Il feudo Emilia Romagna. Soldi dalla Regione al fratello di Errani

La cooperativa di Giovanni Errani beneficiò di 1 milione di euro di finanziamento attraverso la Regione guidata dal fratello

Fu Il Giornale a far scoppiare lo scandalo «Terre emerse», con una inchiesta del 2009. Dopo due anni e mezzo la Procura di Bologna indagò Vasco Errani, presidente della Regione Emilia-Romagna e il fratello Giovanni, presidente di una coop, appunto «Terre Emerse», che beneficiò di 1 milione di euro di finanziamento attraverso la Regione guidata dal fratello. Questo milione di euro fu elargito dalla Regione per salvare l'azienda in difficoltà finanziaria: il denaro pubblico era soggetto a controlli e condizioni che «Terre Emerse» non ha rispettato. E davanti alle irregolarità la Regione ha chiuso gli occhi. Errani senior, cioè il presidente della coop, è stato rinviato a giudizio l'anno scorso dal gup di Bologna. Mentre Errani jr è stato assolto «perché il fatto non sussiste».