Expo, vertice antimafia: Maroni non invitato. Protesta della Lega Nord

La commissione parlamentare antimafia a Milano per parlare di infiltrazioni mafiose e di prevenzione in vista di Expo. Maroni: "Sono sorpreso". Brunetta: "Grave sgarbo istituzionale della Bindi"

Scoppia il caso Expo. La delegazione della Lega Nord non parteciperà alla riunione della commissione parlamentare Antimafia, prevista oggi a Milano in Prefettura per approfondire il tema delle infiltrazioni mafiose nell’economia legale del Nord e delle attività di contrasto e prevenzione della criminalità organizzata, anche in vista di Expo 2015. Lo hanno fatto sapere il deputato Angelo Attaguile e il senatore Raffaele Volpi, che motivano la decisione in seguito al mancato invito al vertice del presidente
della Regione Lombardia, Roberto Maroni. "È davvero assurdo che siano stati invitati diversi rappresentanti istituzionali locali, ma non il governatore Maroni, che come anche la presidente della commissione Rosy Bindi sa bene, da ministro dell’Interno diede vita, proprio a Milano, alla sezione specializzata dedicata all’Expo del comitato di coordinamento per l’alta sorveglianza nelle grandi opere pubbliche", ha spiegato Volpi.  

"Sono sorpreso di non essere stato convocato alla seduta della Commissione Antimafia sul tema delle infiltrazioni mafiose nell’economia in vista di Expo, sono stupito perché, in quanto Presidente della regione, sono anche presidente del Tavolo Lombardia, una sede dove si gestiscono le attività di Expo. Quindi ho una diretta responsabilità sulla questione. Sentirò la presidente Bindi per capire il motivo di questa mancata convocazione", ha dichiarato Maroni.

Con lui si è schierato anche Renato Brunetta, che ha detto:  "Esclusione macchiata di ideologia contro cui protestare vivamente, quella compiuta dalla Commissione Antimafia presieduta da Rosy Bindi, che, in missione oggi a Milano, evita di incontrare il presidente della Regione, Roberto Maroni, al di là dello sgarbo istituzionale, è incredibile che si voglia prescindere dal contributo di chi, come ministro dell’Interno, ha operato nel governo che più di tutti nella storia ha fatto nella lotta contro la mafia, con ogni evidenza avevamo ragione quando avevamo intravisto nella nomina a presidente di Rosy Bindi una deriva gravemente faziosa e propagandistica di una Commissione che dovrebbe puntare a scardinare la mafia e non, invece, a fare politica di parte", ha tuonato il presidente dei deputati di Forza Italia. Alla fine, forse per correre un po' ai ripari, la commissione ha fatto sapere che "l’audizione del presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, alla Commissione antimafia si terrà a Roma a gennaio. Lo hanno concordato questa mattina la presidente della Commissione Rosy Bindi con il presidente Maroni, che sarà ascoltato anche nella veste di coordinatore del comitato regionale per la trasparenza degli appalti e la sicurezza dei cantieri Expò 2015 e come presidente del tavolo Lombardia".

Commenti

disaccordo

Lun, 16/12/2013 - 12:52

Maroni è sorpreso di non essere invitato o che ci sia un vertice antimafia per l'expo di milano? Da quel che ricordo per questo ex ministro degli interni la mafia al nord non esiste.

jeanlage

Lun, 16/12/2013 - 13:03

Non criticate la Bindi, altrimenti siete maschilisti.

gazzifam

Lun, 16/12/2013 - 13:21

per disaccordo : ricordo che quando Maroni era ministro dell'Interno sono stati catturati i latitanti storici peggiori di Mafia ed Andrangheta.Basta andarseli a guardare.... Evidentemente ti ricordi quello che vuoi... Puoi essere anche in disaccordo ma la realtà è questa con buonapace della verità.

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 16/12/2013 - 13:29

Vecchia, acida a e astiosa, insoddisfatta sessualmente.

moshe

Lun, 16/12/2013 - 13:30

Da una voltagabbana come la bindi non ci si poteva aspettare altro. Non solo, ha dimostrato anche un'ignoranza scimmiesca.

unosolo

Lun, 16/12/2013 - 13:51

Paura che Maroni avrebbe smentito qualche intervento , in quanto poteva e può sapere qualcosa ? troppo serio e onesto quindi non viene invitato , poi è della lega nord .

disaccordo

Lun, 16/12/2013 - 14:09

Gazzfram intanto non è il ministro dell'interno che cattura i mafiosi ma le forze di polizia (allo stremo sotto i tagli dei governi di ENTRAMBE le fazioni). Detto ciò cosa centra il suo intervento? Se Maroni non crede nell'esistenza della mafia al nord per quale motivo si dovrebbe sentire male se non lo invitano ad un vertice anti mafia (al nord)?

Atlantico

Lun, 16/12/2013 - 14:14

E' ovvio che non l'abbiano invitato. Questo 'signore' padano, pur essendo ministro degli interni ( quindi con una messe di informazioni che nessun italiano ha ) diceva che la mafia non era al nord, mentre ce l'aveva in casa sua nella lega cosiddetta padana. Maroni è uno sciocco, se ne stia a casa. Alle prossime elezioni regionali i cittadini lombardi per bene ( e sono la stragrande maggioranza ) lo manderanno definitivamente a casa, avendo egli dimostrato la sua pocaggine e la sua ipocrisia. Perchè delle due l'una: o ha mentito sapendo di mentire per carità di partito o non sapeva davvero e allora era nel posto sbagliato al ministero degli interni.

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 16/12/2013 - 14:34

Roba da matti! Come si fa a non invitare un ex Ministro dell'Interno che durante la sua carica ha assicurato alla giustizia una massa enorme di mafiosi e di delinquenti! La solita sinistrorsa che parte con il piede sbagliato in una carica che nemmeno le spettava!

nonna.mi

Lun, 16/12/2013 - 14:40

Non sono mai stata della Lega ,ma quello di buono,molto buono,che ha fatto come Ministro degli Interni nel passato Governo gli va altamente riconosciuto per gli ottimi risultati che ha ottenuto contro la mafia,sia del Nord che del Sud. La " signora " Bindi non ha fatto quello che doveva assolutamente fare,e, col mancato invito a Maroni, si è dimostrata quello che è: non all'altezza del Compito che le è stato assegnato senza alcun merito inerente al Caso.Speriamo sparisca al più presto dalla Politica dopo una spropositata presenza Parlamentare. Myriam

OMINE

Lun, 16/12/2013 - 15:08

Atlantico: quale è il numero della tua tessera Lega Nord?? Le notizie di cui disponi, i giudizi personali espressi e le informazioni sulle intenzioni di voto dei Lombardi dimostrano che devi essere uno molto importante di quel partito.

mares57

Lun, 16/12/2013 - 15:09

Presidente Maroni, probabilmente la Signora Bindi la ritiene non alla sua altezza, forse Lei è più simile al popolo dei forconi, quindi ad uno "zoticone". La sinistra acculturata non si mischierebbe mai con un leghista. Alla faccia della democrazia, del rispetto delle idee e soprattutto delle Istituzioni. Lei Presidente Maroni è stato eletto dai lombardi Presidente della Regione Lombardia e quindi rappresenta tutti i lombardi. La grande Signora è stata nominata da suoi, come dire.... simili?

Ritratto di lettore57

lettore57

Lun, 16/12/2013 - 15:42

@atlantico: lei ha scelto un nick che poco si adatta alla sua intelligenza anzi, è l'esatto contrario. Io sono cittadino lombardo, ho votato Maroni e sono anche un cittadino per bene ammesso che, anche per lei, un cittadino per bene è rispettoso delle regole e leggi civili per cui, la prossima volta prima di scrive, si accerti di aver, anche se pochi, tutti i neuroni funzionanti

killkoms

Lun, 16/12/2013 - 15:50

@disaccordo,chissà perchè,secondo i compagni,la mafia non c'è nemmeno nella felix emilia-romagna rossa!

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 16/12/2013 - 16:06

Atlantico Lun, 16/12/2013 - 14:14...Un oceano di idiozie...Magari ne va anche fiero...Contento lei...come si dice...????E.A.

apostata

Lun, 16/12/2013 - 16:20

Ho paura, confesso d’aver paura. Ricordo quello che riuscì a fare una donna timorata di dio come la tina anselmi da presidente della commissione d'inchiesta sulla loggia p2 e la si voleva presidente della repubblica, santa subito e poco c’è mancato. Ora una donnina come la rosy tanto più smaliziata, ancor più immaginifica nelle visioni storiche delle convenienze e delle potenzialità certo non si lascerà sfuggire l’occasione del trampolino di lancio per diventare papa alle dimissioni di francesco.

Nebbiafitta

Lun, 16/12/2013 - 16:32

E il vice premier Alfano nonchè attuale ministro dell'interno non ha nulla da dire?

Atlantico

Lun, 16/12/2013 - 17:10

Lettore 57, non go dubbi che lei sia persona per bene. Singolare però, come lei sia sentito punto sul vivo dalla mia osservazione. Comunque, fatto sta che le ruberie della lega sono infinite ed ogni giorno che passa ne esce una fuori. In più, la lega ci mette il ridicolo degli impieghi del frutto delle ruberie: mutande verdi, canottiere bianche, lauree taroccate, auto da gara, ecc. Senza dimenticare i famosi investimenti in Tanzania: a proposito, lei che li vota, ha notizie sull'andamento degli affari leghisti in Africa ?

giovanni bertelli

Mar, 17/12/2013 - 12:33

come pagano i 50 personaggi al seguito della bindi e che mezzi hanno usato ? Anche questi con volo di stato ? E'proprio uno schiaffo continuo a tutti noi. (Maroni a parte).