Ecco il piano segreto di Passera scritto per Napolitano e Monti

Il banchiere scrisse il documento per il capo dello Stato alcuni mesi prima della nascita del governo Monti

Il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera in Senato

Estate 2011. A tramare contro l'allora premier Silvio Berlusconi non ci sono soltanto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e Mario Monti. In campo è già sceso anche Corrado Passera, poi premiato con un posto al ministero dello Sviluppo economico. Si dà subito un gran da fare per preparare, nel giro di un paio di settimane, "un piano di rilancio del Paese, con riforme per rilanciare l'economia". Il pacchetto a cui sta lavorando Passera prende il titolo di "Appunti per un piano di crescita sostenibile per l'Italia".

È sempre Alan Friedman a mettere a posto un altro tassello dell'estate del tradimento. Dopo la bomba pubblicata dal Corriere della Sera e dal Financial Times sui contatti tra Napolitano e Monti nell'estate del 2011, mesi prima delle dimissioni di Berlusconi e del conferimento dell'incarico di premier al Professore, il giornalista americano ha portato negli studi di Piazzapulita copia del documento che incastra ulteriormente il capo dello Stato. E, secondo le carte presentate a La7, Napolitano non solo avrebbe acconsentito al progetto di Passera, ma lo avrebbe addirittura invitato a condividere il documento - un vero e proprio programma di governo possibile - con il futuro presidente del Consiglio. "Lo stesso Monti - ha detto il giornalista - mi ha confermato di aver visto questo documento a pranzo. Ci sono state quattro versioni, quattro bozze di documento da agosto a novembre". Nella sua video intervista per il libro Ammazziamo il Gattopardo, anche Monti ha confermato di essere a conoscenza del documento del banchiere. "Una volta - ha raccontato a Friedman - con il presidente Napolitano mi è capitato, tra lui e me, di fare riferimento a questo lavoro di Passera".

La prima bozza, che Passera mette a punto ad agosto, non è poi così distante dalla quarta versione che a novembre finisce sui principali quotidiani nazionali. Gli obiettivi sono quelli che il titolare dello Sviluppo economico sottoporrà al governo Monti. Tra questo anche una crescita del 2% annuo nel medio periodo, il pareggio dei conti pubblici entro il 2012 e il contenimento del debito pubblico al 100% del pil nel giro di un triennio. E ancora: la reintroduzione dell’Ici sulla prima casa, l’aumento dell’Iva a 23% entro il settembre del 2012 e una tassa patrimoniale del 2% su tutta la ricchezza immobiliare esclusa la prima casa, i depositi bancari e i titoli di Stato. LCome spiega anche il Corriere della Sera, dalla prima bozza del documento emerge "un senso di grande fretta, comprensibile dal punto di vista di chi lo scriveva, salvo il fatto che c’era ancora in sella un governo, anche se con una maggioranza litigiosa e rancorosa". "Nelle ultime settimane si è perso un grande patrimonio di credibilità che occorre ricostruire al più presto - si legge nel documento - per rimettere in carreggiata l’Italia serve un Grande Piano di Rilancio per la crescita e la riduzione del debito con un’ampiezza circa dieci volte maggiore di quella recentemente introdotta e con molta maggiore enfasi sulla crescita sostenibile. Non proporla agli italiani, adesso e con sincerità, costruendo il vasto consenso necessario attraverso la condivisione di benefici e sacrifici, potrebbe, in tempi brevissimi, mettere a serio rischio la nostra economia, e forse, la nostra stessa democrazia".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 11/02/2014 - 10:03

ah bravi! bravi sinistronzi! non dite nulla al popolo! tramate di nascosto per fregarci! chi fa le cose sottobanco ha sempre qualcosa da nascondere, no? :-) delinquenti! delinquenti! delinquenti!!! PD = PARTITO DELINQUENTI!!!!

APG

Mar, 11/02/2014 - 10:05

Il sig. Budapest/Strasburgo, il becchino, il demaledetti, il mortadella, l'uccello, lo smacchiatore, il pir-letta, lo sputacchione, il pendola, …. il più pulito ha la rogna!

Ritratto di lectiones

lectiones

Mar, 11/02/2014 - 10:05

Rileggiamo gli accadimenti strani, politici, del mondo 2011, e sembra che ogni vicenda appartenga semplicemente alla realtà del mondo iperuranio diverso da quello sensibile il quale è anzi soltanto la copia pallida della vera realtà. La tradizione orfica-pitagorica nella quale si afferma che l’anima è immortale, ci adusa a credere l’anima rinata più volte. La vita, benché caduca, ci lascia pensare a un’eternità che ci appartenga perenne incuranti del futuro che ci avvilisce. Allora? Possiamo essere più saggi e piegarci alla ventura che ci delude? Certo che no! Si vive per l’eternità e solo i poeti possono credere che i posteri avranno della realtà una concezione perenne e lasciano che lo scorrere dei fatti procedano arroganti e incuranti. Ma non c’è un Manzoni che possa inneggiarlo. CF

@ollel63

Mar, 11/02/2014 - 10:05

Che bella gente! Papponi di malaffare. E che splendore di di risultati! Un disastro. In galera a pane e acqua putrida per il resto dei loro miserabili giorni.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 11/02/2014 - 10:07

DA UNA INSULSA SINISTRA LO SCEMPIO SUI LAVORATORI TRATTATI COME CARNE DA MACELLO. É da 25 anni, dalla caduta del Muro di Berlino e dei regimi leninisti della menzogna e della truffa sopra la pelle dei lavoratori che l´apparato statale totalitario italiano sta facendo scempio della Italia che vale e che lavora, delle fabbriche che chiudono o sono costrette a fuggire all´estero, dei lavoratori violentati mentalmente dalla menzogna e bastonati fisicamente come somari ... Se alla deriva autoritaria non é stato posto nessun contenimento molta della responsabilitá a parte di una inqualificabile sinistra ignorante, ottusa e delinquente é anche di una destra populista e retrograda che ha tradito i valori liberali e non ha saputo parlare ai lavoratori trattati da una insulsa sinistra come carne da macello.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 11/02/2014 - 10:09

DA UNA INSULSA SINISTRA LO SCEMPIO SUI LAVORATORI TRATTATI COME CARNE DA MACELLO. É da 25 anni, dalla caduta del Muro di Berlino e dei regimi leninisti della menzogna e della truffa sopra la pelle dei lavoratori che l´apparato statale totalitario italiano sta facendo scempio della Italia che vale e che lavora, delle fabbriche che chiudono o sono costrette a fuggire all´estero, dei lavoratori violentati mentalmente dalla menzogna e bastonati fisicamente come somari ... Se alla deriva autoritaria non é stato posto nessun contenimento molta della responsabilitá a parte di una inqualificabile sinistra ignorante, ottusa e delinquente é anche di una destra populista e retrograda che ha tradito i valori liberali e non ha saputo parlare ai lavoratori trattati da una insulsa sinistra come carne da macello.

pagano2010

Mar, 11/02/2014 - 10:09

Nell'agosto 2011... guarda caso quando il centro destra totalmente in bambola riscriveva ben 5 volte una manovra di correzione dei conti pubblici, giusto per ricordare che poi a settembre quando la manovra correttiva fu approvata il buon Tremonti ci inserì una serie di azioni, poi riprese da Monti, e che ora noi paghiamo. Certo Monti ha fatto il danno ma il CDX gli ha dato una grossa mano!

gibuizza

Mar, 11/02/2014 - 10:10

Non sto a disquisire sulla correttezza di queste manovre ma vorrei evidenziare il piano "segreto" di Passera. Ma cosa c'era di così eclatante in quel piano? Cosa è stato poi fatto da quell'incapace di Passera di quelle mirabolanti azioni che avrebbero dovuto salvare l'Italia? A me sembra tutto una gran buffonata (non il caso in esame, ma la gestione dell'Italia in generale)!

@ollel63

Mar, 11/02/2014 - 10:11

Massa di cialtroni imbecilli arricchiti sul sudore degli italiani: ma quanto siamo stupidi! Una galera di cemento armato senza finestre, né luce né servizi igienici per costoro, e lì restare per il resto dei loro putridi giorni.

grandeoceano

Mar, 11/02/2014 - 10:12

... e il risultato del piano di questi "GENI" dell'economia è visibile agli occhi di tutti.

Klotz1960

Mar, 11/02/2014 - 10:13

Raramente si e' visto un politico dall' apparenza fisica ed il tratto cosi' ripugnante e viscido come Passera. L'infinita arroganza con la quale ha denominato un piano segreto di 195 pagine, comprensivo di un esproprio della ricchezza degli Italiani, "appunti", lo rende ancor piu' ripugnante e viscido. Tra lui e Monti, che appena accoltellato alle spalle Napolitano perche' gli ha fatto capire che ovviamente l'Italia non potra' proporlo come Presidente della prossima Commissione UE - avendo gia' Draghi alla BCE - l'unico commento e': CHE GENTAGLIA !!

giovanni PERINCIOLO

Mar, 11/02/2014 - 10:16

Sempre solo fumo re giorgio??? al suo paese dicono : 'ccà nisciuono é fesso! Beh, il concetto é chiaro e salvo i trinriciuti di fede incrollabile nessuno in buona fede puo' più credere all'uomo del colle. Impeachement!

calogeno

Mar, 11/02/2014 - 10:19

Dove sta il problema che il presidente della Repubblica incarichi qualcuno a preparare un piano per rilanciare l'economia in futuro per un governo futuro visto che quella economia di allora stava annegando il Paese?

rino biricchino

Mar, 11/02/2014 - 10:20

Non credo al complotto che ora imperversa a pie' sospinto. Mi sembra fumo cosi come fumo furono le prove del complotto di illecito finanziario arrivate dall'america e cosi come fumo fu la protesta per la dichirazione del giudice di cassazione che condanno' definitivamente Berlusconi. Detto questo, tuttavia, non posso constatare che l'Italia e' piena di cantastorie oltre Berlusconi.

cusrer

Mar, 11/02/2014 - 10:26

IVA al 23%, Patrimoniale di 85 miliardi, Reintroduzione dell'ICI e aumento della Tassazione sulle rendite finanziarie. Tasse, Tasse, Tasse......solo Tasse. Da questi SOLONI DELL'ECONOMIA NON UNA SOLA PAROLA SULLA RIDUZIONE DELLE SPESE. Ecco perchè Sarkozi e Merkel deridevano Berlusconi. Sapevano della tresca. E i nostri "poteri forti" PRONI A 90° dinanzi all'Europa che già pregustava il banchetto a spese della nostra povera ITALIA

michele lascaro

Mar, 11/02/2014 - 10:28

L'uomo sta superando, nel peggio, la malanima di Scalfaro, che, in fatto di intrighi, ne tesseva più del diavolo. Chi voglia conoscere la natura, consulti l'articolo scritto da Massimo Caprara sul Giornale del 10 maggio 2006: Ritratto di una natura morta. È terribile, tanto da indurre le immediate dimissioni dalla carica agognata, di chi avesse nutrito sensibilità verso se stesso.

bombaci

Mar, 11/02/2014 - 10:29

Un piano di furti, parzialmente attuato nella realtà, da coloro responsabili anche dell'invio dei marò in india. Un piano di sudditi della merkel, attuato da incompetenti boriosi che hanno causato anche la vicenda esodati, un crollo delle entrate, la perdita di posti di lavoro, i suicidi, l'aumento delle tasse ed il crollo del mercato immobiliare, complici anche catto-comunisti, fiat, s.paolo, de benedetti e magistrati politicizzati pronti a svendere il paese anche all'immigrazione selvaggia pur di fare i governatori lacchè dei poteri forti sulle macerie del popolo italiano svenduto alle banche tedesche zeppe di titoli-spazzatura greci.

edo1969

Mar, 11/02/2014 - 10:33

Ed ecco invece il piano segreto di Silvio per far cadere Prodi: "Corruzione, è l’accusa gravissima contestata a Berlusconi e al faccendiere Valter Lavitola per gli oltre 3 milioni di euro versati tra il 2006 e il 2008 all’ex senatore Sergio De Gregorio." (da: Corriere della Sera). Altro estratto: "Per far cadere il governo guidato da Romano Prodi, Silvio Berlusconi era disponibile ad allearsi anche con gli odiati «comunisti». E per questo i suoi uomini presero contatti con i responsabili del Pdci, il Partito dei comunisti italiani. A raccontarlo ai magistrati napoletani è stato l’ex coordinatore di Forza Italia Sandro Bondi". C'è qualche bananas che ha voglia di commentare? Allora nessuna mano che si alza?

giovauriem

Mar, 11/02/2014 - 10:34

egregio dott,rame quando parla di gente come passera e monti non usi la parola "poteri forti" questi due sono due bottegai di quelli con la matita sull'orecchio anche se infarciti di corriere della sera e la repubblica che sono due piccole sagrastie di paese montano,i poteri forti sono ben altri e in italia non esistono

censurato

Mar, 11/02/2014 - 10:35

Notizia delle 10:20 "NO A IMPEACHMENT, COMITATO BOCCIA RICHIESTA M5S". Ora vediamo se, oltre alle chiacchiere, Forza Italia presenterà un suo impeachment. Altrimenti son tutte chiacchiere al vento. Primo invio 10:35

Ritratto di ashton68

ashton68

Mar, 11/02/2014 - 10:36

Un pò come su Ustica, pur mancando i dettagli, la verità il popolo la conosceva già, nonostante i ridicoli tentativi di opporre una sorta di segreto di Stato e mantenere la polvere rossa sotto il tappeto. Ma la domanda che vi pongo e mi pongo è: ma perchè, dopo oltre due anni, per avere il coraggio di metterla nero su bianco, con prove e dichiarazioni filmate, in questo paese siamo costretti a rivolgerci ad un giornalista straniero? Mentre si consumava questo ribaltamento della volontà popolare nelle segrete stanze dove erano le migliaia di "sedicenti" giornalisti italiani? E le conclamate penne? Tutti asserviti e/o tacitati? Dove invece fosse la magistratura è invece tristemente cosa nota: a far da secondo braccio della vile tenaglia nel fuoco incrociato pensato e scagliato contro Berlusconi ed il suo governo. Usando la stessa logica: prima si decide l'accusa e poi si cercano (si inventano?) le prove.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Mar, 11/02/2014 - 10:39

Passerotto, che Dio ti pettini!

giovanni PERINCIOLO

Mar, 11/02/2014 - 10:41

Pagano2010. Beh, diciamo che letta e saccomanni, solo con l'imu, battono già Tremonti 10 a 5! Spiegami inoltre perché Tremonti era un farabutto mentre monti riprendendo i provvedimenti del predecessore é un salvatore della patria! Un po' di sano pragmatismo ogni tanto non farebbe male!

honhil

Mar, 11/02/2014 - 10:41

Se la magistratura può suonare, in ogni momento, la musica che vuole e quando vuole, si sarà detto il Presidente Napolitano, perché non posso fare altrettanto io che della magistratura sono il capo supremo? Quello che tuttavia allora e ora si trascura è che, mentre tutto questo accadeva, mentre si faceva carta straccia della Costituzione, mentre un gruppo di signori, sotto la regia di Re Giorgio, “cospirava” contro un governo legittimamente eletto e, costituzionalmente, in carica, la cosiddetta stampa libera, ciurlando nel manico, compatta attaccava il capo del governo in carica, secondo la comoda vulgata corrente che riteneva fosse giusto rispedire, con la forza dell’acqua quirinalizia, il diavolo all’inferno. Eppure guai a chiamarlo golp. Ma che trami! Ma che cospirazione! Ma che tradimento! E’ “solo fumo”. Ed ancora una volta il Politico impone la sua ragione. E bisogna credergli. Proprio come quella volta quando affermò che i carri armati russi in Ungheria portavano la pace. E che venga impiccato che dissente! Immantinente.

Libertà75

Mar, 11/02/2014 - 10:45

@pagano2010, lei ricorda giusto quel periodo. Le responsabilità del cdx nell'approvare le manovre montiane sono enormi, l'unica scusante è quella che l'europa le aveva chieste a più riprese e Berlusconi non aveva il coraggio di adottarle perché Tremonti lo aveva avvisato della portata recessiva. La cosa forse più grave (mi conceda il forse) è che ora Letta persegua l'agenda Monti senza svincolarsi e costruendo un nuovo profilo. Sopra ha letto in merito alla patrimoniale del 2%? Se ho dei risparmi per comprarmi la prima casa e mi togli i fondi con cosa la compro? Sa qual è l'effetto sul mercato? Di creare una perdita doppia in chi deve vendere (e di conseguenza un calo di tasse su trasferimenti e di compensi agli intermediari e come atto finale una caduta del PIL). Comunque che ci sia stata pressione internazionale per sostituire Berlusconi mi sembra evidente. Semmai dovremmo chiederci se ci abbiamo guadagnato o perso col cambio, finora è andata peggio, sicuramente un fanboy della sinistra dirà che è ancora colpa di Berlusconi, certo è che dopo 3 anni non vedere azioni rivolte al risollevamento della crisi è un po' triste.

ritardo53

Mar, 11/02/2014 - 10:48

Ma guarda un pò, Letta, Monti, Passera, Prodi, Bonino, Grüber, Tremonti, e tantissimi altri figli di zoccola fanno parte della Bilderberg, e come disse GOETHE: "Nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo“

hectorre

Mar, 11/02/2014 - 10:49

mi chiedo dove sono finiti tutti i sinistrati che infestano quotidianamente questo sito.......ora il mosaico è conpleto...gli accadimenti del 2011 presi singolarmente possono sembrare normale routine politica,ora non più.....dalla fuga del monegasco fino al decadimento di berlusconi....un piano ben congeniato per salire al potere senza impedimenti e gestire il denaro da veicolare alle banche(mps ad esempio)...fini era a conoscenza della manovra e ha abbandonato il cav. per non diventare vittima del complotto,risultato?...archiviazione del pasticcio di montecarlo e poltrona salva.....il resto lo conosciamo,è stato certificato dai protagonisti........

scipione

Mar, 11/02/2014 - 10:51

E' tutto chiarissimo,e' perfettamente inutile scavare e cercare altri luridi episodi che confermino il complotto:dal 2011 l'Italia e' stata sprofondata nella merda e piu' la si rigira piu' puzza. Napolitano DIMETTITIIIIIIIII.

gennaio18

Mar, 11/02/2014 - 10:52

COMUNQUE,OLTRE CHE SALLUSTI, SE NON VENIVA UN GIORNALISTA AMERICANO,IL COPERCHIO NON L'ALZAVA NESSUNO,A PARTIRE DAL CORSERA,IL FATTO, E NON NE PARLIAMO DEL GIORNALE DI GRAMSCI

gigi0000

Mar, 11/02/2014 - 10:54

Se fosse accettata la tesi secondo la quale 3 indizi costituirebbero una prova, nella vicenda di cui si tratta, di indizi ne avremmo a iosa, dunque disporremmo di molteplici prove concomitanti, talché, pur prescindendo dalle interpretazioni soggettive, o di comodo, l'idea dell'ALTO TRADIMENTO e dell'ATTENTATO ALLA SICUREZZA DELLO STATO, perpetrati da tutti i cialtroni, sarebbe non soltanto suffragata da accertamenti lampanti, ma anche confermata da tutti quei fatti che non possono essere spacciati per banali coincidenze. Ma la cosa più grave, seppur angosciante, non è l'eliminazione di Berlusconi, ma il mostruoso ed irreparabile danno cagionato alla nostra economia, ordito con la complicità di Merkel, Sarkozy e farabutti vari, ai danni di tutti noi e dell'intero assetto mondiale. A mio avviso, dunque, vi sarebbero gli estremi per l'immediato arresto dei responsabili e per la detenzione in carcere. Personalmente, in vena di buonismo esasperato, attuerei almeno l'immediata messa alla gogna, per il pubblico ludibrio, rinviando l'esecuzione capitale a dopo il processo per direttissima.

Ritratto di palmarius

palmarius

Mar, 11/02/2014 - 11:02

Ma allora cosa ci andiamo a fare a votare se poi un vecchietto decide per noi e alla faccia nostra? Uno che doveva essere il guardiano e il garante della Costituzione e invece, a quanto dicono illustri (???) testimoni, trama alle sue spalle? Napolitano non mi è mai stato simpatico, sensazione a pelle la mia, ma in quanto Presidente della Repubblica ne avevo rispetto. Ora mi sento come se quella carica fosse (già) vacante.

Ritratto di oliveto

oliveto

Mar, 11/02/2014 - 11:09

Napolitano, persino peggiore di Pertini e scalfaro. Ma come si fa a giocare con le istituzioni, avendo anche la faccia tosta di affermare un giorno si ed un altro pure che le istituzioni vanno rispettate. Un Presidente della repubblica con gli attributi non avrebbe commesso gli erroracci di napolitano a cominciare dall'inciucio pericoloso con fini:un padre di famiglia, il minimo che poteva fare da cittadino normale re giorgio, avrebbe chiamato fini da quando ha incominciato a boicottare l'attività di governo e sonoramente GLI avrebbe dato schiaffoni "morali" (anche di fatto). Invece napolitano ha rincarato LA DOSE, approfittando della situazione conflittuale tra "FINITI" E PDL HA lanciaTO un professore che ci ha ridotto alla miseria. Bravo napolitano, meglio di così non poteva fare: più casino c'è meglio è per la casta e peggio per il PAESE ( DEL PAESE ALLA CASTA POCO IMPORTA ).

Ritratto di Gorilla Gor

Gorilla Gor

Mar, 11/02/2014 - 11:10

Italian job.

bombaci

Mar, 11/02/2014 - 11:15

Ad edo1969. Sulla magistratura italiana appartenente a magistratura "democratica", sulla condanna al processo Ruby da parte di un collegio di iscritti e simpatizzanti di tale corrente, sulla sentenza anticipata di esposito, sulla mancanza di provvedimenti disciplinari, sulle prevaricazioni delle commissioni e di grasso per estromettere Berlusconi, sulla sentenza a favore di de benedetti, sui quasi 60 processi e relative assoluzioni, archiviazioni e prescrizioni, su de gregorio ed il versamento al partito, non in nero, sul suo patteggiamento e "pentimento", sui pm poi diventati parlamentari pd o sindaci, sulle archiviazioni vendoliane e le cene con i magistrati amici, sulle sentenze piemontesi sfavorevoli al voto legittimo dei cittadini e favorevoli agli scandali della sinistra di chiamparino, sui silenzi sul monte dei paschi, gli arricchimenti di di pietro, gli sprechi per le intercettazioni e gli stipendi dei magistrati, a partire dai vertici, ci sarebbero tomi da scrivere nei dettagli...Il tutto nella cornice di una giustizia penale e civile ingiusta, lenta ed incapace salvo per qualcuno, anzi per uno...

ilfatto

Mar, 11/02/2014 - 11:18

il VECCHIO mandrillo pieno di pillole blu, stava portando il paese alla rovina, i numeri erano chiari a tutti quelli dotati di un MINIMO di discernimento, il VECCHIO, come sempre, pensava SOLO agli interessi delle SUE AZIENDE! era cosa doverosa per tutti quelli che, avevano e hanno a cuore gli interessi del paese, intervenire, grazie ai Napolitano, ai Passera e ai Monti ci siamo salvati, a costo di grandi sacrifici, dal baratro in cui ci stava portando il VECCHIO frodatore condannato!

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 11/02/2014 - 11:26

Fuori finanzieri d'assalto, sindacalisti e magistrati dalla politica!

Libertà75

Mar, 11/02/2014 - 11:26

@ilfatto, va bene il tifo, ma da ciò che scrive è chiaro che non è in grado di fare analisi economiche, né ha conoscenze in merito

Ritratto di Montagner

Montagner

Mar, 11/02/2014 - 11:27

La stupidità e l’ignoranza di alcuni commenti rivela la tecnica “stalinista e comunistoide” della pura denigrazione (semina bugie, sparlaccia, qualcosa resterà). Essi, a fronte di luoghi comuni seminati nel tempo e diventati “la verità”, negano l’evidenza. L’evidenza, inconfutabile è che De Benedetti, Monti, Bazzoli, Prodi, Passera con l’egida dei poteri massoni-bancari europei e con il lacchè Napolitano avevano già preordinato tutto: svendere il paese agli interessi finanziari internazionali. Se poi, come si evidenzia nel video, qualche idiota di giornalista finge di offendersi per un titolo del “financial times” quando il suo giornaletto gongolava quando, altri giornali della sinistra europea, ci irridevano; beh . . . . non si può negare la malafede e il servilismo culturale nei confronti del proprio padrone! Detto questo ho la netta impressione che alcuni, che commentano nel solito modo e tecnica, siano in realtà dei dipendenti pubblici nulla facenti.

bombaci

Mar, 11/02/2014 - 11:31

ilfatto...come ti firmi, è che di qualche pillola avresti bisogno tu, per riattivare i meccanismi cerebrali. Cornuto, mazziato e felice di esserlo, alla faccia dei tedeschi che se la ridono. Sei sicuro di non avere bisogno di un bel lavoro in germania, dai tuoi amici tedeschi o magari in africa, così ti togliamo dai piedi?

Agostinob

Mar, 11/02/2014 - 11:38

Possiamo ironizzare? Certo che se il piano di Passera di chi si faceva forte i primi tempi (lo ricordate?) e che Monti ha seguito per il rilancio dell'Italia ha portato a questi risultati, siamo messi bene! Se questi erano i salvatori che i comunisti osannavano come salvatori della Patria.....

roberto78

Mar, 11/02/2014 - 11:44

che poi.... passera era il migliore amico quando venne salvata alitalia e passera è stato il rappresentante del governo monti più corteggiato dal centro-destra per le ultime elezioni... da quel che si legge in questo articolo invece tra i due periodi passera è stato il peggior nemico del pdl e degli italiani...

blues188

Mar, 11/02/2014 - 11:59

calogeno, il problema sta nell'averlo fatto di sottecchio, all'ombra. Se fosse stato davvero per il bene del Paese cosa c'entrava farlo di nascosto da persone NON elette da nessuno?

Libertà75

Mar, 11/02/2014 - 12:01

@roberto78, Passera è stato palesemente un ago della bilancia che spostava microconsensi fondamentali, un po' come all'epoca Andreotti, contava poco ma contava troppo. Il fatto che ora si scopre che progettava una patrimoniale del 2% direi che è un abominio culturale, intellettuale e sociale. Dire oggi che l'agenda Monti-Passera (tuttora in vigore nel governo Letta) sia un disastro socioeconomico e politico è estremamente riduttivo. In economia al terzo anno devi avere i risultati positivi che avevi ipotizzato fin dall'inizio, cosa che non si vede (se non forse quando permetteranno di spostare i costi di ricerca con effetto positivo, cosa che già chiedeva Berlusconi). Tra il resto da un governo di sinistra mi aspetterei una politica dei redditi, per esempio ricontrattando il pubblico impiego si creerebbe un +1% di PIL. Io a dire il vero resto basito di come la sinistra non sappia fare la sinistra a parte le lotte a favore degli omosessuali, degli immigrati, dei zingari e dei carcerati.

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 11/02/2014 - 12:05

Una cosa ormai risulta certa anche agli occhi dei più ingenui, un Governo che non ha avuto l'imprimatur degli elettori è un Governo dei traditori della Costituzione. Lo potranno chiamare come gli pare, da Governo Tecnico, di Transizione, d'Emergenza, ecc. ma è il Governo dei notabili del nostro Paese ma non quello degli italiani. Poco importa che tale Governo riceva i voti del Parlamento, se questi voti non rappresentano quello che hanno votato gli elettori italiani. E' tutto qui il continuo trucco che mettono in atto contro la nostra volontà, per fare i loro voleri e la loro volontà che, ovviamente, sono a nostro danno e a loro favore. Dato che questi giochetti li attrezzano dopo pochi anni che un Governo legittimo è stato eletto, solitamente un paio d'anni, sarà il caso di diminuire il tempo della Legislatura e portarlo a 4 anni, un tempo già lunghissimo, invece dei fatidici 5 anni che permettono tutti i giochetti possibili e immaginabili. Naturalmente sarà anche il caso di cambiare tutto il sistema di controlli della volontà popolare, in modo che costoro non ci si possano più intrufolare nel meccanismo istituzionale, stavolgendolo.

ilfatto

Mar, 11/02/2014 - 12:28

@Libertà75...mi dimostri che non è vero che mentre il paese andava a rotoli le aziende del VECCHIO NON facevano profitti! aspetto con ansia e trepidazione...ps(si risparmi la figuraccia i dati del PIL italiano e l'andamento in borsa delle aziende del VECCHIO mandrillo sono disponibili a tutti..e se io sono a digiuno di economia lei lo è di matematica visto che NON riesce nemmeno a leggere i numeri...chiaro no?)

agosvac

Mar, 11/02/2014 - 12:45

Ma questo piano di passera per "salvare" l'Italia in due anni che fine ha poi fatto, visto che il governo monti invece di "salvare" l'Italia non ha fatto che impozzarla sempre di più???????

hectorre

Mar, 11/02/2014 - 13:19

ilfatto...strafatto!......se mi spieghi cos'é stato risolto dopo le dimissioni di berlusconi te ne sarei grato.....ma come sempre parli per slogan e preconcetti difficili da rimuovere.....ah si!...ora ricordo!!.....hanno salvato l k.ulo a mps che,intendiamoci,non è una banca vicina al pd...è il pd.

fedele50

Mar, 11/02/2014 - 13:47

BASTA PENSARE CHE FACEVA LA CRESTA CON VOLI RYANAIR E RIMBORSARE COME VOLI DI LINEA , COME DARE LE CHIAVI DI CASA AI LADRI, napoletano docet.

apostata

Mar, 11/02/2014 - 13:54

Ci si poteva domandare quale sarebbe stata la risposta di napolitano alle notizie sulle confidenze di debenedetti, prodi e dello stesso monti che ha concluso l’intervista con un’espressione mesta che più mesta non è possibile per l'ennesimo tradimento compiuto nei confronti di un benefattore. Il napolitano non aveva scampo, è stato incastrato, allora si doveva solo attendere curiosi per vedere con quale versione avrebbe tentato di uscirne ed eccolo che non ha tradito le attese e le origini, ha scelto la strada maestra imboccata da sempre dai comunisti, la menzogna. Ricorda fatti che tutti ricordiamo, ma che sono fuorvianti, la verità vera è che egli ha tradito il suo mandato al servizio della volontà espressa dall’esito elettorale liberamente dal popolo. Certo la situazione era difficile, ci si trovava alle prese con una crisi mondiale e speculazioni finanziarie e politiche cattive. Grecia e spagna scelsero la strada delle elezioni. Il napolitano si sentì come un monarca di altri tempi, forse fu lusingato, certo era circondato da ometti che non seppero consigliarlo, scelse monti il più infido tra gli ometti che lo circondavano. La posizione di Berlusconi era oggettivamente debole, ma la causa non era nell’incapacità, né nel gusto legittimo per le belle ragazze, la causa era nella dissennata politica del tanto peggio tanto meglio condotta in italia e all’estero dagli expostcomunisti, expostfascisti e democristiani, dalle televisioni, dalla stampa e dai processi di una magistratura di parte sempre belligerante, ben rappresentata dall’atteggiamento assunto da grasso in questi giorni. Durante quelle criminali vicende, quegli attacchi strumentali, mai napolitano prese posizione a tutela del voto dei cittadini, era interessato a tramare nell’ombra come ha rivelato friedaman, per mettere a capo del governo un suo strumento, un inetto professorino dopo averlo nominato senatore a vita e ad acquisire le benedizioni degli spregiudicati merkel e sarkozy che ridevano, per i loro intessi personali, dell’italia. C’è da domandarsi chi abbia avuto interesse a togliere ossigeno ora al napolitano. Certo non si può pensare ad una sostituzione dell’infido vecchio, gli equilibri politici del paese non consentono scelte. C’è da pensare che chi adesso gli ha voltato le spalle, in italia e all’estero, l’abbia fatto per tenerlo ancor di più sotto schiaffo. Alla fine, se non opterà per la soluzione per alcuni aspetti più auspicabile (quella di renzi al quirinale), il napolitano sara ancora salvato dal senso di responsabilità di Berlusconi.

ilfatto

Mar, 11/02/2014 - 13:54

@hectorre..se le dicessi che è stato evitato il default che cosa cambierebbe? nulla, visto che, sfortunatamente, lei è stato dotato di una scatola cranica atta solo a divedere le 2 orecchie dimenticandosi, chi di dovere, di riempirla con qualsivoglia contenuto

Ritratto di scandalo

scandalo

Mar, 11/02/2014 - 14:02

che strana umanità !! io sono cresciuto negli anni di piombo !! fior di galantuomini sono stati assassinai o gambizzati !! ora i fiancheggiatori degli assassini danno il voto a chi ammazza e distrugge il popolo !! valli a capire questi questi sinistronzi !!

Libertà75

Mar, 11/02/2014 - 14:07

@ilfatto, mi dica quale indicatore tra PIL, occupazione, deficit, consumi, valori immobiliari, risparmi o quant'altro è migliorato dopo la caduta del Governo Berlusconi. Visto che parla di matematica senza neanche sapere cosa sia la prego di linkarmi qualsiasi sito a suo favore (prima di dare invio controlli se siano dati corretti, perché l'ultima volta che mi ha obbligato a verificare le sue fonti erano completamente sbagliate, se vuole ripetere l'errore faccia pure). Lei è ancora fissato con gli utili che facevano le aziende di SB, dimentica (ma forse lo fa per ignoranza) che se un'azienda fa utili poi paga le tasse con le quali il sistema Paese va un po' meno male. Mi trovo costretto a darle ripetizioni non solo di economia ma anche di storia visto che la sua cultura è ferma all'odio personale. In tutta la storia della Repubblica Italiana di quasi 70 anni ci sono elementi di favore alle imprese, perché imprese forti producono utile, lavoro, redditi, risparmi, consumi, crescita economico-sociale. Faccia una cosa si legga qualcosa di economia prima di postare le solite cose senza logica e senza numeri oppure dimostri cosa in 3 anni hanno prodotto questi 2 governi. Lei può essere critico e anche odiare Berlusconi ma non può essere cieco dal non vedere cosa fanno i suoi successori perché a lei dovrebbe interessare prima il Paese e non per prima cosa la disfatta del nemico Berlusconi.

Giorgio1952

Mar, 11/02/2014 - 14:07

Guardi mortimer che nell'agosto del 2011 tutti sapevano che sarebbe toccato a Monti, basta sfogliare le raccolte dei giornali ed anche il buon Sallusti in data 8 agosto 2011, titolava il Giornale con "I poteri forti tentano il blitz", portando il nome di Mario Monti in prima pagina. Ma li legge gli articoli ho fa solo commenti pieni di insulti come il suo solito, come quello delle 10:03ah "bravi! bravi sinistronzi! non dite nulla al popolo! tramate di nascosto per fregarci! chi fa le cose sottobanco ha sempre qualcosa da nascondere, no? :-) delinquenti! delinquenti! delinquenti!!! PD = PARTITO DELINQUENTI!!!! Guardi poi che la recessione, l'austerità, le tasse sono le conseguenze degli accordi con l'Europa firmate da Tremonti e Berlusconi, come scrive pagano2010. Le voglio ricordare infine quello che emerge da un interrogatorio allegato agli atti del processo per la compravendita di De Gregorio : "Per far cadere il governo guidato da Romano Prodi, Silvio Berlusconi era disponibile ad allearsi anche con gli odiati «comunisti». E per questo i suoi uomini presero contatti con i responsabili del Pdci, il Partito dei comunisti italiani. A raccontarlo ai magistrati napoletani è stato l’ex coordinatore di Forza Italia Sandro Bondi." Siamo al ridicolo Berlusconi che chiede alleanza ai komunisti!!!!

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mar, 11/02/2014 - 14:10

I comunisti, anche travestiti, sempre comunisti sono, guai a fidarsi di loro.

vince50_19

Mar, 11/02/2014 - 14:16

Il passerotto-manager ha iniziato a far danni all'Olivetti, poi ci ha preso gusto ed ha continuato..

Libertà75

Mar, 11/02/2014 - 14:23

@ilfatto, guardi io posso errare nei miei commenti in materia giuridica, ma di certo di economia credo di comprendere un pochino più di lei che usa concetti senza neppure saperne il significato. Come fa ad asserire alle 13.54 che è stato evitato il default quando la crisi negli ultimi 3 anni è peggiorata? Quando qualsiasi persona intelligente si è accorta che lo spread è calato per i movimenti dei mercati finanziari aldilà delle operazioni di Monti-Letta? Altrimenti dovrebbe spiegare quali elementi hanno attivamente adoperato. L'aiuto io perché a contrario di lei sono onesto intellettualmente. Monti nel 2011 attuò un paio di giornate senza commissioni per favorire gli acquisti di titoli (ma ci furono variazioni di pochi punti decimali), poi creò i BtpItalia per creare altre entrate, ma i quali si pongono con una rendita media verso il 4% (sempre più alto del 2% dei bund tedeschi per intenderci). Lo sa invece cosa non è stato fatto? di ripristinare il valore dei titoli di stato nelle contabilità degli istituti bancari al valore nominale anziché al valore di mercato. Questo uno degli elementi che ha portato al fallimento della Grecia e alle crisi di liquidità in tutta l'eurozona... ma anche se glielo spiego lei tornerà ad offendere gratuitamente chiunque non offende Berlusconi. Le ripeto, odi pure Berlusconi ma guardi al resto delle cose con realtà perché prendono in giro pure lei.

ilfatto

Mar, 11/02/2014 - 14:33

@Libertà75...senta ORA NON cambi discorso io le avevo chiesto di dimostrarmi che non fosse vero che mentre il paese andava a rotoli le aziende del VECCHIO facevano profitti! e visto che avevo ragione ora ha tirato fuori il discorso delle tasse (CI MANCHEREBBE CHE NE EVADESSE ANCHE DI PIU!)e degli indicatori macroeconomici...se di grazia fosse così gentile da dirmi dove ho parlato di questiin crescita durante il governo monti gliene sarei ancora una volta grato..sapendo che la cosa NON è possibile visto che NON l'ho mai scritto...il merito del governo monti è stato quello, a costo di grossi sacrifici, di evitarci il DEFAULT, al quale ci stava portando il governo del VECCHIO FRODATORE che si ha fatto sempre e solamente gli affari delle SUE AZIENDE! ps(e se tiene un po' alla SUA dignità si risparmi un'altra figuraccia tentando l'ennesima scalata sugli specchi...chiaro no?)

leonarmi

Mar, 11/02/2014 - 14:56

ma che aspettiamo con FI a fare una grande manifestazione di popolo chiedendo conto a Napolitano dei suoi misfatti.

fra217

Mar, 11/02/2014 - 15:13

Passera non pensava certo al bene dell'Italia quando ha dichiarato quelle cose,badava al suo interesse di banchiere,poi come ministro è stato un disastro.

Giorgio1952

Mar, 11/02/2014 - 15:13

Leggete il piano segreto di Tremonti che vale per la nuova FI : “Oggi quasi 20 anni dopo, nel centrodestra ancora si pensa e si spera che per tornare a vincere sia necessario e sufficiente il ritorno allo spirito del 94. Questa idea del ritorno è certo ancora oggi ragionevole, ma da sola non pare più sufficiente, perché allora eravamo padroni a casa nostra e padroni del nostro destino. Non c’erano la Cina e l’Asia a farci concorrenza. Non c’erano Internet, l’euro e gli spread. Soprattutto, allora non c’era la crisi."

Libertà75

Mar, 11/02/2014 - 16:05

@ilfatto, si sente bene? Lei continua a parlare di utili che facevano prima le aziende di SB, non mi pare che oggi stia chiudendo, quindi il suo discorso è sterile, pretestuoso e totalmente superficiale. O vuole dimostrarmi che ora le sue aziende sono in procinto di chiudere? Inoltre le faccio notare che per la seconda volta usa il termine default in maniera inappropriata, gliel'ho spiegato anche poco fa. Non può dire che si è evitato il default se i governi successivi hanno avuto prestazioni inferiori. In tre anni (forse dovrei scriverle TRE ANNI per dare l'enfasi ai concetti come fa lei, ma sono certo che non capirà comunque) si sarebbero dovuti avere dei miglioramenti. Se lei fosse in grado di fare analisi economiche sarebbe critico nel duo Monti-Letta più di quanto lo sarebbe nei confronti di Berlusconi. Solo che lei mi risulta poco propenso al dialogo perché legge continuamente delle mie difese a SB. Lei lo vuole considerare un inetto? faccia pure come le ho già detto, ma non dovrebbe esimersi da considerare peggio i suoi successori, invece fa proprio il contrario (oppure mi elenchi i provvedimenti pro-crescita, tipo i miliardi per salvare MPS o il pagamento di derivati a Morgan Stanley...)..

bombaci

Mar, 11/02/2014 - 16:29

Cari amici per gente come "il fatto" strafatto è tempo sprecato la discussione, il dialogo, il confronto, per questi ed altri qualcuno coniò i termini "soluzione finale"...sbagliò solo, almeno parzialmente, l'obbiettivo

pagano2010

Mar, 11/02/2014 - 17:11

@giovanni PERINCIOLO... sano pragmatismo... giusto ha ragione infatti io non ho mai detto che Tremonti e + o - un farabutto ho solo segnalato quello che tutti sanno: avevamo un governo che navigava a vista da 9 mesi, con una maggioranza ridottissima, un PdC completamente sputtanato e intercettato (le lascio immaginare i dossier che sono stati prodotti e con cui lo hanno messo a pecora). il risultato è che Berlusconi le mani nelle tasche degli Italiani le mise: non ricorda forse quando presentarono la manovra correttiva in quel settembre che lui si scusava per ciò? poi cosa hanno fatto Monti & company lascio a lei le disquisizioni: sta di fatto che dal 2011 cdx e csx nei fatti fanno pappa e ciccia alla luce del sole (prima lo facevano dietro alle spalle)...PERINCIOLO... sano pragmatismo!

Ritratto di pedralb

pedralb

Mar, 11/02/2014 - 17:30

Infami traditori la paghereta cara!!!!!!!!!!

att

Mar, 11/02/2014 - 17:58

è vero che il CDX ha dato un grossa mano a Monti ma Monti doveva dare una soluzione, invece ci ha dato il colpo di grazia!. Se Berlusconi ci ha piegati (perché incapace di dire NO, causa le sue grane con la giustizia) Monti ci ha dato il colpo di grazia e Letta continua girare il coltello nella piaga del moribondo

canaletto

Mar, 11/02/2014 - 18:02

MA UNA PASSERA QUALE PIANO SEGRETO PUO AVERE SE NON APRIRE LE COSCE????????

baio57

Mar, 11/02/2014 - 18:19

Dal 1985 al 1997 uomo Cir , co-A.D. di Olivetti ,direttore Gruppo Editoriale L'Espresso .... comunque l'ebreo Svizzero non c'entra .

Ritratto di scandalo

scandalo

Mar, 11/02/2014 - 21:39

Napolitano è oggi il problema principale di questo Paese, prima viene rimosso, prima l'Italia potrà ripartire.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mer, 12/02/2014 - 00:35

Il giornalista Alan Friedman ha esposto per primo al pubblico lo scandalo politico italiano del secolo che possiamo facilmente chiamare " THE ITALIAN GOLPEGATE ".

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 12/02/2014 - 00:59

In parole povere, ma molto povere, si potrebbe dire che c'è stata una banda di "ammanicati" con certe lobby finanziarie che hanno deciso di passare sopra i diritti democratici dei cittadini italiani. Queste lobby sono state appoggiate, nel loro sporco lavoro, DA MAGISTRATI INFEDELI CHE HANNO STRAVOLTO ARBITRARIAMENTE IL POTERE GIUDIZIARIO PER COLPIRE BERLUSCONI.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 12/02/2014 - 01:02

Ma questo Passera non è il responsabile del rientro in India dei nostri Marò? COSA ASPETTIAMO AD INCRIMINARLO PER TRADIMENTO DEL NOSTRO PAESE?