FONDI COMUNI

Per quanto riguarda, invece, i possessori di fondi comuni d’investimento, la ridenominazione in lire invece che in euro sarebbe soltanto un passaggio «contabile». La vera questione importante per il possessore di quote, infatti, è cosa c’è nei portafogli dei fondi comuni sottoscritti. Per esempio, se il fondo comune è un fondo di liquidità area euro molto esposto sui titoli monetari italiani (Bot, Ctz e Cct) dopo l’iniziale conversione da euro a lire, le quotazioni del fondo subirebbero i destini dei titoli di Stato italiani. Al contrario, se il fondo è un azionario Usa, subito dopo la ridenominazione in lire, le quotazioni del fondo potrebbero anche salire sia per effetto della rivalutazione del dollaro americano sulla nostra nuova moneta, sia per la crescita di valore delle azioni americane in portafoglio al fondo. A seconda della scelta di investimento, non tutti i mali vengono per nuocere.