Grilli ha trovato un lavoro: consulente rurale per l'Onu

Vittorio Grilli (nella foto) ha trovato lavoro. L'ex ministro dell'Economia del governo Monti ha strappato un incarico di consulenza di sei mesi con l'Ifad, l'agenzia delle Nazioni unite per lo sviluppo rurale. Grilli, in teoria, non dovrebbe assumere incarichi per dodici mesi dopo il termine del mandato ministeriale. Ma può farlo per un'agenzia dell'Onu: incarico che non cozza con la legge sul conflitto d'interessi per gli ex ministri. E che gli consente di avere un'attività in attesa che una banca d'affari internazionale lo assuma, tra nove mesi. Piccolo particolare. L'ex ministro non sta pubblicizzando la consulenza all'Ifad. Al contrario. Di certo, non passa però inosservata la sua auto di servizio che lo porta dalla sua casa dei Parioli all'Eur. Ed a chi gli chiede qual è la sua nuova attività, risponde: sto facendo gardening. Nella business community, infatti, quando si è obbligati a stare a riposo forzato (come nel caso di Grilli), si dice proprio così: gardening, giardinaggio.