Ex An-Pdl, Berlusconi congela lo strappo

Se non tutto è ricucito, tutto è almeno congelato. Il vertice del Pdl a Palazzo Grazioli si conclude con un nulla di fatto. All'ordine del giorno il disagio della componente degli ex An e l'ipotesi (smentita da La Russa ma confermata da molti parlamentari) di una «scissione morbida» dal Pdl. Un progetto bloccato sul nascere da Berlusconi, secondo il quale è «folle» dividersi ora, che ancora non è chiaro con quale legge elettorale si andrà al voto. Meglio aspettare di capire le regole del gioco. Solo allora il centrodestra capirà se sarà conveniente presentarsi unito o diviso alle urne.

a pagina 7

Setti e Zurlo alle pagine 6-7

Adalberto Signore