Il grillino della Rai diventa compositore

Con un cognome come il suo non poteva che andarci giù duro. Dopo aver sposato Beppe Grillo e proposto la fondazione del gruppo «Cinquestelle Rai», il giornalista Leonardo Metalli ha deciso di suonarle a tutti. Anni passati a parlare (anche) di musica al Tg1, dove cura la rubrica Note Musica sono serviti: ecco sfornata una ballata urlata per raccontare il difficile momento che sta vivendo l'Italia. Il sogno del giornalista grillino è trasformare la canzone Il volo nell'inno della rete. Ad aiutarlo c'è Raffaello Di Pietro, cantante e autore di brani per grandi artisti come Bocelli, Morandi e Ramazzotti. «Ci siamo incontrati alla posta di Viale Mazzini - racconta Metalli - dovevamo pagare varie multe e lamentandoci della situazione abbiamo deciso di scrivere l'inno della rete e degli italiani incazzati». Metalli pesante. In pratica heavy metal.