Ecco l'integrazione di Letta: in un anno triplicati gli sbarchi

In un panorama di conti che non tornano, c'è un numero che continua a crescere in Italia. È quello degli sbarchi di clandestini sulle nostre coste, che nel 2013 si sono susseguiti a ritmi sempre più preoccupanti, facendo segnare addirittura un incremento di oltre il 300%. Nel 2012 gli sbarchi erano stati 13mila; nel 2013, anno di grazia del governo Letta-Kyenge, sono stati quasi 43mila. Intanto le casse piangono: in sette anni abbiamo speso un miliardo e 300 milioni di euro per il contrasto all'immigrazione clandestina. L'Europa ha contribuito con soli 280 milioni. Bell'affare.

a pagina 5

Fausto Biloslavo