Un euro controcorrente

Dal 6 all'11 settembre porteremo a Sanremo il meglio dei pensatori, degli intellettuali e dei politici dell'area moderata e liberale per rilanciare idee e progetti

C ontrocorrente per questo Giornale è più di una parola, è la sua natura, lo spirito - mai tradito - che ha animato i suoi fondatori. Siamo controcorrente rispetto al pensiero unico che pervade giornali e salotti, lo siamo nei fatti grandi e piccoli. E da oggi diamo ancora più forma e sostanza a tutto questo, annunciando una serie di iniziative concrete.
«Controcorrente» sarà il titolo di un grande evento che si terrà a Sanremo dal 6 all'11 settembre quando porteremo sul palco del teatro del Casinò il meglio dei pensatori, degli intellettuali e dei politici dell'area moderata e liberale per rilanciare idee e progetti. Va controcorrente la scelta di abbassare a un euro il prezzo del Giornale le domeniche d'estate (in un momento in cui gli altri quotidiani lo innalzano tutti i giorni) per coerenza con quanto predichiamo come ricetta anticrisi (meno tasse, meno costi per i consumatori). Controcorrente è offrirvi gratis da domani insieme al Giornale «L'Arte di amare» di Francesco Alberoni, uno dei testi fondamentali per capire le complicate logiche del rapporto fra uomo e donna in un momento storico nel quale si vorrebbero distruggere i fondamentali della famiglia.
Controcorrente è dare gratis alle associazioni di categoria, portavoce del Paese che produce, spazi pubblicitari per diffondere senza mediazione le loro proposte e i loro problemi. Vogliamo metterci nella corrente di chi non ha paura del futuro, fare ancor di più un «Giornale per l'Italia» che ci mette coraggio e passione. Grazie e buone vacanze a tutti voi.

Commenti

titina

Sab, 10/08/2013 - 08:28

Qualcuno comincia a capire che i consumi sono diminuiti perchè da quando è entrato il "benedetto" (???) euro i prezzi si sono triplicati e continuano ad aumentare troppo, mentre stipendi e ancora peggio le pensioni sono sempre le stesse.Quindi compriamo un terzo rispetto alla lira.

Ritratto di CiccioCha

CiccioCha

Sab, 10/08/2013 - 08:45

Più che controcorrente chiamatelo " IO penso con la MIA testa "

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/08/2013 - 08:48

un buon modo per far capire che ci sono strade alternative alle strade più ovvie, ma più invasive (aumentare il costo, aumentare le tasse, aumentare tutto ciò che porta quattrini in tasche altrui). la concorrenza straniera, specie quella orientale, punta proprio a questo: ridurre i costi, compresi il costo del prodotto. soltanto noi dobbiamo farla aumentare perché dobbiamo farlo a causa delle leggi che vanno rispettate. una stronzata che finisce per farci infilare il collo nel cappio...

Gianfranco Rebesani

Sab, 10/08/2013 - 08:53

A pensar male... con quel che segue. Premetto con il solito "da sempre lettore del Giornale" tanto per non essere frainteso.L'idea della riduzione del prezzo (avrei preferito un aumento come ha fatto Il Corriere,e leggere Il Giornale con qualche pagina in più visto che ultimamente non è che ne abbondi). E' vero,la qualità non si misura con la quantità,ma lo si potrebbe fare non a scapito della prima. Vengo al dunque. Non è che con l'obbligo di acquistare qualche supplemento il ribasso che esce dalla porta rientrerà dalla finestra? Non riesco a digerire

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 10/08/2013 - 10:28

A proposito di euro, di europa. Pensiamo con la nostra testa, siamo veramente controccorrente, usciamo da questo baraccone.

Gioa

Sab, 10/08/2013 - 10:51

IDEA GRANDIOSA...IO HO AVUTO SEMPRE IDEE che hanno cercato di non farmele prevalere...MA CON LA PASSIONE, L'ENTUSIASMO, LA VOLONTA', L'ONESTA', LA TENACIA IL TUTTO INCORONATO DA UNA FORTE GIUSTIZIA...le IDEE MI RIAFFIORANO NUMEROSE...MI RAFFORZANO E MI PERMETTONO DI CREDERE E LOTTARE PER LA GIUSTIZIA VERA...BELLISSIMA INIZIATIVA. IL GORNALE UN GIORNALE VERO!!! OBIETTIVO VERO.

Gioa

Sab, 10/08/2013 - 10:52

IO CONTROCORRENTE...PER UNA GIUSTIZIA VERA..OBIETTIVO VERO.

Gioa

Sab, 10/08/2013 - 10:53

Più che controcorrente chiamatelo " IO penso con la MIA testa "...SEMPRE PENSATO NONOSTANTE TUTTO...GRAZIE E BUONE VACANZE A TUTTI VOI E ALLA REDAZIONE DEL IL GIORNALE.

AEDO

Sab, 10/08/2013 - 11:11

E allora se siete contro corrente, cominciate col levare dai piedi Alberoni. E poi battetevi e battiamoci dalla parte degli EUROSCETTICI. Tutto ciò se davvero volete essere controcorrente!

Nadia Vouch

Sab, 10/08/2013 - 13:29

Eccellente idea. Potrebbe essere un'occasione, per me, di visitare Sanremo, che ho visto solo da lontano e per vedere le tante voci interessanti che da sempre seguo.

giuliana

Sab, 10/08/2013 - 14:36

Eccellente idea che potrebbe avere come ulteriore palcoscenico le Terme Berzieri di Salsomaggiore. Sanremo, culla dello storico festival e Salsomaggiore, culla di miss Italia, due manifestazioni che hanno caratterizzato l'Italia del boom economico, l'Italia partita a razzo nella conquista di un benessere diffuso e per tutti, l'Italia di quando lo Stato spendeva a deficit regalando prosperità e ricchezza a tutti gli italiani. L'Italia prima della distruzione- prima della concretizzazione del diabolico piano Kalergi [alias "europa" alias "genocidio dei popoli europei"]-abbracciato dalla sinistra (vero, Napolitano?), L'Italia prima dell'introduzione dello strumento di morte degli italiani, cioè l'euro. Mi auguro di vedere sbattute in prima pagina le teorie della me-mmt portate avanti da Paolo Barnard e da Warren Mosler. Mi auguro una nuova rinascita per l'Italia e del meraviglioso e ricco di inventiva (e finalmente ribelle) popolo italiano (non meticciato).

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 10/08/2013 - 15:22

Tutto ciò che migliora la comunicazione tra lettori e Il Giornale e la Nazione va solo che applaudito e approvato.

Nadia Vouch

Sab, 10/08/2013 - 15:48

Per #giuliana. Brava! Inviterei anche Altri, a partecipare con inviti legati a questa iniziativa. Potrebbe uscirne una cosa veramente coinvolgente, diversificata, economicamente interessante, psicologicamente appagante. Grazie. Saluti.

Lentasio

Sab, 10/08/2013 - 15:54

Sara' un'anteprima del Festival ?

Il giusto

Sab, 10/08/2013 - 16:13

Ma due righe per dirci chi sono questi grandi economisti?

tzilighelta

Sab, 10/08/2013 - 17:13

E che fanno cantano? Ma chi chi sono questi intellettuali, Alberoni che parla di come innamorrarsi di Silvio! A questo punto meglio chiamare la Minetti, lei si che ci può spiegare come è potuto succedere che una ragazza così giovane si possa innamorare di uno che ha l'età del nonno. Neanche Alberoni potrà svelare l'arcano!

Nadia Vouch

Sab, 10/08/2013 - 17:26

Per #tzighelta. Il cuore conosce ragioni che la mente ignora. Mai giudicare i sentimenti di altri. Anche quando si è a lungo vissuto, sempre qualcosa resta da imparare. Questo è ciò che rende straordinaria la vita. E poi, anche 007 diceva, "mai dire mai!". Sa, siamo tutti fumetti, ma c'è sempre un che di vero anche in ciò che ci sembra solo fantasia. Saluti.

tzilighelta

Sab, 10/08/2013 - 18:03

Nadia Vouch, concordo con lei, la mia era una battuta, anche se nel caso specifico, per quel poco che ci importa nutro forti dubbi, forse più di cupido hanno avuto successo le buste che circolavano durante le cene galanti. Ma chi se ne importa! Ad ogni modo "mai dire mai!" Peró scusi, lei c'è lo vede 007 invaghirsi di una Bond girl di 78 anni? Quando esce il film mi avvisi che di sicuro io non lo voglio vedere! Saluti!

luigi civelli

Sab, 10/08/2013 - 18:15

Ma siete sicuri che per accogliere il meglio dei pensatori,degli intellettuali e dei politici dell'area moderata e liberale sia sufficiente il teatro del Casinò di Sanremo (400 posti)? Forse è più indicato il Teatro Ariston (1960 posti),quello del Festival della canzone;oltretutto il colore dominante degli arredamenti del teatro del Casinò è il rosso!!!

Emilius.f

Sab, 10/08/2013 - 18:28

Un euro per comprare arance da portare a Silvio?

Nadia Vouch

Sab, 10/08/2013 - 18:54

Per #tzighelta. Lei è troppo simpatico! Lei, se ho capito, ha 78 anni ed è un maschio o una femmina? Solo se è femmina può essere una bond-girl, altrimenti no, bisogna trovare un altro ruolo! Scherzi a parte, ovvio che il denaro non sia talvolta secondario in certi rapporti apparentemente solo affettivi. Ma, questo comunque non autorizza, nessuno, a credere che esistano sentimenti svincolati dal denaro. Le auguro di trovarne. L'importante, è non chiudersi in se stessi. Glielo dice una "orsa" (orso al femminile). Saluti.

roberto zanella

Sab, 10/08/2013 - 19:11

Per la miseria era ora...visto il nulla della troupe del PDL,andiamo a recuperare Urbani,Pera e tutti gli altri...peccato che non c'è più don Gianni Baget Bozzo...vi pregeheri di tenere conto della storia liberale e federale di questo Paese,passando dai Cattaneo ai Mazzini e a tutti quei pensatori liberali...da li si deve ripartire per arrivare al movimento istintivo di Berlusconi...

edoardo55

Sab, 10/08/2013 - 20:23

Dovrebbe essere l'inizio di un nuovo movimento, lontano da Grillo e da questa destra che non riesce a trovare una posizione sull'euro, Europa, sovranità monetaria. Invitate economisti in gamba, divulgate le loro idee. Facciamo uscire allo scoperto tutte le problematiche che una stampa asfittica di regime, fighettara ed in malafede, ci ha tenuto nascosto per anni.

disalvod

Sab, 10/08/2013 - 21:07

VISTO E CONSIDERATO CHE IN TANTI ANNI ED IN TANTI GUAI CI HANNO MESSO PROPRIO I TROPPI PROFESSORI,PENSATORI,INTELLETTUALI E POLITICI INCOMPETENTI CONSIGLIO DI INVITARE GENTE APOLITICA MA PIENA DI ESPERIENZA,MAGARI CON LA QUINTA ELEMENTARE, CHE HA PAGATO SULLA PROPRIA PELLE TUTTI QUESTI GUAI PROVOCATI DA UN'EURO MACCHIATO ANCHE DALLA VITA ALTRUI.CHE COSA POSSONO SAPERE LE PERSONE CHE CAMPANO CON I SOLDI ED I SACRIFICI DEI CITTADINI QUANDO DI SACCOCCIA PROPRIA NON HANNO MAI INVESTITO O CACCIATO UN CENTESIMO?L'ITALIA E' FINITA PROPRIO PERCHE' SI E' BASATA ED AFFIDATA A QUELLE PERSONE CON TROPPI TITOLI E QUINDI LASCIAMO CHE I TITOLI RIMANGONO ATTACCATI AL MURO.

disalvod

Sab, 10/08/2013 - 21:17

P.S.:DAI COMMENTI SCRITTI E LETTI ANCORA LA GENTE FORSE NON SI E' RESA CONTO CHE OGGI LO STIPENDIO E' IL 50% DELLO STIPENDIO PERCEPITO IN LIRE MENTRE LA VITA E' DIVENTATA IL DOPPIO.PER IL POPOLO LE VECCHIE 500 MILA LIRE SONO DIVENTATI CIRCA 250 € MENTRE PER LE CASTE ECC.ECC. SONO DIVENTATI 500 €.ALLORA LA VOGLIAMO FINIRE DI DIRE FALSITA' E NON DIRE EFFETTIVAMENTE COME E' STATA SVENDUTA L'ITALIA ALL'EUROPA?