Fmi: «Il futuro sono le riforme»Il monito internazionale all'Italia

Spingere l'acceleratore sull'innovazione e sulle riforme strutturali per competere. Il suggerimento arriva dal Fondo monetario internazionale all'Italia. «Il futuro della competitività in Italia dipenderà dalla messa a punto di condizioni istituzionali e macroeconomiche che permettono alle imprese produttive di innovare ed espandersi», si legge in un paper dedicato al nostro Paese. E ciò «richiede la realizzazione con successo dell'intera agenda di riforme strutturali e istituzionali del governo». Il costo del lavoro, spiega l'Fmi, diventa sempre meno importante per la competitività delle nostre imprese.