La furbetta Merkel stanata sugli aiutini alla Mercedes

L'Ue apre una procedura di infrazione contro la Germania perché non ha imposto alla Daimler di attrezzare le nuove auto con un refrigerante a impatto ambientale ridotto

La Germania dei furbetti e degli opportunisti va a sbattere contro il pugno di ferro della Commissione Ue. Dopo mesi di tentativi di trovare una soluzione, Bruxelles ha avviato una procedura di infrazione contro Berlino perché non ha imposto alla casa automobilistica Daimler-Mercedes di attrezzare i nuovi modelli all'uso di un nuovo refrigerante per sistemi di aria condizionata mobili a impatto ambientale ridotto. Un'alzata di spalle, questa, che ha fatto traboccare il vaso. E così tra Bruxelles e Berlino la tensione è salita al massimo.
La messa in mora, primo passo formale della procedura, è stato annunciata ieri dal vicepresidente Antonio Tajani. «Non sono un poliziotto, ma il mio ruolo è quello di far rispettare le regole Ue. Resto disponibile a trovare una soluzione con le autorità tedesche».
I problemi sono di due tipi: da un lato, nel 2013 sono state immesse sul mercato auto non in regola con le norme Ue, dall'altro le autorità tedesche hanno esteso l'omologazione valida per le vecchie auto anche alle nuove non a norma. In sostanza, con la connivenza delle autorità tedesche, il gruppo Daimler ha potuto immettere nel mercato europeo veicoli (circa 130mila) non in linea con le regole ambientali Ue. Di conseguenza, ha detto Tajani, tali automezzi «non possono essere venduti e neppure registrati nel territorio del mercato unico». D'altra parte, il governo tedesco non ha fatto mistero della sua scelta comunicando formalmente alla Commissione che l'Autorità federale del trasporto aveva accettato la richiesta di Daimler di estendere l'uso del vecchio refrigerante per 6 mesi. E questo è il secondo motivo di illegalità che riguarda automobili nuove già circolanti. Di qui la valutazione di Bruxelles: le proroghe sono state chieste e ottenute «al solo scopo di eludere la direttiva rendendola inapplicabile e inefficace; le regole devono essere rispettate, non si può mettere a rischio il corretto funzionamento e la coerenza del mercato interno».
Nei mesi scorsi la Francia aveva bloccato la vendita di alcuni modelli con la stella della Mercedes (Classe A, Classe B e Cla); decisione però bocciata dalla giustizia amministrativa perché mancava il requisito dell'urgenza e, soprattutto, dell'evidenza di un danno ambientale di grandi proporzioni vista l'esiguità del numero di Mercedes «illegali in territorio francese».
Lo schiaffo all'industria tedesca delle quattro ruote (il caso, comunque, riguarderebbe anche la Gran Bretagna, dove si starebbe indagando su Toyota, il Belgio e il Lussemburgo, a cui sono state richieste spiegazioni) è il secondo in pochi giorni, dopo lo scandalo dei voti gonfiati che ha travolto il potente Adac, l'Automobile club tedesco forte di 19 milioni di soci, organizzatore di un importante premio assegnato dai lettori del magazine Motorwelt.
Ma di sculacciate la Germania di Angela Merkel nell'ultimo periodo ne ha prese altre. Nel mirino sempre di Bruxelles è finita anche la bilancia commerciale tedesca, che nella media dell'ultimo triennio ha accumulato uno squilibrio tra import ed export oltre il 6% del Pil, infrangendo in questo modo le regole comunitarie. Senza dimenticare il faro acceso su Berlino dall'eurocommissario alla Concorrenza, Joaquin Almunia, contro il sistema incentivante per le fonti rinnovabili. E ora il procedimento contro i maestrini di Berlino, un duro colpo anche nei confronti dell'«Europa dei due pesi e delle due misure» in virtù della quale, proprio a causa dell'atteggiamento opportunista della Germania, l'Italia ne ha fatto le spese.
La Cancelleria ha ora due mesi di tempo per rispondere alla lettera di messa in mora sul caso Daimler. Se Bruxelles non sarà soddisfatta, la vicenda sarà portata all'attenzione della Corte di giustizia Ue. I tedeschi rischiano pesanti sanzioni e il ritiro dal mercato, per essere adeguati alle norme, dei modelli commercializzati con il refrigerante fuorilegge. Scontata la soddisfazione tra i concorrenti: in tanti, infatti, non hanno ancora digerito la pesante ingerenza tedesca sul rinvio del voto relativo alla riduzione delle emissioni di CO2 delle auto a 95 grammi per chilometro entro il 2020. Provvedimento penalizzante proprio per Mercedes, Audi e Bmw (il partito della Merkel ha ricevuto, da questi ultimi, tre «donazioni» per un totale di 690mila euro).

Commenti

Albaba19

Ven, 24/01/2014 - 08:40

a me pareva più smascherata che stanata.....finalmente abbiamo ripreso a fare titoli ad effetto, era dal 2013 che non li leggevo.

nino47

Ven, 24/01/2014 - 08:44

Procedura di infrazione contro Berlino..." perché non ha imposto alla casa automobilistica Daimler-Mercedes di attrezzare i nuovi modelli all'uso di un nuovo refrigerante per sistemi di aria condizionata mobili a impatto ambientale ridotto. "...ragazzi! non e' che, per non avere altro cui appenderci, stiamo raschiando il fondo del barile??? e all'Italia allora cosa dovrebbero aprire? una procedura di infrazione perche' esiste????

abacon

Ven, 24/01/2014 - 08:45

Poi dicono che noi italiani siamo mafiosi.I tedeschi sono delle merde non guardano in faccia a nessuno, che schifo che fanno!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 24/01/2014 - 09:24

Ed ora una bella multa, così si svegliano.

buri

Ven, 24/01/2014 - 09:49

Finalmente si scopre che anche i maestrini di Berlino non sono perfetti, una bella procedura d'infrazione con relativa bella multa, tanto per riportare la Germania allo stesso livello degli altri

Mario-64

Ven, 24/01/2014 - 09:50

Tedeschi (e francesi) sono cosi': inflessibili a casa degli altri ,poi loro fanno quello che gli pare.

Mr Blonde

Ven, 24/01/2014 - 09:56

CAPIRAI abbiamo più infrazioni noi che tutti gli altri stati d'europa messi insieme, lasciatela in pace, siete solo invidiosi dei successi dei moderati in quel paese

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 24/01/2014 - 10:14

4% di disoccupazione qui contro il 41% in Italia ogni commento è superfluo.

Mr Blonde

Ven, 24/01/2014 - 10:21

franco-a-trier_DE però non dire caxxate

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 24/01/2014 - 10:42

CHE; DIFFERENZA C;É FRA I POLITICI ITALIANI DI SINISTRA É QUELLI DELLA SPD CHE SONO NELLA STESSA COALIZIONE CON LA MERKEL?! EBBENE I POLITICI DELLA SPD PROTEGGONO ANCHE LORO I POSTI DI LAVORO TEDESCHI QUANDO SONO AL POTERE; MENTRE QUEI POLITICI ITALIANI DEL PDPCI PROTEGGONO SOLO IL LORO PARTITO IN MODO CHE QUESTO PUO RUBARE INDISTURBATO QUELLO CHE VUOLE; AIUTATO DA UNA MAGISTRATURA CHE VUOLE SOLO MANTENERE I PROPRI PRIVILEGI! INFATTI QUI IN GERMANIA I GIUDICI KOMUNISTI ITALIANI CHE INVENTANO PROCESSI A NON FINIRE CONTRO BERLUSCONI ANDREBBERO TUTTI IN GALERA! PER QUESTO LA GERMANIA LA GERMANIA É UNA POTENZA POLITICA E ECONOMICA NEL MONDO; MENTRE L;ITALIA VIENE DERISA IN TUTTO IL MONDO! (VEDI IL CASO DEI 2 MARÓ)MA LA GERMANIA HA ANCHE UNA GIUSTIZIA CHE É UNA DELLE MIGLIORI DEL MONDO! MENTRE IN ITALIA ABBIAMO UNA GIUSTIZIA CHE É AL 158 POSTO NEL MONDO! É NOI! CI VOGLIAMO METTERE IN CONFRONTO CON LA GERMANIA? CON I KOMUNISTRONZI CHE ABBIAMO IN ITALIA; NEPPURE CON IL RUANDA BURUNDI CI POSSIAMO CONFRONTARE!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 24/01/2014 - 10:43

CHE; DIFFERENZA C;É FRA I POLITICI ITALIANI DI SINISTRA É QUELLI DELLA SPD CHE SONO NELLA STESSA COALIZIONE CON LA MERKEL?! EBBENE I POLITICI DELLA SPD PROTEGGONO ANCHE LORO I POSTI DI LAVORO TEDESCHI QUANDO SONO AL POTERE; MENTRE QUEI POLITICI ITALIANI DEL PDPCI PROTEGGONO SOLO IL LORO PARTITO IN MODO CHE QUESTO PUO RUBARE INDISTURBATO QUELLO CHE VUOLE; AIUTATO DA UNA MAGISTRATURA CHE VUOLE SOLO MANTENERE I PROPRI PRIVILEGI! INFATTI QUI IN GERMANIA I GIUDICI KOMUNISTI ITALIANI CHE INVENTANO PROCESSI A NON FINIRE CONTRO BERLUSCONI ANDREBBERO TUTTI IN GALERA! PER QUESTO LA GERMANIA LA GERMANIA É UNA POTENZA POLITICA E ECONOMICA NEL MONDO; MENTRE L;ITALIA VIENE DERISA IN TUTTO IL MONDO! (VEDI IL CASO DEI 2 MARÓ)MA LA GERMANIA HA ANCHE UNA GIUSTIZIA CHE É UNA DELLE MIGLIORI DEL MONDO! MENTRE IN ITALIA ABBIAMO UNA GIUSTIZIA CHE É AL 158 POSTO NEL MONDO! É NOI! CI VOGLIAMO METTERE IN CONFRONTO CON LA GERMANIA? CON I KOMUNISTRONZI CHE ABBIAMO IN ITALIA; NEPPURE CON IL RUANDA BURUNDI CI POSSIAMO CONFRONTARE!.

Noidi

Ven, 24/01/2014 - 10:50

@Mr Blonde: Il nostro caro franco-a-trier_DE dici cavolate, a volte, stavolta no. Qui la media è del 4%. In Italia 1 giovane su 2 è senza lavoro qui in Germania fanno fatica a trovare giovani che entrano nel mondo del lavoro( Ausbildung). Quindi stavolta Franco ha detto la sacrosanta verità. Che poi l'ufficio del lavoro grazie a corsi di formazione riesca a ridurre il numero di disocccupati effettivi conta poco. Infatti qui se sei disoccupato per farti trovare ti fanno fare dei corsi di aggiornamento a carico loro in modo da imparare un lavoro che ti dia la possibilità di guadagnare. In Italia se va bene ti fanno morire di fame. Quindi è inutile che cercate puntualmente di gettare fango sulla Germania, nel farlo vi rendete ridicoli. Piccola precisazione: non mi piacciono i tedeschi e non mi piace la loro lingua, però qui almeno si lavora anche se non si conosce qualche politico, esiste ancora la legalità e il Welfare è da leccarsi i baffi.

dikkesus

Ven, 24/01/2014 - 10:55

Che schifo questi krukki....bisognerebbe obbligarli a seguire l'esempio italiano

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 24/01/2014 - 10:55

#franco@trier. Vedi, che in Germania la disoccupazione non é del 4% ma di 5,2%! mentre in Italia la disoccupazione é del 12,9%! é non del 41% FONTE DIE WELT DI OGGI!IO CAPISCO CHE TU VUOI SEMPRE AVVANTAGGIARE LA GERMANIA! MA NON SPUTARE CIFRE CHE NON SONO VERE!;ma in Germania ci sono anche 414,000 posti di lavoro liberi, che cercano operai specializzati, tecnici, operatori di pc etc... etc....!.

Mario-64

Ven, 24/01/2014 - 11:23

La disoccupazione giovanile in Germania e' stata (2013) del 7,7% . Sette milioni di persone quadagnano meno di mille euro al mese nel paese di frau Angela ,quindi non tutti hanno trovato l'eldorado. Certo pagare il denaro due punti in meno di quello che lo paghiamo noi (grazie alla crisi) aiuta...

gimmi73

Ven, 24/01/2014 - 11:28

Tanto finirà in nulla.Mi ricorda i pm italiani che messi alle strette indagano i sinistri e poi lasciano cadere tutto in prescrizione,anche quando ci sono prove inconfutabili(Penati docet) Questa della Mercedes è due volte scandalosa,in primo luogo perchè quei refrigeranti sono vietati in quanto pericolosi per l'ambiente ed in seconda battuta perchè vorrei far notare come la notizia,se riguarda case tedesche,viene nascosta dai media specializzati ai più.Infatti si è detto poco.E noi italiani,smpre pronti a sparare a zero sui prodotti nostrani,idolatriamo quelli tedeschi.Svegliamoci,loro fanno i furbetti come e più di noi,ma non lavano in piazza i panni sporchi,al contrario di quanto facciamo noi.

Mr Blonde

Ven, 24/01/2014 - 11:32

Noidi ho solo detto come anche esposito che il paragone non è 4% contro 41% tutto qua, e se leggessi anche il primo post capiresti anche che ammiro come sono organizzati il loro leader anche se ogni 50 anni circa tendono un "tantino" a distruggere il resto d'europa.

Mario-64

Ven, 24/01/2014 - 11:37

gimmi73 ,ben detto!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 24/01/2014 - 11:54

franco-a-trier_DE: Provate a rispettare le regole, poi vediamo se la disoccipazione rimane al 4%, non c'è peggio di un mezzo italiano che si crede un furbo tedesco.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Ven, 24/01/2014 - 11:54

Pasquale esposito sbagli tu. In Italia la disoccupazione e'almeno al 20%, poiche'il tasso di disoccupazione italiano non considera gli oltre 3 milioni di italiani che cercano lavoro, ma nOn perdono tempo a iscriversi all'ufficio di collegamento, non avendo comunque diritto alla disoccupazione e sapendo benissimo che l'ufficio di collocamento in italia non ha mai trovato lavoro a nessuno. In Germania invece il tasso di disoccupazione e'vero, poiche' esiste il reditto di cittadinanza,purche'sia iscritto all'ufficio di disoccupaizione, che fa fare dei corsi di riqualificazione professionae ai disoccupati di lungo periodp. Dunque tutti vengono rilevati dalle statistiche e non esistpno scoraggiati come in Itali, dove il tasso di occupazione e'al 56%, mentre in Germanua e'oltre al 70%

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 24/01/2014 - 12:05

pasquale qui nella mia regione è del 3,9% vai a leggere bene in Italia e vedrai che è del 41,6 o 7,leggere bene il Giornale dati scritti e pubblicati, comunque pasquale non hanno ancora capito in Italia che la sinistra tedesca non è cosi infame come quella iTaliana, qui sia la destra che la sinistra incrementano posti di lavoro a differenza della sinistra .italiana che li distrugge i posti di lavoro con conseguenze disastrose vedi gente suicida delinquenza che aumenta ecc, poi vanno a vedere lo scandalo delle marmitte della Mercedes che a lei proprio se ne sbatte le balle.MrBlonde sino a un mese fa i disoccupati in Rainhland Pfalz erano il 3,9%se poi calcoliamo che continuano diminuire sono anche meno se poi togliamo gli scansafatiche i drogati e gli ubriachi sono ancora meno quindi la gente seria può lavorare quasi tutta.Gimmi loro non fanno i furbetti fanno i loro interessi quegli interessi che voi non sapete fare, voi rubare sapete molto bene solo quello sapete fare , comunque pagate le tasse e tacete.

PaK8.8

Ven, 24/01/2014 - 12:06

noidi, anch'io abito a Trier (ma per fortuna non conosco franco) e in sostanza concordo con quello che dici. Anzi potrei averlo scritto io. Faccio solo notare, però, che anche gran parte dell'occupazione tedesca è sottoccupazione. Tutte le panetterie e i benzinai e i negozi coi famosi contratti part-time a 400 euro al mese, soglia per agevolazioni. E moltissimi giovani costretti a fare 2 di quei lavori, obbiettivamente massacranti. Le loro sono cifre gonfiate, anche se chiaramente stanno messi molto meglio di noi. Welfare? Sanità? Mai fatto una fila di più di mezz'ora al pronto soccorso. Un altro mondo. Ciao

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 24/01/2014 - 12:18

nno è per case che mi prendete per il culo? questo è stato scritto su ilaole24 non su topolino: Disoccupazione record al 12,7%, quella giovanile schizza al 41,6 per cento 8 gennaio 2014Commenti (22) IN QUESTO ARTICOLO Media Argomenti: Esuberi e licenziamenti | Mercato del lavoro | Istat | Eurostat | Austria | Grecia | Spagna | Germania | Italia My24 ascolta questa pagina Il tasso di disoccupazione giovanile è cresciuto ancora a novembre, toccando il 41,6% in aumento di 0,2 punti rispetto a ottobre (dato rivisto al rialzo al 41,4%) e di quattro punti rispetto a novembre 2012. Lo rileva l'Istat nelle stime provvisorie, spiegando che il tasso è al top dall'inizio delle serie storiche, ovvero dal 1977. Il tasso di disoccupazione generale a novembre si attesta invece al 12,7%, con un aumento di 0,2 punti percentuali su ottobre e di 1,4 punti su anno. Anche questo è un dato record.

michele lascaro

Ven, 24/01/2014 - 12:19

Un'immagine che vorrei si realizzasse: la Merkel che va a chiedere pietà a Bruxelles.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 24/01/2014 - 12:21

Disoccupazione: aumenta in Europa - stabile in Germania Azubi beim Schweißen Ingrandire l'immagine (© dpa/pa/ZB) A febbraio, il tasso di disoccupazione nell'Unione Europea è salito al 10,9 percento. La Germania, con il 5,4 percento, detiene il tasso più basso dopo l'Austria, registrando inoltre il tasso di disoccupazione giovanile più basso dell'UE... in totale però qui è del 3,9%

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Ven, 24/01/2014 - 12:34

Se vogliamo attaccarci poi a queste cavolate e odiare la Germania solamente per assecodare gli umori del na.no e dunque di questo giornale che hanno il dente avvelenato con la merkel

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 24/01/2014 - 12:35

Pak8.8 tu dici di abitare a Trier ma conti delle palle sentiamo che zona e dove, contapalle.Sei il tipico italiano pieno di merda.Fammi il nome di qualche negozio sentiamo contapalle.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 24/01/2014 - 12:42

pasquale , questi lettori non hanno capito ancora un cazzo cioè che quando dico che la Italia è un paese di merda con questo non intendo dire il suolo la madrepatria con i suoi monumenti mari fiumi laghi spiagge, citta e capolavori artistici e storici , ma bensi buona parte della popolazione mafiosi delinquenti ladri, assassini e sopratutto comunisti che alimentano e tengono in piedi la nazione rubando ecc ecc.Ma come ripeto sono lettori con la capoccia molto dura e continuano a difendere questa gente con i loro commenti, criticano criticano ma non fanno un caxxo, vedrai alle prossime elezioni che il PD non verrà schiacciato.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 24/01/2014 - 12:42

pasquale , questi lettori non hanno capito ancora un cazzo cioè che quando dico che la Italia è un paese di merda con questo non intendo dire il suolo la madrepatria con i suoi monumenti mari fiumi laghi spiagge, citta e capolavori artistici e storici , ma bensi buona parte della popolazione mafiosi delinquenti ladri, assassini e sopratutto comunisti che alimentano e tengono in piedi la nazione rubando ecc ecc.Ma come ripeto sono lettori con la capoccia molto dura e continuano a difendere questa gente con i loro commenti, criticano criticano ma non fanno un caxxo, vedrai alle prossime elezioni che il PD non verrà schiacciato.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 24/01/2014 - 12:53

A Milano ci sono anche autobus della Mercedes, acquisiti dalla Letizia, perché il Pisapia foraggia i suoi napolitanisti coi soldi dei milanesi, dicevamo che i confortevoli bus germanici hanno i sedili con la seduta di una piazza e mezza, idonei per le terga della cancellierina... per via della sua bella "Merd-de-cess".

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 24/01/2014 - 12:55

La culona da maestrina a imbrogliona, bello spero che gli italiani la smettano di comprare prodotti tedeschi

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Ven, 24/01/2014 - 13:00

Se vogliamo attaccarci poi a queste cavolate e odiare la Germania solamente per assecodare gli umori del na.no e dunque di questo giornale che hanno il dente avvelenato con la merkel, ci diamo la zappa sui piedi da solo, essendo la Germania il nostro principale partner commerciale e le industrie italiane e il settore alberghiero lavora principalmente per la Germania. Dunque non ha senso boicottare i prodotti tedeschi poiche'loro potrebbero fare la stessa cosa con quelli italiano. Ho letto poi da qualche parte un commento sugli ospizi tedeschi e sul salario a 4 euro all'ora. Cavolate. Mai visto un salario a 4 euro all'ora, anche perche' da qualche mese e'stato introdotto il salariominimo di 8 euro all'ora. Mia nonna e la sorella di mip nonno tedesco poi sono ospiti all'ospizio tedesco e non in qualche ospizio della polonia. Non sono ricchi, ma ppaga lo stato tedesco. Non come qua in Italia, dove gli ospizi vengono chiusi per risparmiare e dopo i familiari devono spendere 1000 per la badante dell'est. Con la conseguenza che non c'e'neancge piu'il personale italiano che lavorava negli ospizi per la mancanza dello sttato in questo paese. Fossero questi gl scandali in italia, saremmo il popolo piu'virtuoso del mondo. In queste cose i tedeschi sono principianti rispetto agli italiani.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 24/01/2014 - 13:05

gzorzi, io sono un fesso e ressto qui , non vado a lavorare perchè sono da poco in pensione fossi più giovane andrei, prova ad andarci tu a lavorare in Italia se un lavoro lo trovi.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 24/01/2014 - 13:10

Robe...le sue Merd-de-cess ve le vende a voi in Italia e voi le pagate profumatamente come i napoletani che hanno pagato la loro merda dopo che i tedeschi gliela ritornarono sotto forma di fertilizzante, vedi che quando aprite bocca per criticare la Merkel sempre in culo ve lo rigirate? Ciao caro...

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 24/01/2014 - 13:26

#franco@trier. Franco, io sono della tua opinione in riguardo ai komunisti che Hanno rovinato il nostro paese, é anche se da quasi 70 anni i komunistronzi in italia Hanno fatto del nostro paese Carne da porco ci sono ancora delle persone che difendono questa gente ad oltranza é questo anche dopo gli scandali mps, Telecom italia, telekom serbia, Milano-serravalle,olivetti, sme unipol, antonveneta,bassolino,errani, penati,jervolino,lusi, tedesco, debenedett etc... etc.... é questi! oppure questa gente! é tutta della Sinistra o Komunista come tu preferisci, Ma anche quando in Italia vedono queste porcherie i komunistronzi Italiani non vogliono rendersi conto che l,80%! della corruzione Italiana é opera del PDPCI!, Ma tu credi davvero che a me fá piacere scrivere che l, Italia in confronto alla Germania deve nascondersi in tutto é per tutto? IO DIFENDO IL MIO PAESE! MA NON I POLITICI CORROTTI DEL PDPCI! É ANCHE SE LORO PROVANO A FAR CAPIRE ALLA GENTE CHE É TUTTA COLPA DI BERLUSCONI SE L;ITALIA É ROVINATA; MENTRE IO VEDO CHE INVECE I KOMUNISTI INTASCANO MAZZETTE E TANGENTI A QUATTRO GANASCE FREGANDO LO STATO DI 100IA DI MILIARDI DI EURO!; É QUESTO CON L;AIUTO DI GIUDICI E MAGISTRATI CHE VOGLIONO SOLO PROTEGGERE I LORO PRIVILEGI! A ME MI FÁ PIACERE CHE TU FINALMENTE TI SEI RESO CONTO DI CHI É LA COLPA SE IL NOSTRO PAESE VIENE ROVINATO; É CHE TU NON DAI LA COLPA A BERLUSCONI CHE VIENE USATO COME UNA FOGLIA DI FICO DAI KOMUNISTRONZI ITALIANI!. CIAO PASQUALE.

Ritratto di Aulin

Aulin

Ven, 24/01/2014 - 13:59

Daimler chi? Quelli che hanno distrutto la Chrysler che ora la Fiat ha fatto risorgere ?

agosvac

Ven, 24/01/2014 - 14:00

Francamente la merkel è colpevole di ben altri misfatti che quello di aiutare la mercedes!!!

agosvac

Ven, 24/01/2014 - 14:06

Egregio franco il tedesco, guardi che la disoccupazione in Germania non è del 5% ( non il 4%) come dicono loro ma ben più elevata solo che i tedeschi contano come occupati anche i precari!!! In Germania, ma lei non lo sa?, ci sono un mare di ragazzi che nel corso di un anno passano da un lavoro ad un altro ma che risultano stabilmente impiegati!!!

edo1969

Ven, 24/01/2014 - 14:10

Ancora con sti tedeschi? Ci mancava oggi la piccola isteria quotidiana contro la Merkel, la Germania etc. Certo, si può capire stavolta: questa storia del liquido refrigerante delle Mercedes cambierà le sorti dell'Europa. Abbiamo colto in fallo i poteri forti di Berlino! Ah ah ah ah ah... Gli stessi che hanno fatto cadere il Pregiudicato. La classica teoria del complotto: delirante ma funziona sulle menti deboli. Come il Bananas: la specie più ottusa del Pianeta.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Ven, 24/01/2014 - 14:17

Vivo oltre 42 anni e ho studiato in Germania!Direi e posso permettermi di scrivere: I Tedeschi LI CONOSCO BENE,MA MOLTO BENE! Da quello che leggo "Franco-a- Trier_DE" ed altri commentatori (è da un po di tempo) devo dire che non so da quali fonte Franco-a-Trier prende questi numeri? Franco per favore e gentilmente vai a leggere statistik.arbeitsagentur de (penso che non vuoi mettere in dubbio i numeri della AG) ossia inserisci su google "arbeitslosigkeit in Deutschland" e dopo ne parliamo. Almeno puoi raccontare e scrivere fatti fondati e nussuno li può mettere in dubbio! a Tutti commentatori!è vero che la Germania si fa vantaggi nella UE, ma la colpa e dei "pseuto" politici made Italy che non si organizzano bene per farsi valutare e pretendere nella Unione Europea. Ciao

Ritratto di perigo

perigo

Ven, 24/01/2014 - 14:18

Ogni scarrafone è bello a mamma soja...

Ritratto di Farusman

Farusman

Ven, 24/01/2014 - 14:37

Pugno di ferro della comissione europea contro la Germania? Puah..Solo quando si trovano con la m..da fino al collo! E poi vedremo se avrà seguito o sarà una grida manzoniana.

wintek3

Ven, 24/01/2014 - 14:49

non è una furbetta, stà solo facendo gli interessi del suo paese, siamo noi che siamo cretini.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Ven, 24/01/2014 - 14:54

agosvac, confermo quello che lei ha scritto! anche se vivo in Germania, per essere sincero "non è tutto oro quello che luccica". Fatti e misfatti si trovano anche qui. In Italia il problema è la politica, sindacati(con i scioperi) e lavoratori/collaboratori (che non hanno dato il suo meglio per come dio comanda vedi Fiat e Alfa Romeo qualità e finizione di assemblaggio peggio della tatra) che hanno distrutto quasi tutto e adesso diamo la colpa alla crisi "ma per piacere" diceva Totò, per prima si deve puntare il dito sul proprio naso!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 24/01/2014 - 15:48

#alleXspert.Tu, hai Ragione i problemi Italiani sono da cercare nella politica, ma io ti dico che dopo decenni di esperienza in Germania che non solo la politica ha la colpa di questi problemi, ma é anche il sistema Italia che non funziona piu é questo non é colpa di Berlusconi ma di un sistema instauratesi in Italia che vá dalla Giustizia fino ai Sindacati come Cgil-Fiom, Scuola,Universitá, i media, ed altre organizzazioni che sono tutte nelle mani dei komunistronzi Italiani!, É se tu che vivi in Germania metti a confronto l,Italia con la Germania il nostro Paese né esce con le ossa rotte, é questo non é colpa degli Italiani ma di tutto un sistema che si basa su una Magistratura che impedisce ogni riforma Civile e Costituzionale in Italia, questa stortura tu in Germania non la trovi perche qui i Magistrati e Giudici amministrano la Giustizia; É non lo stato come fanno i Magistrati e Giudici in Italia, É io non voglio che tu abbia l,impressione che io sono succubo di Berlusconi, ma io sono dell,opinione che i poteri dello Stato devono essere al servizio del Paese é non al servizio di una Magistratura che vuole solo proteggere i suoi privilegi!.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Ven, 24/01/2014 - 17:00

Grazie pasquale.esposito,anch´io sono italiano e molto fiero esserlo.Quel che ho detto per quando riguarda i lavoratori/collaboratori (italiani);voglio precisarlo:io ho vissuto per 3 anni a Torino ogni giorno che passavo davanti la Bertone vedevo sempre scioperare (e dovè adesso la Bertone?).Le macchine Fiat,Lancia e Alfa Romeo ecc.ecc.(ne ho guidate oltre otto auto di questi marchi)dico solo che la qualità faceva detto modesto molto ma molto desiderare e non vado nel dettaglio!adesso chiedo a Lei,le macchine mica li assemblava ai suoi tempi l`avv.Agnelli,Dirigenti ossia i sindacati io penso che li assemblavano i collaboratori nelle varie catene di montaggio. Se i lavoratori ai tempi 70-80-90 lavoravono con più responsabilità e non andare dietro sindacati e scioperi adesso sicuramente stavono meglio e i posti di lavori sarebbero salvi. Marchionne non fa altro che seguire questa filosofia vedendo cosa era successo nel passato.Io penso che anche lei a sicuramente un parere sulle macchine italiane comune (Fiat,Lancia,Alfa Romeo ecc.ecc.)?erano tutte ben fatte? Questa e la differnza tra la Germania e Italia in questo settore, i tedeschi sono come i "buoi si" ma il lavoro che consegnano e sempre fatto bene.Per quando riguarda il resto nel suo commento gli do pienamente ragione...Costituzione in Italia;Politici;Magistrati e Giudici che fanno politica ecc.ecc. Mi creda sono al corrente al 100% per quello che succede in Italia,leggo tutti giorni giornale sul Web e seguo vari TG Rainews24; SkyTG24;TGcom24....il mio parere e sempre fondato e non inventato, anche se sono uno inventore di brevetti(Automotive).Ciao

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 24/01/2014 - 20:23

esposito vedo che parliamo la stessa lingua , Berlusconi ha fatto quello che ha fatto, basta andare su wikipedia e leggere il suo curriculum, comunque questo a parte devo dire che quando c'era Berlusconi al potere non eravamo nella merda come ora.Quello che mi meraviglia è che questi dementi invece di reclamare per portare la Italia al livello Germania non lo fanno, forse perchè hanno capito che con le loro teste questo non sarà mai possibile.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 25/01/2014 - 06:27

#AlleXpert.Io, per prima Cosa mi devo scusare se io le ho dato del tu nel commento precedente,ma con un nuovo frequentatore di questo blog io gli dó sempre del tu, io sono della sua opinione in riguardo ai Metodi di lavorazione alla fiat negli anni 70,80 e 90! é io che lavoro alla Ford da 44 anni né capisco di queste cose, qui a Colonia nella Ford avevamo un Motto con le iniziali della F:ehlhaft I:n A:lle T:eile cioe Sbagliata in Tutte le Parti! é le posso raccontare di bulloni dimenticati nelle portiere, pezzi montati alla cacca di cane, sabotaggi in tutte le parti delle Auto fatti da collaboratori Fiat é aiutati da sindacalisti che avevano un unico scopo, sfasciare la credibilitá dele Auto italiane per colpire il datore di lavoro!é io quando vedo che a Pomigliano d,arco un giudice dá Ragione al sindacato fiom che protegge 3 sabotatori che Hanno bloccato le linee di montaggio io mi chiedo ma in che Mondo vivono questa gente? é poi si lamentano che in Italia non cé lavoro? IO PER UN SBAGLIO VENGO REDARGUITO DAL MIO MAESTRO; É SE MI PERMETTO DI FARE ATTI DI SABOTAGGIO CONTRO LA FORD I COLLEGHI MI PRENDONO A CALCI IN CULO; É IO DEVO ANCHE RISARCIRE I DANNI CAUSATI OLTRE AD ESSERE LICENZIATO IN TRONCO!, ma in Italia come dicono i Tedeschi gli orologi camminano in senso contrario é finché la gente andrá dietro ai Camusso e Landini nel nostro Paese ci sará miseria!.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 25/01/2014 - 09:42

PAK8.8 tu a Trier avresti potuto fare il lecchino servo a questo Barbone che abitava qui,Brückenstraße 10 D 54290 Trier, e non solamente tu anche molti altri lettori ipocriti che criticano il PD però lo votano.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 25/01/2014 - 10:08

sei alla Ford? allora guadagni bene esposito.Ma sei li da oltre 40 anni dovresti essere in pensione o cuasi sbaglio?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 25/01/2014 - 10:37

#franco@trier. Io, da quest,anno andró in pensione, é con una pensione che é piu alta di quello che un capofamiglia guadagna in Italia, e questo io lo devo ad un Paese dove si fanno le riforme necessarie per il Popolo é il Paese,É questo mentre in Italia ogni riforma viene bloccata da un consulta composta da giudici komunisti 90enni che frenano ogni tentativo di rinnovare il paese!, per questo in Italia da piú di 50 anni non si fá un cazzo, é i komunistronzi dannosempre la colpa a Berlusconi dei loro fallimenti in ogni campo,dalla politica economica a quella energetica, dalla politica emigrazionistica a quella costituzionale, Il nostro paese dovrebbe fare una rivoluzzione per sopravivere, sia contro i giudici che contro i komunistronzi che Hanno portato l,Italia nel baratro!,É questo é il mio parere é senza essere antiitaliano posso dire che questa e l,unica strada rimasta all,Italia!.

PaK8.8

Sab, 25/01/2014 - 14:16

Franco, hai presente il kebab che tutti chiamano Saarbrückerecke? All'incrocio con la stazione Trier sud? O il Lidl della Saarstrasse? O il Babyone, il Thomas Bauzentrum, l'hornbach, Leyendecker e Max Bahr, ex Praktiker, falliti entrambi, tutti sulla stessa strada? O il ristorante cinese con sopra il parcheggio, Löwenqualcosa dietro al Ratio (ora gruppo Edeka)? Comunque no, non sto alla ford, né alla Volvo di Konz, né alla JTI. Sono un Lux-pendler, quindi me la passo ancora meglio. E come tutti possono confermarti qua, sono sempre stato un difensore di Berlusconi, l'ho sempre votato. E tranquillo che la Malu Dreyer non la tocco nemmeno con la canna da pesca. Quello che non sopporto sono i miei connazionali che sono partiti (come me), e trovandosi all'estero buttano m3rda sull'Italia e insultano i poveretti che, non potendo o non volendo, non sono usciti. La tua è mancanza assoluta di pietà. E´cattiveria, mettila come vuoi.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 25/01/2014 - 14:19

esposito non dire che si sta bene in Germania o verranno come le cavallette.

PaK8.8

Sab, 25/01/2014 - 14:39

Ah sì, Carlo Marx. All'angolo con quella che io e mia moglie chiamiamo "la piazza brutta", vicino alla Rathaus. Per distinguerla dalla "piazza coi corvi", dove parcheggio per andare a San Gangolf. Poi c'é la "piazza bella", quella coi negozi fighi e la libreria di 4 piani e una grossa birreria coi tavoli all'aperto, il negozio Zum Blauer Hand eccetera, e finalmente la "piazza centrale", quella appunto con San Gangolf e il ristorante Zum Domstein. E la colonna con la croce che hanno appena finito di restaurare. Forza Franco, ormai siamo concittadini, e ce la passiamo bene. Perché perdere tempo a insultare l'Italia?

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Dom, 26/01/2014 - 11:48

#pasquale-esposito,Lei/tu hai perfettamente descritto tutto il pensiero (in Rebus) che io ho nascosto nel mio commento.Si potrebbe continuare a citare tante altre magagna in Italia!ma come si dice:L´Italia siamo (tutti) "NOI".Preciso, non voglio insultare la nostra patria, ma certe cose li dobbiamo dire per come stanno. Complimenti che quest´anno vai in pensione ( ein wohl verdienten Ruhestand).