27/01/2014 - 13:52

In aggiunta a quanto ho scritto sopra,dico che è necessario anche togliere dai tribunali la scritta "la legge è uguale per tutti". Non lo è. Io aspetto giustizia da 9 anni (nove) dato che non mi chiamo Berlusconi, mentre per il suddetto ci si riunisce anche in periodo feriale. Allora la legge è = x tutti???????

silvano45

Lun, 27/01/2014 - 13:56

questi signori in ermellino pieni di privilegi molto arroganti nei confronti del popolo dovrebbero invece che incensarsi aprendo in pompa magna anno giudiziario dedicare la giornata a lavorare cosa che a questi signori risulta ultimamente difficile visto che passano molto più tempo in televisione sui giornali o impegnati in compiti se pur leciti diversi da quello che dovrebbero fare forse s se leggessero le email sulla malagiustizia riuscirebbero anche a vergognarsi di quanto arrogante e becera sia la giustizia in italia

papik40

Lun, 27/01/2014 - 13:59

Per i ritardi della giustizia lo stato ha già accumulato €340 milioni senza considerare che: 1) prima della legge Pinto ci si poteva rivolgere alla Corte dei Diritti dell'Uomo che arrivava a sentenza in tempi sempre più lunghi ma il ricorso era costo ZERO e la sentenza veniva liquidata in circa 6 mesi! 2) Adesso ci vogliono sempre molti anni per avere la sentenza ma il ricorso deve avvenire tramite Avvocato con costi variabili 3)molto spesso, quando il ricorso è fatto da una persona giuridica il ricorso viene respinto con l'affermazione che la persona giuridica non ha diritto a rimborsi in barba alle numerosde sentenze della cassazione 3) obbligandoci a ricorrere in cassazione con ulteriori costi e maggiori tempi 4) alla fine arriva la sentenza ma il rimborso arriva a babbo morto. Sembra che abbiano finito di pagare le sentenze emesse nel 2008!!!!!

disaccordo

Lun, 27/01/2014 - 15:02

Portate anche il caso di ruby, i giudici le hanno falsificato i documenti per farla diventare minorenne a sua insaputa!

glasnost

Lun, 27/01/2014 - 15:42

Caro disaccordo, penso proprio che tu abbia ragione. Visto quello che accade normalmente nei tribunali italiani.

Guido_

Lun, 27/01/2014 - 16:48

@albertzanna, ecco... ha dimostrato di esser bravo a insultare, ma non ho capito qual è la sua obiezione a quanto detto da me...

Guido_

Lun, 27/01/2014 - 16:51

@Disaccordo, non solo questo: le hanno pure affibbiato un falso passaporto marocchino quando tutti sapevano benissimo che era un'egiziana nipote di Mubarak.

Ritratto di scappato

scappato

Lun, 27/01/2014 - 17:33

La prima cosa che la Cancellieri può fare per la giustizia e' dimettersi.

Ritratto di Balamata

Balamata

Lun, 27/01/2014 - 18:07

VERGOGNA!

albertzanna

Lun, 27/01/2014 - 18:51

PER GUIDO - Scusi l'ardire, ma lei pensa che in quanto ha scritto, o ha scritto il suo simile Disaccordo, una persona dotata di un minimo di intelligenza debba intervenire anche argomentando con obiezioni. Siate modesti, i vostri commenti sono presi pari pari dal manuale del "perfetto commentatore" edito dalla tipografia del PCI/PD. Opporre delle mie obiezioni significherebbe abbassarmi al vostro livello, mentre io sono abituato a crescere, facendo lezione di ciò che la vita mi ha insegnato circa il mondo intellettuale della sinistra. O suvvia!!....... AZ

Ritratto di enzo33

enzo33

Lun, 27/01/2014 - 18:55

"Magistratura malata 5" Egregio direttore, questo è il quinto anno che reitero questo titolo, in breve i fatti: Tribunale di Napoli, Gennaio 2009, il magistrato di turno apre il fascicolo e scorgendo una ricevuta, sbotta vicino al mio legale: Ma cos'è questa ricevuta,quà non si capisce niente, richiude il fascicolo e fa' un rinvio di un anno, poi un'altro anno, poi un'altro ancora, fino a scoprire che a Napoli per ogni rinvio vi era una tariffa che andava dai nille ai tremila euro, con decine di P.M.indagati per corruzione, quanti gli arrestati?...

Ritratto di enzo33

enzo33

Lun, 27/01/2014 - 19:00

Ieri ho rivisto in T.V. "Il ladro" un film di Hitckoch (grafia fonetica)obbligherei tutti i magistrati italiani a vederlo.

Ritratto di enzo33

enzo33

Lun, 27/01/2014 - 19:00

Ieri ho rivisto in T.V. "Il ladro" un film di Hitckoch (grafia fonetica)obbligherei tutti i magistrati italiani a vederlo.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 28/01/2014 - 07:14

gent. Luca Fazzo , ma non è vero che la Giustizia Italiana è lenta. No davvero se consideriamo con quanta velocità si è arrivati a incriminare e giudicare Berlusconi -magari sulla base di fatti "farlocchi" come la minore età della Ruby marocchina. Anzi già si sta imbastendo il processo RUBY-ter.....E tu vuoi dire che i giudici non lavorano più che alacremente? No davvero la Giustizia nel Bel Paese non è lenta, ...proprio no....semmai non è giusta!

angelomaria

Gio, 30/01/2014 - 14:32

mission impossibol ITALY!!!

angelomaria

Gio, 30/01/2014 - 14:38

un certo guido dev'essere un'immigrato per non sapere xhe il caroSILVIO BERLUSCONI E@IN QUELLA SITUZIONE PROPRIO PERCHE UNICO CHE HA CERCATO DI CAMBIARLA E COSA SE'RITRVOTO LAPERSECUZIONE PIU'GROSSA MAI VISTA IN MONDO CIVILE CERTA GENTE CHE PARLA SENZA LA MINIMA CONOSCENZA DELLA NOSTRA RECENTE STORIA RIPETO O IMMIGRATO O EVASO DAL COTOLENGO!!!

angelomaria

Gio, 30/01/2014 - 14:43

parlate pure la CANCELLIERI HA PIU!!PALLE SCUSATE DI TUTTI VOI CAFONI MESSI INSIEME!!!

a.zoin

Ven, 31/01/2014 - 11:32

La MALAGIUSTIZZIA è un CRIMINE verso la POPOLAZIONE e la STABILITÀ DEL PAESE, una CASTÀ con TENDENZE-MAFIOSE, che con il loro FAVORITISMO causano molti danni a cittadini ONESTI !!! La Cancellieri ne è responsabile. Che paghi i suoi MALFATTI.