Galan propone un rassemblement del pensiero liberale

Per l'ex governatore del Veneto, la nuova Forza Italia dovrebbe operare per unire le forze dei liberali e mettere attorno a un tavolo tutti i think tank e le fondazioni che si rifanno agli stessi capisaldi. Un'operazione complessa destinata a scontrarsi con inevitabili personalismi

Una convergenza dei vari movimenti e associazioni di ispirazione liberale all'interno della nuova Forza Italia. Un «rassemblement» di think tank che possano sedersi a un tavolo comune e contribuire a riscrivere un nuovo manifesto politico. Una somma di forze che possano definire idee e priorità attraverso cui lanciare un ponte capace di unire il '94 al 2013. É questa l'idea che Giancarlo Galan, ex governatore veneto di stretta osservanza liberale, coltiva in vista del (ri)-lancio della prima creatura politica di Silvio Berlusconi. E che ha illustrato in una intervista al sito Formiche.net.
«Liberali di tutta Italia unitevi» è la richiesta avanzata dall'ex ministro della Cultura. Lui che fa parte dellla ristretta cerchia dei fedelissimi della prima ora e che si professa «nostalgico» di Forza Italia fin dal primo minuto della fondazione del Pdl (tanto da portare sempre sul bavero della sua giacca la spilletta tricolore della prima creatura politica di Silvio Berlusconi) chiede uno scatto di orgoglio alla nuova Forza Italia bis. «Come tornare allo slancio del '94? Abbiamo vinto le elezioni promettendo la rivoluzione liberale, per cui il primo passo sarà quello di coinvolgere tutti i liberali. Come Italia futura, Fermare il declino, Italia aperta (l'associazione che fa capo a Pietro Ichino). È logico che dovranno essere con noi, saranno il laboratorio di idee e progetti. Dovranno essere il luogo dove costruire disegni di legge e iniziative. Purtroppo si è creata una dispersione conseguente alla delusione per ciò che non siamo riusciti a fare in termini di rivoluzione liberale. Immagino un rassemblement di tutti i liberali, e penso anche all'Istituto Bruno Leoni come il laboratorio perfetto per il nostro futuro. Per cui bene Italia futura e Fermare il declino, ma anche pezzi sensibili a questi temi che ci sono in Scelta civica». Un'idea che il direttore di Formiche.net, Michele Arnese, ha sintetizzato nello slogan «Forza Italia Futura». Se Galan prova a unire le forze, la trasformazione in fatti di queste intenzioni appare complicata. Il suo sasso lanciato nello stagno, infatti, provoca più di una perplessità nell'uno e nell'altro fronte, ovverto sia nel Pdl, sia nelle fondazioni citate. C'è chi paventa lo spettro di possibili «annessioni» e chi, nel fronte azzurro, ritiene che in questo momento di trincea e di lotta non si possano disperdere energie in progetti esterni e che questa idea - pure apprezzabile - debba essere declinata nel lungo periodo. Come dire: liberali unitevi, ma con calma.

Commenti

Nadia Vouch

Mer, 14/08/2013 - 13:44

Io mi accontenterei di avere una Destra europea e una Sinistra ben delineate. Di frantumazioni qua e là ce ne sono già fin troppe. Il passato, a mio avviso, non può tornare.

paolosinigaglia

Mer, 14/08/2013 - 18:11

giancarlo, ma cosa vuol dire liberale? forse arricchirsi indebitamente approfittando dellìoccupazione di un incarico pubblico come : 1.facendo il miracolo di passare da 15 000 azioni di antonveneta a 80 000? 2.costruire una residenza privata a cinto euganeo da 1 500 m2 in 10 anni di occupazione della carica di governatore del veneto,ristrutturando una lussuova dimora a rovigno -croazia? 3.occupando numerose persone di servizio? il tutto con un reddito di 130 000 eur annuo? 4.costituendo arianna assieme ai compatucci "stefanel" e "rossi luciani"sborsando 50 000 eur e ricavandone 215 000 in un anno. arianna srl era fornitrice della regione veneto,cosi'per caso,e tu non potevi essere un fornitore liberale!? 5.fa parte della tua concezione liberale "facendomi andare in disgrazia"a tuo dire ,osteggiarmi nella mia attivita'in ALPI EAGLES,FAVORENDO MARCHI(SAVE),celeberrimo tangentiere con l elargizione di note prebende per i cartelloni di publicita'per la tua campagna elettorale ,che hanno sospinto la compagnia aerea al fallimento con l azzeramento di centinai di posti di lavoro e violando nei miei confronti il cod.penale (art.513)? VERGOGNATI COSI' LA PENSA ANCHE LA MINUTILLO CHE HAI INDOTTO NRLL'ILLECITO. 6.Spiegaci anche che c'entra col fatto di essere liberale gli investimenti tuoi di ghedini zigiotto,mainardi nel dubai,tutti andati a cattivo fine.facci conoscere il tuoi studi di econometria ,forse ci potrebbero essere di aiuto. 7.chiarisci quanto hai percepito dai costruttori"veneti"ispirandoti al tuo liberalismo del malaffare? paolo sinigaglia