FONDATORE, BATTI UN COLPO

Un guanto di sfida. Cinque dita, cinque giorni di silenzio. Era domenica, quando sul nostro Giornale Giuliano Ferrara invitava Eugenio Scalfari «o il suo Peppe D’Avanzo a una bella chiacchierata in tv» sul caso Ruby. Peccato che, ad oggi, paradossalmente l’unica voce di Repubblica ad aver risposto all’Elefantino sia stata quella dell’editore Carlo De Benedetti, intervenuto sul Foglio per parlare di tasse. Alla luce di questo fatto, trova risposta il dilemma posto da Ferrara: «Vediamo chi arrossisce». Una cinquina può bastare, non serve fare tombola. Nessuna risposta, nessun onore. E Scalfari può arrossire in pace sotto la barba bianca.