E Draghi convoca tutti i banchieri centrali

Vertice per far fronte a eventuali emergenze sui mercati: "Gli elettori vogliono risposte"

Roma - «Gli elettori in tutta Europa si sono chiaramente allontanati, vogliono risposte». Il presidente della Bce, Mario Draghi, a urne ancora aperte in Italia, ha dato la prima risposta ai segnali provenienti dai seggi del Vecchio Continente. L'Unione, così com'è stata fino a ieri non funziona e bisogna cambiare passo. «Gradualmente, molto gradualmente, stiamo uscendo dalla crisi», ha ribadito con molta enfasi ricordando che «solo la sostenibilità della crescita ci farà andare avanti nell'integrazione, che è garanzia per la pace».
Insomma, nel Forum organizzato a Lisbona (per tamponare eventuali ricadute negative sui mercati) Mario Draghi ha confermato di meritare l'appellativo di «Caesar» tributatogli dal tedesco Handelsblatt che lo ha incoronato vero presidente dell'Europa in quanto unico vero protagonista della difesa della moneta unica. E in questa battaglia Draghi non è solo: il direttore dell'Fmi, la francese Christine Lagarde, pur non pigiando sull'acceleratore, ha auspicato un cambiamento. «La crisi ci ha ricordato che la stabilità dei prezzi non è sempre sufficiente ad assicurare la stabilità della produzione», ha dichiarato. La psicosi anti-inflazione della Germania di Angela Merkel non è condizione necessaria e sufficiente per impostare la politica monetaria.
La reale portata del test elettorale, però, si comprenderà solo questa mattina con il responso delle Borse. Il partito euroscettico, nonostante i successi del Front National, di Syriza e del Movimento 5 Stelle (oltre all'ottimo risultato di Farage in Gran Bretagna che però non è in Eurozona), non ha la maggioranza del Parlamento europeo. Ma l'Unione dovrà necessariamente cambiare passo. In fondo che cos'è la kermesse portoghese della Bce una sorta di «antipasto» - riservato ai palati fini - della riunione del Consiglio direttivo dell'Eurotower del 5 giugno prossimo? In quell'occasione dovrebbero essere annunciate misure straordinarie: un nuovo taglio dei tassi (possibile anche l'applicazione di un tasso negativo sui depositi presso la Banca centrale) e l'avvio di una politica di quantitative easing, cioè l'acquisto da parte di Francoforte di prestiti bancari e titoli di Stato.
Per ora sono solo ipotesi, ma i mercati ci credono anche se per questa mattina è prevedibile un andamento incerto. «È uno stimolo in più a mutare le politiche sbagliate che sono state dettate dalla Germania», commenta Mario Spreafico, direttore investimenti di Schroders, aggiungendo che «Draghi si è molto esposto aumentando così le aspettative di un intervento deciso il 5 giugno e, quindi, il rischio è che ci possa essere una delusione». Di sicuro, conclude, «qualcosa dovrà fare per ridurre le asimmetrie tra una Germania sola beneficiaria della moneta unica e i Paesi del Sud Europa che, tra l'altro, soffrono un euro troppo sopravvalutato».
Sulla stessa lunghezza d'onda anche Gianluca Verzelli, vicedirettore centrale di Banca Akros. «Fare previsioni - sottolinea - è difficile ma di sicuro c'è spazio per un'ulteriore correzione dei nostri titoli di Stato con un aumento dello spread tra i Btp e i Bund tedeschi». L'Italia, infatti, soffre sia uno scenario nel quale non si vedono segnali di crescita sia il fattore destabilizzante inoculato dall'avanzata del Movimento 5 Stelle. «Siamo sempre osservati speciali perché non abbiamo intrapreso un vero percorso di riforma», conclude.

Commenti

notizie12345

Mer, 28/05/2014 - 13:38

l'Europa è composta di attività produttive di piccole e medie dimensioni.//////////////////////////////////////////////// DRAGHI L'UNICA STRADA POSSIBILE E' L'ACCORPAMENTO DELLE BANCHE ESISTENTI NEI 28 STATI CHE COMPONGONO L'EURO E QUINDI L'EUROPA (IN UN CENTINAIO CIRCA) E FINANZIARLE STAMPANDO EURO .POI OBBLIGARE LE BANCHE FINANZIATE A REDIGERE UN RAPPORTO OBBLIGATORIO SUL FINANZIAMENTO DA ELARGIRE, ALLA CONOSCENZA DELLA BCE. VALUTERETE VOI ,ORGANIZZANDOVI,I FINANZIAMENTI DA EMETTERE E QUALI NO. E' UN'IDEA BUTTATA LI'. GRAZIE

Agev

Mer, 28/05/2014 - 16:13

notizie12345 .. La Sua è un ottima idea .. Come ce ne sono di ottime per trasformare la realtà in un attimo .. E' una Legge cosmica .. Vale anche sul nostro meraviglioso pianeta chiamato Terra .. Purtroppo Draghi .. Si proprio Draghi .. Non è li per questo .. Vale a dire .. Per affermare la vita vivente e trasmutare la realtà in un attimo .. Vale a dire creare ricchezza infinita .. Dicevo è li per creare l'effetto opposto .. questa è la sua mansione .. Che ne sia più o meno consapevole .. pertanto è fiato sprecato . Gaetano

Agev

Mer, 28/05/2014 - 16:36

Chiedo .. Perché non passate i miei commenti .. Pensate che siano delle sciocchezze .. Temo che Voi non vediate la realtà/mondo Al Di La devo vostro naso . Gaetano

Ritratto di Aulin

Aulin

Gio, 29/05/2014 - 13:34

Cominciano a temere l'onda euroscettica. Troppo tardi, dovevate pensarci anni fa. Ora l'unica soluzione sarà uscire dall'euro, lasciando i tedeschi da soli, così l'euro si rivaluterà in modo stellare e distruggerà l'export tedesco.

Agev

Dom, 01/06/2014 - 15:13

Questo Draghi .. Questo buono a nulla ed incapace .. E' da incriminare per crimini verso L'uomo e l'umanità perché consapevole di ciò che sta facendo/attuando . Gaetano

linoalo1

Dom, 01/06/2014 - 17:30

Speriamo solo che,questo Inutile Draghi,esca presto di scena!Lino.

Amelia Tersigni

Lun, 02/06/2014 - 07:52

Premetto che non capisco nulla di "Grande Finanza". Ma i tanti piccoli risparmiatori ( che poi uniti diventano grandi) che hanno acquistato BOT, ovvero hanno avuto fiducia nello STATO e gli hanno fatto un prestito, ora si trovano a pagare una tassa del 2 per mille sul capitale, ad avere un interesse allo zero virgola tre (poco più o poco meno) e per "fortuna" ( e avrei voluto vedere con quale faccia tosta) la tassa sugli interessi non è stata portata dal 12,50 al 26%... ebbene se di colpo domani mattina questi risparmiatori chiedessero allo STATO la restituzione del loro denaro, questo andrebbe in fallimento nel giro di qualche ora !!. Forse uscire dall'Euro sarebbe il danno minore !?!?.