Da Fini a Tonino, ecco gli esuberi della politica

Scaricati dagli alleati e contestati dal partito, rischiano di uscire dal parlamento

Roma - Ripudiati, leader in eccesso, tecnicamente esuberi (esodati no, perché la pensione c'è). Chi se li prende? Bossi, Fini, Di Pietro, Rutelli. Storie diverse, guai comuni. Tanto rumore per nulla, anni di lavoro per un pugno di mosche o a lottare per scavalcare la soglia di sbarramento, che già al 5% sembra una muraglia. E quando la nave si trova in acque pericolose, la ciurma si svela per quel che è. Succede a Di Pietro. Il partito si sta rivoltando contro Tonino, che si è «ammazzato per tirarlo su», ma avendo imbarcato più specie di Noè (tra cui le scoperte Scilipoti&Razzi), si ritrova un bel po' di centristi che con le cinque stelle che lui vuole appiccicare all'Idv (per non farsi annientare dal ciclone Grillo) non ci vogliono andare. Dunque la fronda, la secessione dei valori, con gli ex bracci destri che fanno l'occhiolino al Pd o all'Udc. Ingrati loro, leader in esubero lui. Che fa la corte, disperato, a Grillo e Vendola. I quali gli danno il due di picche (Vendola: «si deciderà tutto quando saremo sotto», Grillo: «Il Movimento 5 Stelle non si alleerà con nessun partito per le prossime elezioni e non ha ricevuto proposte da parte di alcuno»).
Ma se si è fatto il mazzo lui per il partito che poi lo scarica, che dovrebbe dire allora Bossi, ideatore e fondatore, senza il quale gli altri leghisti non sarebbero sindaci, governatori, ex ministri? Anche lui esubero, capo da ricollocare. Alle feste della Lega, dove c'era il capannello per salutarlo, non gli si avvicina più nessuno, tocca mangiare soli come appestati. Il figlio Renzo, esubero ed esodato già cacciato, si è ricollocato nell'azienda agricola di famiglia, vicino a Varese, come agricoltore. Il padre Umberto ha un patto scritto con Maroni che lo garantisce economicamente, anche se la cifra che «garantisce» Bossi non è specificata. Esubero ma col paracadute (scritto e controfirmato da entrambi). E il futuro (e libertà) di Gianfranco Fini? Non mollerà il Parlamento - come si vociferava - per un posto da commissario Ue a Bruxelles, in compenso molti dei suoi molleranno lui, mentre Fli è già un partito 2.0, sì ma nel senso dei sondaggi. Non si contano più i pezzi persi per strada da Fini, che per sfuggire al destino di esubero sta tentando l'ultima, i «Mille per l'Italia», anche se sarà dura già arrivare a cento. Una parte guarda a Montezemolo e ai liberali di Oscar Giannino, altri rimpiangono la rottura col Pdl, altri guardano a Storace. Nessuno guarda a Fini, se non per dirgli: colpa tua, dovevi dimetterti da presidente della Camera e pensare al partito, morto sul nascere.
Poi, in zona esuberi, c'è Francesco Rutelli, compagno di mare di Fini (entrambi all'Argentario), ex radicale, ex ambientalista, ex Pd, ex cattolico, ex tutto, pericolosamente vicino ad essere un ex leader. Ha mollato Bersani e Veltroni per fare l'Api, ma si è tenuto come tesoriere il senatore del Pd sbagliato, Lusi, che gli ha sfilato sotto il naso una ventina di milioni di euro. Lui non se n'era proprio accorto. La sua Api doveva fare il Grande centro insieme a Fini e Casini, poi i Terzo Polo, poi il Partito della Nazione, poi quello degli Italiani. Marchi brevettati e poi buttati. Ora Rutelli si riscopre di sinistra e candida Tabacci alle primarie di Pd e Sel, con scarse possibilità di successo. Più probabile la strada dell'esubero.

Commenti

paci.augusto

Dom, 29/07/2012 - 09:17

Sarebbe la più bella novità della prossima legislatura! L'Italia non ha davvero bisogno di simili figuri! Speriamo ci sia un vero ripulisti di questo marcio ambiente che è la sudicia politica!

Ritratto di depil

depil

Dom, 29/07/2012 - 09:25

una cella da condividere con il suo amico Spatuzza la troverà sempre.

odifrep

Dom, 29/07/2012 - 09:32

Si fa presto a dire: Fini, fuori dal Parlamento. Vuoi che Napolitano, prima di andar via, non gli trovi un posticino, mal che vada, a scribacchiare carte al Senato, al suo seguito. Dopo tutto quello che ha fatto, assieme a Casini; il capo dello stato sarebbe veramente un ingrato. Ricordategli quando voi "ilGiornale" e noi del popolo di centrodestra, abbiamo perso tempo per convincerlo a dimettersi da presidente della camera, e lui :no; vedeva e faceva solamente ciò che Napolitano gli ordinava. Comunque, Fini, ha sempre una ricca pensione ed una casa a Montecarlo da godersi, alla facciazza nostra. Saluti.

antiquark

Dom, 29/07/2012 - 09:34

FUORI TUTTI, ma senza pensione. FINI di pensioni ne ha già tre ( come Bertinotti ) E' la più grande vergogna dell'ITALIA

Ritratto di sergio la terza

sergio la terza

Dom, 29/07/2012 - 09:54

mettiamolo alla gogna unitamente alla sua pelosa

Ritratto di anna.bell

anna.bell

Dom, 29/07/2012 - 09:53

Brutta fine! E' durato anche troppo.Fini, Casini, Rutelli, chi sono? Casini pensa di essere ch sa, chi, ma se non avesse avuto un discreta faccia,e tante conoscenze in alto. Fini è il nulla che declama frasi di altri. Rutelli...come sopra. Non sono leader. sono persone che non hanno mestiere.. e fanno politica.

Massimo Bocci

Dom, 29/07/2012 - 09:58

Esuberi??....Meglio scarti,(monnezza??) non utile neanche per i riciclo;...Perché finora la tecnica con certi scarti è riuscita ha fare solo biogas.

Ritratto di anna.bell

anna.bell

Dom, 29/07/2012 - 09:56

mi sono dimenticata di Di Pietro. Lui era in magistratura,ma qualcosa è successo......anche ora qualcosa è successo...

Ritratto di sergio la terza

sergio la terza

Dom, 29/07/2012 - 10:05

fini,rutelli e casini una triade sbagliata.-voltagabbana per eccellenza tentano tutto per rimanere a galla,si attacchino alle femmene che li curano e lascino la politica.-

Giancarlob

Dom, 29/07/2012 - 10:22

Ce ne sono tanti di di esuberi da un po' di anni a questa parte ...... Visto che si cerca di equiparare il pubblico con il privato, in quest' ultimo un fallimento simile a quel che vediamo nella gestione del bene pubblico avrebbe comportato un' estromissione immediata di chi ne è stato responsabile. Invece qui continuiamo a mantenere una struttura elefantiaca e mangiasoldi alla faccia degli italiani che giorno dopo giorno devono sperare non sia arrivato il loro turno di esubero. Vergogna !

guidode.zolt

Dom, 29/07/2012 - 10:29

"foera d'i ball" purtroppo restera' soltanto un sogno..bello , ma solo un sogno..!

guidode.zolt

Dom, 29/07/2012 - 10:40

in tutto questo scenario apocalittico un fatto rifulge... il trota ha trovato la sua via .... si e' dato alla zappa...!!

cast49

Dom, 29/07/2012 - 10:37

semplici illusionisti, pensavano che, fatto fuori B., sarebbe stato tutto più facile, i delusi del pdl sarebbero corsi fra le loro braccia e invece...se si sommano le loro percentuali, casini,fini,rutelli,di pietro non arrivano neanche al 15%, sono solo scartine...

b.walter

Dom, 29/07/2012 - 11:13

Questa è una rivoluzione da cui, inevitabilmente, segue l'azzeramento dell'antico ordine costituito, il fuggi fuggi e poi il ricambio della classe dirigente. Di questi tempi non è ipotizzabile una soluzione "Gattopardesca". Il popolo è più informato e partecipa alle vicende politiche con enormi sacrifici imposti dalla crisi, ai quali si sottraggono i responsabili e che, anzi, continuano a sperperare risorse pubbliche. I sopravvissuti sperano almeno di non sentir più parlare di personaggi come quelli citati nell'articolo, ma anche di tanti altri che si vanno mimetizzando per non essere riconosciuti.

libero46

Dom, 29/07/2012 - 11:15

Purtroppo al pensiero che anche se fuori dal parlamento dobbiamo mantenerli a vita mi fa arrabbiare... non lo meritano, specialmente Fini, che, per la sua arroganza e boriosa aria di leader bollito, ha messo l'Italia nello stato in cui si trova ora. Per gli altri poverelli meglio non sprecar parole!!!

paola_2012

Dom, 29/07/2012 - 11:49

Che bello sarebbe non averli più fra i piedi, ma in loro compagnia dovrebbero andarsene anche i comunisti doc, quelli che cambiano nome, ma sempre comunisti restano. Peccato che tanta gente è lobotomizzata.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Dom, 29/07/2012 - 12:17

Oramai le case se le sono "FATTE"

lamwolf

Dom, 29/07/2012 - 12:20

La prossima tornata politica darà una bella ripulita a questa classe politica che ci ha portato alla rovina e in particolare questi due soggetti di cui uno si è bevuto il cervello riuscendo nell'impresa di cancellare la destra in pochissimo tempo e l'altro che poco ciazzecca con il posto che ricopre.

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 29/07/2012 - 12:25

Che escano dal parlamento ma anche dagli occhi, oramai hanno rotto i cosi... e anche di piu.

beale

Dom, 29/07/2012 - 12:27

Non solo loro, i "leaders"; anche i peones di professione devono rimanere a casa. Non mi entusiasmano le discese in politica di Giannino e Montezemolo, sono vecchi arnesi anch'essi.

GUGLIELMO.DONATONE

Dom, 29/07/2012 - 12:43

Andranno a far compagnia al parolaio in cachemire, al pecoraio gay e molti altri. E potranno giocare anche a tressette con il morto, per il momento solo virtuale, ma con un po' di pazienza.....

gardadue

Dom, 29/07/2012 - 13:02

di pietro lo salvo per non esser entrato nel governo sfascianord e salvasud casini fini rutelli bersanov i sinistri in generale re giorgio il napoletano monti e i suoi ministri li rinchiuderei tutti dentro green hill buoni giusto per la ricerca(forse)

Willy Mz

Dom, 29/07/2012 - 13:18

che sia la volta buona che ce li togliamo dalle scatole!! speriamo.....

MMARTILA

Dom, 29/07/2012 - 13:20

Esuberi è un eufemismo, io direi "FECCIA".

agosvac

Dom, 29/07/2012 - 13:20

Forse di pietro no, forse, dico forse, si salverà, in fondo un piccolo 6% lo può raggranellare. Quelli che sono realmente già fuori sono fini e rutelli, visto che anche casini li ha "abbandonati"!!! Secondo me rischia anche vendola perchè se non gli riesce di coniugare a nozze col disastrato Pd, ha poche speranze di arrivare al minimo necessario!!!Tra l'altro dovrà vedersela con il processo che incombe su di lui, prima intoccabile!!!!

conversano

Dom, 29/07/2012 - 22:39

che dire? "co@@@@ni si nasce non si diventa e Gianfry modestamente vi nacque!"

Ritratto di sergio la terza

sergio la terza

Dom, 28/10/2012 - 09:35

poveri illusi vadano a montecarlo ospiti del cognato di fini