Non fate nulla, è meglio

Letta chi? C'è un fantasma che si aggira per l'Italia e che combina pasticci ogni volta che si muove

Letta chi? C'è un fantasma che si aggira per l'Italia e che combina pasticci ogni volta che si muove. È il destino di un governo di cui più nessuno vuole assumersi la paternità. Non è di Renzi, non è di Berlusconi, non è di Grillo e ormai perfino Napolitano pensa di diseredarlo. È morto, ma continua a esistere. È l'eredità dei tecnici di Monti, solo con un tocco surreale. Pensate solo ai tre colpi migliori: il decreto Salva-Roma, il gioco delle tre carte su Imu, Tares e Tasi e poi il capolavoro assoluto sugli stipendi degli insegnanti, con un premier che sconfessa il proprio ministro dell'Economia. Avesse veramente le palle, anche non d'acciaio, Enrico Letta si sarebbe dimesso lui. Invece gli unici a farlo sono stati la Idem e Fassina che non contano nulla. Rocambolesco. Un genio della comicità malinconica. Peccato che a pagare il biglietto di questo spettacolo di arte varia siano gli italiani. E il conto diventa sempre più salato.
La domanda a questo punto è: come far calare il sipario? Questa maggioranza tanto cara al Colle si regge sul principio della debolezza. È un governo fragile, ma per paradosso non è facile abbatterlo. Non è facile per Renzi, Dottor Jekyll e Mr Hyde della politica: leader della maggioranza e leader di un governo ombra, non può essere lui a staccare la spina ma allo stesso tempo fa consultazioni politiche alternative a quelle del premier.
Poi c'è il ruolo degli alfaniani. Il governo si tiene in piedi con i numeri di un partito appena nato, che non ha mai avuto un battesimo elettorale e con un peso di poltrone sovradimensionato rispetto alla sua reale rappresentanza. È chiaro che si tratta di un trucco aritmetico. Il risultato è che questo governo in bilico può solo tirare a campare. Ma non può fare politica né tantomeno riforme. Non ha la forza per portare l'Italia fuori dalla crisi e neppure per guardare al futuro. È un governo che sta lì a occupare il tempo. Non ha un progetto. Non ha una vera maggioranza politica. Va avanti per compromessi, con idee contrastanti, che spesso provocano, appunto, pasticci. E dopo il pasticcio comincia il balletto dello scaricabarile. Come sugli insegnanti. A questo punto l'unica speranza è che questo governo stia fermo, soprattutto perché ogni volta che si muove fa danni.

Commenti

piertrim

Gio, 09/01/2014 - 10:02

Cialente l'abbiamo sentito, mancano ora le dichiarazioni della Pezzopane.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 09/01/2014 - 11:46

Ore11.33 sull'articolo manca la firma.Scommetto e' di sallusti.Il titolo dice che la sinistra ruba sui terremotati,nell'articolo non v'e' traccia.Forse un refuso della redazione,capita.Sulla pappardella ormai noiosa,petulante e svaporata del direttore(ci riscommetto)dico solo che si puo' giustamente chiedere ogni ora di andare al voto per rieleggere 1000 deputati in due camere uguali,pero' bisogna poi avere il coraggio di dire che per voi politicanti e giornalisti al soldo dei politicanti e' piu' importante una bella campagna elettorale con comparsate tv,aumento delle vendite(forse),riproposzione di tutte le promesse ormai mandate giu' a memoria,piuttosto che non un cambiamento pre-elezioni che permetta da subito di scegliere un governo,di eleggerne e retribuirne solo la meta',di avere una sola camera deliberante.Siete del partito del resta tutto uguale e nulla cambi.Del resto vi conviene,sapete solo ripetere le stesse fregnacce da lustri,se dovesse cambiarevil vento sareste spazzati via.

Giorgio1952

Gio, 09/01/2014 - 12:15

Ma come Sallusti ieri pontificava su quelli che commentano sui blog insultando nell'anonimato, perché non hanno il coraggio di firmare con il proprio nome e adesso mi fa un articolo "Redazione", ma chi lo ha scritto?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 09/01/2014 - 15:59

no, una cosa la possono fare e non gliene impediranno: dimettersi!!

Duka

Gio, 09/01/2014 - 16:02

@LETTA: Si prepara per l'ennesimo viaggio INUTILE come i precedenti ma" di stato". Bene l'augurio di 9 italiani su 10 è che si trovi tanto bene da NON ritornare.

Cacciari_forpre...

Gio, 09/01/2014 - 16:10

Tramontano scrive....è l'eredita dei tecnici di Monti...dimenticandosi di scrivere che quel governo era sostenuto e votato anche da un certo silvio Berlusconi...lo stesso che dopo aver staccato la spina a Monti...gli ha offerto la guida del suo partito...salvo poi, all'ennesimo rifiuto, impallinarlo ipocritamente in campagna elettorale....guarda caso lo stesso giochino ora fatto con Letta...visto che le larghe intese non hanno prodotto l'immunità agognata..sigh!

linoalo1

Gio, 09/01/2014 - 16:23

Letta + i Nuovi Comunisti Democratici(NCD),fanno quello che vogliono!Tanto hanno l'appoggio di Delirio Tremens Napolitano!E tutti stanno a guardare,invece di fare cadere questo Governo di Cialtroni!Lino.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 09/01/2014 - 16:32

Insomma dall'articolo si capisce che Letta è uguale ad un certo Silvio, quando si muove, o non si muove fa danni.

Ritratto di semovente

semovente

Gio, 09/01/2014 - 16:35

CHE PAESE DI METAFORE, MESSAINSCENA, MERENDE, MER.. E' QUELLO CHE VOLEVO DIRE.

Silvio B Parodi

Gio, 09/01/2014 - 16:43

Lo ha scritto Salvatore Tramontano.

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 09/01/2014 - 16:57

Un Re Mida al contrario tutto quel che tocca diventa merd@. Secondo solo all'ineguagliabile Professoooooooooooooooooor Monti. Ma ha ancora un poco di tempo per eguagliarlo .........

Duka

Gio, 09/01/2014 - 17:04

LA DIGNITA' è un optional?? Un governo pasticcione NON eletto ma imposto. Un esecutivo incapace, inconcludente, confusionario, abulico, amante dei viaggi inutili ma sempre molto costosi. Se avesse un minimo di dignità personale si sarebbe già dimesso.

Romolo48

Gio, 09/01/2014 - 17:22

A tutti i sinistri …. guardate che ora Silvio non c'è più, non conta più, non ha nessuna influenza sul governo. Potete pure continuare a guardare indietro e divertirvi ad attribuire a lui tutte le colpe; la sostanza non cambia: il presente è tutto vostro, il governo è tutto di sinistra, i pasticci e le tasse sono tutte del vostro governo.

@ollel63

Gio, 09/01/2014 - 17:23

No, fate qualcosa: andatevene a casa subito.

giolio

Gio, 09/01/2014 - 17:30

italiani gridiamo.. gridiamo.... GRIDIAMO!!!!!!!!! Ma ipolitici non ci ascoltano per niente perchè non anno paura del popolo come dire cane chè abbaia non morde

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 09/01/2014 - 17:35

CARA AGRIPPINA MI CONSENTA A parte il fatto che l'articolo porta la firma di Salvatore Tramontano, ma non è su questo che volevo farLa riflettere, quanto sul punto dove Lei scrive "si può giustamente chiedere di andare al voto per rieleggere 1000 deputati in due camere uguali" ecco qui viene il punto. Non più tardi di due mesi fa Lei ha sbrigativamente liquidato la DEVOLUTION menzionata in un mio postato,come IRRICEVIBILE!!Guarda caso ORA però che a voler le stesse cose (che Noi avevamo fatto e che LORO hanno DISFATO) è il REENZIII, bisogna farle, bisogna ridurre il numero dei deputati e fare il senato federale!!!! Ma VA allora NOI NON eravamo poi così SCEMIII !!!! Nel frattempo sono passati circa 8 anni durante i quali si è continuato a spendere il DOPPIO di quello che si sarebbe potuto spendere alla faccia degli Italiani che PAGANOOO !!!! Ridurre del 50% i Deputati, vuol dire ridurre del 50% anche il personale della camera, così come vuol dire NON essere piu costretti ad affittare quei palazzi d'oro per metterci gli uffici dei deputati medesimi, di cui si sta ancora decidendo come fare a NON rinnovareil contratto. Fare il Senato Federale vuol dire ridurre NON solo dei 2/3 i Senatori, ma anche qui il personale del senato con gli annessi e connessi. Quanti soldi avremmo risparmiato da allora ad oggi??? Ma dato che NON piaceva a quelli come Lei la DEVOLUTION è stata BRUCIATA COME NEVE AL SOLE e con essa si sono BRUCIATI un po di MILIARDI degli Italiani. EVVIVA !!!!! Saludos

unosolo

Gio, 09/01/2014 - 17:42

il persistere a mantenere in piedi questi pseudo salvatori della economia ITALIANA poteva avvenire solo da noi , in altri paesi li avrebbero presi a pedate , il debito continua la sua salita , il personale nella PA aumenta continuamente , le spese per mantenere in piedi questo governo e tutto l'apparato ci costa più di due finanziarie vecchio stile , ogni personaggio , comprese le cariche più alte dello Stato , spendono a rotta di collo , nessuno ha la coscienza di dire o di pensare che è sbagliato sprecare soldi in cambi di look o ammodernamenti dei locali , o fioriere , o spolverare libri quando ci sono ditte pagate per mantenere la limpidezza dei saloni , mantenere in piedi la mangiatoia dove al loro consumo noi mettiamo il resto dei soldi , insomma quando arrivano a certi livelli se ne fregano del pensionato o dell'esodato per non parlare dei disoccupati , il peggiore governo di tutti i tempi , nessuno sa perche applica tasse e neanche tra di loro si parlano. e noi paghiamo per un capriccio del capo , che fine , perdiamo centinaia di aziende e migliaia di negozi e ancora milioni di posti lavoro, di conseguenza agli aumenti tra IVA , alcolici accise e rendimenti lo Stato perde miliardi di entrate e si riempie il granaio con le tasse su noi lavoratori , tasse e benessere i due estremi non esiste una via di mezzo.

moshe

Gio, 09/01/2014 - 17:53

C'è un fantasma che si aggira per l'Italia e che combina pasticci ogni volta che si muove ..... ..... ..... re giorgio partorì due ratti; lui è il secondo.

moshe

Gio, 09/01/2014 - 17:55

re giorgio ha messo tutto il suo impegno per far cadere Berlusconi e sta mettendo tutto il suo impegno per mantenere in piedi questa accozzaglia invereconda di governo.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 09/01/2014 - 17:56

Ricordo il titolo di un vecchio film degli anni ’50: “Ha ballato una sola estate”. Lo ha fatto pure Letta, ma poi gli Italiani hanno cominciato a capire che non ballava bene. Non andrà lontano, anche perché ha trovato sulla sua strada un certo Renzi, per lui un macigno insuperabile, peggiore di un incendio.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 09/01/2014 - 18:01

La cosa più deprimente è vedere quel poltronista traditore di alfano e i suoi che continuano a sostenere letta e i suoi complici! Ma riescono a guardarsi allo specchio, la mattina? Non si vergognano?

Nickulow

Gio, 09/01/2014 - 18:03

Giusto...pdl e pdmenoelle...limitatevi a rubare finchè potete ma NON FATE NULLA per carità di Dio !

bruna.amorosi

Gio, 09/01/2014 - 18:41

a quanto pare a te carissima AGRIPPINA questo governo del fare tanto troppo direi ahaah ti stà bene perchè stai sempre a criticare quello che scrivono i giornalisti di destra ma strano zitta su le fregnacce che scrivono su REPUBBLICHELLA E FATTO è appurato che quei giornalisti non scrivono per il loro padrone .ma siccome da come scrivi tu saresti una gran politica liberale di vecchio stampo fascista perchè non ti canditi? forse starebbero bene gli italiani data la tua intransigenza ed onestà .pensaci .nel fratempo facci sapere qualcosa che di buono ha fatto oppure sta facendo questo governo tanto efficente .

Klotz1960

Gio, 09/01/2014 - 18:44

Si sta rivelando una autentica nullita', dedita a sotterfugi di ogni genere, come le tasse nascoste che saltano fuori all'ultimo momento, degne di un Paese del Centro America. Sta cercando di tirare dritto per poi farsi nominare Commissario UE.

DIAPASON

Gio, 09/01/2014 - 18:49

Governate la scimmia e non toccate niente per favore.

LEONEGJ

Gio, 09/01/2014 - 18:58

L'ITALIA E' UN PAESE DEMOCRATICO? LE PRIME QUATTRO CARICHE DELLO STATO CON NEPPURE UN VOTO DAGLI ITALIANI!!!

angelomaria

Gio, 09/01/2014 - 19:00

altro che uno poi chiamateli come volete per me hanno distrutto l'italia e no vuole andarsene che lavergogna sua di un presidente doppiafaccia ipocrita e kompany no vi laxci mai traditori della patria ecco cosa siete e con tanto di morti a carico!!VERMI SCHIFOSI

cicero08

Gio, 09/01/2014 - 19:00

Anche a Tremonti, prima che proponesse il varo del 2008 n. 185, era stato dato lo stesso consiglio. Invano, pero', visto che grazie aquel decreto Scarpellini ha potuto rrivalutare gli immobili delle sue società. Anche le altre società per la verita' ma per qualcuno e' stata l'origine di una massa di guai anche per il sistema bancario.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 09/01/2014 - 19:04

per dimettersi bisogna avere dignita'....questo governo ne e' sprovvisto.

Alberto Maria B.

Ven, 10/01/2014 - 18:29

Sappiamo tutti quale area di pensiero rappresenti la testata sulla quale siamo. Mi domando cosa vogliano quei commentatori che sono sicuramente più adatti ad incensare i giornalisti di Repubblica e del Fatto. Se un posto non mi piace, non ci vado. Punto.