Il governo ci lascia il contante Tassa su Google per il lavoro

Legge di stabilità, Saccomanni si arrende sui limiti alla circolazione del denaro. Spunta l'ipotesi di finanziare il cuneo fiscale con un miliardo dai colossi del web

RomaNessuna «stretta» sull'uso del contante. È lo stesso ministero dell'Economia a precisare che nella legge di stabilità non è contenuta alcuna norma in proposito. Il ministro Saccomanni, si legge in una nota, ha solo ribadito al Senato «l'importanza della tracciabilità delle transazioni, senza alcun riferimento a iniziative volte a cambiare la normativa oggi in vigore».

Il comunicato di Via XX Settembre giunge negli stessi minuti in cui si conclude l'incontro a palazzo Chigi fra Enrico Letta, il vicepremier Angelino Alfano, Saccomanni e i suoi vice Fassina e Casero, e Dario Franceschini, dedicato alle modifiche della legge di stabilità. Evidente il tentativo di gettare acqua sul fuoco delle polemiche, e di assicurare alla manovra un cammino il meno accidentato possibile in Parlamento. Le proposte di modifica dovranno arrivare alla commissione Bilancio del Senato non oltre giovedì prossimo. Fra quelle in gestazione, spicca la tassazione di Google e degli altri giganti del web per trovare un miliardo da aggiungere alla dote sul cuneo fiscale.
Cuneo, tassa sulla casa, indicizzazione delle pensioni e blocco della contrattazione nel pubblico impiego sono i capitoli «caldi», su cui si sta concentrando l'attenzione dei partiti. Sul cuneo, sta prevalendo l'idea di restringere la platea di chi otterrà gli sgravi fiscali, in modo da renderli più sensibili. Più soldi a meno lavoratori. Secondo il presidente della commissione Bilancio di Palazzo Madama Antonio Azzollini (Pdl), bisogna concentrare le risorse, potenziandone l'impatto. Inoltre, aggiunge, «si può fare di più sul salario di produttività», anche se bisogna ricordare che il salario aggiuntivo legato alla produttività lo si trova quasi solo nelle grandi imprese. Il Pd vorrebbe limitare la platea dei beneficiari a chi guadagna al massimo 28mila euro, ma si potrebbe arrivare anche a 30-35mila, mentre il testo del governo parla di 55mila euro. Ai finanziamenti per il cuneo il Pd vorrebbe aggiungere 1 miliardo di euro, reperito dalla tassazione su Google e sugli altri «big» della rete. Sempre il Pd vorrebbe estendere le deduzioni Irap non soltanto ai neo-assunti, ma a una platea molto più ampia.

Qualche novità sembra in arrivo anche sui fronti delle pensioni e del pubblico impiego. Si pensa di aumentare il tetto - fissato ora dalla legge di stabilità in 1.486 euro lordi, tre volte il minimo - entro cui arriva l'adeguamento all'inflazione. Le risorse potrebbero giungere, almeno in parte, da un'estensione del contributo di stabilità a carico delle pensioni superiori a 100mila euro l'anno, mentre ora il testo della manovra prevede il contributo per gli assegni superiori a 150mila euro. Quanto al pubblico impiego, il blocco della contrattazione potrebbe essere alleggerito da un'indennità di «vacanza contrattuale». Potrebbe anche cambiare la norma che prevede il versamento «a rate» delle liquidazioni superiori ai 50mila euro.
Il capitolo casa resta sempre molto delicato. Le detrazioni alla Tasi dovrebbero essere affidate ai Comuni, con tutti i rischi che questa procedura comporta. I sindaci già avranno il potere di decidere l'aliquota, portandola dall'1 per mille a un massimo del 2,5. Il ministro per i Rapporti col Parlamento Dario Franceschini, in un'intervista al Sole24Ore, ha ipotizzato persino un possibile aumento fino al 4 per mille. Di fronte a simili eventualità, parlare di invarianza di prelievo sulla casa fra le vecchia Imu e la nuova imposta è del tutto privo di senso.

Commenti
Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Ven, 01/11/2013 - 09:35

Sarebbe meglio, così si eviterebbero i falsari. Via anche le monetine da 1 cent.

linoalo1

Ven, 01/11/2013 - 09:48

Mi rendo sempre più conto che siamo governati da degli Ignorantoni con poco cervello!Per esempio!I contanti!Se voglio 1o.ooo €uro in contanti dalla mia Banca,oggi non potrebbe darmeli se non con mille difficoltà!Allora,cosa faccio?Chiedo 1o Assegni Circolari al portatore con importo di 1000 €uro ciascuno!La mia Banca non può non darmeli ed io posso andare ad incassarli in contanti in altre Banche!Come dire:fatta la legge,fatto l'inganno!Lino.

Massicuc

Ven, 01/11/2013 - 10:11

Egregio signor Giorgio, la limitazione del contante ci ha portato alla rovina, infatti da quando è stata inserita, con il decreto Bersaninel 2006, siamo andati sempre peggio, fino ad arrivare al grande prof. Monti, che ci ha dato il colpo di grazia. Se non tolgono il limite dei 1000 euro riportandolo come quello degli altri stati europei(dove esiste) a 15.000,00 euro, l'economia reale morirà, dico economia reale, cioè quella che viviamo tutti i giorni, e non l'economia che vivono i nostri governanti, che sono su un altro pianeta e non capiscono le esigenze reali del popolo. Possono fare tutto quello che vogliono, non ripartiremo mai, perché non è questo il modo per combattere l'evasione, questo serve solo ad arricchire le banche..... e dico questo perché lo vivo tutti i giorni con il mio lavoro, dove sono obbligato ad accettare solo assegni circolari, per legge, però quando li porto in banca non sono come i contanti, devo aspettare 5 giorni per la disponibilità, altrimenti pago spese salatissime. Accettare gli assegni circolari non è una mia scelta, è un imposizione della legge, e se è una imposizione non le sembra giusto che siano considerati contanti e senza spese, non le pare... L'Italia non è più uno stato democratico, è diventato uno stato di polizia, dove siamo controllati in tutto e per tutto, come nella vecchia Unione Sovietica, e la storia ci insegna che quel tipo di politica non ha portato nulla di buono, ma solo fame e povertà per il popolo, e non per i governanti. Ci stiamo arrivando anche noi, manca veramente poco.

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 01/11/2013 - 10:17

bene bene il nero è di nuovo salvo come le bustarelle pericolo scampato

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 01/11/2013 - 10:19

linoalo1......... gli assegni sono rintracciabili e quindi nonpuoi far del nero ..basta contanti

ro.di.mento

Ven, 01/11/2013 - 10:44

giorgio e mark: solo per il popolino valgono

ro.di.mento

Ven, 01/11/2013 - 10:47

giorgio e mark: solo per popolino valgono queste regole perchè per i ricchi le banche fanno tutt'altro. gli assegni saranno anche rintracciabili ma dopo che mi hanno dato i contanti .....ciao ! l'unica cosa è che non si fanno più (almeno mi pare di ricordare) assegni al portatore, forse a se stessi ma dovrebbero essere non trasferibili.

Massicuc

Ven, 01/11/2013 - 10:50

Veramente pensate che le bustarelle si sono fermate con la limitazione del contante? secondo me non vivete in Italia.. Non avete capito che la limitazione del contante danneggia la gente comune e non i ricchi, infatti chi è ricco continua ad arricchirsi di più, mentre la massa sta morendo. Vi chiedete perché in Germania non vi è nessuna limitazione all'uso del contante? l'economia lì come va? Poveri noi, che brutta fine faremo!!

rino biricchino

Ven, 01/11/2013 - 11:12

E' chiaro che se chi, come Berlusconi, inventa sistemi per frodare il fisco per ricavare denaro contante in nero e portarlo nei paradisi fiscali pronto per l'uso, possiamo anche abbassare il limite a 10 euro, sarà sempre inutile a combattere la "grande evasione/corruzione".

Raffaello13

Ven, 01/11/2013 - 11:23

Ho visto la trasmissione di Santoro, per quanto faziosa, si incomincia finalmente a capire che questo Governo è inadeguato. Mi ha colpito l'intervista al corrispondente (dagli Usa) Rampini che diceva che gli Americani sono esterefatti che il Governo (per modo di dire) italiano non ha ancora capito NIENTE dei motivi di una crisi che ci sta distruggendo...e citava la cattiva politica delle banche (= assurda restrizione del credito), l'Euro a valore stratosferico contro Dollaro, che giova solo ai Tedeschi, e l'INAFFIDABILITA' del sistema Giudiziario italiano, che anche nelle cronache di questi giorni NON si smentisce, per faziosità, incompetenza, mancanza di buon senso, errori tecnici... E la classe politica al governo è un'armata Brancaleone di incompetenti chiamati a decisioni strategiche di cui ignorano la portata. Peggio di tutti Saccomanni ( il nome significa Uomo del saccheggio...).

Massicuc

Ven, 01/11/2013 - 11:30

Visto che la tracciabilità non è il modo giusto per combattere la grande evasione, ci ridiano la libertà di vivere e di usare il denaro come vogliamo, loro sanno come fare a trovare gli evasori, non lo vogliono fare, non controllassero solo noi. Vi chiedete perché ci deve essere tracciabilità dei pagamenti oltre i mille euro dei nostri soldi, e invece gli assessori regionali del Lazio, avevano ingenti somme di denaro pubblico che potevano spendere senza nessuna rendicontazione? In Italia le cose funzionano al contrario, il denaro pubblico non va rendicontato mentre quello privato si.

Raffaello13

Ven, 01/11/2013 - 11:33

Questo governicchio è incapace di ideare una politica economica di sviluppo perchè i suoi sostenitori principali sono imbevuti da reminescenze di tipo collettivistico, al massimo arrivano a dottrine Keynesiane degli anni trenta, sono nemici del capitale, della borghesia e del commercio, adorano lo statalismo, il controllo poliziesco dell'economia e dal 68 in poi hanno progressivamente imbevuto di queste dottrine tutti i settori della pubblica amministrazione, compresa buona parte della giustizia. Anche la destra ha largamente ceduto a queste dottrine, partecipando a varare leggi liberticide in tutti i settori. Ora stanno spolpando la ricchezza patrimoniale più figurativa che reale, rappresentata dal patrimonio edilizio, ammazzando con essa l'artigianato e l'impiantistica civile. Nessun disastro prodotto li induce a recedere dai vecchi pregiudizi.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Ven, 01/11/2013 - 11:34

A Massicuc Sono pienamente d'accordo con Lei, la sola cosa che intendevo dire togliere anche il cent dalla circolazione era una sola presa in giro per quei soloni incapaci che ci governano.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Ven, 01/11/2013 - 11:36

Provate ad andare nel sud Italia, il nero è il solo commercio che esiste. Ci sono persone che rinunciano all'affare se chiedi la fattura.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Ven, 01/11/2013 - 11:38

Non è così che si combatte l'evasione fiscale, ci sono metodi più semplici e remunerativi per tutti, prima cosa abbassare tutte le tasse e permettere di scaricare tutte dico tutte le spese. Altra cosa, per far finire e fallire questo governo, bisognerebbe stare minimo una settimana senza usare le auto. fate i conti!

Infiniti

Ven, 01/11/2013 - 11:43

Invece di fare inutili commenti,quando tutti,insieme ci ribelliamo,a questi delinquenti che limitano le nostre libertà personali! Se c'è qualcuno che non lo ha ancora capito,siamo in dittatura!

Infiniti

Ven, 01/11/2013 - 11:45

Dimenticavo,dittatura Comunistia!

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Ven, 01/11/2013 - 11:47

Quei ladri dei piddini vogliono eliminare il contante per costringere i cittadini a tenere i soldi in Banca, così li possono rubare senza problemi come fece Amato.

m.m.f

Ven, 01/11/2013 - 11:48

La dittatura al momento si è fermata. Importante che non si fermi l'esodo all'estero di aziende,studenti,impnreditori ,proffessionisti. Mai viste cose del genere in nessuna parte del mondo.In Germania non vi è limite,in Olanda e Belgio neppure come in Inghilterra,in Spagna è 5000,00,in Francia 3500,00 . Qui siamo alla follia pazzia su tutto e ,i cittadini stanno zitti e,nessuno fa nulla.

comase

Ven, 01/11/2013 - 13:41

Questa banda di criminali deve essere processata per alto tradimento!

Infiniti

Ven, 01/11/2013 - 14:04

La regola deve essere ,niente contanti per noi niente contante per le banche ! Ritiriamoci ,per quel che possibile i nostri soldi dalle banche,poi si vede! Il denaro e'di chi se lo guadagna,ed è lui l'unico che lo può gestire!

dukestir

Ven, 01/11/2013 - 14:34

La battaglia contro il contante e' sacrosanta.

Infiniti

Ven, 01/11/2013 - 15:08

Solo larve umane possono rinnegare il sacrosanto utilizzo del proprio denaro,in tutti i modi che si vuole !

Massicuc

Ven, 01/11/2013 - 16:44

Vedo che siamo tutti d'accordo sull'argomento, meno che i nostri governanti, vabbè quelli vedono la realtà da un'altra angolazione che non è la nostra e non si rendono conto. Se avessero abbassato ancora il limite di utilizzo, mi sarei organizzato per andarmene a vivere in Svizzera, visto che non possiamo fare nulla, se non passare alle maniere forti.