Il fannullone democratico

Anche a Caserta il Pd è nel caos. Colpa, anche, di presunte assenze ingiustificate del segretario facente funzioni del partito e funzionario della Provincia Ludovico Feole. Secondo le contestazioni, il funzionario avrebbe accumulato ben 862 ore di debito rispetto all'orario di lavoro previsto. L'accusa è di «grave comportamento omissivo per le reiterate assenze dal servizio non autorizzate». Feole sarebbe risultato assente dal lavoro tre giorni senza richiesta di ferie e senza giustificazioni e inoltre sarebbe molto spesso arrivato al lavoro più tardi o andato via prima. Il dirigente democrat, candidato sindaco a Roccamonfina, sarà ascoltato dal presidente della Commissione disciplina della Provincia il 10 maggio ma intanto accusa: «Siamo in clima elettorale, i veleni non portano nulla di buono». Ma nel Pd non mancano mai.