Il governo pone la fiducia sul decreto fare: "Troppi emendamenti"

Maggioranza, Lega e Sel d'accordo a ridurre gli emendamenti. Barricate del M5S. E il governo pone la fiducia

"Gli emendamenti sono troppi", ha spiegato il ministro per i Rapporti con il Parlamento Dario Franceschini. Per contrastare le barricate dei grillini, che hanno inondato l'Aula di richieste di modifica al testo approvato dalle commissioni, il governo ha deciso di porre la fiducia sul decreto "Fare" a Montecitorio. "La fiducia è l’ennesimo schiaffo al parlamento", ha commentato il deputato stellato Riccardo Fraccaro.

"Da qui alla pausa estiva dei lavori parlamentari abbiamo un calendario complicato - ha spiegato Franceschini - bisogna esaminare sei decreti legge, le leggi europee, il ddl di riforma costituzionale, il testo sul finanziamento pubblico ai partiti e quello sull’omofobia". Non avendo il tempo di "affrontare il voto su 800 emendamenti", l'esecutivo ha deciso di porre la fiducia sul testo già approvato dalle commissioni. Sebbene la Lega Nord e il Sel avessero acconsentito a ridurre gli emendamenti e la maggioranza si fosse limitata a sole dieci richieste di modifica del testo, la stessa disponibilità non è arrivata dai Cinque Stelle. In mattinata, durante un incontro con il governo, i grillini avevano promesso che avrebbero ritirato gli emendamenti qualora fossero state accolte alcune modifiche. "Quando abbiamo obiettato che una parte di essi era ammissibile e un altra 'no' per ragioni di copertura ma anche di merito - ha spiegato Franceschini - il M5S ha deciso di chiedere il voto su tutti gli emendamenti". Da qui la spaccatura. "Abbiamo solo presentato delle tematiche al Governo ma non hanno voluto fare l’accordo", ha replicato la pentastellata Laura Castelli elencando i temi su cui era stato chiesto un accordo: la reintroduzione dell’obbligo del rispetto della sagoma nelle ristrutturazioni, l'abolizione del finanziamento con Cip6 dei termovalorizzatori, la giustizia e i disincentivi alla delocalizzazione.

L’Aula della Camera inizierà a votare la fiducia domattina, a partire dalle 11.30. Il risultato è dunque atteso intorno alle 13. Subito dopo si proseguirà con gli ordini del giorno e, dopo l’interruzione per il question time, a oltranza fino al voto finale. I Cinque Stelle, i leghisti e Fratelli d'Italia hanno detto "no" alla diretta televisiva per le dichiarazioni di voto finali, annunciando invece che useranno tutto il tempo necessario per intervenire. Faranno, in altri termini, ostruzionismo.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 23/07/2013 - 12:37

questo vuol dire 2 cose: che vogliono far fallire il governo del fare, con gli emendamenti. di più, in questa occasione i comunisti hanno colto l'opportunità di girare il coltello dalla parte del manico e di puntarlo contro i M5S... quando si dice idiozia dei grulli....

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 23/07/2013 - 12:48

Certamente si sentiva la necessità di introdurre una nuova tipologia di reato d'opinione. Con l'entusiastico appoggio di Bondi, Galan e Prestigiacomo.Avete superato ogni limite dell'umana pazienza e sopportabilità. Anche per lo zoccolo duro dei bananas...

Ritratto di PaoloDeG

PaoloDeG

Mar, 23/07/2013 - 12:59

Decreto del Fare! Significa: Tutto Fare per creare Lavoro Per Tutti! I Parlamentari ed il Governo per primo devono impiegare la loro intelligenza e le loro capacità al 100% per semplificare il più possibile allo scopo di creare Lavoro Per Tutti! Soltanto con il Lavoro si creano ricchezze! Anche le scienze e le tecniche più sofisticate si basano sul Fare cioé sul Lavoro! Bisogna anche impedire il dissanguamento del paese impedento la fuoriuscita illegale verso l'estero di capitali! Bisogna stoppare al 100% l'immigrazione e non ammucchiare poveri e disoccupati come al mercato degli schiavi! Bisogna quindi raddoppiare l'Antimafia e l'Antiterrorismo per neutralizzare il crimine organizzato nazionale, internazionale e degli immigrati, il terrorismo anche islamico e sue reti di crimine organizzato! E per ricuperare quasi mille miliardi già portati all'estero! O Patria mia che di catene hai carche ambe le braccia, senza l’Elmo di Scipio china la testa! Se io fossi il Capo dello Stato, Pro Patria Semper!

Ritratto di limick

limick

Mar, 23/07/2013 - 13:19

Si gingillano ad approvare tutte le cazzate del mondo meno che FARE qualcosa per la nazione. Governo del FARE niente, cioe' schifo.

Ritratto di Ban@nas republik.

Ban@nas republik.

Mar, 23/07/2013 - 13:31

la fiducia nella nostra amata republic di nominati non può essere in discussione, i dissenzienti saranno accompagnati alle piantagioni di ban@nas

thecaliffo

Mar, 23/07/2013 - 13:56

Che governo!! Che menti geniali!! Cresce la 'fiducia' ....

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 23/07/2013 - 14:35

grande esempio di democrazia e rispetto degli elettori mattere la fiducia per ogni cosa, sembra la repubblica della babane anzi babbei. Tra qualche anno vi saranno oltre 500 persone da voi votate che riceveranno il vitalizio da subito e per sempre quindi il loro interesse è restare alla sedia se ne fregano di Voi che li avete arricchiti per tutta la vita, ecco l'Italia di Pulcinella.

Azzurro Azzurro

Mar, 23/07/2013 - 14:46

andate avanti e segate i grillati. veloci

linoalo1

Mar, 23/07/2013 - 16:06

Sarebbe ora che eliminassero una delle due Camere!Solo così,forse,si riuscirebbe a legiferare più celermente!E po,stabilire un numero massimo di Emendamenti che un Partito od un Movimento può presentare!Infatti è inutile che un Partito od un Movimento presenti 1000 Emendamenti!Scelgano i più importanti e condensino gli altri in modo da presentarne un numero limitato da stabilire, in un tempo ridotto da stabilire!Lino.

Ritratto di Ban@nas republik.

Ban@nas republik.

Mar, 23/07/2013 - 16:31

capitan findus letta(nipote) all'insediamento del governo della republic: "Non userò la leva della fiducia per far passare i provvedimenti"

swiller

Mar, 23/07/2013 - 16:40

Siamo governati da pagliacci.

titina

Mar, 23/07/2013 - 17:33

Il gran numero degli emendamenti è un modo per allungare i tempi "del non fare", così si può criticare il governo che "non fa" e istigare a riandare alle elezioni, come vuole casaleggio. E questo è interesse per gli italiani? Direi di no.

Macho23

Mar, 23/07/2013 - 18:33

Con la grande coalizione solo così l'Italia si può salvare..e chiedono la fiducia!!! questi non finiranno mai di prenderci in giro. La grande coalizione per me ruba solo di più...

idleproc

Mar, 23/07/2013 - 19:33

Bel tempo oggi, anche se fa un po' caldo. Si raccomanda di bere molta acqua e di reintegrare i sali perduti con frutta e verdura. Non stare troppo a lungo al sole specie nelle ore più calde. Come ogni anno, possiamo riscontrare che è estate e fa caldo.

leo_polemico

Mar, 23/07/2013 - 19:49

A parte che molti ormai pensano che questo sia il governo non del "fare", bensì del "RINVIARE", come mai invece di pensare a decisioni non solo importanti, ma importantissime, nel campo economico e del lavoro, si fa passare in primo piano la legge (fondamentale? mah!) sui matrimoni gay e sulla tutela degli stessi? Si tollera altresì che una casta autoreferenziale, con l'aiutino dell'altra casta dei giudici non accetti nè tagli economici, che IMPONE a tutti gli altri cittadini (con l'avallo dei sindacati che però "proteggono" gli esagerati stipendi dei dipendenti del parlamento, del senato e degli alti dirigenti statali), nè un contributo di solidarietà. Siamo proprio un paese ben strano...e poco "furbo". E poi ci si chiede perchè, nonostante l'aumento del prelievo fiscale, è cresciuto il deficit dello stato...