E Vianello scopre al seggio di essere morto a sua insaputa

Va a votare per il ballottaggio a Roma ma «è deceduto». Evidentemente a sua insaputa. È il direttore di Raitre Andrea Vianello (nella foto) a raccontare l'episodio su Twitter spiegando che dopo lo sgomento iniziale il presidente di seggio ha permesso al giornalista di votare regolarmente. E sul social network Vianello ha anche postato la foto del registro elettorale che certificava il suo decesso («Ecco la prova che sono morto»), per poi ringraziare il presidente di seggio che lo «resuscitato, incassare col sorriso alcuni messaggi di condoglianza e sentenziare: «A queste elezioni amministrative è prevista un'altissima percentuale di estinzione». Una risata vi seppellirà.