Il governo ora prova con il fisco "umano"

Questa settimana il via libera del Senato alla delega fiscale. Tutte le novità su riscossioni, catasto e Iva

Il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni

Roma - La settimana che inizia oggi dovrebbe segnare l'approvazione della delega fiscale da parte del Senato. Ma è assai probabile che il testo debba tornare alla Camera per l'approvazione definitiva. Una volta ottenuta, il governo ha un anno di tempo per varare i provvedimenti che renderanno operativa la legge. Obbiettivo sullo sfondo della riforma è quello di rendere migliore e più umano il rapporto tra fisco e contribuenti. Catasto Rivista la definizione del valore degli immobili. Dovrà basarsi sulla definizione degli ambiti territoriali del mercato, sulla determinazione del valore patrimoniale utilizzando il metro quadrato come unità di consistenza. Evasione ed elusione La delega individua linee di intervento e prevenzione contro l'evasione e, allo stesso tempo, vuole stimolare l'adempimento spontaneo degli obblighi fiscali. Inoltre, per favorire l'emersione di base imponibile, dovranno essere attuate misure finalizzate al contrasto d'interessi tra contribuenti. Fondo Le maggiori entrate derivanti dalla lotta all'evasione fiscale, al netto delle risorse necessarie per il mantenimento degli equilibri di bilancio, andranno al fondo per la riduzione strutturale della pressione fiscale. Tax Compliance L'obbiettivo è realizzare un migliore rapporto tra fisco e contribuenti attraverso forme di comunicazione e cooperazione rafforzata, allo scopo di stimolare l'adempimento spontaneo degli obblighi fiscali. È prevista la razionalizzazione e riforma dell'istituto della destinazione dell'8 per mille. Addizionali La riforma degli attuali regimi fiscali riguarderà anche la struttura delle addizionali regionali e comunali. Dovranno essere semplificati anche gli adempimenti e le funzioni dei sostituti d'imposta, dei Caf e degli intermediari, attraverso il potenziamento dell'utilizzo dell'informatica.
Riscossione È previsto il riordino della riscossione delle entrate locali, attraverso la revisione della procedura dell'ingiunzione fiscale e di riscossione coattiva dei tributi. Previsto anche lo snellimento delle procedure di recupero dei crediti di modesta entità. Nell'attività di recupero dei debiti fiscali i contribuenti dovranno essere tutelati, in particolare nello svolgimento delle attività professionale e del mantenimento dell'abitazione. Redditi d'impresa L'imposizione attuale va ridefinita, prevedendo l'assimilazione all'Ires dell'imposizione sui redditi d'impresa, da assoggettare a un'imposta sul reddito imprenditoriale, con un'aliquota proporzionata all'Ires. Previsti regimi forfettari per i contribuenti di minori dimensioni. In questo capitolo potrebbe rientrare la Google tax. Prevista anche la semplificazione dei sistemi speciali per l'Iva. Giochi Si punta alla tutela dei minori e al recupero dei fenomeni di ludopatia. È previsto il divieto della pubblicità nelle fasce protette, nelle trasmissioni radio e tv, che diventa divieto assoluto per i giochi con vincite in denaro e che inducono a comportamenti compulsivi. La delega stabilisce il rilancio del settore ippico. Tuttavia la norme potrebbero essere riviste, insieme alle misure sulla ludopatia.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 20/01/2014 - 08:39

PIù EVADETE E PIù DOVRESTE ESSERE CONTROLLATI.

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Lun, 20/01/2014 - 08:40

fisco umano ? certo .incominciamo a liberare miliardi dagli stipendi dei ministri , degli onorevoli , che di onorevole hanno il nulla , dimezziamo gli stipendi del direttore di equitalia , dell'inail , dell'inps , diamo ai senatori e agli onorevoli , gettoni di presenza pari a 50 euri, via le pensioni d'oro , sufficiente per vivere 40mila euri , via le pensioni agli onorevoli . abbiamo il capitale per aiutare le imprese , per evitare le stragi degli autonomi , via gli extracomunitari , paghino le tasse anche la chiesa . via la rai che spreca miliardi per dare programmi da terzo mondo . e non dica che dobbiamo pagare la tassa sulla tv anche se non ce l'hai , quando i nostri soldi vanno gettati nel cesso per pagare gente inutile che non sa fare un belin di niente . abbassare le tasse vuol dire aliquota marginale al 30% come in svizzera. iva al 19% come in germania , altro che al 22 , costo della benzina come in spagna e in tutta europa, 1,euro al litro . tutto il resto sono parole al vento , loro i mantenuti credono che si sia tutti imbecilli , e saranno i 4 imbecilli , come dicono loro , che faranno la guerra .

Ritratto di unLuca

unLuca

Lun, 20/01/2014 - 08:49

Il governo prima se ne va meglio è.

vince50_19

Lun, 20/01/2014 - 09:30

Il giochino del tira e molla per placare l'ira di chi protesta (e, "nottetempo", continuare con prelievi).. Roba da vecchissima e prima repubblica. Avete solo una soluzione "cari" governa(n)ti, Saccomanni compreso: andarvene alla svelta, levare il disturbo e sparire dalla circolazione. Senza se e senza ma.

MEFEL68

Lun, 20/01/2014 - 09:43

Quant'è umano Lei! Non sarebbe meglio un fisco più intelligente e più equo?

gioch

Lun, 20/01/2014 - 11:14

IMU? Non si paga sulla prima casa.Ma a casa arriva l'avviso dell'Agenzia delle Entrate che ti impone il pagamento di 30 centesimi per mq2 allo Stato per servizi?Per il resto Barbara2000 ha detto tutto;soprattutto l'ultima riga.