Expo, Renzi: "Di fronte al malaffare non si fermano i lavori pubblici"

Il presidente del Consiglio ha ribadito l'importanza dell'Esposizione e detto di essere sbigottito dai nomi usciti dall'indagine

Matteo Renzi accolto a Milano dal sindaco Giuliano Pisapia

"Expo non è più l'Esposizione universale, ma è un punto di partenza per il Paese". Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha parlato così dell'evento nel suo intervento alla Camera di Commercio di Milano, sottolineando la delicatezza della sfida.

"Se ci tiriamo indietro - ha detto Renzi - non siamo più coerenti con la nostra volontà di cambiamento". Ma se vinciamo "facciamo l'Italia". Il premier ha anche ribadito che "non possiamo perdere l'occasione", come aveva già fatto ieri e di volere anteporre il progetto Expo alla cautela che qualcuno gli aveva consigliato nell'occuparsi del tema.

Il presidente del Consiglio ha parlato anche dei recenti arresti nell'ambito dell'indagine sull'esposizione, dicendosi "amareggiato" per "indagati e nomi che tornano da un passato che sembrava archiviato", ma chiarendo che "di fronte al malaffare non si fermano i lavori pubblici".

Nel pomeriggio il commissario unico Giuseppe Sala ha annunciato la nomina di Marco Rettighieri per il ruolo di direttore generale delle costruzioni. Prenderà il posto di Angelo Paris, arrestato nei giorni scorsi.

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 13/05/2014 - 13:27

Esatto, lo stato con questa classe politica fa impallidire il peggiore dei ladri.

giovauriem

Mar, 13/05/2014 - 13:35

davveeerooooo!!!!!,io credo che per fare proseguire i lavori dell'expo ci vuole jenny 'a carogna,solo lui può mettere ordine nella ladroneria milanese

Ritratto di ...VinciaMoNoi...

...VinciaMoNoi...

Mar, 13/05/2014 - 13:48

lasciateli "lavorare" ancora un poco, non hanno rubato e depredato abbastanza

Roberto.C.

Mar, 13/05/2014 - 13:52

GIA' CI CREDO!!! IL GOV. PIU' LADRONE DI TUTTI!!! (ps: lo ha detto lui!!!)

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 13/05/2014 - 13:56

Questa è la più bella barzelletta che il nostro fonzie ha raccontato.

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 13/05/2014 - 14:05

E chi rappresenta questi ladri ?

Ritratto di Senior

Senior

Mar, 13/05/2014 - 14:09

Renzi ha ragione: quanto ci sottrae lo Stato è molto superiore a quanto potrebbe sottrarci qualsiasi altro grande ladro. senior

andrea da grosseto

Mar, 13/05/2014 - 14:09

Senza dubbio lo stato italiano è il più grande dei ladri. E vorrebbe anche farci credere che gli hanno consigliato di non occuparsi dell'EXPO? Per lui è un'occasione unica.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mar, 13/05/2014 - 14:42

Si voglioni veramente fermare i ladri?. Bene allora si incomincino a costruire nuove prigioni, migliaia di celle. I politici, impresari, consulenti, fornitori e tutti quei farabutti che continuano a sottrarre fondi pubblici dovrebbero pagare con un obbligatorio adeguato numero di anni in galera e non ai domiciliari. Senza una sentenza che li condanni da un minimo di 5 anni di galera in su, questi parassiti continueranno a rubare a vita e insegneranno l'arte ai loro figli. Matteo le prigioni rappresentano oggi il miglior investimento che l'Italia possa fare. Coraggio!

Boxster65

Mar, 13/05/2014 - 14:44

Per dirla tutta caro Renzie, lo Stato è il più ladro dei ladri!!

vince50

Mar, 13/05/2014 - 14:57

"lo stato è più forte e grande dei ladri".Mi sia consentita una piccola rettifica ossia:lo stato dei ladri è grande e più forte.

genko

Mar, 13/05/2014 - 17:19

PD = Partito di Delinquenti? PD = Partito per la Disoccupazione? PD = Partito del Debito? PD = Partito per il Dollaro? PD = Partito Deficiente? PD = Partito per la Disuguaglianza? Cosa vuol dire la D?

obiettore

Mar, 13/05/2014 - 17:34

Ribattezziamo le tangenti "provvigioni", le regolamentiamo, le tassiamo ed a chi sgarra la galera, quella vera, senza se è senza ma. Ho capito che i politici sarebbero come piazzisti, ma almeno la baracca Italia non verrebbe squassata quotidianamente da indagini e sospetti.