Ecco il «beau geste» di Fitto: rinunciare alla prescrizione

«Ritengo doveroso rinunciare alla prescrizione per avere un giudizio compiuto nel merito»: lo ha detto in aula l'ex ministro Pdl per gli Affari regionali, Raffaele Fitto (nella foto) al termine del processo di Bari in cui è accusato con altre cinque persone di concorso in turbativa d'asta nel 2004-2006 quando era presidente della Puglia. Il pm ha chiesto il proscioglimento per prescrizione, ma l'ex ministro vuole la pronuncia nel merito «dopo aver seguito tutto il dibattimento fin dalla prima udienza – ha dichiarato – e aver ascoltato le conclusioni del pm». Un mese fa Fitto era stato assolto sempre a Bari al termine di un altro processo con rito abbreviato.