Emilia, Carroccio e Pd uniti dalla pistola

Pistole anche fuori servizio per i vigili urbani in Emilia-Romagna. L'assemblea legislativa regionale ha approvato un ordine del giorno che invita la giunta del governatore Vasco Errani (Partito Democratico) ad attivarsi affinché sia consentito «agli agenti di portare senza licenza le armi di cui possono essere dotati, in relazione al tipo di servizio nei termini e nelle modalità previsti dai rispettivi regolamenti, anche fuori dal servizio, nell'ambito territoriale regionale». Armi pure a casa, dunque, affinché sia garantita «l'operatività degli agenti qualora si dovessero trovare in situazioni di emergenza». Il testo è stato presentato dalla Lega Nord e ha incassato la firma di cinque consiglieri del Pd oltre che di Idv, Udc e Pdl. Contrari invece 5 Stelle, Fds e Sel-Verdi. Dentro il Partito democratico non sono mancati i malumori: i renziani Damiano Zoffoli e Giuseppe Pagani si sono astenuti così come Thomas Casadei e Antonio Mumolo.