Grasso omaggia la Rame ma dimentica Andreotti

«Le confermo la disponibilità a commemorare nel modo più solenne la figura della senatrice Franca Rame nell'Aula del Senato alle ore 16 di mercoledì 18 settembre (oggi, ndr), con l'intervento della presidenza e dei rappresentanti di tutti i Gruppi per ricordare questa donna indimenticabile». L'invito a una seduta pubblica è di quelli solenni e arriva dal presidente del Senato Pietro Grasso (nella foto) a Dario Fo tramite un post su Facebook. Grasso scrive all'«illustre maestro» Fo dopo l'intervista di domenica del Nobel al Fatto Quotidiano. La seduta pubblica in Senato non impedirà la partecipazione di familiari ed amici nella tribuna d'onore, ma senza possibilità di intervento. «Mi dispiace che tale modalità sia stata interpretata come una mancanza di riguardo», si scusa ossequioso Grasso. Peccato che avrebbe dovuto scusarsi anche con Giulio Andreotti: ieri il presidente e i cinque senatori a vita hanno disertato la commemorazione dell'ex presidente del Consiglio. Una gaffe imperdonabile. Chissà se Giulio si vendicherà.