COME FUNZIONAUna tecnica che permette di procreare grazie a un donatore esterno

La fecondazione eterologa permette alle coppie sterili di procreare grazie alla donazione dei gameti, ovociti o spermatozoi, da parte di una persona esterna. Veniva praticata in Italia prima dell'entrata in vigore della legge 40 nel 2004. É ammessa in molti paesi Ue e anche negli Usa ma è regolamentata in modo diverso. In alcuni casi vengono ammesse alla procreazione assistita soltanto le coppie sposate eterosessuali. In altri anche i single o le coppie omo possono accedere. Uno dei motivi del divieto in Italia è il timore che possa crearsi un vero e proprio «mercato» dei gameti. In effetti la donazione avviene quasi sempre dietro pagamento, una sorta di «risarcimento» soprattutto per le donatrici che devono sottoporsi a trattamenti medici.