E "Repubblica" mette online i finti exit poll: proteste dai partiti

Bufera per i finti exit poll pubblicati dal quotidiano di Ezio Mauro prima delle 23

La schermata con cui La Repubblica ha condiviso i finti exit poll prima della chiusura dei seggi

Clamoroso errore de La Repubblica a pochi minuti dalla chiusura delle urne. Poco prima delle 23 infatti, il quotidiano di Ezio Mauro ha pubblicato per errore finti risultati elettorali, a quanto pare durante un test per la schermata degli exit poll.

Immediate le scuse da parte della redazione, che però non sono valse a placare le polemiche. Le varie forze politiche infatti, con il M5S in testa, hanno reagito attaccando duramente il quotidiano romano: "Non so se la notizia degli exit poll pubblicati da Repubblica, a urne aperte, sia vera - twitta Paolo Becchi, il filosofo del diritto da molti considerato il principale ideologo del Movimento - Nel qual caso si tratterebbe di un fatto gravissimo".

A rincarare la dose arriva il commento della deputata pentastellata Giulia de Vito: "Credevo che il candidato piddino che si inventa tresca con una deputata M5S fosse il massimo. Non avevo visto questo". "Chissà domani su Repubblica cosa scriveranno - rincara la dose in un altro tweet - Mi aspetto Scalfari che ci accusa di aver hackerato il sito e pubblicato exit poll finti", chiude irritata la de Vito in un altro tweet.

Reazioni indignate sono giunte però anche da Fratelli d'Italia, dove si è fatto sentire Guido Crosetto: "È uno scherzo? È gravissimo, anche perchè ci sono già le proiezioni con 30% delle 24. Come è possibile?".

Da La Repubblica è arrivato un tweet di scuse: "In linea per errore - spiega su Twitter la testata - pagina prova di @repubblicait con exit-poll e numeri finti. Pagina cancellata dopo 5 minuti, ce ne scusiamo con utenti".