Grillini in rivolta contro Beppe il "silenziatore"

Cresce nel M5S l'imbarazzo per il bavaglio imposto sulle proposte di Renzi. L'attacco a Becchi: "Perché lui può parlare?"

Guascone di un Renzi. Spariglia le carte tra i Cinque Stelle e va a ingrossare l'ingorgo di anime dell'anarchico movimento. È marasma. Già, la proposta lanciataai pentastellati dal neo segretario del Pd - trasformare il Senato in Camera delle autonomie locali - ha creato l'ennesima bagarre tra deputati, senatori e tuttologi di riferimento. Tace solo Beppe Grillo, praticamente un fantasma. Il leader avrebbe preferito non replicare a Renzi per non alimentare «sterili battibecchi» e per non regalare spot a uno «stalker mediatico».

Ma il silenzio del genovese si è trasformato in un boomerang alla Camera, dove giovedì il capogruppo pentastellato Federico D'Incà aveva ordinato ai suoi di non rispondere alle provocazioni di Renzi, scatenando le disordinate reazioni di alcuni esponenti del Movimento e dei parlamentari democratici. «Oggi scopriamo che i loro parlamentari prendono ordini via sms come tante Ambra guidate da Boncompagni», ironizza il senatore Francesco Scalia. In realtà, molti deputati e senatori si erano già espressi a caldo. I gruppi parlamentari pentastellati avevano parlato di Renzi come «leader telecomandato dai suoi ignoranti mentalisti».

Peggio. Per Roberto Fico, Renzi è solo «uno scintillio di luci per illudere, ancora una volta, sull'inizio di una nuova stagione del Pd». Luigi Di Maio sposta il target sulla legge elettorale: «Il 5 Stelle voterà per il ritorno al Mattarellum». E attacca Renzi. «Se ha paura di perdere con il Mattarellum lo dica». Sull'apertura a Renzi i dissidenti vanno in ordine sparso. Per Francesco Campanella, «una proposta fatta così, su di un giornale, non è l'avvio di un dialogo, ma una guasconata». Lorenzo Battista chiede al leader Pd «un gesto di coraggio».

Aperto al dialogo, invece, Luis Alberto Orellana: «Ragazzi, è la seconda volta che ci sollecita, io andrei a sentire cosa ha da dirci». Ma nella giornata caotica dei 5 Stelle c'è spazio per uno scontro via Twitter tra Paolo Becchi (l'ideologo in mattinata aveva invitato Renzi a «rassegnarsi. Non ci sarà riforma del bicameralismo perfetto con l'aiuto del M5S») e il deputato friulano Aris Prodani che gli ha replicato: «Caro Becchi, stai parlando in nome di qualcuno o è un tuo pensiero?».

L'anarchia regna sovrana, in particolare sul fronte riforma elettorale. L'ordine è marcare la differenza. Un Parlamento illegittimo, è il ragionamento, non può metter mano al restyling del Porcellum e va sciolto al più presto. «La legge elettorale del M5S - scrive Grillo - sarà completata a febbraio e la discuteremo quando un Parlamento legittimo sarà insediato. Per ora in Parlamento siedono 150 abusivi eletti col premio di maggioranza del Porcellum. Abusivi di Pd, Sel, Centro democratico e Svp. Questa gente dovrebbe occuparsi di legge elettorale?».

Tra l'altro resta in piedi l'ipotesi di dimissioni di massa appena la Consulta comunicherà le motivazioni che l'hanno indotta a stroncare la legge elettorale. Un atto estremo caldeggiato da Grillo, non da Casaleggio. Cinque stelle non bastano più.

Commenti

CALISESI MAURO

Sab, 04/01/2014 - 09:26

Hanno ragione, voglione come il resto dei 55 milioni di italiani cominciare a cazzeggiare, ( de Filippi docet ). Come poter non partecipare al primo sport nazionale dove eccelliamo a livello planetario, perche' questa contrarieta' ad aprire i megafoni:))) Ha ragione il Grillo stavolta.

jakc67

Sab, 04/01/2014 - 09:28

penso che più di renzi sia la visione del vitalizio a fine legislatura a spingere i pentas lontano dall urlator reggente...

Ritratto di ersola

ersola

Sab, 04/01/2014 - 09:51

il m5s è l'unica forza politica che non mente agli italiani.

Paul Vara

Sab, 04/01/2014 - 10:06

Se lo dice il Giornale...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 04/01/2014 - 10:11

ecco qua, come al solito, grillo sta manovrando per colpire per sbaglio il suo partito :-) cosi alla fine aiuterà berlusconi a far crescere forza italia :-) bravo grillo, cosi si fa! vai avanti, che ci piaci quando ci aiuti in questo modo :-)

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 04/01/2014 - 10:24

ersola 09.51 ... magari è vero, spesso dicono persino la verità, ma i grillini hanno un grosso difetto: Sono Italiani. E quasi sempre si vede.

Ritratto di i.Burattini

i.Burattini

Sab, 04/01/2014 - 10:32

il VENDITORE DI FUMO renzie non dividerà mai il Movimento Cinque Stelle, le sue "proposte" in realtà sono indirizzate ai loro comparucci di merenda...il M5S non accetterà MAI una legge stabilita nei palazzi da NOMINATI ABUSIVI

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 04/01/2014 - 11:31

Grillo scimmiotta Garibaldi, spalleggiato dalla sua statua, ma se proprio vuole ispirarsi all'eroe dei due mondi, cerchi almeno di intendersi col Vittorio Emanuele II della situazione, che a suo tempo possa gestire l'Unità d'Italia, tra civile destra e schiavistica sinistra. Non basta far scappare il Franceschiello del Quirinale bisogna poi bonificare la bassitalia sinistrata dai retrivi parassiti del comunismo.

hectorre

Sab, 04/01/2014 - 11:32

renzi fa proposte che non trovano seguito nemmeno nel suo partito,solo parole al vento del sindaco logorroico....è un prodotto da supermercato e cerca di vendersi bene,prima che scada....parole,parole,parole........e nulla più.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 04/01/2014 - 11:37

Decrescita felice? Finora constatiamo solo la decrescita. In quanto alla felicità... Campa cavallo. Finora l'antiberlusconismo del ricciolino a 5 stelle, ha provocato solo la perdita, uno su cinque, di posti di lavoro.

Accademico

Sab, 04/01/2014 - 13:16

Ma Grillo in fondo è un comico. E va preso così.. Come vanno presi i comici. Che fanno ridere fino a quando non si ripetono troppo.. E che Beppe Grillo sia sul viale del tramonto (anche in questa sua rinnovata vestizione da politicante) è cosa ormai nota!

LUCIO DECIO

Sab, 04/01/2014 - 13:26

er sola ,se lo dici tu che sei una sola e' tutto dire!!!