Fiona infilza Josefa: "Se fossi suo posto mi sarei già dimessa"

Lunedì l'incontro con il premier. Gelide le reazioni del Pd. La infilza pure l'atleta Fiona May: "Dovrebbe dimettersi"

Domani è la giornata decisiva per Josefa Idem. Durante l'incontro con il premier Enrico Letta si deciderà del suo futuro da ministra. Lo scandalo è satto grosso e il contraccolpo pesante. La conferenza stampa idnetta ieri dall'ex atleta insieme al suo legale non ha migliorato la situazione e le reazioni, anche del centrosinistra, sono state fredde se mom del tutto gelide. Oggi le parole del presidente del Consiglio, intervistato da Lucia Annunziata a In Mezz'ora, sono piombate come una tegola sulla testa dell'olimpionica. "Confesso che non ho visto tutte le carte e che voglio vederle tutte. Dobbiamo essere garantisti e garantire opportunità e rispetto delle regole come elemento chiave del nostro governo. Nessun doppio standard". L'ipotesi dimissioni, dunque, è sul tavolo di Palazzo Chigi. A chiedere la testa del minsitro è un coro trasversale che attraversa tutte le larghe intese. Per Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana del Pd, la Idem "avrebbe dovuto rimettere il mandato nella mani di Letta". E anche per il deputato democratico Dario Ginefra il comportamento della sportiva, che non ha intenzione di mollare la poltrona, "mette in difficoltà il premier". Ma, più che il fuoco amico dei compagni di partito, stupisce la totale assenza di dichiarazioni di solidarietà. Solo Renato Brunetta, forte delle sue posizioni garantiste, spezza una lancia in favore della ministra: "Io sono un garantista all’ennesima potenza, contrariamente ai miei colleghi del Pd che nel passato si sono infilati in ogni strumentalizzazione". 

Nel frattempo ci pensa un'altra atleta a infilzare la ministra delle Pari Opportunità. "Josefa Idem è un simbolo: certo bisogna valutare la gravità dei fatti, ma io al suo posto mi dimetterei per non lasciare ombre", è il commento lapidario di Fiona May, ex campionessa di salto in lungo e italiana d'adozione proprio come la Idem. "Sono un pò sorpresa da questa vicenda, ma bisognerà valutare la gravità dei fatti che le sono contestati ha proeguito la May -. Posso dire che, se si tratta di una cosa grave, è giusto che lasci la carica di ministro". 

 

 

Commenti
Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Dom, 23/06/2013 - 19:38

Da una olimpica mi sarei aspettato ben altro consiglio: anzichè usare la parola "dimettersi" un gergo più sportivo del tipo "correre a gambe levate" sarebbe fose stato più appropriato.

guidode.zolt

Dom, 23/06/2013 - 19:42

Grande Fiona May, persona ed atleta speciale ma, per come la pensa sull'affaire Idem, è una persona normale come me e tanti altri in questo blog...!

titina

Dom, 23/06/2013 - 20:31

Idem dovrebbe dimettersi. Lo deve a Letta che l'ha nominata. D'altra parte nessuna l'ha votata. è l' per grazia ricevuta, ora dimostri la riconoscenza e non metta in difficoltà un leader di governo.

Seawolf1

Dom, 23/06/2013 - 20:39

vorrei avere pari opportunità...e non pagare l'imu. Poi, la May ci spegasse, ora, di cosa è simbolo l'ex canoista...

Gaby

Dom, 23/06/2013 - 20:51

Fuori la Ladra.

disalvod

Dom, 23/06/2013 - 20:53

ALLA FINE SE UNO CI PENSA BENE NON E' CHE TE LA DEVI PRENDERE CON LA SIGNORA IDEM MA CON COLORO CHE L'HANNO ELETTA SENZA FARE I DOVUTI ACCERTAMENTI.ALLA FINE BISOGNEREBBE FORSE IMPORTARE ANCHE I POLITICI DALL'ESTERO.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 23/06/2013 - 21:08

Questa sfacciata ipocrita deve essere cacciata al più presto, visto che nonostante le porcherie commesse non ha inteso dimettersi spontaneamente. Davvero una sportiva del c....

federossa

Dom, 23/06/2013 - 21:28

è chiaro perche la IDEM, ha scelto il PD - SONO TUTTI LADRI, FALSI e BUGIARDI!Solamente gli inquadrati del PD, continueranno a votare una FARABUTTA, LADRA e FALSA!

peter46

Dom, 23/06/2013 - 23:30

On.Brunetta,questo è opportunismo non garantismo...La signora deve andare fuori dal governo,non deve aspettare il terzo grado di giudizio da parte di alcun giudice.Ha saldato l'imu e se ha commesso altre irregolarità sarà compito delle autorità competenti intervenire...e voi dovete essere i 'controllori'dell'avvenuto intervento .Certo Lei è un 'tuttologo',ma a volte bisognerebbe che si occupasse di "problemi superiori" dato il compito affidatogli.Queste son cose al livello di"chiacchiere da comari"lasci il compito a qualche "peones"....tanto da senatrice non si dimetterà.Non è più tedesca...ha già preso tutto dell'Italiano medio...e noi abbiamo preso la solita "sola".

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 24/06/2013 - 00:54

Cosa racconterà a Letta? Le stesse fesserie che ha avuto la faccia tosta di rifilarci alla TV? Se Letta non la butta fuori darà l'ennesima dimostrazione che LA SINISTRA NON SA PIU' COS'E' LA MORALITA' CHE DEVE AVERE UN MINISTRO CON INCARICHI DI GOVERNO.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Lun, 24/06/2013 - 07:37

Tedesca dell'est, come la Merkel. Cosa ci si può aspettare? Possibile che su 30milioni di donne italiane si dovesse prendere questa qui ed una congolese che nemmeno parla la ns. lingua? A casa la Idem. A casa Letta. Basta tasse!

precisino54

Lun, 24/06/2013 - 14:37

Sono spiacente, ma non accetto garantismo a corrente alternata! Perché dover leggere le carte per poter dire, e non mantenere quanto come un mantra più volte è stato ripetuto: si dimetta e lasci alla giustizia fare il proprio corso. Qualcuno dirà che non siamo in presenza di un avviso di garanzia, verissimo! Ma escludo che con quanto sentito non sia in arrivo. Direi pure che sarebbe auspicabile che la vicenda avesse uno svolgimento quanto più rapido e trasparente possibile per evitare illazioni.