Follia anti deficit: Iva al 23%

Al ministero dell'Economia c'è una corrente di pensiero che punta - non solo - a far scattare l'aumento di un punto dell'Iva a partire dal primo ottobre, ma ad aggiungere all'incremento un altro punto sull'aliquota massima. Con il risultato che dal 21 si passerebbe al 23 per cento. Il risultato sarebbe duplice: reperire le risorse necessarie per garantire entro la fine dell'anno una riduzione del cuneo fiscale; cercare di centrare l'obiettivo di deficit sotto il 3%.

a pagina 11

Fabrizio Ravoni

Commenti

giuseppe munari

Mer, 18/09/2013 - 09:29

Bene! Ottima intuizione : splendida notizia per chi evade, e continuerà egregiamente, con l'aiuto di questi imbecilli. Fate in fretta a farci cadere, per non poterci rialzare più. Att.ne, però, vi veniamo a prendere di notte, come han fatto i partigiani, per processi sommari, e fucilazione sicura.

nino47

Mer, 18/09/2013 - 10:51

Con un minimo di raziocinio, si sapeva già che saremmo arrivati a questo punto. E non è finita. Aspettate la service tax e vedrete. Del resto è inevitabile. Il carrozzone degli statali dei burocrati e dei parassiti nullafacenti va mantenuto perchè vale diverse milionate di voti. Quindi.....

buri

Mer, 18/09/2013 - 11:28

Bruxelles ha mandato il suo Pro Console, IVA a 23 %, ulteriore riduzione dei consumi e altri disoccupati, l'apoteosi dell'imbecillità e la distruzione economica dell'Italia, tutto ciò con somma soddisfazione di Berlino e di Bruxelles