Esodati, pasticcio sui datiInps: "Sono quasi 400mila"Ma poi dà ragione al governo

Il decreto "salva" 65mila persone, ma il rapporto presentato al ministro peggiora le stime. L'Inps fa retrofront: "Allo stato dell'arte sono 65mila". E la Fornero convoca i vertici

Non basta l'articolo 18 a far traballare la riforma del lavoro. A dare grattacapi al governo c'è pure il nodo degli esodati. Si tratta di quelli che hanno stipulato un accordo di prepensionamento con l'azienda prima che il sistema previdenziale venisse cambiato e che ora si trovano senza un lavoro e senza i requisiti per ritirarsi dal lavoro.

Il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, ha assicurato che il decreto presentato al governo avrebbe garantito una soluzione per 65mila persone. Un numero troppo basso, viste che le stime dell'Inps parlavano di 130mila esodati e la Cgil ne contava 300mila. Ma un numero che diventa drammaticamente insufficiente a guarare la relazione Inps presentata oggi al ministero: le persone che rischiano di non poter usufruire del cosiddetto "scalino", infatti, sono ben 390.200.

A far aumentare le cifre rispetto a quelle prese in considerazione dal governo ci sono 133mila che hanno scelto di continuare a versare i propri contributi e con un ultimo versamento contributivo antecedente il 6 dicembre 2011 e i cosiddetti "cessati", ovvero i 180mila che sono usciti dal lavoro per dimissioni, licenziamento o altre cause tra il 2009 e il 2011 che hanno più di 53 anni e che non si sono rioccupati. 45mila persone, poi, sarebbero in mobilità, quasi 30mila beneficiano dei fondi di solidarietà o di congedo straordinario per l’assistenza ai figli gravemente disabili.

L'Inps comunque precisa che non "non ha fornito stime diverse e ulteriori rispetto al tema dei salvaguardati". L’Istituto conferma dunque che i salvaguardati sono 65mila per i prossimi 24 mesi allo stato dell’arte. Del resto la Fornero ha sempre detto che il decreto non avrebbe potuto coprire tutti quelli che potevano andare in pensione con le vecchie regole, ma che con la riforma previdenziale dovranno attendere per avere l'assegno.

In serata il ministro del Lavoro Elsa Fornero ha convocato d'urgenza il presidente dell'Inps Antonio Mastrapasqua e il direttore generale Mauro Nori.

Commenti
Ritratto di unLuca

unLuca

Lun, 11/06/2012 - 17:08

E adesso ???????

pippu

Lun, 11/06/2012 - 17:36

I restanti 325200 li mandiamo tutti a mangiare dai nostri cari ministri ,se mettiamo i familiari a carico,dovremo fare i turni per avere un piatto caldo.Complimenti

Cinghiale

Lun, 11/06/2012 - 17:38

Vorrei sapere chi è che fa la conta di questi esodati, come si possono avere dei numeri così sballati e differenti? E i soldi per questi adesso dove li prendiamo? Aumento dell'IVA? Io abbasseri la soglia sotto il quale non si pagano tasse sul reddito. Fornero, sindacati e INPS ma vi parlate o cosa fate? Pagliacci!!

pezzonie

Lun, 11/06/2012 - 17:54

Cara Fornero Quando si prendono provvedimenti,riforme ed altro che coinvolgono la vita delle persone si dovrebbe tenere conto delle possibili implicazioni negative. Nel suo caso cara Fornero non lo ha fatto ed ha creato un bel casino. Non poteva stare a casa anzichè andare a Roma a combinare disastri???. Lei ed il sempre ben pettinato

rege renato

Lun, 11/06/2012 - 18:12

Il SINDACATO firma accordi esodati senza preuccuparsi di chi paga poiiii......Tanto in questo paese senza regole ognuno fa come le pare...

arturo96

Lun, 11/06/2012 - 18:08

Una domanda molto semplice. Ma perchè continuate a votare questi pagliacci?

pittariso

Lun, 11/06/2012 - 18:22

Non è possibile!Prima o poi devono pagare.

pittariso

Lun, 11/06/2012 - 18:25

Ma cosa devono ancora fare per essere tutti cacciati a calci?

Albi

Lun, 11/06/2012 - 18:30

Beh, dai ragazzi..... Pensate a quel povero presidente INPS Antonio Mastrapasqua! Con tutte le decine di incarichi che ha extra-INPS e per quel misero stipendio che percepisce (poco piu di 500.000 euro), non vorrete mica che si ammazzi di lavoro....

redy_t

Lun, 11/06/2012 - 18:30

Alla Fornero non affiderei nemmeno la gestione di una pompa di benzina (attenzione: sto parlando di una pompa, non dell'intera stazione di servizio). Conosco gente che sta per vendere i propri beni per potersi mantenere. Vergogna. Vergogna. Vergogna.

gianni.g699

Lun, 11/06/2012 - 18:39

e meno male che so professoroni !!! neanche il pallottoliere sanno usare !!!

Loreno Bardelli

Lun, 11/06/2012 - 20:03

"Allo stato dell'arte... " ? Adesso ci si mette anche l'INPS a prenderci per il fondo schiena ?

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 11/06/2012 - 20:08

ottima cosa! alla fornero ed a monti sempre meglio dar ragione

epesce098

Lun, 11/06/2012 - 21:01

Ma in mano a che gente siamo capitati? Con tutti i computer di cui dispongono, non cono in grado di dire quanti sono gli esodati. Fra una stima e l'altra la differenza è del 600%. Poveri noi! che speranze possiamo avere con questa gente?

Ritratto di Gian Lore

Gian Lore

Lun, 11/06/2012 - 21:50

Allora ragazzi decidetevi una buona volta!!! Volete che vi mandi il mio pallottoliere? Son capaci di contare questi o no? Si dimostra ancora una volta che benchè bocconiani sono ingnorantoni.

Ritratto di Gian Lore

Gian Lore

Lun, 11/06/2012 - 21:58

Tutta queste gente se ne deve andare a casa... dopo aver restituito tutto quello che hanno rubato. E se stanno bravi gli diamo una pensioncina di 900€ al mese

graf

Lun, 11/06/2012 - 22:26

Messo "a riposo" obbligatorio dall'AFAM il 1° Novembre 2007 con il massimo servizio e due contratti scaduti (rinnovati successivamente ma mai applicatimi) la mia attuale pensione è inferiore a quella dell'uscita ; la riliquidazione non è stata calcolata e percepita. Ora anche l'''INPADAP è divenuta INPS e dopo cinque anni siamo sempre lì: "faccia reclamo"... "è troppo presto"..."non è colpa nostra"..."senta la sua amministrazione" e così via. Il conteggio di trattenute, balzelli e oneri vari arriva però puntualissimo! Dovrò io, alla fine, dare dei soldi a loro? Alla faccia dell'equità!

MMARTILA

Lun, 11/06/2012 - 23:31

Tris, cinquina e tombola...si danno i numeriiiii! Siamo in mano a nessuno.

ettorevita

Lun, 11/06/2012 - 23:46

In questa materia c'è acqua sporca. E tutti buttano l'amo, senza sapere di cosa si parla. L'INPS può solo dire a quanti lavoratori superiosi ad anni x non sono versati i contributi a partire da una certa data. Può dire quanti lavoratori sono in mobilità, in cassa integrazione, in disoccupazione, etc. Non può sapere se l'interruzione del lavoro sia frutto di un accordo. A me non risulta che ci sia un archivio su questa materia. Lo sanno più i sindacati. Mi stupisce il dato dei 30.000 (esodati?) che beneficiano dei findi di solidarietà o congedo per l'assistenza agli invalidi. Povera Italia! E vogliamo darci anche la pensione anticipata?

masbalde

Mar, 12/06/2012 - 00:21

Come si fa a non saper contare quanti sono questi esodati? Oh Fornero, hai un ministero a disposizione, tutti i computer dell'inps, gli ispettorati del lavoro etc.etc.,: se non li sai dirigere ed organizzare DIMETTITI, saresti più onesta e meno piagnona.

rosso52

Mar, 12/06/2012 - 06:46

Ma che bel pasticcio!!!!Come si fa, cara ( si fa per dire) Fornero, a giocare con la vita delle persone, senza considerare i " danni collaterali" ?Riesce a dormire tranquilla la notte, dopo aver combinato questo disastro?Non si vergogna della imperizia, superficialità, arroganza che hanno caratterizzato ogni sua determinazione legislativa?

VermeSantoro

Mar, 12/06/2012 - 07:18

Via dal Governo la saccente maestrina (detta anche la Madonnina piangente di Civitavecchia) e tutti coloro che con essa hanno contribuito a questa truffa ai danni di noi lavoratori (Tecnici dei Ministeri dell'INPS e quell'altro figuro dai mille incarichi che dirige (poveri noi) l' INPS. Intravedo in questa brutta storia responsabilità penali che andrebbero perseguite dalla magistratura.

losit3

Mar, 12/06/2012 - 07:59

e meno male che il signor IMPS capo prende 1.200.000 € l'anno per fare i conti, se li fa cosi poveri Italini, MA QUANDO !................................

cicero08

Mar, 12/06/2012 - 08:15

La Fornero pensa ancora che nel 2012 si possa fare dei dogmi strumenti di governo: Beh siamo proprio alla frutto

antiquark

Mar, 12/06/2012 - 08:18

Secondo me questo governo è il puro stile dei raccomandati di una generazione, si sono trovati soldi e potere tra le mani, grazie ad amicizie, spintarelle, bustarelle ( come nel film di Pozzetto ) In realtà non sanno fare nulla di ecclatante, i loro studi sono cartacei, non hanno fondamento reale, sono mangiatori e produttori di parole... ma le parole non bastano a guidare una nazione. Ridateci Berlusconi per ... un anno, il tempo di rifare l'Italia e gli italiani, ma sopratutto COSTRUIAMO I POLITICI ITALIANI

Perrucci Antonio

Mar, 12/06/2012 - 08:23

Il coccodrillo Fornero non sa fare i conti. Piena di spocchia, la sentiamo sentenziare a destra e manca. Al suo fianco siede il "figato" figlio di papà Martone il quale fa coppia con la figlia di Fornero, altrettanto "figata" e a posto fisso. Miracoli di mamma e papà.

Ritratto di Nazario49

Nazario49

Mar, 12/06/2012 - 08:28

Come si calcolano gli esodati? Dalla data di presentazione della pensione all'Inps, oppure dalla sua accettazione, che può anche essere differita di un anno? Dall'accordo con l'azienda per uscire con l'incentivo, oppure dalla data della firma delle dimissioni davanti all'Unione industriali, Ufficio Personale od altro? Le domande di pensione dovrebbero essere protocollate e per l'Inps dovrebbe essere semplice dare un numero... prima del 6 Dicembre.. Evidentemente non lo è. Una riforma delle pensioni epocale, come quella della Fornero, avrebbe dovuto prevedere una fase di transizione in grado di smaltire tutti i casi. Probabilmente ci sono anche complicità delle aziende e dell'INPS.