Governo, i saggi già nel caos. Pdl: "Dieci giorni per riferire"

Il Pdl all'attacco: "Larghe intese o voto". Il Pd è critico: "La solizione non è risolutiva". E Grillo: "Badanti della democrazia". Ma Napolitano tira dritto

Il segretario del Pdl, Angelino Alfano, al termine delle consultazioni

Altroi che applausi, altro che calda accoglienza. I saggi nominati dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano avranno una strada in salita. E, sebbene non abbiano ancora iniziato a lavorare, non si sa quanto lungo sarà il loro cammino. Quel che è certo è che, a partire da domani, si metteranno in pista nonostante la diffidenza crescente di tutte le forze politiche. Mentre i grillini li hanno ridotti al rango di "badanti della democrazia", i democratici fanno sapere che la scelta del capo dello Stato non può essere "sostitutiva del luogo in cui certe decisioni si devono prendere, ovvero il parlamento". Il Pdl, invece, ha concesso loro un tempo massimo di dieci giorni per convincere gli italiani dell'utilità politica.

Il governo Monti, che grazie alla scelta di Napolitano rimane ancora in carica, rischia di sostituirsi all’esigenza di dar vita, dopo le elezioni, a un nuovo esecutivo la cui fiducia dovrebbe essere votata dalla maggioranza del parlamento. Il Pdl è sul piede di guerra. Angelino Alfano ha invitato Napolitano a riprendere immediatamente le consultazioni con le forze politiche: "La casa brucia e non sarebbero comprensibili altri rinvii e dilazioni". D'altra parte il Pdl continua a dare al capo dello Stato due possibilità: o un governo di large intese o nuove elezioni. "Su questo terreno - ha spiegato il pdl Fabrizio Cicchitto - i saggi possono dare delle indicazioni e suggestioni positive ma a loro volta non possono certo sostituirsi né al parlamento neoeletto né, tantomeno, alla necessità di dar vita ad un nuovo governo che è l’unico abilitato ad avere rapporti positivi con il nuovo parlamento, nelle Commissioni e in Assemblea". Insomma, si annuncia tutto in salita il lavoro dei dieci "esperti" che dovrebbero definire proposte operative in materia istituzionale ed economica utilizzabili. Un'assoluta novità istituzionale che ha fatto parlare addirittura di "presidenzialismo di fatto" . Ma alle tre principali forze politiche la soluzione proprio non piace. "Tertium non datur: o nasce un governo politico tra Pd e Pdl, oppure si va ad elezioni", ha commentato Daniela Santanchè (Pdl) accusando apertamente Pier Luigi Bersani di aver trasformato una crisi politica nazionale in una questione del tutto  personale, che si alimenta di diatribe tra correnti del Partito democratico.

Il prolungarsi della crisi politica, apertasi con le dimissioni del premier Mario Monti l’8 dicembre 2012, mette a rischio gli interessi dell’Italia. Le elezioni hanno indicato l’accordo fra Pdl e Pd come unico governo possibile". Eppure né Napolitano né Bersani vogliono aprire al centrodestra optando, appunto, per una soluzione che non cambierà i dati del problema. "Occorre rimediare a un grave guasto costituzionale - ha avvertito Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl - il governo in carica per il disbrigo degli affari correnti non ha mai ricevuto la fiducia, in questa legislatura". È, a tutti gli effetti, un non governo. Per Brunetta, infatti, era ragionevole che tale condizione durasse il tempo necessario per superare la crisi: "Non lo è che si protragga oltre". Sulla stessa linea anche Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia: "Stiamo ripercorrendo gli stessi errori che hanno consentito la nascita del governo Monti".

Non è meno critico Beppe Grillo che, dal suo blog, ha letto le mosse del capo dello Stato accusandolo di aver affermato che un governo, mai sfiduciato, "rimane in carica, sebbene limitato agli affari correnti", e "sta operando in collaborazione con il parlamento, anzi solo previo consenso del parlamento". Allora, è l’affondo del guru pentastellato, "il Paese non ha bisogno di fantomatici negoziatori o facilitatori del calibro di Violante, il gran maestro dell’inciucio, tanto per citarne uno, che operano come gruppi di saggi, non ha bisogno di 'badanti della democrazia', ma di far funzionare meglio il parlamento e alla svelta". Insomma, una bocciatura a trecentosessanta gradi che non lascia presagire nulla di buono. Bocciatura che al capo dello Stato proprio non va giù. "Non sono generici saggi - ha replicato Pasquale Cascella, portavoce di Napolitano - ma personalità scelte con criteri oggettivi in funzione del lavoro già svolto e del ruolo ricoperto".

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 01/04/2013 - 11:29

Ma a qualcuno interessa che L'Italia è nel baratro?

Massìno

Lun, 01/04/2013 - 11:39

Basta una legge elettorale dignitosa, magari il maggioritario a doppio turno e poi elezioni che diano finalmente un governo a questo paese disgraziato.

Ritratto di federaldo18

federaldo18

Lun, 01/04/2013 - 11:44

Il Dr. Napolitano, è andato oltre i suoi poteri: ha solo prorogato -acuendola- la crisi politica, per dare il tempo al PD di riorganizzarsi e magari far eleggere un altro Presidente della Repubblica comunista o giustizialista! Dio ce ne scampi e liberi presto di questo infido modo d'agire !!!

Roberto C

Lun, 01/04/2013 - 11:46

Meno male che forse - solo forse - dopo un momento iniziale in cui tutti sono rimasti un po' spiazzati, incomincia (o così sembrerebbe) a prevalere il buon senso. Se questo parlamento, così come gli italiani lo hanno votato e voluto, non gli piace, si dimetta. Se rimane al suo posto deve capire e accettare che è il Parlamento a fare le leggi, e non una fantomatica commissione di saggi. Il governo Monti non è stato sfiduciato, è vero, ma nemmeno ha avuto la fiducia dal parlamento attualmente in carica. Il parlamento che gli aveva dato la fiducia non esiste più. Può occuparsi dell'ordinaria amministrazione (E SOLO DI QUELLA) nel tempo - che potrebbe anche rivelarsi piuttosto lungo - necessario per la formazione di un nuovo governo, ma non può passare il principio che non si incarica nessuno, non si forma alcun nuovo governo perchè tanto si può continuare con Monti. Inoltre il Parlamento non lo avrà mai sfiduciato. Ma Monti ha messo il suo nome su uno dei simboli che si presentavano le elezioni, e non ha toccato il 10%. Questo significa che sono gli italiani che lo hanno sfiduciato, e lui vuole tenerlo al governo fino alle calende greche, affiancandoli queste due commissioni?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 01/04/2013 - 11:52

quindi? dimissioni di massa, da napolitano, da monti (seconda dimissione ) e da bersani? e che cazzo... e andiamo su! la sinistra si rassegni a perdere! anzi, la sinistra è in ogni caso votata alla sconfitta, comunque la si giri! potrà, forse, ricominciare a vincere solo , e soltanto, quando avrà cambiato l'ideologia, quando avrà rinnegato l'ideologia comunista, e assimiliato ad altre socialdemocrazie, allora si potrà rivederla al governo. forse! ma attualmente i comunisti italiani sono gli ultimi ad avere la fiducia in tutto il mondo!

flip

Lun, 01/04/2013 - 11:53

se quelli nominati sono i "saggi" (?), figuriamoci chi non lo è! napolitano non ne ha mai azzeccata una! Però insiste.

cespugliando

Lun, 01/04/2013 - 12:01

MISCREDENZA. Non credere ai saggi è pura miscredenza. Loro non devono inventarsi niente. Devono solo estrapolare dai programmi dei partiti quei temi che servono al buon governo di tutti i cittadini. Voglio vedere se poi i partiti faranno le bizze. Se hanno scritto fandonie, questo è un altro discorso. Prendiamo ad es. il dimezzamento del numero e degli stipendi dei parlamentari. Fa parte dei programmi presentati, perché si dovrebbero opporsi? Anche per la cancellazione dell'IMU sulla prima casa, almeno per rendite catastali medio-basse, saranno tutti d'accordo. La stessa cosa vale per le soluzioni che mirano a creare posti di lavoro e riduzione del debito pubblico. Lo scoglio sarà solo la legge elettorale. Trovare un accordo sarà difficilissimo. Il premier dovrebbe andare a chi ha avuto più voti. I ministeri a gente preparata, equamente e politicamente distribuita. Non penso che si dovranno occupare della candidatura al Quirinale. Qui un costituzionalista super partes andrebbe benissimo. La durata del nuovo governo potrebbe essere anche piuttosto lunga, basta attuare le riforme necessarie, sempre propagandate e mai fatte.

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Lun, 01/04/2013 - 12:03

qUETSTA FORMA DI GOVERNO CON SAGGI E INCOSTITUZIONALE E PROVVISORIA, FATTA SOLO PER CALMARTE I MERCATI, SEMPRE SE CI CREDONO. NON CREDDO CHE FINZIONERA E FARA PERDERE DEL TEMPO FINO ALLA NOMINA DI UN PRESIDENTE CHE AVRA IL POTERE DI SCIOGLIERE LE CAMERE E ANDARE AL VOTO DOPO FTTA UNA NUOVA RIFORMA ELETTORALE ( VOLENDO LA POSSONO FRE IN POCHI GIORNI ESSENDO I PARTITI PRINCIPALI PDE PDL D'ACCORDO. NON HANNO ALTERNATIVA, EVENTUAMENTE POTREBBE ESSERE FATTO LE MISURE ECONOMICHE PER LA CRESCITA AIUTANDO LE IMPRESE CON SOLDI DOBVUTI DALLO STATO.

Ritratto di Fratello Allman

Fratello Allman

Lun, 01/04/2013 - 12:13

CHE TRISTEZZA....quanto tempo perso, cinquant'anni che si discute cosa cambiare in italia, e adesso altre due settimane di chiacchere...cosa c'è da discutere ancora?

Angelo Mandara

Lun, 01/04/2013 - 12:14

10 SAGGI E SPESE CONDOMINIO ITALIA Altri regali di fine settennato? Altro che tagli alla politica?...Le vogliamo chiamare.."consulenze d'oro"?...e così aggiungendo, non potremo mai sperare nel regalo di una colomba pasquale e quale dimenticanza,fra i 10, di una degna rappresentanza femminile? I 10 saggi,per essere tali, prima e ragionevolmente dovranno dimostrare di avere emolumenti adeguati a questa crisi, altrimenti dimostrerebbero di essere troppo "saggi". Costoro, poi, si prenderebbero altro tempo, ormai sempre più prezioso...con il rischio di avere un'Italia ancora "superata"? A questo punto, all'Italiano la parola "saggio" suona un pò beffarda, in tutte le sue interpretazioni. Ci si provi ad imitare l'attuale presidente del CONI che devolverà "l'onore venale" in beneficenza. Saluti. Angelo Mandara

Ritratto di maurocnd

maurocnd

Lun, 01/04/2013 - 12:19

Non si può più continuare e far finta di andare avanti in questo modo! L'Italia è allo stremo, i Contribuenti sono alla canna del gas (ammesso che abbiamo pagato la bolletta), suicidi tutti i giorni, centinaia di Aziende che chiudono o 'delocalizzano', rischio concreto di esproprio dei beni mobili ed immobili, la prospettiva della miseria e fame è alle porte e questi figuri continuano a scannarsi perchè la sua fetta di torta è più grande della mia? TUTTI A CASA!! Nuova legge elettorale: Chi vince governa. STOP. Chi non vince si rivede alle prossime elezioni. Poi saranno gli elettori a giudicare.

Apophis

Lun, 01/04/2013 - 12:33

Un golpino. E' evidente, ma giusto! per la cialtroneria (manca la voglia di lavorare) del PD+PDL. Questi cialtroni (pigri) protestano, facciano una bella mozione di sfiducia al governo Monti (in assoluto il governo più cialtrone mono, bi o trilaterale, "By the way" voluto da Napolitano). Signori, dura minga, volete salvare la ghirba, allora a casa!. Caro Grillo in una rivoluzione, i quadrupedi da battaglia, hanno le orecchie corte!.

Otaner

Lun, 01/04/2013 - 12:33

A mio parere non c'è bisogno di 10 saggi per dire al futuro governo quali sono i problemi da affrontare. Sono cose arcinote e gravi che mi sembra assurdo perdere altro tempo per arrivare alla soluzione di queste arcinote problematiche.

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Lun, 01/04/2013 - 12:35

mi scuso degli errori del mio scritto alla 12.03. Ero senza occhiali e non ho potuto controllare lo scritto. Salvo gli errori di battuta credo sia comprensibile. grazie

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Lun, 01/04/2013 - 12:35

La paura fa capolino tra le fila...

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Lun, 01/04/2013 - 12:35

Se nei saggi prevarrá la volontá di raggiungere un accordo penso che 10 giorni possano essere sufficienti. Se invece, come temo, emergerá l'interesse di parte, non si arriverá a nulla. Mai come in questo momento sarebbe utile che le riunioni dei saggi avvenissero in streaming. In tal modo l'elettorato avrebbe modo di vedere chi vuole il bene del paese e chi invece viceversa vuole sfasciare tutto.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 01/04/2013 - 12:42

Grecia, Cipro sono già di fatto state schiavizzate. Nel Terzo Mondo. Il regime della finanza, che opera tramite l' UE, sta distruggendo l' Europa. Nell' ordine probabile cadranno Irlanda, Spagna, Italia e Francia. Arrivati alla Francia l' euro sparirà. E l' Europa sarà ormai un continente coloniale.

benny.manocchia

Lun, 01/04/2013 - 12:43

DAGLI STATI UNITI ABBIAMO COPIATO POP CORN,COCA COLA,HOT DOG:TUTTE COSE MOLTO IMPORTANTI... PERO' NON ABBIAMO MAI VOLUTO COPIARE UNA DELLE POCHE COSE BUONE CHE L'AMERICA HA:VINCE UNA ELEZIONE CHI HA RICEVUTO PIU' VOTI.PUNTO.E RESTA IN CARICA PER 4 ANNI. UN ITALIANO IN USA

lacostamagna

Lun, 01/04/2013 - 12:44

Basta!napolitano ci sta fottendo!non ci ha mai rappresentato,lavora solo per il pd,non perdiamo più tempo,ELEZIONI!

Roberto C

Lun, 01/04/2013 - 12:46

cespugliando se devo credere a qualche cosa preferisco credere a una costituzione che, pure imperfetta, ci ha assicurato quasi 70 anni di democrazia e di pace. Il problema dei saggi non sono le cose che faranno (forse) e che erano nei programmi dei partiti (dimezzamento numero e stipendi dei parlamentari, abolizione IMU 1° casa), ma quelle che non erano nei programmi scritti dei partiti ma sono nei programmi degli euroburocrati di Bruxelles, e su cui ormai nessun partito vuole più mettere nè la faccia, nè tanto meno la firma, a cominciare dall'aumento dell'IVA al 22% se non al 23% oltre a altre tasse e imposte varie...

GUGLIELMO.DONATONE

Lun, 01/04/2013 - 12:46

Quando il sommo Alighieri la definì "BORDELLO", non immaginava certo che l'Italia potesse finire ancora più in fondo. La risalita potrà avere inizio soltanto dopo che i "palazzi" saranno stati sottoposti ad energica derattizzazione e che i residui "democratici" saranno messi fuori legge o trasferiti coattivamente nella Corea del Nord.

flip

Lun, 01/04/2013 - 12:48

certo qualche "saggio" femminile ci poteva stare. Finocchiaro, Bindi, Fornero, Annmunziata, ecc.

antoniopochesci

Lun, 01/04/2013 - 13:00

Dopo che l'uomo del Colle, sabato santo scorso, in piena liturgia ponziopilatesca, aveva partorito il topolino dei dieci saggi, avevo scritto su questo forum che " .. l' ultimo regalo di Re Giorgio prima del tuffo pasquale nel mare di Capri era il Governo Monti affidato alle badanti". Altra espressione non mi è venuta: mi fa piacere che anche Grillo usi adesso questo termine per esprimere questo concetto. Enrico Montesano ripeteva spesso: " Ma che vor dì? ". Ditemi voi se qualcuno ci ha capito qualcosa o se la trovata di Napolitano non abbia finito con l'aumentare ancor di più il caos che ormai regna sovrano sotto il cielo istituzionale. Dunque: il governo Monti a suo tempo è stato creato ad immagine e somiglianza di Napolitano che a sua volta è stato "commissariato" da Mario Draghi, stando ad una telefonata in cui gli chiedeva di rimanere a bordo. Ed allora: in questa Italia di 60 milioni di commissari tecnici del calcio, in quest'Italia commissariata, la domanda sorge spontanea: ma chi c....comanda nel Bel Paese?

Freedog68

Lun, 01/04/2013 - 13:11

Se non andiamo alle elezioni al più presto per la fine del presente mandato presidenziale resteranno solo le macerie. Ovvero......MUOIA SANSONE E TUTTI I FILISTEI !!!

agosvac

Lun, 01/04/2013 - 13:13

In effetti questa commissione di saggi avrebbe un senso solo se in tempi brevi desse delle indicazioni certe. Ma se questi saggi volessero perdere tempo allora non sarebbero saggi ma semplici persone affamate di gloria.Io credo che il Capo dello Stato avrebbe come minimo dovuto dare un termine a queste due commissioni.Invece Napolitano ha detto: riferiranno a me o a chi viene dopo di me, il che significherebbe anche una permanenza di diversi mesi!!!!!

Ritratto di gino5730

gino5730

Lun, 01/04/2013 - 13:16

Esautorato,Parlamento,Senato,Monti e elezioni.Il Re decide tutto per tutti,è la prerogativa reale e noi sudditi pronti all'ubbidienza ceca e assoluta.Ma come fa il Quirinale a non rendersi conto che questa dei saggi è una totale perdita di tempo inaccettabile per il nostro Paese,inconcludente,dannosa e costosa.

Ilgenerale

Lun, 01/04/2013 - 13:33

Già hai tempi dei Romani , nei momenti di crisi si sospendeva la democrazia e si delegavano tutti i poteri a un Dictator che doveva rimettere in ordine le cose , oggi dopo duemila anni le cose non sono molto cambiate, invece del Dictator si eleggono i tecnici, i "saggi" , ma allora diciamocelo chiaramente: la democrazia non serve a una ceppa!!!

ugsirio

Lun, 01/04/2013 - 14:36

Stiamo perdendo tempo, i “saggi” tireranno a campare sino al 16 aprile poi si prenderanno il loro compenso. L’Italia sarà in balia dei mercati da martedì 2 aprile e saremo ulteriormente declassi a livello di carta straccia. Il 16 aprile inizieranno le elezioni del nuovo PDR che sarà espressione di PD e M5S e quindi peggiore ancora di Napolitano. Non esiste fine al peggio. Poi si formerà il nuovo governo a base PD, ammesso e non concesso che riescano a mettersi d’accordo almeno loro, e si salvi chi può

diablito72

Lun, 01/04/2013 - 14:47

Bravissimo Cespugliando fa piacere leggere un commento scritto col buon senso. CondividoTotalmente .

giovannic39

Lun, 01/04/2013 - 14:47

Speriamo bene

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 01/04/2013 - 15:21

Un Paese allo sfascio e un Parlamento bloccato perché del problema dello stato parassita sopra la pelle delle forze produttive e dei Lavoratori non se ne deve parlare, non lo si deve nemmeno accennare.

COSIMODEBARI

Lun, 01/04/2013 - 15:58

Se dovesse essere come ipotizza "cespugliando", non è altro quanto richoesto da Grillo. Ovvero un parlamento senza un governo, quindi senza un presidente dei ministri e senza ministri. Verificandosi ciò, il M5S, alle prossime elezioni, vicine o lontano che saranno, prenderebbe il 55/60 % dei voti. Tutti il resto...sarà noia.

alox

Lun, 01/04/2013 - 16:01

Abolire la legge Mattarella e la Calderoli seguenti il referendum ’93: la gente ha scelto il maggioritario a turno unico! Questi signori hanno modificato un semplice e confermato sistema in un’anomalia tutta nostra (siamo ancora al Proporzionale!!!)che fa vincere tutti (i politici) ma non gli Italiani. Hanno girato il SI’ in un No’ vergogna traditori del voto degli Italiani non meritano lo stipendio ma la galera: mafiosi! Per tutela Emmma Bonino presidente.

marco46

Lun, 01/04/2013 - 16:02

E' giunta l'ora della repubblica presidenziale col Presidente eletto dal popolo, solo così si rappresenta veramente il popolo, l'attuale presidente ovviamente patteggia per la minoranza Komunista. Al voto al voto d e m o c r a t i c o.

ciro4113

Lun, 01/04/2013 - 16:04

MA QUESTO CHI CAVOLO SI CREDE,MA LO SA CHE NON é stato eletto dal popolo,sembra che per lui la carta costituzionale é carta igienica. é ora che qualcuno si sveglia e gli ricorda che è li messo da una masnada di pelandroni e magna pane a tradimento come lui,e non da un popolo a cui sta espropriando volontà e diritto di voto.

Dario40

Lun, 01/04/2013 - 16:32

l'ennesima sberla del Presidente della Repubblica Italiana alla democrazia per non scontentare i suoi amici comunisti ! Il Paesetà affondando e lui cincischia, come il suo amico Bersani !VERGOGNA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

maninblack

Lun, 01/04/2013 - 17:19

Sig. Presidente della Repubblica ho un grande rispetto per la sua carica e sopratutto per la sua eta',lei ha una somiglianza con mio nonno che non c e piu',pero' una cosa voglio dirle:prima il governo Monti,adesso l'incarico ai saggi ma vuole portare l'Italia proprio nelle miseria piu totale.Capisco che lei da comunista consumato vuole a tutti i costi aiutare questi ex comunisti che girano attorno a lei ma vede Sig presidente e'finita,si sono consumate quelle poche bolle di aria che erano rimaste nelle bombole di ossigeno sig, Presidente e' finita,i suoi amici pidiessini non sono in grado di pettinare le bambole figuriamoci se possono essere al timone della nave Italia,sig. Presidente abbia la bonta di dimettersi onorevolmente come un grande condottiero come Lei e' stato fino ad ora e lasci il suo incarico a chi vuole veramente decollare

antonio54

Lun, 01/04/2013 - 17:35

Il PDL deve puntare i piedi in quanto legittimato dal voto dei cittadini, mentre Napolitano non lo è. C'è una gran bella differenza. O governo o voto, non c'è altra strada...

flip

Lun, 01/04/2013 - 18:00

dubito molto che napolitano, data l'età, possa pensare in maniera così sottile a scenari polici da fantascienza o scrivere testi talmente infarciti di termini altisonanti. Penso che siano quei leccac... strapagati che ha intorno e che fanno il bello ed il brutto mtempo nella politica e nei maneggi di palazzo. Come è sempre stato.

ciloit

Lun, 01/04/2013 - 18:02

E SE DOMANI…….. ………..lo spread e la fibrillazione del mondo finanziario aumenteranno, di chi sarà la colpa, se non del PD, che si è ostinato a rifiutare la proposta, sia di Monti che di Berlusconi e della Lega, di un Governo di Coalizione con il Pdl, Lega e Scelta Civica, in assenza di ogni diversa alternativa forma di governo? ………..in presenza del dissenso, manifestato da tutte le forze politiche in queste ultime ore, all’ istituzione presidenziale dei gruppi di saggi, seppure con diverse motivazioni, non seguirà l’ accettazione dell’ incarico o, in ipotesi di relativa accettazione, non si riuscirà a formare in brevissimo tempo una coalizione di governo, cosa si farà, per uscire dalla situazione di stallo, in cui è precipitata la politica nazionale, visto che il Governo Monti, dimissionario per essere stato ‘sfiduciato’ da un partito della maggioranza, che lo sosteneva - come dal relativo Premier asseverato -, non è più nel pieno delle proprie funzioni istituzionali? ………… tra tutte le maggiori forze politiche(M5S, PD, Pdl, Lega e Scelta Civica), chiamate dagli elettori al Governo della Nazione, prevarra’ una buona volta per tutte finalmente il senso del dovere (tutela degli interessi del Paese) sull’interesse di parte, non sarà forse la migliore occasione per dar vita ad un Governo di ‘Unità nazionale’ (o di Emergenza Istituzionale’, come proposto da Società Aperta’), che, frattanto, attenda alla soluzione ormai improcrastinabile di tutti i problemi, legati alla congiuntura economica e sociale, a livello, non solo nazionale, ma anche europeo, e, nelle more, ponga nuove e più solide fondamenta alla costruzione della Terza Repubblica, generata dalla scomparsa del bipolarismo muscolare tra destra e sinistra e dall’ incessante logoramento delle forze politiche tradizionali? Non ci resta che invocare l’ aiuto del Signore! (Ciro Lombardi)

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 01/04/2013 - 18:16

Questa dei saggi è la bufala che più bufala non si potrebbe immaginare. Sembra quasi un pesce d'aprile. Ma come si fa ad inventare cretinate delgenere? E il bello è che c'è chi piglia sul serio trovate del genere e affibbia lodi, plausi ed elogi sperticati all'esimio inventore di tale cazzata.

Americo

Lun, 01/04/2013 - 18:19

É ovvio che la soluzione Napolitano rappresenta una solenne bocciatura per i partiti che avrebbero dovuto sapere a memoria che la politica é l'arte del possibile. Invece pregiudizi e egoismi personali hanno prevalso. Questa é l'ultima spiaggia per fare qualcosa di interesse e necessitá comune per il paese. Non dobbiamo dimenticare che una situazione analoga a portato a Mussolini e poi recentemente a Monti. Vogliamo continuare a metter i paletti e arrivare a una terza soluzione extra-parlamentare? Questo vale tanto per il PD come per il PdL.

Maura S.

Lun, 01/04/2013 - 18:22

io mi chiedo quando ci toglieremo questo viscido personaggio dai piedi. Di questo passo presto dovremo salutarlo con il fatidico = ave Caesare, morituri te salutant =

Ritratto di Chichi

Chichi

Lun, 01/04/2013 - 18:29

Ho guardato le foto di questi 10 Salomoni. Ne ho riconosciuto 2. qualcuno vuol dirmi come diavolo si chiamano?

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Lun, 01/04/2013 - 18:30

IL PDL sta insistendo con Napolitano per fare una larga coalizione politica per formare un governo politico, di tecnici non sanno casa farsene. Questa situazione viene concordata con il PD ora che l'intralcio della testa dura non esiste piu, il PDL è disposto a dare il voto dei senatori al senato per formare un governo politico , ossia cio che non è stato possibile fare con Bersani per ignoranza dello stesso che pensava alla sua poltrona e al odio contro Berlusconi. se riescono a farlo con accordi precisi, sarebbe la cosa più semplice Formsndo questo governo si evita dopo l'arrivo del nuovo presidente di sciogliere le camere e andare ad elezioni subito per Giugno. Penso che questa sia la giusta soluzione per il bene del paese, si possono fare riforme e aiutere la crescita in Italia aiutando le industrie, diminuendo le tasse e facendo tutte le riforme urgenti compreso la legge elettorale. Credo che questo suggerimento del PDL sia il benvenuto perche di saggi e di Monti ne abbiamo tutti le tasche piene.Bersani ci ha fatto perdere 10 giorni se il PD vuole il PDL è pronto e si puo fare subito il Governo avendo le camere pronte. Con i saggi non si sa come andra a finire e quanto tempo ci vorrà, imnoltre il governo Monti deve dimettersi appena formato il nuovo governo.

MEFEL68

Lun, 01/04/2013 - 18:53

Dopo i Professori e i Saggi, a chi ricorrerà Napolitano? Convocherà i Dotti o gli Illuminati? Tutto questo per tenere in vita (in carica n.d.a.)il Monti e dare tempo al suo PD di riorganizzarsi e tessere nuove trame? Stiamo cadendo nel ridicolo e questo ci danneggerà. Se lo spread risalirà e i mercati ci snobberanno, questa volta sarà difficile attribuire la colpa a Berlusconi.

chiara2012

Lun, 01/04/2013 - 18:57

hanno eletto un comunista ,scomunicato,servo dei rossi da sempre,a cui gli usa negarono ilvisto per decenni,e ora ilpdl si lamenta ma continua ad obbedire.ma erano mica d'accordo fin da prima. '

hectorre

Lun, 01/04/2013 - 19:06

prima ci rifila monti,in 24 ore da semplice cittadino a senatore e premier(solo per evitare le urne al pd,inguaiato con le alleanze...)...ora,sempre per evitare la disfatta del pd,si assume poteri che la nostra costituzione non prevede! il fallimento di queste consultazioni è sulle spalle di bersani,grillo è stato coerente e berlusconi ha offerto il suo aiuto...anch'io non mi sento rappresentato da un gruppo di politicanti(saggi??????) che rappresentano solo i loro partiti....il pd dice di aver vinto? Benissimo,che governi!! Non ci riesce,urne!!!

MEFEL68

Lun, 01/04/2013 - 19:13

Credo che non sia saggio ricorrere ai saggi. Prefessore è colui che insegna; saggio è colui che, anche senza dottrina, ha innato il senso di ciò che è giusto e di ciò che non lo è. Se poi è colto tanto meglio. Possibile che in quasi 1000 parlamentari e Professori non ce ne sia uno con tali requisiti?

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 01/04/2013 - 19:21

L'unica cosa positiva di tutto questo andabaran è che quel bischeraccio di Bersani si è disintegrato ed si è dissolto come nebbia al sole.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 01/04/2013 - 19:23

E pensare che provarono a mettere sotto inchiesta Cossiga, un gigante irragiungibile di fronte a questo pisciasotto che, piuttosto che spendersi per difendere e riportare a casa i due Marò, continua scostumatamente a fare il dittatorello comunista sino all'utimo giorno del suo indecente settennato.

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 01/04/2013 - 19:23

Pinochet dove sei? Se ci sei batti un colpo! Anzi, "battili" sulle teste di tutti coloro che ci hanno portato a questa situazione! Portali tutti a farsi una "nuotata" in alto mare!

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 01/04/2013 - 19:25

I saggi dovrebbero lavorare? Cosa mai diavolo dovrebbero inventare o scoprire: la ruota o l'acqua calda? L'Italia sta scendendo al livello delle tribù zulù dei secoli passati. Dopo i saggi avremmo bisogno di gruppi ristretti di sciamani e di stregoni.....buffoni di corte ne abbiamo a iosa.

Ritratto di Kasparov77

Kasparov77

Lun, 01/04/2013 - 19:38

Ma chi ve l’ ha detto che sono già nel caos se non hanno ancora aperto bocca?

Cavalier Pompetta

Lun, 01/04/2013 - 19:40

La casa brucia? E chi ha appiccato il rogo approvando la legge elettorale che è alla base di questa situazione? Solo che ora bisogna dare addosso a Napolitano, quindi... Ma perché Alfano non ha gridato che la casa bruciava anche e più di oggi alla fine del 2011? E perché Sallusti non ha urlato allora al golpe di Napolitano, invocando la via delle urne, quando il PDL sarebbe stato probabilmente spazzato via dalla faccia della terra? Ah! La vostra responsabilità a orologeria...

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 01/04/2013 - 19:43

Mi chiedo cosa possa fare il pdl per evitare questa catastrofe. Se si ritirano sullAventino, il vecchio comunista non fà una piega: nomina altri "saggi" (che sono saggi più o meno come il mio cane) e va avanti per la sua strada. L'unico modo è quello di presentare una mozione di sfiducia a monti immediatamente. Così non potranno più attaccarsi al fatto che "un governo in fondo c'è, e non è mai stato sfiduciato". Ma la vedo dura! Quanto al cambio di legge elettorale, vorrei capire se tutti quei soloni che tuonano dal pulpito contro la legge attuale si rendano conto che in ogni caso, in una situazione di divisione in tre forze più o meno equivalenti fra loro, l'ingovernabilità sarebbe la stessa con qualsiasi legge elettorale.

nalegior63

Lun, 01/04/2013 - 19:57

grande strategia del PDL unico partito in grado di salvare l ITALIA se verra aiutato dal M5S a uscire dalla morsa MASSONICA che ricatta,sospende la democrazia,manipola lo spread,manipola la magistratura e si serve dei suoi schiavetti PD-MONTI-NAPOLITANO x distruggere la culla della democrazia ...il PAPA ci dara una mano se non lo fanno fuori prima o forse e meglio che lo aiutiamo prima noi a eliminare tutti i massoni porporati che stanno in vaticano

marianco

Lun, 01/04/2013 - 20:03

Certo che la whiteflower è proprio ammaliata dal pedopornonano, per chiedere di censurare della satira. Essendo deputato ha l'occasione per poterlo fare, può presentare un disegno di legge che ripristini la censura televisiva, e che a capo della commissione di censura venga messa lei. Oppure è invidiosa che la Pascale ciuccia il calippo e lei no ?

Ritratto di Chichi

Chichi

Lun, 01/04/2013 - 20:12

La mia richiesta d'aiuto delle 18:29 non ha avuto risposta. Prendo atto della mia ignoranza crassa e supina e, anche se siamo nella settmana di Pasqua, mi umilio "in cinere et cilicio". Spero solo che il nostro saggio Presidente, scegliedo questo secondo contingente di salvatori, non abbia usato lo stesso criterio che lo ha guidato quando ha fatto senatore a vita il nostro saggio Presidente del Consiglio, quasi scaduto, e gli ha affidato la guida del primo contingente, che ha quasi salvato l'Italia e ha dannato, senza quasi, gli Italiani.

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 01/04/2013 - 20:15

E dopo che avranno aperto bocca che succede?

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 01/04/2013 - 20:21

xMEFEL68. E se ci fosse chi lo dovrebbe scoprire. E per scoprirlo come si fa? Chi può dire se uno è saggio? Ci vuole una commissione d'esame formata da saggi e scelta da altri saggi. O bastano le autocertificazioni?

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 01/04/2013 - 20:21

xMEFEL68. E se ci fosse chi lo dovrebbe scoprire. E per scoprirlo come si fa? Chi può dire se uno è saggio? Ci vuole una commissione d'esame formata da saggi e scelta da altri saggi. O bastano le autocertificazioni?

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 01/04/2013 - 20:30

Che Bersani sia sparito dalla faccia della terra è di per se cosa buona e giusta. Bersani: Uno dei politici più cretini mai apparsi sul palcoscenico della politica Italiana Ha superato in cretinaggine Veltroni o Franceschini od Ochetto e ce ne vuole per superare questi tre merli.

Ritratto di Carlo Marra

Carlo Marra

Lun, 01/04/2013 - 20:45

Bisogna pregare il Demonio, far celebrare Messe Nere che succeda una strage sanguinaria da incenerire con un attentato dinamitardo codesti cialtroni che continuano lo loro orge mentre la casa brucia! Siano stramaledetti ora e per tutta l'eternità. Dopo cinquanta giorni la cosa più importante è cercare le badanti che gli diano le dritte. Schifosi, infami la vendetta divina sta per colpirvi!

wotan58

Lun, 01/04/2013 - 21:40

Assurdo. Presidente Napolitano, potrei anche capire, ma il governo di Monti che ha sponsorizzato ha preso meno del 10% dei consensi. Gli italiani NON LO VOGLIONO. Quindi ne tragga le dovute conclusioni, che le piaccia o meno le varie componenti della sinistra hanno preso il 90%, che sia quella moderata dei suoi amici ex comunisti,quella finta riformatrice dei grillini e quella ultrareazionaria dei nipotini di Craxi travestiti da liberali. Ne tragga le dovute conseguenze e si goda la pensione. Magari all'estero, lei che può.

wotan58

Lun, 01/04/2013 - 21:40

Assurdo. Presidente Napolitano, potrei anche capire, ma il governo di Monti che ha sponsorizzato ha preso meno del 10% dei consensi. Gli italiani NON LO VOGLIONO. Quindi ne tragga le dovute conclusioni, che le piaccia o meno le varie componenti della sinistra hanno preso il 90%, che sia quella moderata dei suoi amici ex comunisti,quella finta riformatrice dei grillini e quella ultrareazionaria dei nipotini di Craxi travestiti da liberali. Ne tragga le dovute conseguenze e si goda la pensione. Magari all'estero, lei che può.

Ritratto di Maximilian47

Maximilian47

Lun, 01/04/2013 - 23:39

Il problema non sono le leggi elettorali belle o brutte che siano, il problema è che non ci sono voti per far pendere l'ago della bilancia da una parte o dall'altra, la stupidità e la irresponsabilità umana fa il resto! Il paese sta affogando strozzato da un aspeculazione fortissima che induce lo stato a moltiplicare le tasse e a strangolare l'economia ogni giorno di più. Le politiche fin qui adottate sono " criminali " perchè portano alla disgregazione ed alla distruzione totale del paese, bisogna cambiare rotta di 180 gradi con o senza l'Europa che gioca sporco e favorisce la finanza disonesta. Ogni passo verso una soluzione positiva dovrebbe essere accolto favorevolmente saggi compresi. La politica si dimostra per quello che è: solo chiacchiere e furbate che portano i soldi nelle tasche dei soliti noti!

citano39

Lun, 01/04/2013 - 23:54

Ma cosa può fare il PDL? In piazza ci siamo andati ed eravamo tanti, abbiamo con noi il 30% degli italiani eppure tutti se ne fregano. La democrazia è veramente finita sotto i piedi di Bersani, Napolitano e Grillo. Credo che il restante 60% degli italiani abbia interesse affinchè le cose vadano così, in modo confuso e anarchico. In questo modo ognuno di loro può difendere i propri interessi, cioè non pagare le tasse evaderle, portare i soldi all'estero e sbattersene di tutto e di tutti. Ognuno di loro coltiva il proprio orticello, più o meno grande, e chi s'è visto s'ò visto.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 02/04/2013 - 01:03

Il PdL dovrebbe denunciare pubblicamente le insulse acrobazie che Napolitano sta facendo sulla pelle di noi cittadini. Fa di tutto perché Berlusconi non torni a governare.

Ritratto di erapaglia

erapaglia

Mar, 02/04/2013 - 01:11

Io so solo che sono nato e cresciuto in Germania per colpa della mancanza di stato sociale italiano. Ne Berlusconi, Ne Berlinguer, ne De Mita, ne chissà chi ha fatto qualcosa. Questo è l'unico paese industrializzato europeo senza reddito di cittadinanza. Quella cosa che mi ha dato una laurea e un futuro. Pah no comment. difendete Berlusconi e cosa vi ha dato? Difendete Bersani e coca vi ha dato? Siete dei ingegnerei come me grazie a un stato sociale funzionante? Non credo

azzurra1998

Mar, 02/04/2013 - 01:55

Bisogna votare I voti degli Italiani all'Estero sono stati aperti 8 ore prima dello scrutinio violando la legge bisogna cancellare le elezioni o per lo meno quelle all'Estero. Se il PDL avesse avuto 4 senatori in più dell'Estero al Senato avremmo avuto Schifani e qualcosa sarebbe cambiato. Bisogna reagire subito o siamo dei polli.

Ritratto di H2SO4

H2SO4

Mar, 02/04/2013 - 02:27

Certo che la candidatura Bocassini alla presidenza della repubblica ha fatto impazzire qualcuno.....ma non capiscono più nemmeno i pesci d'Aprile talmente sono concentrati nel mantenere le poltrone.