Il giallo sui conti pubblici

Renzi accusa: "I numeri non erano quelli che raccontava Letta". Ma Saccomanni: "Avevano paura dei conti"

"Sui conti pubblici c’è poco da dire...". Il premier Matteo Renzi non ci sta a farsi invischiare in una rissa aritmetica. Eppure dietro al desolante rimpallo sulla salute delle casse pubbliche c'è molto di più che un semplice moto d'orgoglio da parte dell'ex ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni. Il nuovo governo accusa chi l'ha preceduto di aver lasciato i conti in disordine e mette così le mani avanti su eventuali ritardi nell'attuare le manovre promesse o, ancor peggio, su future manovre economiche."È stato addirittura Saccomanni ad avvisarci che le cose stavano in un certo modo - ha detto Renzi alla Stampa - dunque non capisco né gli attacchi né le ironie".

Il braccio di ferro in corso potrebbe determinare le prossime manovre del Tesoro. Come riporta il Corriere della Sera, l'ex titolare dell'Economia rispedisce al mittente le accuse e getta un'ombra sulla strategia di Renzi. "A pensare male si potrebbe immaginare che l’accelerazione nel cambio di governo sia stata determinata dalla paura che Letta raggiungesse risultati troppo favorevoli: lo spread in discesa, l’economia in ripresa... - ha commentato Saccomanni - a quel punto, fra un anno, sarebbe stato molto più difficile mandarci via". Le valutazioni sullo Stato dei conti pubblici italiani dopo le osservazioni dell’Ue di ieri e le stesse osservazioni di Bruxelles non sono affatto piaciute a Saccomanni che, in una mail inviata ai giornalisti che lo hanno seguito in questi anni, ha definito questi commenti "incomprensibili e immotivati". A indispettirlo maggiormente è stato proprio Renzi che nei giorni scorsi andva in giro a dire: "Sapevamo che i numeri non erano quelli che raccontava Letta, ma siamo gentiluomini e non abbiamo calcato la mano".

Adesso non resta che vedere come andrà a finire. Perché le male lingue temono che dietro a questo teatrino ci sia una manovra all'orizzonte. Manovra che è stata debitamente smentita ieri da Palazzo Chigi, senza che nessuno gli chiedesse nulla. Certo è che Bruxelles pretende che l'Italia vada avanti con le misure messe in cantiere: revisione della spesa, privatizzazioni, voluntary disclosure, gettito straordinario dalla revisione del capitale di Banca d’Italia. Tre sono già state adottate mentre per la spending review è stata "rimandata" dalla caduta del governo Letta. "L’Italia sa perfettamente cosa deve fare - ha assicurato il premier - lo farà da sola e lo farà non perchè lo dice l’Europa ma per il futuro dei nostri figli".

Commenti
Ritratto di KNight

KNight

Ven, 07/03/2014 - 09:56

Voi che siete così garantisti e sempre imparziali: non trovo la notizia del 64 indagati in regione lombardia per rimborsi pazzi. Di questi 64, 31 consiglieri del Pdl, 23 della Lega. Una bella media direi, un quasi filotto del Partito Dei Ladroni.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 07/03/2014 - 09:56

Come andrà a finire? Manovra, aumento di tasse, e il popolo bestia paga e vota pd. Come sempre.

pittariso

Ven, 07/03/2014 - 09:58

Per una volta sono con Grillo!andate affan.....

Ritratto di ..beautifulDay..

..beautifulDay..

Ven, 07/03/2014 - 09:59

lo squallido teatrino dei guitti della politica politicante

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 07/03/2014 - 10:02

IL TEATRINO DELLA STUPIDITA' intanto gli italiani pagano ed obbediscono.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 07/03/2014 - 10:08

Auguri Italia.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 07/03/2014 - 10:10

ah! vengono fuori delle cose che sono tipici dei SINISTRONZI COMUNISTI DI MERDA!! ecco perchè sono cosi bravissimi a mentire! :-) e voi sinistronzi, continuate pure a votarli ed a sostenerli, pur di non sostenere berlusconi! DELINQUENTI!! LADRI!!!! TRUFFATORI!!!

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Ven, 07/03/2014 - 10:11

Come si fa a non pensare che ci pigliano per i fondelli? E che anche il pupo fiorentino si muove attaccato ai fili di qualcuno? Comunque, chi è causa del suo mal pianga se stesso, le cambiali che abbiamo firmato sono alla scadenza!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 07/03/2014 - 10:13

E' un classico! Non posso fare le riforme che ho promesso perché i conti che trovato avevano un buco non dichiarato. Non è colpa mia se aumento le tasse, preparo una patrimoniale e faccio l'opposto di quanto avevo promesso. Ma la soluzione c'è, ed è semplice: abbiamo in Italia il più grande economista vivente, il Nobel Renato Brunetta. Fino a che non avrà la totale responsabilità dell'economia, del tesoro, delle finanze e dello sviluppo industriale per l'Italia non ci saranno speranze di uscire dalla crisi.

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 07/03/2014 - 10:13

Sembra il gemello di De Benedetti, pure lui FALSO COME GIUDA.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 07/03/2014 - 10:14

L´UNICA SOLUZIONE PER FAR RINASCERE IL PAESE é quella di abbattere il mostruoso apparato burocratico statale italiano, con tutti i suoi mafiosi parassiti che vi hanno trovato rifugio, sopra la pelle dei Lavoratori ingannati dal partito della menzogna e della truffa, sopra le fabbriche che chiudono ... Un appello agli uomini di buona volontá per salvare il Paese, fermare lo sterminio della Ragione e della Intelligenza da parte della bassezza che ha conquistato il potere del Paese: si armino di coraggio e cessino di pagare il pizzo mafioso allo stato mafioso.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 07/03/2014 - 10:20

L´UNICA SOLUZIONE PER FAR RINASCERE IL PAESE é quella di abbattere il mostruoso apparato burocratico statale italiano, con tutti i suoi mafiosi parassiti che vi hanno trovato rifugio, sopra la pelle dei Lavoratori ingannati dal partito della menzogna e della truffa, sopra le fabbriche che chiudono ... Un appello agli uomini di buona volontá per salvare il Paese, fermare lo sterminio della Ragione e della Intelligenza da parte della bassezza che ha conquistato il potere del Paese: si armino di coraggio e cessino di pagare il pizzo mafioso allo stato mafioso.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 07/03/2014 - 10:24

IL "COMUNISMO" É MENZOGNA E TRUFFA, CHE SERVE ALLA PIÚ RIVOLTANTE BASSEZZA PER CONQUISTARE IL POTERE DI UN PAESE E MANTENERLO CON OGNI MEZZO DELLA SPUDORATEZZA E DELLA VIOLENZA ... É brutalitá che serve ad un apparato burocratico di mafiosi parassiti per stabilire il suo potere totalitario su tutto un Paese, sopra i Lavoratori, per essere ridotti a carne da macello e massa senza autonoma capacita di giudizio, per essere sfruttati e diretti esteriomente dalla violenza quali brutali automi senza coscienza ... Il fallimento dei regimi del "socialismo reale" 25 anni fa e il tracollo italiano parlano in modo inequivocabile in tal senso ... É esaltazione della bassezza, distruzione della interioritá, per la egemonia del piú fetido, angusto, ottuso e ignorante egoismo ... É distruzione dei valori della Ragione e della intelligenza ... É cancro della mente del singolo individuo ridotto ad una esistenza dannata senza dignitá e senza bellezza ... É cancro di una societá destinata all´autoritarismo della bassezza, al marciume e alla sconfitta nella brutalitá, nella ignoranza e nella demenza ... É il cancro totalitario sconfitto da 25 anni in tutto il mondo, anche nella Cina di Mao, che disgraziatamente in Italia detta vittoriosamente la legge di Jagoda, Yezhov e Beria della intoccabilitá dell´apparato statale mafioso sopra la pelle dei Lavoratori e delle fabbriche che chiudono. É delinquenza al potere responsabile della distruzione del Paese, della macelleria sociale della sua parte piú bella, piú intelligente, piú attiva e piú generosa ... NOI DAVANTI A TANTO SCEMPIO VOGLIAMO GIUSTIZIA. Vogliamo che D´Alema, Bersani e altri rivoltanti pidocchi reazionari siano portati a giudizio a piazzale Loreto per distruzione del Paese ... che vengano confiscati loro i beni per la cui proprietá i meschini insetti (privi della capacitá della Intelligenza di creare valore per se e per gli altri) hanno distrutto il Paese e il suo futuro.

Rainulfo

Ven, 07/03/2014 - 10:26

le dichiarazioni di saccomanni (...sarebbe stato difficile mandarci via.....) dimostrano che lui e quelli come lui del governo della cosa pubblica gliene importa poco. stare là a fare il ministro non serve al bene comune ma è solo una questione di prestigio personale, insomma è solo carriera....

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Ven, 07/03/2014 - 10:27

Certo che a riportare in un solo articolo due quotidiani "concorrenti" (la Stampa e il Corriere della Sera) è il massimo... I vostri giornalisti si limitano a comporre articoli con la funzione copia e incolla o sanno anche scrivere idee loro?

futuro libero

Ven, 07/03/2014 - 10:28

I nostri governanti pensano sempre di prenderci per i fondelli, credono che siamo tutti creduloni come nei primi 1900,d'accordo che i sx anche di fronte all'evidenza più palese credono alle balle del loro partito, ma ormai è ora di caambiare gioco,la scua del governo precedente che ha lasciato i conti in disordine non attacca più,ci credono solo i sinistronzi perchè ciechi e sordi,è la solita scusa degli incapaci di governare,non sapendo cosa fare tassano,e in questo dobbiamo riconoscere che i sx sono davvero unici,nessuno è bravo come loro a tassare,ecco perchè nel mondo qusti sx sono finiti,solo in Italia tengono ancora duro,per forza con la stupidità che impera in questo paese cosa possiamo aspettarci.Ma non meravigliamoci poi se gli evasori aumentano,ecco la seconda scusa,per colpa degli evasori occorre tassare.A me hanno insegnato che un bilancio e una previsione di spesa si fa sul vero incasso, poi si mette una previsione di probabili incassi,ma le spese devono essere calcolate sul vero incasso non sul probabile.Purtroppo per fare questo occorre tagliare tagliare e ancora tagliare e chi si è abituato ad ingozzarsi non potrà mai smettere ma anzi spera sempre di mangiare ancora di più.Si è sempre detto che soldi chiamano soldi,eco perchè il popolo è e sempre resterà povero.Non abbiamo purtroppo persone oneste e coraggiose,il portafoglio pieno piace troppo a tutti e diciamolo anche il popolo lo vorrebbe un pochino più pieno ma purtroppo il popolo italiano preferisce stare tranquillo e con rabbia dice facciamo la rivoluzione forza partite.Il guaio è che i nostri governanti ormai ci conoscono troppo bene ecco perchè se ne approfittano,sanno che siamo tutti imbecilli senza palle.

pupism

Ven, 07/03/2014 - 10:28

Per me è ancora colpa dei Governi Craxi, Andreotti, Berlusconi1 e Berlusconi2!!!!I miglioramenti ovviamente con i governi D'Alema, Prodi 1 e Prodi2 che hanno fatto un grandissimo abbassameno della pressione fiscale!!!

@ollel63

Ven, 07/03/2014 - 10:29

questa è gente che non ha frequentato le scuole, nemmeno quelle d'epoca, quelle cosiddette scuole reggimentali per analfabeti.

Libertà75

Ven, 07/03/2014 - 10:32

L'ho sempre detto che Saccomanni viveva in un mondo tutto suo. Non vanno bene i tecnici indottrinati per il ruolo di ministro dell'economia, servono politici e basta, niente ragionieri. L'unico tecnico a cui aspettava quella poltrona era Lorenzo Bini Smaghi (colui che fa tremare il centro europa). Renzi ha avuto paura di giocarsi quella carta. Povero pistola.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 07/03/2014 - 10:35

E' semplicemente incredibile che nel terzo millennio non esista l'obbligo di rendicontazione periodica da parte del governo di turno. Certificata , magari, da un revisore dei conti preposto a questo ufficio. Siamo in una repubblica fondata sulle chiacchiere. Altro che lavoro, resistenza ed immancabile corollario di antifascismo.

Mechwarrior

Ven, 07/03/2014 - 10:36

urka che novita', sempre colpa del governo precedente, mi spiace ma altro che una riforma al mese, una nuova tassa al mese in arrivo ;-P

makeng

Ven, 07/03/2014 - 10:39

@KNight: giustissimo! Anche se indagati non vuol dire condannati. Ma per voi rossi di m..a la nutella del trota è più grave dei 4 miliardi di euro + 47 milioni di euro che il MONTE DEI ROSSI DI SIENA ha buttato nel cesso senza che alcun venga nemmeno "indagato"! LA prossima volta che scrivi, quindi, ricordati sempre di innestare il cervello sia per il significato della parola "indagati" , sia per le porcate rosse fatte dai vostri ladri tipo PENATI , che avendo perso 300 MILIONI DI EURO con serravalle, ha dovuto "SUDARE" per convincere i giudici a giudicarlo, senza successo... come dire: NOI RUBIAMO MILIARDI E NESSUNE CE TOCCA, VOI LA NUTELLA E SIETE ROVINATI! Ma ovviamente il fatto più grave degli ultimi 5 anni sono le trombate di berlusconi.....!!! Tu appartieni alla fe..ia che in italia è responsabile del degrado. Roma ladrona che prende 600 milioni di euro perchè è in mano alla sinistra, mentre varese in mano alla destra , virtuosa , NON BECCA UN CENTESIMO!!! Coerenza rossa dei miei stivali!

Rossana Rossi

Ven, 07/03/2014 - 10:42

Purtroppo non c'è nessun giallo, dove mancheranno soldi per intrallazzi vari, come ad esempio l'aumento di paga ai ?giudici? del Tar verranno regolarmente come sempre, presi dalle nostre tasche.........

cast49

Ven, 07/03/2014 - 10:42

KNight, hai dimenticati i komunisti di merda, come mai?

scipione

Ven, 07/03/2014 - 10:44

Non voglio difendere Renzi,ma mi chiedo :1 ) perche' Saccomanni tergiversa e non risponde se e' vero o no che LUI STESSO ha detto a Renzi che i conti non erano a posto e non era come la raccontava Letta; 2) Saccomanni afferma che Renzi aveva paura che Letta raggiungesse risultati troppo favorevoli: lo spread in discesa,l'economia in ripresa,ma Saccomanni tace che la disoccupazione e' alle stelle,le tasse ormai insopportabili,le famiglie alla fame,gli imprenditori che si suicidano,le imprese che chiudono a migliaia al giorno,e dulcis in fundo,il debito pubblico in aumento vertiginoso.Saccomanni non e' credibile e ci ha rotto i coglioni per dieci lunghi e catastrofici mesi.

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 07/03/2014 - 10:45

I soldi non ci sono e i politici del Parlamento, Regioni e Provincie continuano a fregarli!!!!!

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 07/03/2014 - 10:45

I soldi non ci sono e i politici del Parlamento, Regioni e Provincie continuano a fregarli!!!!!

cast49

Ven, 07/03/2014 - 10:46

IL GIALLO DEI CONTI PUBBLICI...MA QUANTO SI SONO SPARTITI I KOMUNISTI? ECCO PERCHE' MANCANO I SOLDI...LORO SONO LADRI E I LADRI HANNO LA BOCCA CHIUSA

futuro libero

Ven, 07/03/2014 - 10:47

pupism ma dove vivevi negli anni dei governi d'alema prodi 1 e prodi 2? nel prodi 2 addirittura il prode prodi ha eliminato tutti i vantaggi di diminuzioni di tasse (fino a 7000 euro non si pagavano tasse) e ne ha aggiunte ben 67.Immagino che essendo un pupism ovvero tu sia un piccolo pupo quindi non conosci molto bene per non avere vissuto il periodo e or parli solo con la bocca dei tuoi guru rossi.Poverino

mifra77

Ven, 07/03/2014 - 10:49

Ma Saccomanni quando dice che le cose stavano andando troppo bene, cosa intende? Se ha una finestra in ufficio, ditegli di guardare fuori e se non è cretino si accorgerà di imprese che chiudono, disoccupati e debito in aumento esponenziale e famiglie alla disperazione. Quando io e lui eravamo bambini e ci permettevamo di parlare come parla lui oggi, ci davano uno scapaccione e ci dicevano: "Stai zitto cretino!"

Dario40

Ven, 07/03/2014 - 10:51

o Saccomanni o Renzi,uno dei due mente agli Italiani su una questione importantissima qual'è lo stato dei nostri Conti Pubblici. La magistratura deve intervenire immediatamente !

scipione

Ven, 07/03/2014 - 10:53

KNight,,se la matematica non e' un'opinione 31 piu' 23 fa 54.A 64 ne mancano 10.Perche' non dici a quale partito dei LADRONI appartengono questi 10?Non lo sai o ti vergogni di dirlo o da buon sinistronzo tenti di camuffare la realta'? Ma vaff.....lo.

MEFEL68

Ven, 07/03/2014 - 10:55

Una macchinosa contabilità dello Stato, una vigile Corte dei Conti ed "attenti e approfonditi esami", non ci permettono di sapere se 2+2=4. La contabilità non è un'opinione. Eppure, quando si parla di conti, fra una lettura e un'altra, ci sono differenze di milioni e milioni di euro. Prodi parlava di un fantomatico "tesoretto"; ma nessuno l'ha visto. Non sarebbe servito neanche il ricorso all'ominima trasmissione. Saccomanni dice che le cose andavano troppo bene. Peccato che le aziende che chiudono e i disoccupati in aumento non possano confermarlo.

MEFEL68

Ven, 07/03/2014 - 11:02

ççç pupism - Se il tuo intervento è ironico, sono d'accordo. Se, invece è serio, mi sento in dovere di smentirti. Il prode Prodi, con la scusa della rimodulazione delle fasce Irpef, ha inasprito le aliquote fiscali a tutti. In particolare alle fasce più deboli. Quanto affermo si può facilmente controllare andando a leggere le istruzioni del 730 di quegli anni. Quindi, non è questione di punti di vista.

mifra77

Ven, 07/03/2014 - 11:06

Il vero problema è che non ci sono vie d'uscita fino a quando le istituzioni saranno gestite da questi personaggi da film dell'orrore,dediti al furto ed alla appropriazione di soldi pubblici come fossero solo loro ad averne diritto di proprietà. Non c'è da rivedere la spesa; c'è solo da eliminare i furti e solo così ci accorgeremmo che in Italia siamo stati derubati da gente che solo perché assunto a rappresentare e gestire la cosa pubblica, si è arrogato il diritto di appropriarsi a piene mani di quanto suo non era. Se elimineremo i furti, non avremo più bisogno di cercare coperture per ridurre le tasse e far lavorare i disoccupati ed i cassintegrati. La corruzione non è fuori ma dentro il palazzo!

Ritratto di geode

geode

Ven, 07/03/2014 - 11:07

Quanto è disarmante assistere al gioco delle tre carte dei nostri pseudoeconomisti!!!!.

gneo58

Ven, 07/03/2014 - 11:12

anche io avrei in programma delle manovre, tante per il vero, ma non le posso attuare, peccato, sarebbe un grosso vantaggio per il paese, ve lo assicuro.....

gneo58

Ven, 07/03/2014 - 11:17

i soldi ci sono eccome perché le tasse le paghiamo ed anche salate, molto salate - fateci sapere dove sono finiti e dove vanno a finire quelli che incamerate adesso - lo stato introita 2.5 MILIARDI di euro AL GIORNO (2.500.000.000 euro/die) dove vanno a finire ?

gigetto50

Ven, 07/03/2014 - 11:20

......gira cosi' la vita....il successore di Renzi, destra o sinistra non importa, dira' le stesse cose. D'altra parte é umano...dopo i primi convenevoli e ringraziamenti di rito sull'operato del predecessore, giu' botte da orbi sullo stesso. Succede nel pubblico e nel privat.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Ven, 07/03/2014 - 11:27

Tranquilli...siamo su scherzi a parte.

carlomaria.giorgio

Ven, 07/03/2014 - 11:36

Saccomanni, mi pare, è uno che ha sempre detto la verità, anche se spiacevole. Altri hanno sempre falsato le carte.

honhil

Ven, 07/03/2014 - 11:56

«Sapevamo che i numeri non erano quelli che Letta raccontava, ma siamo gentiluomini e non abbiamo calcato la mano…» Renzi, a credergli, non ha voluto calcare la mano, tuttavia ha toccato lo stesso il fondo melmoso del suo partito. A questo punto, sul piano della credibilità del Pd, è ininfluente chi dei due abbia ragione o torto, perché, incontrovertibile, resta il fatto che sia tutto il Pd a restare sempre e comunque inaffidabile.

LAMBRO

Ven, 07/03/2014 - 12:06

CHE NON SAPESSERO FARE I CONTI ERA EVIDENTE! CHE FOSSERO IN MANO AI BUROCRATI ISTITUZIONALI ANCHE!! ADDIRITTURA ADESSO HANNO ANCHE L'ITTERIZIA.... VERSAMENTO DI BILE. BANDITISMO PURO.

gneo58

Ven, 07/03/2014 - 12:06

va da sé che (piu' o meno) e' sempre colpa del predecessore MA: 1) perché non si va a prendere per un orecchio il predecessore colpevole e lo si mette letteralmente in mutande ? - se ' colpa suo cosi' si deve fare e poi 2) perché non si fanno dei decreti legge attivi gia' da oggi pomeriggio con cui correggere gli errori ? - se non si vuole o e' difficile attuare il punto 1 si puo' benissimo procedere col punto 2 (ma senza aumentare le tasse bensi' diminuendo la spesa ma non 2a caxxo" come di solito fanno tagliando fondi a chi non si dovrebbe - che comincino a dare loro il buon esempio - 3000 euro netti al mese, niente benefits e che si paghino tutto come fanno i comuni cittadini.

Sabino GALLO

Ven, 07/03/2014 - 12:10

Non è comprensibile e, soprattutto, non accettabile l'abitudine, molto diffusa, dei politici-ministri di utilizzare il metodo di attribuire sempre ad altri la responsabilità delle difficoltà che incontrano nell'esercizio delle proprie funzioni. Poco comprensibile per i cittadini, ma ancora meno e ad esempio, per dei dirigenti seri che, quando assumono un incarico difficile già noto, non possono e non devono perdere il loro tempo a trovare sempre scuse se le loro azioni non ottengono immediati successi. Perché coloro che hanno dato loro l'incarico ed essi che lo hanno accettato non potevano non conoscere le difficoltà che sono stati chiamati a superare. Altrimenti non avrebbero ricevuto l'incarico! Le responsabilità si assumono con la consapevolezza della situazione da affrontare. Per chiarezza, queste semplici considerazioni, non comportano critiche al nostro attuale Presidente del Consiglio, che si trova nelle condizioni difficili di coloro che, prima di lui, ebbero lo stesso incarico. E' una critica al metodo che è diventato una abitudine priva di senso. Meglio agire con molta discrezione, togliendo spazio alle facili polemiche, rispondendo con chiarezza e brevità alle domande LEGITTIME delle parti politiche di opposizione sulle azioni in corso. E' suo dovere, invece, dare rassicurazione sugli impegni assunti. Ma non sempre si può e si deve anticipare tutto quello che ha IN MENTE di fare e che, qualche volta, non può essere programmato con precisione, perché le situazioni esterne non lo permettono. Un manager non ha il dovere di far conoscere a tutti, ed in anticipo, quale sarà la sua strategia quando dovrà incontrare altri dirigenti alleati o competitori. Questo gli farebbe perdere molto tempo e potrebbe compromettere l'esito della sua azione. In politica non è possibile? Perché no? I giornalisti potranno sempre scrivere i loro articoli facendo ipotesi. Anzi, è questo un modo per incuriosire di più i lettori e vendere più giornali! Ogni tanto qualche politico risponde brevemente alle domande dei giornalisti più insinuanti : " non ho possibilità di dare una risposta alla sua domanda, in questo momento. Buona giornata! Ci rivedremo appena possibile ". E questa è, in molte occasioni, la risposta più seria e più apprezzata. Doveroso, invece, illustrare i risultati positivi o negativi, quando saranno stati ottenuti. Senza esitazioni. E' giusto esserne orgogliosi se essi sono positivi ed è da persone serie accettarne la responsabilità se essi sono negativi. Anche se eventuali errori commessi non sono attribuibili tutti a lui.

aitanhouse

Ven, 07/03/2014 - 12:32

alla fin fine saranno gli italiani a prenderlo ancora una volta in quel posto. Il gattopardo sarà tenuto in vita dai vetero comunisti che sembrano fuori dai giochi, ma sono sempre presenti tramite i loro ossequiosi eredi, e ne abbiamo avuto un esempio eclatante nel nuovo governo.Il cancro più mortale che ucciderà il paese e terrà in vita il gattopardo sono la burocrazia e la giustizia dominate da un reticolo di sindacalizzazioni che in apparenza sembrano svuotate di quel vecchio e disastroso potere , ma che al momento opportuno riescono a fermare ogni progetto di rinnovamento con la solita arma del ricatto elettorale.Renzi dispone di poco tempo, nessuno gli concederà di scorgere luci in fantasiosi tunnell , le elezioni europee sono un test importantissimo e le visite a scuole del paese non avranno nessun effetto elettorale; dopo 4 mesi di governo gli italiani buoni e comprensivi, anche per la blanda opposizione di forza italia,passeranno all'incasso e se accerteranno la solita manfrina dilatatoria , scaricheranno la loro rabbia con l'assenteismo o le preferenze sui grillini. Allontanare l'ipotesi di manovre che poi si renderanno obbligatorie nel secondo semestre è peggio che raccontare la verità ad un popolo esausto: molto meglio, e dovrebbe essere l'imperativo categorico per renzi, procedere con autorità nelle riforme e prospettare un ulteriore contributo da parte di chi oggi gode di grandi benefici accumulati negli anni della scalata del DP.

Griscenko

Ven, 07/03/2014 - 12:38

Considerando la società italiana nel suo complesso ritengo che sia gravemente malata di parassitosi sociale. Questa patologia colpisce tutti gli stati del mondo ed è causata dalla naturale tendenza degli esseri umani a vivere sulle spalle degli altri. Purtroppo in Italia la parassitosi sociale ha raggiunto livelli mostruosi. Ci sono milioni di parassiti che vivono sulle spalle dei lavoratori. Tutti i partiti tradizionali ed i sindacati hanno contribuito ad incrementare il livello di questa patologia sociale. Occorrono rimedi estremi. Tetto delle pensioni a tremila euro al mesi (comprensivi dei vitalizi). Tetto delle retribuzioni a cinquemila euro al mese. Licenziamento di tutti i parassiti (funzionari ministeriali, regionali, provinciali, comunali, L.S.U. ecc). Espulsioni degli extracomunitari che vivono in carcere, dei Rom e dei richiedenti asilo. Respingimento delle navi che trasportano migranti.

agosvac

Ven, 07/03/2014 - 12:50

Sembra incredibile che l'ex ministro dell'economia ancora pensi che lo spread sia sceso per meriti del governo letta!!! Lo spread è sceso e continua a scendere perchè la finanza internazionale trova più remunerativi i titoli di Stato dell'Italia e della Spagna( anche lo spread spagnolo scende) piuttosto che quelli di altri paesi europei. Che senso avrebbe acquisire bund tedeschi che non rendono un bel niente??? Anzi nel prossimo futuro c'è da aspettarsi un altro abbassamento dello spread dovuto all'innalzamento dei rendimenti dei bund tedeschi. Il primo segnale si è avuto con l'ultima emissione di bund che è rimasta invenduta per oltre un terzo. Ma c'è di peggio per la Germania: c'è il grosso rischio che l'alta finanza cominci a vendere i bund tedeschi causando un cataclisma per l'economia tedesca che non è che sia messa troppo bene, certo meglio di quella italiana o spagnola o francese, ma non più in crescita come qualche anno fa.

Ritratto di dbell56

dbell56

Ven, 07/03/2014 - 13:14

Lo sfacelo raggiunto qui in Italia non ha paragoni nel mondo! Chi dice un caxxo, chi un altro. Siamo governati da una manica di pagliacci che utilizzano i dati del ministero dell'economia e delle finanze sempre e solo a fini elettorali e/o per denigrare ciò che il ministro precedente ha compiuto nonché il lavoro della Ragioneria Generale dello Stato, trattata non come organo autorevole dello stesso ma come uno zerbino da questi politicanti da strapazzo! Mamma mia che sfacelo!!!

Ritratto di dbell56

dbell56

Ven, 07/03/2014 - 13:17

agosvac concordo in toto con ciò da te scritto! Complimenti!

Marzia Italiana

Ven, 07/03/2014 - 13:40

Certo, non c'e' bisogno che ce lo dica l'Europa che dobbiamo mettere i nostri conti in ordine; non c'e' bisogno che ce lo dica l'Europa che dobbiamo attuare la spending review,che altro non e' che il taglio della spesa pubblica! Forse pensano che detta in inglese abbia piu' fascino o che i cittadini possano non capire che il governo deve sbrigarsi ad attuare questi tanto agognati tagli. L'Europa lo dice da tanto, ma tutto cio' che hanno fatto finora e' stato limitarsi ad aumentare la pressione fiscale. Vediamo cosa fara' Renzi, se si decide ad usare il bisturi!

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 07/03/2014 - 14:06

Per forza hanno paura die nostri conti. I nostri conti fanno paura.

migrante

Ven, 07/03/2014 - 14:13

tutti a "ululare" contro la casta truccatrice di carte e nessuno che dia importanza ad alcune "interessanti" paroline di Saccomanni, il quale, non solo "difende" l'operato del suo Governo, parla pure del "trend futuro", cioe` del fatto che vi sono spiragli e sono proprio questi "spiragli" che hanno portato alla decisione di far fuori Letta ed "investire il messia"...gente..invece di ululare quando il "padrone" alza il dito, ululate alla luna della presa per i fondelli che ci stanno dando !!! La crisi "NON ESISTE" in natura, la crisi e` stata creata e quella faccia tosta di monti lo ha pure dichiarato spiegando la sua "utilita`" per "convincere" i restii a piegarsi al "grande progetto" !!!...SVEGLIAAA !!!!

pino48

Ven, 07/03/2014 - 16:32

Ma come sono bravi a spararsi addosso nel PD.... Questo a dimostrare quanto valgano le "poltrone"... Pur di averne una sparerebbero alla propria madre

linoalo1

Ven, 07/03/2014 - 16:33

Cosa vuol dire?Che il Ragionier Saccomanni ha copiato il Ragionier Fantozzi?Lino.

electric

Ven, 07/03/2014 - 16:59

E' giusto quello che dice Memphis35 (10:35). I conti dello stato DEVONO essere resi pubblici.

Ritratto di semovente

semovente

Ven, 07/03/2014 - 17:12

Politici, siete una massa di incapaci, approfittatori, bugiardi, opportunisti.

mariod6

Sab, 08/03/2014 - 07:49

Voglio solo fare una domanda a tutti quelli che sparano letame su Il Giornale ed i suoi giornalisti. Ma perché leggete questo giornale?? Se avete sempre da ridire su tutto, andate a leggere Topolino e piantatela di rompere gli zebedei. Se a chi compra Il Giornale o lo legge in rete va bene quello che trova, a voi cosa ve ne frega?? Pensate a coccolare i vostri faraoni e a giustificare le loro malefatte contro ogni logica e contro ogni evidenza. Tanto per voi è sempre e solo colpa di Berlusconi. Invidiosi!!!!