Fa multare l'avversario con il vizio del fumo

Il divieto di fumo nei luoghi pubblici diventa strumento di battaglia politica a Livorno. Durante una riunione del consiglio Lamberto Giannini, esponente Sel, ha chiesto ai vigili di multare il rivale Bruno Tamburini, capogruppo Pdl, reo di avere l'abitudine di fumare nella sala accanto. Alla fine la contravvenzione è arrivata davvero: qualche giorno fa, alle 9 del mattino prima del nuovo consiglio, Tamburini è stato beccato mentre accendeva una sigaretta nella saletta laterale dell'aula. I vigili urbani hanno firmato un verbale da 55 euro che sarà spedito a domicilio. «Hanno ragione», ha commentato a caldo. Poi, imbarazzato ha aggiunto: «Ero distratto».