E intanto vanno a ruba i biglietti a tariffa ridotta

Nel pieno dell'esodo estivo gli italiani che partono per le vacanze si stanno lanciando all'inseguimento delle offerte low cost e con il costo della benzina alle stelle sono in tanti a preferire il treno andando in cerca della tariffa migliore. Dal 10 giugno si è aperta la caccia ai biglietti in promozione di Trenitalia, che con una riduzione sostanziale dei prezzi, fanno gola a molti.
Ma quanti sono i biglietti in offerta? I dati parlano di un milione di biglietti in promozione al mese, di cui 750mila su Frecciarossa, Frecciabianca e Frecciargento. In altre parole si tratta di 42 Frecce al giorno interamente low cost. I biglietti come era prevedibile stanno andando a ruba e muoversi in tempo è fondamentale, specialmente per i giorni e le tratte più frequentate. «L'iniziativa ha avuto grande successo, finora sono stati venduti quasi 2 milioni di biglietti in promozione» conferma Gianfranco Battisti, direttore divisione passeggeri dell'alta velocità Trenitalia. Trovare le offerte in effetti non è impresa facile, più ci si attarda nell'acquisto meno probabilità ci sono di trovarne, anche se in via teorica si può godere dello sconto comprando il biglietto anche pochi minuti prima della partenza. Da giugno infatti Trenitalia ha deciso di eliminare il vincolo che prevedeva l'acquisto con anticipo per i biglietti in promozione. «A volte - spiega Battisti - se ne trovano anche all'ultimo minuto».
Le tariffe in promozione sono l'Economy che prevede uno sconto fino al 50% e la Supereconomy, che con la promessa di un risparmio anche del 90%, permette di viaggiare da Roma a Milano spendendo un minimo di 9 euro. Se proprio va male, con la Supereconomy si possono spendere 39 euro, un prezzo comunque allettante rispetto agli 86 del prezzo pieno.
E a proposito di tariffe estive tra quelle che hanno riscontrato il maggior successo c'è la promozione «Bimbi Gratis» rivolta ai gruppi familiari in cui sia presente almeno un bambino fino a 12 anni. L'offerta consente ai bambini di viaggiare gratis, mentre gli altri componenti del gruppo pagano il prezzo Base previsto per il servizio utilizzato. «Dal 10 giugno - racconta Battisti - sono già stati dati 100mila biglietti, e visto il successo abbiamo deciso di prorogare l'offerta fino a fine agosto».
Comunque il treno resta una delle modalità di trasporto preferite dagli italiani, soprattutto in un periodo di congiuntura come questo. Le stime di Ferrovie Italiane per questi mesi confermano il trend degli ultimi anni e parlano di numeri in crescita per l'estate 2012: a fine stagione saranno circa 21 milioni i viaggiatori che avranno scelto il treno per raggiungere le mete di villeggiatura.
A questi si aggiungeranno altri milioni di passeggeri che viaggeranno sui convogli del trasporto regionale per raggiungere le località di vacanza. A conti fatti, a fine stagione, avrà scelto il treno il 3% in più di vacanzieri rispetto all'estate dello scorso anno.
E già da questo finesettimana per il primo esodo estivo, sono attesi in stazione oltre 1 milione di viaggiatori.