Le feste di partito fanno paura: ai nostri che diciamo?

Panico tra i big: non sanno spiegare che non c'è alternativa al governo col Cav

RomaMai salamella fu più dura da digerire. Certo, una sfortuna nera: combatti il Caimano per vent'anni, ti auguri che lo arrestino, e poi lo condannano proprio quando ti ci sei alleato. Peggio, a inizio agosto, cioè in pieno rito estivo delle Feste democratiche, centinaia, in tutta l'Italia. Il momento in cui il Pd incontra la famosa «base». Ed è qui il problema. La domanda agita i pomeriggi di solleone democratico: «E come glielo spieghiamo, ai nostri, che dobbiamo continuare a governare con un condannato per frode fiscale?». Con lo spauracchio che se cade il governo Letta «in Italia arriva la troika, come successo in Grecia mesi fa» (Fassina, viceministro Pd)? O con i richiami di Napolitano al senso di responsabilità per non mandare tutto all'aria? Il presidente non va alle Feste Pd, ma Bersani, Epifani, Fassina, il premier Letta, D'Alema e gli altri (renziani compresi) sì. Il segretario Pd è stato contestato alla Festa di Roma, dai gruppi di OccupyPd (lo slogan, rilanciato anche dall'eterno contestatore Civati, è «Mobbasta»), e non c'era neppure stata la sentenza della Cassazione.
Ora è tutto più complicato, anche perché non c'è una linea ufficiale del partito, ma diverse e contrastanti (ieri, nel mezzo di un tornado politico, all'ordine del giorno c'era ancora una riunione per decidere le regole del congresso Pd...). Si sta avverando lo scenario funesto previsto dal senatore Ugo Sposetti, tesoriere Ds, uno che il partito (Pci, poi Ds, poi Pd) lo conosce a memoria: «Il Pd non reggerà l'urto, per noi sarà una botta tremenda e il partito imploderà». I sintomi dell'implosione ci sono tutti. L'ala governista ripete il mantra, ma sempre più voci chiedono una rottura col Pdl, per non essere massacrati dall'elettorato di centrosinistra. Bettini, ex veltroniano, tra i big del partito a Roma, risponde all'allarme di Fassina e chiama direttamente le urne: «Dire che senza questo governo finiamo come la Grecia è disarmante. Al momento non ci sono alternative possibili al ritorno alle urne e le elezioni devono tenersi prima del luglio 2014». Anche l'ex presidente del Pd, Rosy Bindi, una delle poche che non aveva votato per le larghe intese alla direzione di partito, si chiede se sia il caso di «rinnovare la nostra fiducia al governo e all'alleanza che lo sostiene».
Sui mille palchi delle Feste Pd vanno in scena le contorsioni della pancia del partito. Un congresso a scena aperta, con tutte le fazioni, non ugualmente rappresentate però, perché la macchina delle Feste è in mano al gruppo dirigente anti-Renzi, e si vede. Persino alla Festa Pd di Firenze (il segretario cittadino, Mecacci, è un avversario del rottamatore) il sindaco è invitato, ci mancherebbe, ma non nelle posizioni delle guest star: ad aprire la Festa ci sarà l'ex sindaco ora europarlamentare Domenici (arcinemico di Renzi) e a chiudere Epifani. Il segretario Pd costituirà il botto finale anche alla Festa nazionale Pd, quest'anno a Genova, dove arriverà anche il premier Letta (atteso per il 30 agosto) e la ministra Kyenge. Sui social network l'aria, per il Pd governista, non sembra buona. I profili Facebook di Epifani, Fassina, Letta, grondano di commenti durissimi («Siete ancora al governo col Pdl? Vergogna!», «Fassina, ho creduto in te e nel tuo pseudo-partito in passato... oggi so soltanto che fate ridere!! Fate solo ridere voi del Pd!! Vergognatevi!!» scrive Francesco Cataldi sul profilo del viceministro. Che rischia, come gli altri, di trovarseli dal vivo, non solo su Facebook, alle Feste Pd.

Commenti

claudio faleri

Dom, 04/08/2013 - 14:50

speriamo che salti il governo, tanto in italia non migliora nulla in più la straniera se ne torna a casa, ecco, questo è l'unica nota positiva, messa li dal quel mentecatto di berzani per raccogliere voti...italia paese di cialtroni

Boccato

Dom, 04/08/2013 - 15:02

PER4 ME, QUESTA SAREBE INVITABA SOLO PER PULIRE IL SALOTO !

giusto1910

Dom, 04/08/2013 - 15:23

Nell'intervista che tutti possono ascoltare al seguente indirizzo:http://www.youtube.com/watch?v=NM3zTIHc5R0 - la sig.ra Kyenge, pochi secondi dopo il 4° minuto, dice:...in Italia ci sono leggi che sono estremamente razziste nei confronti della comunità nera...." Penso sia arrivato il momento di intervenire ed esigere che le figure giuridiche, politiche o istituzionali competenti avviino una richiesta di dimissioni del Ministro, fautore di queste esternazioni pericolosissime, false e razziste, lesive nei confronti dell'Italia. Si potrebbe chiedere alla sig.ra Boldrini di farsene carico.Attendo gentile riscontro da parte dei giornali.Tutti.

claudio faleri

Dom, 04/08/2013 - 15:36

la bindi, un'ameba parassita e lì da oltre 20 anni e succhia----una bacia-pile e lacchè del vaticano, soggetto insignificante e sgradevole alla vista, dato che dobbiamo sopportarli, facciano in modo che le donne siano delle belle fiche

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 04/08/2013 - 17:27

La "confusione" regna nella politica, non solo nei tre schieramenti prevalenti, ma pure tra i montiani. Anche il Giornale deve essere in confusione se illustra questo articolo con la foto di Kyenge, quella che non vuole andare al raduno della Lega perché paragonata ad uno scimmione. Mi domando se siamo alla comica finale o all'inizio del dramma. Però la tragedia è alle porte dato che in ogni caso chi pagherà il conto saremo noi.

82masso

Dom, 04/08/2013 - 17:33

Boccato...di sicuro conosce meglio l'Italiano di Lei.

agosvac

Dom, 04/08/2013 - 18:04

E' giusto che a queste feste del Pd partecipino tutti i big del partito, anche perchè, molto probabilmente, sarà l'ultima a cui parteciperanno. L'anno prossimo infatti ci saranno tante piccole feste per tanti piccoli partiti che andranno a sostituire il vecchio Pd!!!!Ci sarà renzi con i suoi renziani. Ci sarà fassina con i suoi fassiniani. Ci sarà civati con tanti piccoli civatini e così via. Forse non ci sarà bersani perchè credo che abbia ben poco seguito nè epifani perchè temo che seguito non ne abbia affatto!!!!!

agosvac

Dom, 04/08/2013 - 18:09

Egregio claudio faleri, dimentica che la fine di questo governo con le elezioni che molto probabilmente ne seguirebbero significherebbe anche la fine della boldrini e di grasso. Non le sembra ancor meglio della "perdita" della signora kienge???

agosvac

Dom, 04/08/2013 - 18:12

Egregio 82masso, non basta conoscere l'italiano per essere persone intelligenti e preparate, lei ne è un esempio lampante, come del resto la signora kienge!

giuliogualtieri

Dom, 04/08/2013 - 18:31

Come possono governare con il loro nemico? Forse sono nemici solo a parole.

82masso

Dom, 04/08/2013 - 18:48

agosvac... io sarei l'esempio lampante, argomenti la sua conclusione, detta così non mi sfiora minimamente il suo commento; io sono una persona normodotata, ho solo detto che sicuramente conosce meglio la lingua italiana la "selvaggia" ministra che il commentatore Boccato, e questo è un dato oggettivo, obbiettivo e apolitico.

mastra.20

Dom, 04/08/2013 - 19:43

Con la fine di Berlusconi ,sarà la fine del PD , cadrà il muro di Berlino anche in Italia

Ritratto di limick

limick

Dom, 04/08/2013 - 20:17

82masso Dom, 04/08/2013 - 18:48 a difendere la kiange di normodotato c'e' veramente poco.. :) e questo e' un dato oggettivo, mentre muoiono i clandestini ogni giorno sui barconi, la ministra si gingilla tra inviti e festicciole... e questo e' il dato politico.

chiara 2

Dom, 04/08/2013 - 20:29

Vi prego, non sarebbe possibile evitare di pubblicare la foto di questa razzista?

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Dom, 04/08/2013 - 22:08

,,,,PIRLUIGI BERSANI DETTO "LO SMACCHIATORE DI GIAGUARI" PER RESTARE IN TEMA...SENZA TEMA HA PIAZZATO L'ORAGAUTUANGA IN PARLAMENTO .. SI E' ACCORTO DOPO CHE NON PARLA.. GRUGNISCE...STO FETENTON ON ON

comase

Dom, 04/08/2013 - 22:38

Il Pd fa ridere? E quele e" lanovita'? La base....? Ah ah ah che ridere un manipolo di comunistiodi che pensano di poter governare a colpi di sentenze!! Berlusconi li annientera' ancora e dopo di lui ci sara' sempre qualcuno che li fottera'. Falliti e perdenti nel dna

franco@Trier -DE

Dom, 04/08/2013 - 23:53

mastra.20 allora speriamo che finisca Berlusconi prenderemo 2 piccioni con una fava.

Roberto Casnati

Lun, 05/08/2013 - 09:05

@giusto 1910.Condivido pienamente quanto da Lei asserito!

Roberto Casnati

Lun, 05/08/2013 - 09:09

Prima di tutto si caccino Boldrini e Kyenge seminatrici di discordie e di odio sociale; queste due indegne persino di stare al mondo che hanno fatto della falsità e della menzogna un sistema di vita, provocatrici per natura si riparano poi dietro il "razzismo" ogniqualvolta qualcuno osa criticarle, antidemocratiche per eccellenza fuggono ad ogni minimo cenno di contestazione. Le due sono, insomma, l'ultima cazzata di Bersani!