Il grillino è indagato ma tiene tutto nascosto

Davide Bertoletti, candidato a Cesano Boscone, è accusato di associazione a delinquere

Milano - «Tutte le persone in lista hanno dovuto presentare il casellario giudiziario e i carichi pendenti: questo è sinonimo di legalità». Così tuonava in una intervista il leader (anche se poi specificava che «nel nostro gruppo non ci sono né capi e né leader») del Movimento 5 Stelle di Cesano Boscone, popoloso comune dell'hinterland milanese. Aveva chiesto a tutti il certificato, ma evidentemente non a se stesso: perché altrimenti sarebbe saltato fuori il guaio giudiziario non da poco in cui l'esponente grillino si trova coinvolto. Un guaio particolarmente fastidioso per il militante di un movimento che fa del rapporto diretto con la gente il suo punto di forza: proprio dal rapporto con la gente, e in particolare con dei cittadini sprovveduti, il candidato grillino è accusato di essersi approfittato, per organizzare truffe da centinaia di migliaia di euro, scaricandone poi le conseguenze sui malcapitati.
La cittadina di Cesano Boscone è divenuta nota recentemente in tutta Italia per la presenza della Sacra Famiglia, l'istituto dove Silvio Berlusconi fa il suo volontariato per i servizi sociali. Per chi la conosce, Cesano è - come altri comuni della periferia milanese - un laboratorio politico vivace, dove spesso i politici passano da una parte all'altra senza troppi patemi. E lo stesso è accaduto con i grillini. Tra gli esponenti di punta dei Cinque Stelle, c'è in fatti anche il protagonista di questa storia, che si chiama Davide Bertoletti, e proprio una verginella politicamente parlando non è: è passato dalle file di An a quelle del Pdl, infine è approdato tra le schiere dei fan di Beppe Grillo. E da questa sponda lancia proclami contro la casta, «mandiamoli tutti a casa», dice nell'intervista rilasciata a un sito locale, in vista della presentazione dei candidati grillini (tra cui lui medesimo) alle elezioni comunali del 25 maggio.
La contraddizione tra i proclami e la realtà è così clamorosa da pensare a una omonimia: invece coincidono anche data e luogo di nascita. E così bisogna rassegnarsi al fatto che il Davide Bertoletti candidato del Cinque Stelle è lo stesso Bertoletti che è sotto processo a Busto Arsizio per associazione a delinquere finalizzata alla truffa. È una costola di un processo analogo celebrato a Milano: sul banco degli imputati capi e gregari di una banda che assoldava sprovveduti che convinceva a chiedere mutui alle banche, con la complicità di funzionari degli istituti di credito. Poi i soldi sparivano, e a fare i conti con le cartelle esattoriali restavano i poveretti coinvolti nel gioco. Bertoletti è accusato di far parte della banda come uno degli «intermediari stabili con il compito di reclutare clienti/prestanome a cui intestare i mutui oggetto delle truffe». Il processo ha avuto vita tormentata, e tutti gli imputati ormai hanno a portata di mano la possibilità di cavarsela con la prescrizione. Ma cosa farà Bertoletti, seguace di un leader che la prescrizione vuole abolirla?

Commenti

max.cerri.79

Dom, 18/05/2014 - 14:57

Se è vero adesso verrà espulso, così il prossimo articolo sarà su Grillo fascista che ne butta fuori un altro... niente di nuovo..

Anonimo (non verificato)

titina

Dom, 18/05/2014 - 14:59

Invece di richiedere un certificato penale, sarebbe più utile una dichiarazione firmata da parte del candidato che autorizza il partito alla confisca di tutti i suoi beni se ruba un euro di denaro pubblico.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 18/05/2014 - 15:08

UN BUFFONE ALLA CORTE DI UN BUFFONE.

buri

Dom, 18/05/2014 - 15:35

insomma predicare bene e razzolare male!!

canaletto

Dom, 18/05/2014 - 15:56

SUCIDI, LURIDI, AMLEDETTI VOI E CHI VI VOTA

eloi

Dom, 18/05/2014 - 18:20

Quando fu commesso il reato, Davide Bertoletti non era un pentastellato. Quindi anche se allora fu un birbante, adesso non lo è più. Assolto nel confessionale del movimento.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 18/05/2014 - 18:35

ma com'è? i grillini che parlavano tanto di trasparenza.... e questo che fa? tiene tutto nascosto? aaahhh.... capisco! è una battuta di grillo.... OH OH OH OH OH OH!!!! :-)

Miraldo

Dom, 18/05/2014 - 18:36

Non è una novità il M5S gran parte è composto da morti di fame ladroni e imbroglioni come il loro padrone Grillo condannato per omicidio colposo e evasione fiscale.

gullit40

Dom, 18/05/2014 - 20:01

Eloi: Precisiamo che nessuno deve essere messo sul patibolo,esiste il reinserimento ed il pentimento, ma le regole le avete fatte voi al vostro interno, per cui o i documenti del tribunale non esistevano oppure lo sapevate. In entrambi i casi credo che sia una pessima figura anche da parte vostra.Si legge niente indagati o sbaglio? La cosa preoccupante è che se succede a milano...immagino altrove. "Quale è l'organo di controllo?"che dici il nuovo che avanza? Il confessionale lo capisco, ma la legge e chi ha subito credo sia altra cosa.Sai cosa diceva uno che non potevo sopportare?? che figura di M.....concedimelo.buona serata.

Ritratto di giubra63

giubra63

Dom, 18/05/2014 - 23:11

a Bassano un candidato grillino é stato arrestato perché ha rapito un imprenditore per via dei soldi, a Cesano Boscone un altro grillino é sotto processo, nell'Emilia Romagna il gruppo grillino é sotto processo per via che rubava e faceva la cresta sui rimborsi ai partiti, questi sono criminali al soldo del pluri-assassino grillo e del compare casaleggio connection-sassoon.

luan

Mar, 20/05/2014 - 22:55

ma questo è del PDL che ci fa con Grillo?

luan

Mar, 20/05/2014 - 22:58

SEMBRANO PIU' PIDIELLINI CHE GRILLINI,

orefice.matteo

Mer, 21/05/2014 - 11:13

Ho cercato di indagare sul fatto, ho trovato questa comunicazione della lista civica http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/cesanoboscone/2014/05/davide-bertoletti-lascia-per-tutelare-il-movimento.html la pratica comune in questi casi è chiedere un intervento del terzo a garanzia del simbolo, ovvero Grillo, il loro staff si occuperà di verificare la sua posizione in termini di processi aperti. Se anche voi del giornale ci aiutate con queste indagini ci fate un grande favore in maniera che vengano esclusi in partenza. Nel caso del M5S basta una segnalazione, nel caso del PD-PDL ci vuole un voto palese per far mollare la poltrona a certi parlamentari !!!!

gullit40

Ven, 23/05/2014 - 07:27

Orefice Matteo- Mi rendo conto della problematica ma la situazione e molto diversa.Solo a pensare che una Procura non vede il Problema di un soggetto di un altra Procura , basta che andate in tribunale e vedete da voi .Per cui potreste avere 2000 candidati indagati e non lo saprete mai perchè il soggetto si rivolge al Comune di residenza e ,magari il Processo si svolge a bari per esempio . Per quanto riguarda il soggetto in questione vi ha preso in giro ,ha tradito la sua comunità e tutta la gente che ha lavorato con lui. Lui sapeva molto bene come stavano le cose e credimi che cì sono persone molto piu incazzate di voi per quello che si potrebbe scatenare.Non avete un idea. quando vuoi dettagli piu incisivi me lo chiedi. Vi rendete conto che dite Assolto nel confessionale del Movimento?