Errani l'ha fatta franca ma i suoi dirigenti no

Lui, Vasco Errani (nella foto), governatore Pd dell'Emilia-Romagna, l'ha scampata quasi un anno fa quando il gip, col rito abbreviato, l'ha assolto dall'accusa di falso ideologico, tra le proteste dei pm che volevano una condanna a 10 mesi. Ma agli altri personaggi coinvolti nell'inchiesta sulla cooperativa Terremerse - il finanziamento nel 2006 di un milione di euro erogato dalla Regione a una coop nel 2006 presieduta dal fratello del governatore, Giovanni Errani - non sta andando altrettanto bene. L'ultimo a beccarsi una batosta per quel finanziamento milionario finito al parente del governatore è un funzionario della Regione, Aurelio Selva Casadei, «reo» di aver compiuto il sopralluogo che attestò il corretto utilizzo dei finanziamenti erogati per la realizzazione di una cantina a Imola: un anno e due mesi in abbreviato per concorso in truffa e falso in atto pubblico. Insomma, la truffa alla Regione ci fu. Ma l'unico assolto è il governatore. Misteri della giustizia...

Commenti
Ritratto di Nopci

Nopci

Gio, 26/09/2013 - 08:11

Il pdino beneficiato e il sacrificio del servo-prestanome e la COOP SEI TU.