E «Repubblica» incolpa il Cav

Tanto per cambiare, secondo Repubblica pure la movida milanese è colpa di Silvio Berlusconi. Così a leggere la risposta di Piero Colaprico a un lettore che si lamentava del fatto che è stato costretto a cambiare casa per colpa del comportamento del proprietario di un locale, aperto qualche anno fa proprio sotto casa sua, che si è rifiutato di insonorizzare e dove si fa musica dal vivo fino alle ore piccole. Quest'uomo non poteva dormire, ha dovuto abbandonare la sua casa e trasferirsi altrove in affitto. Ed ecco la ricetta di Colaprico per risolvere il problema: «...se andiamo a votare prossimamente, che Silvio Berlusconi non ha cambiato nulla nell'ultimo ventennio. Uno come il leader Pdl, che è riuscito a far votare mezzo Parlamento sulla balla della nipote di Mubarak, poteva lavorare un po' di più per casi come questi». È il teorema Colaprico, bellezza.