Gattinoni, Ciambella e Taslaq sfilano a Civitavecchia

Nel porto storico della cittadina laziale, la 14a edizione di «Frammenti...sotto le stelle», presentata da Chiara Giallonardo, con Mariella Nava come ospite musicale

La maison storica Gattinoni, la griffe sofisticata di Franco Ciambella e quella esotica dello stilista palestinese Jamal Taslaq sono al centro dell'evento «Frammenti... sotto le stelle», in programma martedì sera a Porta Livorno, nel porto storico di Civitavecchia.
La manifestazione estiva di moda, cultura e solidarietà giunta alla quattordicesima edizione, sarà condotta da Chiara Giallonardo e Mariella Nava sarà l'ospite musicale che presenterà in esclusiva il nuovo album, mentre il duo Operapop eseguirà alcuni duetti celebri da arie operistiche.
La direzione artistica è affidata come sempre a Giulio Castello, presidente dell'Associazione culturale Il Mosaico e allo stilista Franco Ciambella, originario proprio di Civitavecchia dove ha il suo atelier e da sempre promotore di questo evento.
I fondi che saranno raccolti nella serata andranno alla onlus As.S.pro.Ha., attiva sul territorio da 30 anni con la struttura per persone diversamente abili Il Centro Arcobaleno.
Sfileranno le collezioni couture della maison Gattinoni, da oltre cinquant'anni protagonista della moda internazionale con madame Fernanda e il figlio Raniero prima e Guillermo Mariotto poi; le creazioni di Taslaq, fashion designer palestinese ma romano di adozione, che veste nobili delle famiglie reali arabe e star americane e, naturalmente, i modelli unici e sognanti di Ciambella, espressione di sperimentazione, creatività e costruzione sartoriale.
Oltre ai grandi nomi della moda, in passerella saranno presentati tre giovani creativi: Ana-Maria Hodor, classe 1990, formata al la NABA di Milano; Alessandro Pilato, classe 1989, laurea all'Accademia Koefia di Roma e Valentina Cavoli, classe 1991, laurea all'Accademia Italiana with University of Wales di Firenze.
«"Frammenti... sotto le stelle" - spiega Ciambella- sta crescendo di anno in anno, grazie anche alla collaborazione del sindaco Pietro Tidei e di tutte le autorità coinvolte e grazie allo straordinario sforzo fatto quest'anno anche per far uscire Civitavecchia da un'ottica provinciale e porla invece come porta del Mediterraneo. Per questo abbiamo fortemente voluto maison della couture internazionale del calibro di Gattinoni e Jamal Taslaq».