Forza Moretti, stipendio doppio se sistemi il wi-fi

Dopo aver risanato Fs faccia il miracolo: far funzionare il wi-fi sui Frecciarossa

Mauro Moretti minaccia di andarsene dalle Fs se il governo gli dovesse tagliare lo stipendio, di 800mila euro lordi. Moretti è arrivato nel 2006 quando le ferrovie erano sull'orlo del crac. Le ha risanate grazie all'Alta velocità tra Milano e Roma. Poi estesa da Torino a Salerno. I Frecciarossa sono razzi che a 300 all'ora collegano Milano e Roma in 2 ore e mezzo; Bologna e Milano in 50 minuti. Quindi a Moretti (anche se l'infrastruttura è stata programmata prima del suo arrivo), noi, da utenti più o meno fedeli (c'è anche il concorrente Italo di Montezemolo e Della Valle) facciamo un monumento. Sullo stipendio, invece, non possiamo nulla. A meno che non faccia il miracolo: far funzionare la connessione internet (wi-fi) sui Frecciarossa. Allora ci impegniamo a chiedere al governo, con petizioni e raccolte di firme, un importante adeguamento della sua remunerazione. Perché oggi il wi-fi sul treno non funziona: non diteci il contrario (e vale anche per Italo). Chi da Milano a Roma crede di avere 2-3 ore per lavorare al pc o al tablet come se fosse in ufficio si prepari a un'odissea. Moretti oggi ci ha detto che «è colpa della rete Telecom». E Telecom ci dice che, in effetti, a 300 all'ora è difficile garantire una connessione efficiente. Ci sono problemi. Ma non importa: se io salgo su un treno, bello e caro, non posso poi pensare che il problema sia di Telecom. Me lo deve risolvere il mio capotreno, cioè Moretti. Se ci dovesse riuscire i suoi difensori si moltiplicherebbero in un attimo. E riceverebbe offerte di lavoro anche da Marte.

Commenti
Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 26/03/2014 - 08:59

Beh a quel prezzo forse i marziani se lo possono permettere noi NO.

gisto

Mer, 26/03/2014 - 09:00

In Francia e in Giappone funziona il WI-FI? Cosa abbiamo noi di diverso da loro? Ah,già.i dirigenti (che non sono mai responsabili).

Ubicom

Mer, 26/03/2014 - 09:11

Capisco che la tecnologia sia qualcosa di arcano ed incomprensibile ai più. Capisco meno quando ne parla la stampa per sentito dire. Alla velocità a cui viaggiano questi treni il problema è restare "agganciati" alla stessa cella per un tempo sufficiente tale che il trasporto dati cominci a funzionare. Purtroppo nel momento in cui la cella viene individuata già la successiva si presenta come papabile per il collegamento. Il risultato è che non c'è mai uno stream di dati stabile per via di questo LIMITE tecnologico. Il problema non è di Moretti ma del carrier Telecom che ha garantito che si poteva fare.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 26/03/2014 - 09:31

Egregio Zacchè, le Ferrovie non sono solo il Frecciarossa!!! Lo chieda a quei milioni di persone che viaggiano ogni giorno in Italia, esp. Cassino-Roma, Orte-Roma, ecc.

Ritratto di bassfox

bassfox

Mer, 26/03/2014 - 09:42

che editoriale di livello! neanche al bar si fanno discussioni di così basso profilo...

giovauriem

Mer, 26/03/2014 - 09:49

bello, facile e comodo,risanare(?)le fs con valanghe di miliardi di euro,ci faccia vedere come è bravo con il budget chiuso,come si fa nelle aziende private

disaccordo

Mer, 26/03/2014 - 09:50

zacchè nuovo esponente della destra radical chic? Abbiamo un servizio interregionale penoso e ci racconta del "gravoso problema" del wifi sui frecciarossa???? C'è gente che per andare a lavorare si trova costretta a stare stipata in pseudo-carri bestiame, ma se moretti sistema il wifi al popolo che prende i frecciarossa si meriterebbe il doppio dello stipendio???? Bah....

rickroger

Mer, 26/03/2014 - 09:59

Dopo aver ascoltato l' ennesimo, inutile, moralista sermone di quel tizio chiamato della valle, sull'emittente radical chic per antonomasia, LA7, all'improvviso Moretti mi è diventato simpatico!!!

Manuela1

Mer, 26/03/2014 - 10:30

Sarebbe meglio dire "ti paghiamo lo stipendio quando i regionali che trasportano centinaia di migliaia di persone tutti i giorni arriveranno in orario, non saranno soppressi un giorno si ed uno no, ci sarà caldino in inverno e fresco in estate e non viceversa... ect ect ect". Invece ci preoccupiamo del wifi! Moretti risponderebbe a noi poveri sfigati di pendolari 5 giorni su 7 che una volta all'anno ci "regala" un mese di abbonamento gratis (quest'anno non ne ho ancora sentito parlare), ma chi se ne frega!!! Io voglio pagare tutti i mesi e voglio il treno tutti i giorni!

Mechwarrior

Mer, 26/03/2014 - 10:38

Forse che l'artico intendesse dire che bisogna impegnarsi anche nel far funzionare anche le "piccole" (il wifi è solo un esempio) cose per dare un servizio migliore alla clientela e non solo guardare i progetti mega?

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mer, 26/03/2014 - 10:47

Basta difendere un manager iper pagato, quel signore che affermò: "avete freddo nelle carrozze? portatevi le coperte da casa"!!!!!??? Certo...i giornalisti viaggiano in 1^ sul FECCIA-ROSSA (la R non è una dimenticanza...)Saluti, neh...

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 26/03/2014 - 10:51

@Ubicom Hai capito nulla. Il giornalista voleva dire che se risolve il problema wifi sui freccia rossa, i pendolari che si sono visti sparire intere stazioni potranno raggiungere il loro posto di lavoro viaggiando sul segnale wifi. Moretti è un genio e il giornalista ancor più.

strif89

Mer, 26/03/2014 - 10:53

Caro Zacchè. Vogliamo anche parlare dei ritardi? della concorrenza sleale con Italo (oltretutto puntuale e il wifi li funziona). Bella l'alta velocità ok ma per i pendolari come me? I bagni piacerebbe trovarli PULITI, i treni mi piacerebbe che fossero in orario (in giappone rimborsano se sono in ritardo). Dei treni a gasolio quando li cambiamo? I vagabondi e i venditori abusivi li leviamo dai treni? le stazioni le teniamo pulite o teniamo pulite solo quelle dell'alta velocità? Negli orari di punta non c'è posto neanche per sedersi e il suo super dirigente voleva levare dei treni? Prima di scrivere faccia un giretto su un treno normale (può venire anche in Veneto, al nord, per controllare, dove il l'alta velocità non c'è). Allora magari scriverà un articolo più serio e oggettivo. Perchè difendere uno come moretti è un insulto per chi prende abitualmente il treno (non solo il freccia ROSSA!!)

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mer, 26/03/2014 - 11:11

Zacchè scendi dal pero e prova a salire su un treno pieno di pendolari. Altro che WIFI neanche un posto per sedersi trovi . In questo paese non solo i politici vivono fuori dalla realtà , anche i giornalai.

82masso

Mer, 26/03/2014 - 11:22

E' sì, il problema delle ferrovie italiane sono tutte sul funzionamento o no del wi-fi sui, udite udite, freccia rossa come se esistessero solo manager sui treni italiani. Ma prima di scrivere e stampare un'articolo al Giornale c'è qualcuno di buon senso che dica si o no?.

Ritratto di Angelo Dolce

Angelo Dolce

Mer, 26/03/2014 - 11:34

le ricordo che l'italia non si ferma ai frecciarossa e quindi, forse, è più importante che per chi vive nelle colonie possa avere dei treni che mi colleghino direttamente con l' italia (senza cambi intermedi)e possibilmente che superino i 100 orari (o è chiedere troppo?)

Ritratto di caputese

caputese

Mer, 26/03/2014 - 11:46

Caro Zacchè, triplichiamoglielo se le regala anche una brioscina, mentre noi pendolari viaggiamo in ritardo (se viaggiamo) con le cimici!

Ubicom

Mer, 26/03/2014 - 11:51

@luigipiso Giusto, errore mio ^^. A parte l'ignoranza palesata in questo articolo sull'argomento, è evidente anche la scarsa considerazione che si ha per i veri problemi delle ferrovie. Se le regioni non pagano per i treni Moretti non li fa partire. Parliamo dei geni che hanno fatto diventare il tutto una SPA a discapito dei poveri cittadini? Non ci vuole niente a portare il bilancio delle ferrovie in attivo se le voci negative di bilancio arrivano solo dal servizio sociale, che offri ai pendolari, ed al numero di dipendenti da pensionare (ridotto di migliaia di unità). Il Wi-Fi è un problema che impatta su poche migliaia di persone al dì. Il trasporto regionale... milioni al dì. Mi sembra superfluo parlare di priorità.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 26/03/2014 - 12:52

non siete capaci di connettere il pc. che poi noi guardiamo allo stipendio di un capo ma non e migliaia di "managers" che non dirigono e pigliano lo stipendio.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 26/03/2014 - 12:52

@Ubicom Giusto. Stavolta hai capito tutto :)

Il giusto

Mer, 26/03/2014 - 14:44

Se l'articolo è satirico non lo si capisce molto!Se invece è serio dite a moretti di farsi un giro nelle stazioni sui treni"normali"dei pendolari,di chi lavora e usa il treno tutti i giorni...ridicoli!!!