Fassina: "Esiste un'evasione fiscale di sopravvivenza"

Il responsabile Economia del Pd si è reso conto che "la pressione fiscale è insostenibile". Il centrodestra lo dice da anni

Incredibile ma vero, se n'è accorto anche Stefano Fassina: la pressione fiscale in Italia "è insostenibile, c’è una relazione stretta tra pressione fiscale, spesa e sommerso, e c’è una evasione fiscale di sopravvivenza". Il viceministro all’Economia lo dice in un convegnosu fisco ed economia sommersa organizzato da Confcommercio. E fa riflettere che a pronunciare una frase così sia un esponente del Pd fieramente di sinistra. Fassina subito puntualizza: "Senza voler strizzare l’occhio a nessuno, senza ambiguità nel contrasto all’evasione, non è una questione prevalentemente morale. Ci sono ragioni profonde, strutturali, che spingono tanti soggetti economici a comportamenti di cui farebbero volentieri a meno". E il problema principale qual è? "La pressione fiscale insostenibile".

Iva, cancellare l'aumento è una priorità

Il viceministro si dice convinto che "cancellare l’aumento dell’Iva è, per quanto mi riguarda, una priorità. Ritengo che vada confermato e attuato l’impegno alla cancellazione dell’aumento dell’Iva, per ora soltanto posticipato al 1° ottobre". Fassina ha poi sottolineato che "in una situazione di sofferenza così acuta l’aumento è un intervento recessivo sul piano economico e aggressivo sul piano sociale". Anche sull'Iva, dunque, Fassina sposa le tesi da sempre sostenute dal centrodestra.

Nessuna manovra correttiva a settembre

"Non è alla luce nessuna manovra correttiva" a settembre con l’aggiornamento del Def, sottolinea il viceministro dell’Economia. "Dobbiamo fare riferimento al saldo strutturale che è in pareggio come da impegni presi a Bruxelles. Dobbiamo costruire una manovra che alloca le risorse in modo più efficiente e utilizzi gli spazi di flessibilità conquistati con l’uscita dalla procedure di infrazione".

Befera: 12-13 miliardi recuperati dall'evasione

Il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, parlando di lotta all’evasione ha snocciolato alcuni dati: "Noi ogni anno recuperiamo dai 2 ai 3 miliardi in più rispetto a quanto previsto nel bilancio preventivo. Quest’anno siamo perfettamente in linea con il trend dell’anno scorso, quindi il risultato a fine anno può essere di 12-13 miliardi". Per Befera
è possibile "impegnare queste risorse aggiuntive in modo da dare un segnale che il recupero dell’evasione paga perché fa abbassare le tasse. Credo - afferma - sia un segnale che è possibile dare".

Commenti

robylella

Gio, 25/07/2013 - 12:58

Se ne è accorto anche lo scemo del villaggio!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 25/07/2013 - 13:04

prima o poi la gente si arrabbierà sul serio

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Gio, 25/07/2013 - 13:05

Ad un convegno da confcommercio che altro poveva dire per evitare il linciaggio ? Ad ogni modo da un soggetto come Fassina che non ha mai lavorato in vita sua in un'azienda e soprattutto scartato dalla aziende come la peste (leggete il suo curriculum se volete farvi qualche risata) non ci si può aspettare assolutamente niente.

Agostinob

Gio, 25/07/2013 - 13:09

Non più tardi di ieri ad un convegno, credo presso la Finanza o l'agenzia delle entrate, Letta se n'è uscito con la solita infelice frase circa gli evasori e le tasse. A questo, gongolante, ha subito risposto, per farsi bello, Befera che ha annunciato che nel 2012 sono stati raccolti qualcosa come 12,5 miliardi dalle evasioni. 12 miliardi di euro sono molto più di quanto ci serva per mettere a posto tutto, perchè andrebbero ad aggiungersi alle normali tasse. Nei prossimi giorni quindi (anche se avremmo già dovuto vederlo) vedremo se ciò è vero o se è stata detta qualche coglionata. Se verrà annunciato che non servono più soldi, vuol dire che Befera ha detto una cosa giusta. Se questo non avvenisse, beh! sapremo che qualcuno ha detto coglionate. Cordialità

antes1

Gio, 25/07/2013 - 13:11

Vero. Il centrodestra lo dice da anni che bisogna ridurre le tasse. Ma, chissà perchè, in tutti gli anni che ha governato le ha sempre aumentate.

Ilgenerale

Gio, 25/07/2013 - 13:16

Fosse stato al raduno annuale della guardia di finanza avrebbe detto che gli evasori sono tutti serial killer! Ma questi davvero credono che dando un colpo al cerchio e uno alla botte potranno continuare a prendere in giro gli Italiani ancora per molto?!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 25/07/2013 - 13:21

Speriamo anche che si accorga che chi evade fa morire.

giova58

Gio, 25/07/2013 - 13:23

Dal 1985, ricordate la legge per l'imprenditoria giovanile, si cerca d'incentivare i giovani ad aprire la partita iva e di non accalcarsi ai concorsi pubblici.I figli di magistrati, di professori universitari, di burocrati pubblici, di notai guarda caso fanno e vicono i concorsi gli altri fessi invece di cascano. Non fai in tempo ad aprire una PIVA che senza aver guadagnato un centesimo ti piombano addosa i vari balzelli delle CCIA,Ordini o Casse, le trimestrali INPS, ed in più l'anticipo al 99% dei redditi dell'anno successivo che per congruita con gli studi di settore paghi. E vai sotto e non ne esci più.

gigggi

Gio, 25/07/2013 - 13:23

Raffaele Binelli lei è un genio......il centrodestra lo dice da anni ....lo dice dal 1994 caro raffaele...ma che ha fatto perchè cio' non avvennisse?????????????NIENTE esattamente come gli altri contaballe della sinistra.Per cui le consiglio di rivolgersi a silvio berlusconi o la sinistra che le daranno qualche consiglio per promettere promettere promettttttteeeeerrrrreeee............e non mantenere.

Ritratto di manasse

manasse

Gio, 25/07/2013 - 13:24

iCOMUNISTI che danno ragioe a BERLUSCONI o si sono svegliati o meritano una visita psichiatrica

gian paolo cardelli

Gio, 25/07/2013 - 13:26

Antes1, la sorprenderà scoprire (visto il suo intervento si suppone che non lo sappia) che la pressione fiscale è la somma delle tasse statali più quelle LOCALI... ora ci dica: chi è che vince quasi sempre queste ultime? e chi va quindi a governare gli enti locali? continuate così, fatevi del male...

guidode.zolt

Gio, 25/07/2013 - 13:28

...e più sale la pressione fiscale più aumenta l'evasione, dato che conviene rischiare ... questa non l'hanno proprio capita...!

Baloo

Gio, 25/07/2013 - 13:32

Siamo nelle mani dei maneggioni delle finanze che tendono ad accreditarsi come primi della classe e ci costano un occhio. Bene comunque Fassina :guadagna qualche punto .

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 25/07/2013 - 13:32

luigipiso le tue esternazioni fanno proprio pena!

silviob2

Gio, 25/07/2013 - 13:39

E' vero, il centrodestra lo dice da anni ma poco ha fatto per ridurla.

procto

Gio, 25/07/2013 - 13:53

c'è chi evade per tenersi i soldi.

Gianca59

Gio, 25/07/2013 - 14:01

Bravo Fassina, uno sprazzo di luce in un mare di buio ....

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 25/07/2013 - 14:04

non c'è molto da sorprendere. questi comunisti vivono con la mortadella sugli occhi, il salame ungherese nelle orecchie e il prosciutto di parma sulla lingua. presto si incarteranno persino su quei temi a loro cari, e finiranno per approvare solo le nostre proposte :-)

Cinghiale

Gio, 25/07/2013 - 14:08

Noto con disgusto che anche quando un vero compagno come Fassina da ragione al cdx, gli utili idioti continuano a criticare il cdx stesso invece di riflettere un pò.

Azzurro Azzurro

Gio, 25/07/2013 - 14:09

bravo Fassina....non ti votero' mai perche' sono do Destra...ma qui si tratta della sopravvivenza de Paese....non si tratta di destra o sinistra....W l'Italia

Azzurro Azzurro

Gio, 25/07/2013 - 14:13

Ragazzi evitiamo di insultare.....siamo titti italiani e tutti fratelli...si anche Luigi Piso che spesso scrive cose non condivisibili...saremo goidicati da Dio e dalla Madonna....basta insulti

Azzurro Azzurro

Gio, 25/07/2013 - 14:14

Luigi Piso....prego per te

giottin

Gio, 25/07/2013 - 14:15

L'evasione in Italia ha sempre viaggiato pari passo con la pressione fiscale, ora pare che qualcuno se ne sia accorto, non che prenda qualche provvedimento, no, ma almeno se n'è accorto: è già qualcosa. Infatti non ci sarebbe nulla di male se un governo prelevasse del denaro dai ricchi per darlo ai poveri, andrebbe certamente meno bene se il governo ed è quello che succede, preleva denaro da chi lavora e lo dà a chi non lavora, va invece malissimo ed anche questo purtroppo sta succedendo, preleva 100 trattiene 80 per le spese di gestione correnti e distribuisce 20. E' logico che un imprenditore, ma non solo, un po' avveduto cerchi di trattenere quello che dato allo "stato" andrebbe sicuramente sprecato!!!!

Howl

Gio, 25/07/2013 - 14:16

FACCIAMO UN ACCORDO Chi può evadere per sopravvivere gli è concesso ,chi non può evadere per sopravvivere gli è concessa una rapina al mese............ad esempio io andrò in casa del signor gian paolo Cardelli ( non si arrabbi è solo per sopravvivere......)

Azzurro Azzurro

Gio, 25/07/2013 - 14:17

mortim ti trovo simpatico.... anche se un po' pumgebte...basta guerra civile lavoriamo per il bene dek Paese...altrimenti arrivera' il clone di hitler..

Howl

Gio, 25/07/2013 - 14:17

FACCIAMO UN ACCORDO Chi può evadere per sopravvivere gli è concesso ,chi non può evadere per sopravvivere gli è concessa una rapina al mese............ad esempio io andrò in casa del signor gian paolo Cardelli ( non si arrabbi è solo per sopravvivere......)

Azzurro Azzurro

Gio, 25/07/2013 - 14:22

mi piacciono quei capelli arrufati e quegli occhiali mentre guarda i dati....Fassina bando alle ideologie e cerchiamo di salvare il Paese

syntronik

Gio, 25/07/2013 - 14:24

Mi dica Azzurro Azzurro, dopo il giudizio dei piani alti come lei dice, ci saranno anche le motivazioni della sentenza, oppure dobbiamo accettare la sentenza per buona come i nostri giudici, oppure viene poi inviata via fax o email, sa com'è oggi la tecnologia viene usata anche ai piani alti.

BlackMen

Gio, 25/07/2013 - 14:25

Eh certo che c'è chi evade per non morire! Ha scoperto l'acqua calda Fassina. Il problema non sono loro, ma quelli che evadono dicendo che "altrimenti chiudono", salvo poi comprarsi uno yacht nuovo di pacca da 60 milioni di euro.

guidode.zolt

Gio, 25/07/2013 - 14:26

... e, se se n'è accorto pure lui ...!

Ritratto di scriba

scriba

Gio, 25/07/2013 - 14:30

GALERA FISCALE. Evadere dalla galera fiscale costruita intorno agli italiani che lavorano dalla casta politica in 40 anni di irresponsabile aumento del debito pubblico può essere, in tantissimi casi, la sola via di sopravvivenza per artigiani, commercianti e perfino per tanti operai che fanno il secondo lavoro in nero per arrivare alla fine del mese. Solo ai profeti marionette delle tasse, agli ottusi espropriatori del denaro altrui, ai parassiti del tassa e spendi, fa comodo non accettare l' evidente realtà. Incompetenti come sono ignorano che la corda s'è spezzata e che la rivoluzione sta montando.

AlbertMissinger

Gio, 25/07/2013 - 14:41

Il male dell'Italia è l'apparato burocratico statale che sfrutta per mezzo del fisco la parte produttiva del paese. Il fisco è l'arma letale utilizzata per prelevare denari a famiglie e imprese a favore di coloro a cui piacciono i soldi senza guadagnarli. Il resto sono solo chiacchere.

unosolo

Gio, 25/07/2013 - 14:41

non è per rinfacciare nulla ma il governo presieduto dal Berlusconi aveva riportato denari in patria con un piccolo tasso da pagare , poi arrivarono i primi della classe a tassare nuovamente quei soldi scudati , di cosa ci lamentiamo ? sappiamo che la sx vuole la spesa proletaria , prendere i soldi da chi li ha e darli come stipendio minimo garantito a che non vuole lavorare , pazienza , quando un governo viene osteggiato per venti e passa anni ecco i risultati , molte cose buone non sono passate mentre altre che danneggiavano sono sempre passate , mi spiego , aumenti alla P.A. , ai dipendenti di camera più volte , aumenti automatici della casta , appalti per lavori mai finiti ( se poi iniziati ) mancanza di controlli su aziende che potevano e possono evadere insistendo solo su aziende schierate a dx , quelle schierate a sx mai veri controlli . La legge che perseguita imprese e imprenditori senza patteggiare , nella produzione ci vuole più elasticità , intendiamoci elasticità non vuol dire mollare ma dare tempo e modi di allinearsi , questa è elasticità che a volte molti giudici devono avere , la produzione nazionale porta il PIL , e molto lavoro vuol dire più entrate , più lavoratori più soldi allo stato , quei soldi che permettono la tranquillità nazionale non solo dello stato e di tutti i cittadini.

vince50_19

Gio, 25/07/2013 - 14:44

Se n'è accorto anche Fassina? Sasà Selvaggi esclamerebbe:« Incredibbbbbbile!» Visto che Befera dice che l'evasione ammonta a circa 17 punti pil (ogni punto sarebbero 15-16 miliardi di euro), si è recuperato poco e niente. Quindi i metodi attuali non danno risultati positivi: della serie, Letta jr., se ci sei fai un segnale e cambia disco.. Allora se non si ha il coraggio di diminuire la pressione fiscale dando la possibilità alle imprese di assumere pagando meno tasse e generare crescita del Pil, il circolo vizioso secondo cui le banche aiutano lo stato in difficoltà però non erogano mutui, il lavoro muore e le banche pure, ergo lo stato aiuta le banche a sopravvivere tassandoci a tutto spiano. Allora di questo passo ce ne andremo affffff.. nel giro di pochissimi anni. Ok Fassina e governo cantante? Datevi una smossa e cercate le soluzioni più adeguate visto che siete profumatamente pagati per far questo. La prima soluzione dovrebbe contenere leggi severissime per chi evade, all'americana per essere più chiari. Altrimenti abbiate TUTTI il coraggio di levarvi dagli zebedei. E per sempre

stinger83

Gio, 25/07/2013 - 14:47

C'è chi evade per non morire? Vero, ma a chi muore perché non può evadere chi ci pensa? Saluti.

Massimo Bocci

Gio, 25/07/2013 - 14:48

Certo il compagno Fass., come lo smacchiatore dei giaguari,rimangeranno quando c'era Baffone (Stalin) bei tempi allora per far morire di fame bastava lui (il supremo), oggi invece con tutte queste mezze calzette ROSSE, si devono utilizzare solo le ISTITUZIONI 47 by EURO,comunque l'importante è il risultato quasi uguale o IDENTICO!!!! Con la pratica potrebbero diventare anche più BRAVI!!!!

Azzurro Azzurro

Gio, 25/07/2013 - 14:49

syntronik Non ho capito....puoi spegarti meglio?

gian paolo cardelli

Gio, 25/07/2013 - 14:53

Howl, ma ammettere che sulla faccenda (come su tante altre) si è fatto prendere per i fondelli, proprio no? non sia mai che mettiate in dubbio la santa infallibilità del vostro "Dio Stato", mi raccomando...

no b.

Gio, 25/07/2013 - 14:56

"Il centrodestra lo dice da anni" e io aggiungo "e non ha mai fatto NIENTE per risolverlo! Nemmeno quando aveva maggioranze schiaccianti in parlamento!" Siete INUTILI E DANNOSI

HANDY16

Gio, 25/07/2013 - 15:03

Dopo 40 anni di banca di cui almeno 30 nel settore del credito e dopo aver conosciuto centinaia di imprese ed imprenditori (ed il loro patrimonio mobiliare e immobiliare) posso dire che quello che Fassina dice è vero per una parte molto marginale. Certo ci sono anche quelli che se dovessero pagare le tasse chiuderebbero; a mio parere un'azienda non può sorreggersi solo grazie all'evasione fiscale in primo luogo perchè si tratterebbe di concorrenza sleale ed in secondo luogo perchè se gli utili sono rappresentati sola dalle tasse evase l'azienda è in fase di decozione. Chi non riesce a vivere pagando il dovuto deve chiudere. Tuttavia ho conosciuto diversi imprenditori che lamentavano le troppe tasse e che affermavano più o meno quello che Fassina ha detto: nella stragrande maggioranza dei casi le loro affermazioni erano pretestuose ed in netto contrasto con il loro status economico-patrimoniale, non che vivessero come il sultano del Brunei ma il loro tenore di vita non collimava con quanto affermavano. Parlo di esperienze personali e non per "sentito dire".

gian paolo cardelli

Gio, 25/07/2013 - 15:09

no b.: ma almeno si accorge delle sue contraddizioni? come fa a definire "inutile" chi non fa quello che lei non vorrebbe si facesse? e come a fa di conseguenza a definire "dannoso" chi non fa quello che per lei, se lo si facesse, provocherebbe un danno? si dia una calmata: ne ha indubbiamente bisogno.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Gio, 25/07/2013 - 15:10

@stinger83 - devo ancora conoscere un italiano che non può evadere....

HANDY16

Gio, 25/07/2013 - 15:10

Ho conosciuto un signore, che più o meno nel 1993/94 venne a chiedere un prestito ed alla mia domanda di evidenziarmi il proprio reddito disse che guadagnava 60/70 milioni di lire all'anno non documentabili. La sua attività consisteva nel vendere ghiaccioli sulla spiaggia, tra gli ombrelloni. Lo faceva per i soli tre o quattro mesi estivi e non ci pagava un centesimo di imposte. Non credo proprio che costui evadesse per sopravvivere perchè all'epoca il suo guadagno era di gran lunga superiore al mio stipendio ed oltre a ciò faceva una concorrenza sleale agli stabilimenti balneari. Il soggetto in questione evadeva per tenersi il denaro altrochè per sopravvivere.

gian paolo cardelli

Gio, 25/07/2013 - 15:11

handy16: secondo lei quanto dovrebbe guadagnare un imprenditore?

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 25/07/2013 - 15:22

@dbell56 per fortuna, al contrario tuo, fanno pena solo le mie esternazioni.

onurb

Gio, 25/07/2013 - 15:48

Agostinob. Se fosse vero, non ci dovrebbe essere il continuo tiramolla IMU no, IMU sì, IVA no, IVA sì. Con 12,5 miliardi avremmo la copertura per eliminare l'IMU sulla prima casa e per on alzare l'IVA al 22%. Quando Befera parla dei 12,5 miliardi secondo me si riferisce all'ammontare dei redditi non dichiarati, su cui applicare le aliquote e le sanzioni. Da qui a incassare le tasse ce ne corre: in genere gli interessati fanno ricorso e durante la causa si accordano per pagare, sì e no, il 50%, con il benestare dell'Agenzia delle Entrate che preferisce pochi, sporchi e subito piuttosto che una procedura che dura anni

onurb

Gio, 25/07/2013 - 15:50

giova58. Spiegaglielo ai dipendenti fancazzisti alla luigipiso.

Ritratto di sgnorrossi

sgnorrossi

Gio, 25/07/2013 - 15:52

a me non pare così strano quello che dice, l'ulivo ha sempre promesso meno tasse sul lavoro e di più sui patrimoni, ma non l'ha mai fatto. come il pdl, che diceva meno tasse per tutti e nn le ha mai abbassate, salvo togliere l'imu sulla seconda casa, che sulla prima lo tolse prodi, forse perché incalzato dal pdl. comunque se tolgono tasse ha chi ha pochi soldi e si sbatte ben venga, chiunque lo faccia. meno tasse x tutti la vedo dura, mi sa che nn si può fare...

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 25/07/2013 - 15:52

Luigipiso, te le canti e te le suoni da solo!! Mi chiedo da parecchio tempo, ma quando scrivi (o parli, il che è la stessa cosa!) ti assicuri che il cervello sia collegato bene? O hai la testa vuoto a perdere che serve solo per dividere le orecchie?

onurb

Gio, 25/07/2013 - 16:00

no b. Ma almeno non andava in giro a raccontare che le tasse sono bellissime.

Lionello74

Gio, 25/07/2013 - 16:12

Caro Fassina, per fare contenta la platea dici che esiste una evasione di sopravvivenza (è da tempo che è così e lo scopri solamente oggi), poi però viene fuori la vera anima di chi appartiene alla “casta” e rilanci sull'IMU. Le tasse vanno abbassate a tutti!!!! Solo così la gente spende e rimette in moto il commercio e di conseguenza chi produce facendo rifiorire l'occupazione. Le risorse le devi andare a trovare riducendo per primo e in modo drastico i costi della politica (i troppi privilegi tuoi e dei tuoi troppi colleghi) e poi tagliando la spesa pubblica. Non ne possiamo più di avere il record dei parlamentari sia nazionali che europei più pagati al mondo, la Presidenza della Repubblica più costosa del mondo, le auto blu più numerose del pianeta, gli Enti locali (Regioni, Province e Comuni) vere idrovore che succhiano denaro e non danno nulla in cambio e mi fermo qui perché nel frattempo mi è venuto il vomito. Caro Fassina, occhio che la la corda si sta per rompere!!!

graffias

Gio, 25/07/2013 - 16:13

Lei, Gian Paolo Cardelli, ha perfettamente ragione. Le tasse locali sono aumentate a dismisura e , gli enti di governo locale sono perlopiù di centrosinistra. Ma credo che chiedere questo tipo di riflessione ad uno come Antes sia pura follia!!!

graffias

Gio, 25/07/2013 - 16:19

Fassina è un comunista duro e puro . Perché un concetto di umana comprensione, come quello da lui enunciato, filtri nel su cranio rosso ( e non di vergogna come dovrebbe )è una cosa che lascia perplessi .

roberto78

Gio, 25/07/2013 - 16:21

che valore ha dirlo da anni se poi non ha mai fatto nulla per risolvere la cosa (e anzi aver creato le premesse che hanno portato a questa situazione...)??????

gian paolo cardelli

Gio, 25/07/2013 - 16:23

graffias: scrivere qui non convince nessuno degli interlocutori, ma almeno chi ci legge ha qualche spunto di riflessione; altri obiettivi nel cyber-spazio è meglio non porseli...

antes1

Gio, 25/07/2013 - 16:24

x gian paolo cardelli - Anche lei sarà sorpreso nello scoprire che TUTTE le amministrazioni locali hanno aumentato le tasse, anche quelle gestite dal centrodestra. E le hanno aumentate perchè un buontempone ha voluto togliere l'IMU che era la principale fonte di sostentamento dei comuni lasciando di conseguenza liberi questi ultimi di prendere i nostri soldi con altre tasse.

releone13

Gio, 25/07/2013 - 16:26

Ma certo, TUTTI gli evasori lo fanno per sopravvivere, è per quello che c'è gente che va in girno con Suv da 50.000 Euro e poi dichiara 15.000 Euro all'anno..........e' sempre per lo stesso motivo che ci sono gioiellieri, dentisti, notai, che denunciano 20.000 Euro all'anno e poi hanno villetta, casa al mare, barchetta, Suv.........ma è solo per sopravvivere, certo, poveracci........mica come noi dipendenti, noi che paghiamo TUTTE le tasse, noi si che siamo ABBIENTI, noi si che no dobbiamo sopravvivere, noi stiamo bene.......e chi ci ammazza. Ma non vi vergognate a scrivere queste cose, andate a chiedere a quei poveracci che prendono 800Euro al mese e ci pagano sopra le tasse, andate da loro a chiedere cos vuol dire SOPRAVVIVERE!!!!!!

antes1

Gio, 25/07/2013 - 16:31

x graffias - lei per caso mi conosce? pura follia sarebbe se io provassi a dialogare con un minus habens come lei.

stinger83

Gio, 25/07/2013 - 16:35

@pisistrato: allora prendiamoci un caffè insieme così gliene presento uno: me stesso, lavoratore dipendente e pagante...cosa potrei evadere?

no b.

Gio, 25/07/2013 - 16:35

gian paolo cardelli: dov'è che avrei scritto che le tasse vanno mantenute a questi livelli? mi sa che chi ha bisogno calmarsi sei proprio tu.

no b.

Gio, 25/07/2013 - 16:36

@onurb: eh bè grandi risultati!

LAMBRO

Gio, 25/07/2013 - 16:36

Bravo Fassina !!! Hai scoperto l'acqua calda! L'istinto di sopravvivenza è la molla che ha fatto progredire l'Umanità e tu lo scopri adesso?

linoalo1

Gio, 25/07/2013 - 16:36

Certamente non evadono per non morire ma sicuramente per non essere derubati dallo Stato!E poi,come le ciliege,una tira l'altra!E,quindi,non si smette più!Di chi è la colpa?solo degli evasori?O c'è anche una quota di responsabilità dello Stato?Quindi,gli Evasori sono tutti da condannare?O,forse,prima è meglio capire perchè evadono?Lino.

onurb

Gio, 25/07/2013 - 16:38

sgnorrossi. Il governo Prodi non ha eliminato l'ICI (e non l'IMU come da lei affermato). Nel 2008 Prodi, poco prima che il governo cadesse per le note vicende di Mastella e signora, incrementò, fino un massimo di 200 euro, la detrazione sull'ICI. Il governo Berlusconi che succedette a Prodi, dopo le elezioni, abolì completamente l'ICI sulla prima casa, ad eccezione delle abitazioni di lusso.

gian paolo cardelli

Gio, 25/07/2013 - 16:39

antes1: lei e' veramente unico! ma come: stiamo parlando dell'evasione indotta dalle troppe tasse, e lei giustifica i rialzi fiscali locali perchè l'ente centrale gli avrebbe tolto una tassa? cosa cambia per il contribuente se i soldi presi hanno il nome di IMU, TARES, IRPEF locale o altro? da non credersi: pur di non voler parlare delle spese clientelari imposteci dal vostro "Dio Stato" arrivate a nascondervi dietro i nomi dei salassi!

gian paolo cardelli

Gio, 25/07/2013 - 16:40

releone13, il suo intervento mostra chiaramente qual e' il VERO motivo per cui ve la prendete con gli "evasori": l'invidia verso chi guadagna piu' di voi.

Rossana Rossi

Gio, 25/07/2013 - 16:49

Caro gigggi hai preso un'altra delle tue cantonate. Ti sei mai chiesto perché il centro destra non ha mai potuto diminuire le tasse? Perché i tuoi cari kompagnucci trinaricciuti gielo hanno sempre impedito con tutti i mezzi possibili, legali e non sapendo che una cosa così avrebbe portato voti al centro destra. Vieni giù dalla pianta rossa, è pericolosa.............

gian paolo cardelli

Gio, 25/07/2013 - 16:51

egregio no b.: nel momento in cui "scoprite" che esistono anche gli Enti locali e che sono proprio loro a salassarci,la sua affermazione sul "non hanno fatto nulla nonostante la maggioranza parlamentare" si scredita da sola... quanto alla sua opinione sulla necessità di abbassare le tasse (mi par di capire): se ritiene, come le hanno detto certi sedicenti "politici seeeri, preparaaati e competeeenti", che "pagate tanto per colpa degli evasori" allora ha individuato il problema, ma non sarà mai in grado di capire qual e' la vera soluzione...

Ritratto di Fritz49

Fritz49

Gio, 25/07/2013 - 16:51

Che razza di ragionamenti si fanno?Non è un motivo plausibile evadere le tasse per sopravvivere,se non riesco a campare,cambio lavoro,Anche il ladro che ci svaligia l'alloggio lo fa per sopravvivere,perchè lo denunciamo?Non sono ladri uguali?

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 25/07/2013 - 16:53

@dbell56 e a te la testa cosa divide? circa 50 cm sotto le orecchie? @Azzurro azzurro, peggio per me? Ma io spero sempre in tuo aiuto.

piertrim

Gio, 25/07/2013 - 17:11

Si è accorto anche lui che mezza Italia con questa tassazione non arriva a fine mese. Peccato che non dica nulla su quanto non incassiamo per i benefici fiscali delle Coop e sui costi sconosciuti dei sindacati.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 25/07/2013 - 17:15

Fassina difende gli evasori...sembra una barzelletta,peró non ha tutti i torti,alcuni sono costretti ad evadere per sopravvivere dato che le tasse sono al 54%,ripeto al 54% vi rendere conto?!che rabbia!e non vedo rivolte o manifestazioni contro le tasse così alte!ed il debito pubblico è ben oltre i 2000 miliardi e sale ancora

unosolo

Gio, 25/07/2013 - 17:15

per scovare l'evasione dovete smontare tanti castelli che permettono la fuori uscita dei soldi , badanti qui lavorano e i soldi fuori , imprese edili di stranieri qui lavorano e i soldi fuori , come questi esempi sai quante persone spostano denaro dal nostro paese al loro paese di origine , lo sanno tutti perche non i parlamentari ? ovviamente i regolari non c'entrano ma quanti in nero girano nella nostra nazione.

Ritratto di ErnestoNonno

ErnestoNonno

Gio, 25/07/2013 - 17:33

Dimenticavo le imposte locali , quali le addizionali , regionali e comunali , ma credo che siano irrilevanti a questo punto .

TANDOLON

Gio, 25/07/2013 - 18:03

Balle !

robytopy

Gio, 25/07/2013 - 18:18

grande releone13, tutto il resto è noia. E pensare che ce ne sarebbero mille di modi per pagare meno ma tutti, il problema è che nessuno dei nostri eletti la vuole veramente l' equità fiscale alla barba di tutte le ciancie che sputano.

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 25/07/2013 - 18:21

Peccato non abbia utilizzato la congiunzione "anche" perchè chi evade "per scelta" delinque e ciò è inaccettabile

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 25/07/2013 - 18:22

Peccato non abbia utilizzato la congiunzione "anche" perchè chi evade "per scelta" delinque e ciò è inaccettabile

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 25/07/2013 - 18:22

Peccato non abbia utilizzato la congiunzione "anche" perchè chi evade "per scelta" delinque e ciò è inaccettabile

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 25/07/2013 - 18:22

Peccato non abbia utilizzato la congiunzione "anche" perchè chi evade "per scelta" delinque e ciò è inaccettabile

Ritratto di ErnestoNonno

ErnestoNonno

Gio, 25/07/2013 - 18:27

Un artigiano , impresa individuale che opera nel settore metalmeccanico , con un solo dipendente , dichiara per il 2012 , un reddito netto di 70.000 euro , i motivi per cui questo signore sarà spinto a tentare l'evasione sono i seguenti : Imponibile Irpef € 70.000,00 , saldo irpef sul 2012 = € 23.370,00 . Acconto sul 2013 da pagare tra luglio e novembre , pari al 99% del saldo = € 23.136,30 . totale irpef € 46.506,30. Passiamo all'Irap . valore della produzione € 92.000,00 ( 22.000,00 il costo di un operaio generico , non deducibile ai fini irap ), meno la deduzione di 9.500,00 , aliquota per la Campania 4,97% , totale Irap , saldo più acconto € 8.160,91 . Inps , contributi artigiani in percentuale da aggiungersi agli oltre 3.000,00 gia versati come contributi fissi sul reddito di 14.950,00, aliquota 21,90% . pari ad € 12.050,44 più il solito acconto € 11.809,43 . totale imposte e contributi € 78.527,08 . Qualcuno potrebbe spiegarmi perchè , se questo disgraziato prova a nascondere qualche spicciolo è considerato un delinquente ? Grazie

dadaumpa

Gio, 25/07/2013 - 18:30

Fassina chi è scusate ? E'un altro soldato messo lì dal signor Berlusconi, come Letta, Brunetta, Lupi, Franceschini, Alfano, Calderoli, Schifani (bastano per capirci ? ), tutti burattini al loro posto, cosa ci si deve aspettare da un governo che pensa solo alla propria tasca e pancia e inneggia all'evasione fiscale? Mentre io con uno stipendio da impiegato faccio fatica a pagarmi 650 euro al mese di mutuo di un bilocale di 65 mq, fare la spesa e mantenermi una Golf di 9 anni......cosa dovrei fare per evadere visto che le mie tasse sono strapagate all'osso e non ho modo di fare come alcuni furbetti che poi si piazzano in Croazia con soc.offshore con yacht di extralusso perchè dicono : " In Italia la GdF fa troppi controlli e non si riesce a stare in pace" ??? Ma volete smetterla o no ?

terzino

Gio, 25/07/2013 - 18:33

Sinora non ho sentito rimbrotti nè rumor di sciabole.

Ritratto di Gorilla Gor

Gorilla Gor

Gio, 25/07/2013 - 18:53

@Azzurro Azzurro, perché spreca le sue preghiere? Quel puzo lì è imperdonabile.

gian paolo cardelli

Gio, 25/07/2013 - 18:54

Ineffabile dadaumpa: ora tutti quelli del PD che gli potrebbero far capire di essere stato preso per i fondelli per tutti questi anni diventano automaticamente dei "servi di Berlusconi"... si chiama ottusità.

Roberto C

Gio, 25/07/2013 - 18:55

HANDY16 quanto scrive è molto relativo, intanto se parla dell'epoca in cui c'era ancora la lira parla veramente di un'altra epoca. Oggi, vede, capita che uno può trovarsi a 39 anni disoccupato e decide di vendere ghiaccioli in spiaggia. Ha due strade. Fa come il suo amico. Forse riesce a mettere insieme un guadagno di circa 30.000 euro (pari circa 2.500 euro al mese, un sacco di soldi). Oppure può prendere la Partita IVA. DIventa imprenditore. Ohibò: ecco cosa dovrà fare. Ottenere dietro esame un certificato HCCP (credo si chiami così) - a pagamento, presentare domanda e sperare che non gli dicano che il comune sta facendo il nuovo piano regolatore e quindi per un anno hanno bloccato tutte le autorizzazioni a vendere ghiaccioli in spiaggia (a me una cosa del genere la avevano detta quando chiesi di poter tenere riviste e giornali), pagare l'iscrizione alla camera di commercio, pagare un commercialista, dotarsi di PEC (ovviamente a pagamento), pagare ogni anno un minimo di 3500 euro di contributi previdenziali, pagare un'assicurazione, se per caso capita una volta che a vendere ghiaccioli lo accompagni la moglie o un figlio pagare le stesse cose anche per loro, naturalmente pagare l'IRPEF sugli utili, se mai gli capitasse di avere qualche cliente o fornitore residente all'estero ma in UE pagare l'iscrizione al sistema Intrastat (non mi chieda cos'è perchè ancora devo capirlo esattamente, so solo che è uno dei tanti obblighi), presentare il DURC che forse diventerà presto DURT... Non è che possa optare per una via di mezzo, ma metta che lui sappia solo vendere ghiaccioli in spiaggia: allora cosa fa? Se segue la prima via sarà evasore e finchè non lo beccano diciamo che farà ben più che sopravvivere. Se opta per la seconda strada non dura un anno, gli conviene non cominciare neppure e continuare a vivere di stato e/o genitori (sussidi di disoccupazione, sostegno al reddito ecc.) - pagato anche dalle tasse che io e sicuramente anche lei paghiamo. Se lui opta per la prima strada sbaglia ma è triste che un ministro si limiti a riconoscere che spesso la situazione è questa. Ma non sarebbe meglio fare una legge per cui sotto un certo volume d'affari - ma un volume serio, diciamo almeno 100.000 euro di reddito annuo, non si è "imprenditori" ma solo privati cittadini che hanno scelto la strada dell'autoimpiego, con il solo obbligo di fatturare tutto usando il solo codice fiscale e di dichiarare il fatturato su cui pagare IVA e IRPEF e basta? Eh, ma questa è l'Italia, mica si vorrà rendere semplice qualcosa quando può essere complicata, continuiamo a appioppare a chiunque non abbia la fortuna di trovare qualcuno disposto a assumerlo da dipendente il pomposo e ridicolo titolo di imprenditore e a sommergerlo di tasse, balzelli e adempimenti, e vedrete che l'evasione diminuirà, certo come no...

Roberto C

Gio, 25/07/2013 - 19:05

stinger83 può scegliere lo "sconto" ogni volta che il dentista, l'idraulico o qualsiasi altro professionista le chiede: "Vuole la ricevuta o faccio lo sconto?". Può dichiarare solo in parte (magari basandosi sugli estimi catastali) l'importo pagato per l'acquisto o la vendita o l'affitto di un qualsiasi immobile. Può affittare una camera a qualche studente senza dichiararlo. Può dare ripetizioni sempre a qualche studente e sempre senza dichiararlo. Può fare qualche lavoretto oltre al lavoro su cui prende lo stipendio "per arrotondare". Può tenere una colf o una badante per qualche suo parente anziano senza pagare tutti i contributi dovuti. Se il suo datore di lavoro le chiede, al momento di adempiere a qualche tipo di pratica fiscale (esempio più classico provato sulla mia pelle: Commesso alla cassa di un negozio) di "usare il buon senso", accondiscendere (io non accondiscesi, rifiutai, mi ostinai a battere sempre tutti gli scontrini, anche i 10 centesimi, e così mi sono trovato a 39 anni per la strada, sono convinto anche per questo). E poi può fare tante altre cose, sono sicuro che lei non faccia nessuna di queste cose - comunque penso che sia chiaro che anche i dipendenti hanno molti modi per evadere. Autonomi e commercianti ne hanno forse qualcuno in più, ma credo che chi non evade (e purtroppo mi sa che siamo una minoranza) lo fa perchè non VUOLE farlo, non perchè non può farlo. Cordialità.

roberto78

Gio, 25/07/2013 - 19:11

che poi ... io vivo a milano ... di macchinoni che costano più di 30-40 mila euro se ne vedono tantissimi, i ristoranti sono effettivamente sempre pieni (provate a non prenotare) ...

bruna.amorosi

Gio, 25/07/2013 - 19:24

Patetici questi compagni comunisti statali.si lamentano che loro non possono evadere . a parte che la maggior parte di loro fanno il dopolavoro in NERO perchè non si domandano se l'imprenditore non viene pagato e..spesso è lo STATO il debitore con che dovrebbero vivere e pagare i dipendenti che hanno ? ma !!non è che non lo capiscono è che SONO LORO I PRIMI EVASORI tanto poi loro lo stipendio lo hanno ogni mese .

Ritratto di etasrl

etasrl

Gio, 25/07/2013 - 19:24

ci si dimentica sempre dell'altra forma di evasione forse più socialmente perniciosa di quella normalmente messa all'indice ed è quella messa in atto dalla immensa schiera dei parassiti,dei furbetti in bianchi bianchi protetti da mille leggi ad hoc. speriamo che prima o poi un eroe ci dica quale delle due vale di più e quale delle due ha riflessi più dannosi in cascata.

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Gio, 25/07/2013 - 20:00

Evidentemente Fassina con quello che ha detto voleva rubare voti al Partito dei Ladroni, che sull'evasione fiscale ci ha fatto un marchio di garanzia.

P2

Gio, 25/07/2013 - 20:00

Perchè non vi guardate nel specchio... Ma scusi, sensa faccia cosa potete vedere

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Gio, 25/07/2013 - 20:12

@stinger83 - le tasse e le agevolazioni fiscali in Italia sono centinaia, il fatto che lei sia un dipendente e quindi abbia una ritenuta fatta dal datore di lavoro sulla sola IRPEF non la fa entrare quindi di diritto nel paradiso delle persone che pagano tutto (che a mio avviso è veramente molto poco popolato per non dire deserto). E non entro nel dettaglio con esempi perché l'ho già fatto e mi hanno censurato.

Ritratto di kinowa

kinowa

Gio, 25/07/2013 - 20:18

E' giusto il figlio di un mio amico ha 33 anni ha la partita iva e guadagna 1000 euro al mese per 12 mesi, per essere in regola fra tasse e Inps accantona mensilmente 400 euro. Come fà a farsi una famiglia? Se evade, chi ha il coraggio di condannarlo?

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 25/07/2013 - 21:09

@Gorilla Gor Azzurro azzurro prega perchè è del partito dell'amore

libertà primo amore

Gio, 25/07/2013 - 21:18

Compagno Letta e compagno Fassina qualche mese di studio da interno in qualche Laogai, non vi farebbe che bene. Lo studio dell'economia capitalistica moderna si fa mandatorio, prima che l'Italia a guida comunista tracolli. Tranquilli sulla casta sta pure in Cina ed è feroce!

Cosean

Gio, 25/07/2013 - 21:38

Se c'è chi evade per non morire... è perche c'è chi evade per non entrare in agonia. C'è chi evade per non ammalarsi e c'è chi evade per migliorare la propria vita. C'è quello che evade per arricchirsi e c'è quello che evade perche tutti evadono. Il più ricco!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 25/07/2013 - 21:45

i comunisti che criticano e si lamentano sono totalmente ridicoli e cretini. credono di sapere tutto della politica, di stare dalla parte del giusto, quando il giusto in politica non è neanche facile da distinguere, e si fanno pure tentare dalle facili e false sirene delle tentazioni: un voto e avrai un vantaggio. votare pd vuol dire ottenere pensioni di invalidità, ottenere un posto nel sindacato, ecc... che mafia!!

HANDY16

Gio, 25/07/2013 - 21:58

X gian cardelli: Le pare che abbia scritto che ci dev'essere un limite al guadagno di un imprenditore? Non mi sembra. Le dirò di più; dal mio punto di vista un imprenditore più guadagna più è degno di considerazione. Se mai ci dev'essere un limite verso il basso; se un imprenditore non guadagna abbastanza per vivere dignitosamente dopo aver pagato le tasse deve chiudere. Il mio parere, che ripeto, è che non si può tenere in piedi un'impresa confidando solo nell'evasione fiscale. Però, mi creda, in questa situazione, durante la mia attività lavorativa ho visto solo pochissime realtà imprenditoriali che in massima parte hanno poi cessato la loro attività.

HANDY16

Gio, 25/07/2013 - 22:16

X ernesto nonno: Mi sembra che Lei faccia un po' di confusione: non può sommare il saldo e l'acconto IRPEF detraendoli dal reddito di un solo esercizio in quanto si riferisco, il primo al reddito 2012 ed il secondo al reddito 2013. Il fatto che mi sembra strano è che il saldo IRPEF relativo al 2012 sia così elevato; l'unica spiegazione è che il 2012 fosse il primo anno di attività ed allora tutto quadra. E poi, mi scusi, ma nel 2013 a novembre avrà già realizzato gli 11/12esimi dell'utile 2013( amesso e non concesso che abbia lavorato e guadagnato più o meno la stessa cosa)Ne consegue che i conti che Lei ha fatto, dal punto di vista ragionieristico sono errati ragion per cui giustificare a se stessi un'evasione con un ragionamento così sballato è del tutto fuorviante.

antes1

Gio, 25/07/2013 - 23:53

x gian paolo cardelli - Lei ha dei seri problemi di comprensione. Mi dice dove avrei giustificato l'aumento delle imposte locali? Ho semplicemente detto che se tolgono i fondi che i comuni avevano dall'ICI, questi ultimi sono costretti a mettere altre tasse. O pensa che sia possibile che gli enti locali possano assicurare la manutenzione delle strade, i servizi sociali e sanitari, le scuole, e chi ne ha più ne metta, senza soldi?

graffias

Ven, 26/07/2013 - 00:14

Esimio Antes , non ho il dispiacere di conoscerla , noi minus habens , facciamo parte di quella misera parte di popolazione che da tempo sopporta gli insulti di una sinistra becera e cafona .Anche lei non ha il dispiacere di conoscermi ma non trovando argomenti a quanto gli viene contestato , si da all'insulto usando la lingua latina, un errore che un buon sinistro non dovrebbe commettere . Il latino è una lingua borghese , che può contaminare uno spirito duro e puro come penso sia il suo, c'è da dire inoltre che si rischia di sbagliare usando questa lingua, bisogna sempre ricordarsi quel proverbio in latino maccheronico : " latinus grossus facit tremare pilastros". Con ciò la saluto sperando di non leggerla mai più.

gian paolo cardelli

Ven, 26/07/2013 - 16:14

Antes1, nella speranza che legga visto che l'articolo è fuori pagina: ed a lei chi glielo ha detto che quei soldi finiscono tutti in "case, scuole, ospedali" ecc.? lo vuole capire o no che il motivo dell'evasione è proprio perchè quei soldi NON finiscono in servizi pubblici, ma nelle tasche dei "politici" e loro affiliati????

Seroma

Ven, 26/07/2013 - 17:10

Siamo alle solite, il cavallo di battaglia più efficace, la lotta agli evasori; frattanto si sono decimate le imprese, di tutti i livelli e questo è indirettamente la lotta all’evasore, decimando le imprese si decimano gli evasori, poi, quando avremo finito le imprese si troverà un altro nemico pubblico oltre a Berlusconi e così la vecchia teoria che, uniti contro un nemico, siamo più forti e compatti, si perpetuerà e tutti saremo contenti di avere uno scopo unico. Si parla sempre di tasse troppo alte a causa degli evasori, (quanti sanno che gli imprenditori pagano, anche, un’aliquota INPS sul reddito pari al 24%?). Evasore uguale impresa, l’impresa quindi, per caduta, la colpevole di tutto ciò che è male nella Società, cosicché se l’impresa non ci fosse non avremo evasori, sfruttatori, inquinatori, colpevoli delle morti bianche, esportatori di capitali, ricercatori del solo profitto ecc.ecc.; di conseguenza gli onesti sono: Gli operai, gli impiegati privati e pubblici, i Funzionari dello Stato comprese le Forze dell’Ordine ecc.ecc. perché continuare la lista diverrebbe pericoloso. Teoreti importanti da Marx a Keynes alle scuole di pensiero successive, agli economisti dell’ultima generazione, questi cosiddetti macroeconomisti, sono convinti, forse giustamente, che con l’aiuto dello Stato il Mercato produrrebbe più consumi e investimenti quindi, più benessere; tutto bene, in un sistema di Mercato fila come l’olio il teorema, l’unica riflessione è che a profetizzare prima ed elucubrare ora, siano personaggi, degnissimi, ma cominciando da Marx, poi Keynes e così via, personaggi che nulla hanno mai avuto a che fare con l’economia reale e con il lavoro reale. Mi spiego meglio, per la fattispecie Italiana, in un sistema di mercato, dove viene bloccato il flusso di denaro (leggasi legge Bersani), come fa il mercato a vitalizzarsi? La cartina al tornasole l’avremo quando la circolazione di liquidità, che oggi in Italia è un reato, sarà portata dai 1.000,00 ai 3.000,00 €.(come sembra, sia in itere, la normativa), vedremo di fatto che per questo semplice fatto gli Italiani ricominceranno a spendere un po’ di più, le imprese riincominceranno a produrre perché, giustamente per legge di mercato, aumenterà la domanda e lentamente l’economia riprenderà, e quando ognuno potrà spendere il proprio denaro, potrà passarlo ai propri famigliari, non sarà un criminale se spende in beni (voluttuari o meno), allora il miracolo Italiano si perpetuerà, perché l’Italiano Popolo ha un estro invidiabile, unico al Mondo, ma l’estro viaggia su due binari, la libertà di azione e (qui è d’obbligo) la disponibilità delle Banche ad elargire credito e fiducia (non era questo, forse, lo scopo propedeutico degli Istituti di Credito?). Da qui una domanda che mi faccio da tempo e che nessuno riesce a soddisfarmi nella risposta: - se Bill Gates fosse stato Italiano, sarebbe nata la Microsoft? Se Steve Jobs fosse stato Italiano sarebbe nata l’Apple? E potremmo continuare con altri esempi, dico questo perché da noi vige il sistema dell’Interrogazione Parlamentare su cose che nulla hanno a che fare con la Politica e con gli Italiani, se non per la voglia morbosa di qualcuno che vede sempre, in ogni cosa, arricchimento indebito, speculazione, malaffare, corruzione ecc.ecc. Si badi bene, non vorrei che taluno equivocasse, non sono fans né dell’evasione, né del crimine in generale, anzi, in Italia esistono tante leggi che disciplinano i comportamenti ed i reati sono evidenziati e colpiti dai Codici Fiscali, dal Codice Civile e dal Codice Penale, solo che vanno applicati se i reati esistono, su tutti quelli che li fanno e non solo per alcuni e sempre su teoremi e supposizioni (su questo ci ritorneremo a tempo debito). Tempo fa, i Politici portavano in Parlamento i desiderata dei propri elettori, oggi mi sembra(purtroppo) che portino istanze di grido che servono alla cittadinanza come sfogo e moda, ma ora rammento, il Colosseo era nato per soddisfare questa esigenza. Seroma

Azzurro Azzurro

Ven, 26/07/2013 - 17:15

antes1 Se togli da una parte per rimettere da un'altra non risolvi il problema della tassazione eccessiva che crea disoccupazione e evasione. Va tolta l'imu, che ha ucciso l'edilizia e vanno tagliate le spese con l'accetta. Anche perche' i servizi offerti li strapaghiamo e di norma sono pessimi

Azzurro Azzurro

Ven, 26/07/2013 - 17:25

Se sotto i 100.000 euro di fatturato, chiunque potesse offrirsi per lavorare in proprio, con il codice fiscale e basta, con l'obbligo di pagare irpef e iva e di emettere scontrini, senza inutili addizionali, si creerebbero in poco tempo milioni di posti di lavoro, lo stato incasserebbe di piu' e l'evasione diminuirebbe. Personalmente non conosco grandi evasori ma solo poveracci che lavorano 12 ore al giorno per tirare avanti malamente. Se non si inverte la tendenza e si puo' farlo solo tagliando le spese inutili, sottolineo inutili, con l'accetta, la situazione peggiorera'.