Francese muore travolto da valanga Denunciati i due fratelli e un amico

Ha perso la vita travolto da una valanga a Les Arnauds, sulle montagne di Bardonecchia. È morto così Guillaume De Tellierun, ventiquattrenne francese, che ieri stava facendo freeride con tre connazionali su una pista, chiusa nei giorni scorsi a causa delle abbondanti nevicate. La polizia, che si occupa degli accertamenti, ha già denunciato i due fratelli della vittima, che hanno 22 e 27 anni, e un loro amico, accusandoli di valanga colposa. Il pm Raffaele Guariniello, a cui è stato affidato il fascicolo, valuterà poi in un secondo momento se trasformare l'accusa in omicidio colposo e se ci sono responsabilità da parte di chi gestiva l'impianto. Un quarto francese che aveva sciato con loro tutta la giornata, invece, non è stato denunciato perché al momento della valanga si trovava su un'altra pista. Guillaume è stato travolto a circa duemila metri di quota. Subito soccorso, è stato rianimato per oltre un'ora sul posto e poi trasportato in elicottero dal 118 all'ospedale Cto di Torino, dove è arrivato in condizioni disperate. Inutile il tentativo di salvarlo dei sanitari, che per oltre un'ora e mezza gli hanno praticato il massaggio cardiaco. Il ragazzo è morto per asfissia, ipotermia e per i traumi. Secondo le prime indagini proprio i fratelli e l'amico avrebbero in qualche modo provocato la valanga che ha portato alla morte del ventiquattrenne.