Fassino trova asilo da Cl

Sarà che ultimamente ha preso fischi da tutte le parti che il sindaco di Torino, Piero Fassino, ha cercato asilo all’happening degli eredi di don Giussani. Qui era convinto di essere al riparo dalle critiche che hanno accompagnato le sue ultime uscite pubbliche. I giovani di Comunione e liberazione, come scrive Lo Spiffero, lo hanno invitato domenica alla festa. Loro sì che sono ragazzi educati che fanno dell’accoglienza uno dei tratti distintivi della loro militanza ecclesiale, sociale e politica. Il sindaco ha preso parte all’incontro su «Carità e speranza nelle strade della nostra città», appuntamento clou della manifestazione inaugurata dal vescovo di Torino, Cesare Nosiglia. Sul palco col sindaco anche suor Giuliana Galli, dell’Ordine del Cottolengo, conosciuta come «suor banca» da quando è entrata a far parte dei maggiorenti della Compagnia di San Paolo. Fassino qui si sentiva proprio al sicuro. Dai Fischi.