Grillo: "Chi vuole l'accordo col Pd, ha sbagliato a votarci"

Grillo torna alla carica per zittire chi lo spinge verso un accordo con il Pd: "Chi voleva questo non doveva votarci". Poi avverte i suoi: "Non fate riunioni con i saggi"

Chi vuole l’accordo di governo con il Pd ha sbagliato a votare il Movimento 5 Stelle. E la prossima volta è pregato di "votare un partito". Torna a scrivere sul blog (leggi il post), torna a dettare la linea ai suoi parlando agli elettori: Beppe Grillo è sempre più presente nelle decisioni politiche di Cinque Stelle. Dopo aver più volte redarguito il capogruppo al Senato Vito Crimi, il comico pentastellato ribadisce il "no" a un qualsiasi governo di centrosinistra guidato dal leader del Pd Pier Luigi Bersani.

"Perchè hai votato il MoVimento 5 Stelle? Per fare un governo con i vecchi partiti? Per votare in Parlamento i meno peggio? Per discutere con il pdmenoelle di programma quando quello del M5S è il suo esatto contrario? Per spartire poltrone e posti di comando a partire dalle presidenze di Camera e Senato?". Domande polemiche che Grillo rivolge al proprio elettorato ma che puntano a redarguire i propri parlamentari schierati alle Camere. Il diktat è sin troppo chiaro: la fiducia a un qualsiasi governo che non sia a Cinque Stelle  non verrà mai data. "Per autorizzare l’esproprio del parlamento che, dopo un mese, non ha ancora nominato le commissioni? Per fare la Tav, la Gronda e gli inceneritori di Bersani? Per legittimare una classe dirigente che ha fatto fallire il Paese? Per seppellire MPS sotto il tappeto pdimenoellnno, il più grosso scandalo finanziario della Repubblica? Per delegare qualcuno a tuo posto e stare alla finestra e vedere l’effetto che fa?". E ancora: "Per mantenere i finanziamenti elettorali ai partiti? Per erogare i contributi diretti e indiretti ai giornali di propaganda che infettano il Paese? Per mantenere il segreto su chi ha usufruito dello Scudo Fiscale? Per non fare nessuna legge anti corruzione? Per non fare nessuna legge contro il conflitto di interessi? Per partecipare a riunioni extra parlamentari di 10 saggi che sono parte del problema? Per non mandarli tutti a casa?". Ancora Grillo: "Per mantenere una televisione pubblica indecente e mantenuta dalle tasse degli italiani, controllata dai partiti e in perdita di 250 milioni di euro? Per permettere l’ingresso nel Tribunale della Repubblica di Milano dei parlamentari del Pdl a difesa di Berlusconi, un atto inaudito non sanzionato dalle Istituzioni? Per vedere ogni giorno le solite facce degli esponenti dei partiti che hanno rovinato il Paese?". Conclusione: "Se hai votato per il M5S anche soltanto per uno di questi punti, allora hai sbagliato voto. Mi dispiace. La prossima volta vota per un partito".

Oltre a chiudere al governo Bersani, Grillo torna a dire "no" alla partecipazione del M5S a riunioni con i saggi nominati dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Per il comico genovese, infatti, è sbagliato partecipare a riunioni extraparlamentari di dieci saggi che sono parte del problema.

Commenti

Baloo

Mer, 03/04/2013 - 19:15

Dare la fiducia a Bersani sarebbe tradire la causa da parte di Grillo e del suo movimento.IL PD è VERGOGNOSAMENTE legato al finanziamento pubblico dei partiti che il popolo volle abrogato con referendum. Sostenere Bersani sarebbe ignobile adesione alla truffa del PD ai danni del popolo realizzato attraverso un artificio nominalisttico,denominando rimborso il finanziamento, per la contraddizione che non lo consente. Pensi Bersani al Governo e grillo a fargli le pulci! Fra loro cìè insanabile contraddizione.Responsabilità è per Grillo tutelare gli interessi dei cittadini contro Bersani.

Maxforliberty

Mer, 03/04/2013 - 19:16

Su questo ha ragione. La linea del M5S su questi aspetti è sempre stata chiara. E' come se io, quale elettore PDL, chiedessi a Berlusconi di statalizzare ogni attività economica. Evidentemente avrei proprio sbagliato partito.

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Mer, 03/04/2013 - 19:19

Spero vivamente che grillo mantenga la sua posizione, NO A GARGAMELLA.....peccato che non mi fido.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 03/04/2013 - 19:21

ecco il novello mussolini, il novello fascista che volle controllare il consenso attraverso il controllo dei suoi adepti: una setta tenuta al guinzaglio. complimenti ai grillini, per essere caduti nel tranello di un buffone omicida

mark1210

Mer, 03/04/2013 - 19:21

La coerenza è una cosa difficile da comprendere per la maggior parte del popolo Italiano oramai come un cane ammaestrato dalla vecchia politica in massa criticano il Movimento 5 stelle e Grillo perche segue la sua linea. Siamo alla follia dai giornali alla gente inferocita. Dobbiamo cambiare questo paese insieme rispettando gli altri. Buon lavoro Beppe! Avrai ancora più voti alla prossime elezioni e siamo con te in tanti, grazie di esistere

Boccato

Mer, 03/04/2013 - 19:21

MOVIMENTO O SCUOLA INFANTILE ? LEADER POLITICO O DITTATORE DI FANCARIA ? NON IMPORTA...L´ITALIA NON MERITA QUESTA DECADENZA POLITICA DI NOME NAPOBEPPE GRILLOPARTE E I SUOI BAMBOCCINI VEGETARIANI E 'NO TAV'!

tiptap

Mer, 03/04/2013 - 19:21

Coerente nella sua pazzia. Per metà ha ragione e per metà torto. Dice alcune cose giuste e fa cose sbagliate (vedi "NoTAV"). Purtroppo le mezze verità (che sanno di inciucio con la menzogna e con l'interesse) sono talvolta peggio delle bugie. Il male viene dall'odio, dalla violenza, dalla lussuria, dalla superbia e dalla menzogna. L'albero si vede dai suoi frutti: l'odio non può produrre alcun bene.

tiptap

Mer, 03/04/2013 - 19:23

Però... se davvero NON si inciuciano col PD, sono meno stolti di quanto sembrano...

Pat2008

Mer, 03/04/2013 - 19:35

E in effetti quest'ignorantone ha ragione. Il suo è un progetto fascista, quindi chi non è fascista non doveva votarlo.

ital

Mer, 03/04/2013 - 19:38

Finalmente! Il M5S si è presentato da SOLO alle elezioni ed io I'ho votato perchè voglio un governo 5. Nessun accordo con chi ha rovinato il paese o è stato ad assistere. Il movimento perderà probabilmente un 3%, ovvero quel tipo di elettori italioti abituati a vivere sulle briciole del vecchio sistema. Il M5S sta dando esempio di coerenza e rispetto dell'impegno preso con gli elettori durante la campagna. Atteggiamento "marziano" nella politica italiana, che ha abitutato i cittadini a votare accontentandosi perche "tanto, poi, fanno come vogliono loro". Votare è una cosa SERIA. Ve ne foste accorti prima!

Ilgenerale

Mer, 03/04/2013 - 19:39

Folle , lucida , coerente pazzia! Il problema di Grillo e' che e' una persona molto impressionabile, gli avranno fatto vedere un paio di videocazzata di quelli che girano sul web e il poverino a perso la testa. Il vero pericolo li dentro e' Casaleggio , non esce mai da dietro le quinte, muove i fili di tutti compreso quell'ingenuo di Grillo , signori Casaleggio e' uno che parla di guerre mondiali, olocausti batteriologici, 6 miliardi di morti ecc! Fosse andato in TV a dire certe cose non solo non avrebbe preso un voto ma lo avrebbero internato subito! Ma ve lo immaginate a Porta a Porta mentre urla con quel cespuglio di capelli: "moriremo tutti!!!" ...avrebbe fatto ridere tutta l'Italia. Ma visto che lo dice sul web allora da pazzo si trasforma in guru! L'idiozia della gente .

Giunta Franco

Mer, 03/04/2013 - 19:42

... e intanto affondiamo. Chi ancora non ha capito come è messo Grillo vuol dire che è proprio tosto.

Pat2008

Mer, 03/04/2013 - 19:54

Ma poi siamo pazzi? Grillo vuole il governo senza aver vinto le elezioni? E lo grida pure, 'sto pagliaccio, con l'indignazione del giusto? Non lo sa che si grida quando si ha un diritto che viene calpestato e non quando si vogliono calpestare i diritti degli altri? Prepotente proprio come un fascista e totalmente ignorante di qualsiasi regola democratica, pretende che Napolitano dia ai 5 stelle il governo, avendo una percentuale di voti che è nettamente inferiore a quella della maggioranza detenuta dalle coalizioni che si sono presentate alle elezioni. E Mussolini fece proprio così: pretese e ottenne dal re Vittorio Emanuele III l'incarico di Presidente del Consiglio, anche se in quel momento aveva in Parlamento non più di 35 deputati. Fu così che instaurò la dittatura fascista. Lo fece dopo la marcia su Roma, e guarda caso Grillo aveva organizzato simbolicamente una cosa simile per il giorno dell'insediamento, poi annullandola per le troppe somiglianze con la marcia di Mussolini. Certo bisognerebbe ormai che il Grillo facesse un salto di qualità e passasse dal vaffanculo ai fatti. Che mandasse in giro le sue squadracce a pigliare a sprangate chi non la pensa come lui, così otterrebbe la persuasività che ottenne Mussolini con quel pusillanime del re. A pensarci bene forse lo sta già facendo, basta pensare a quel che combinano in Val di Susa i No Tav. Si tratta solo di esportarli a Roma. Forza grillini, mostrateci il vostro vero volto, venite a menarci tutti, siamo qui che aspettiamo. Però attenzione, potreste trovare qualcuno che si è attrezzato per ricevervi.

zen39

Mer, 03/04/2013 - 20:07

Caro Grillo non ti è venuto il dubbio che ci siano stati infiltrati dell'estrema sinistra nel tuo movimento da loro utilizzato per accedere al parlamento e prendersi quello che avevano perso anni fa ? Forse Bersani lo sapeva per quello cerca di dividere il movimento.

MEFEL68

Mer, 03/04/2013 - 20:16

Con i politici, ma soprattutto con il sistema politico che abbiamo avuto per 60 anni, un lucido pazzo, che tanto pazzo non è, non può farmi paura. Un venditore televisivo diceva "provare per credere". Moltissime cose di Grillo, che per le sue posizioni è più un esasperato e antiquato verde ecologista che un'appendice della sinistra, non sono condivisibili, ma forse lo sono o sono state quelle di Monti, Bersani, Prodi, D'Alema, Amato, ecc. Percui, stiano attenti i denigratori di Grillo, è la distruzione della speranza nel futuro che in Germania ha favorito l'ascesa al potere di Hitler.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mer, 03/04/2013 - 20:43

Uno che vota Grillo lo fa solo per il gusto (legittimo per carità) di sfasciare tutto. Con questo post se la prende con gli elettori, ma in realtà è un messaggio indiretto ai parlamentari grillini che poveretti, non vogliono nuove elezioni perché altrimenti tornerebbero a fare i disoccupati.

makeng

Mer, 03/04/2013 - 20:53

pagliaccio, prendi la tua auto ad acqua e vattene in corea del nord! Fra le tante stronzate la manifestazione del PDL nel tribunale di milano è "inaudita". E LA CONDANNA DI BERLUSCONI PER AVER ASCOLTATO DUE LADRI DOVE LA METTI!!!! PAgliaccio fascista di un comico!

Ritratto di Forza 5..

Forza 5..

Mer, 03/04/2013 - 21:00

lo stesso dicasi per chi vuole accordi con la CASTA pdl compari di merende e soci nell'intrallazzo e nel malaffare

opzionemib0

Mer, 03/04/2013 - 21:14

e a ragione, se non ti va bene dovevi dirlo prima parlamentare succhiacazz...o servo del pd e del pdl.

opzionemib0

Mer, 03/04/2013 - 21:14

e a ragione, se non ti va bene dovevi dirlo prima parlamentare succhiacazz...o servo del pd e del pdl.

attilio.baldan@...

Mer, 03/04/2013 - 21:16

Io ho votato Grillo solo per dare un avvertimento moralista al PD, e per escludere Berlusconi dalla vita politica. Se non fa, o non riesce a fare queste due cose - in nome dei suoi folli progetti - la prossima volta voterò qualcun altro, più sensato, che me le proponga.

luan

Mer, 03/04/2013 - 21:21

BEPPE, QUESTI COL 60% DEI VOTI STANNO NA BELLEZZA.VOGLIONO CONTINUARE A RUBARE COME SE NIENTE FOSSE. IL TITANIC VI RICORDA QUALCOSA?

Ritratto di massiga

massiga

Mer, 03/04/2013 - 21:41

Oggi Grillo ZITTISCE, ma non SMASCHERA.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 03/04/2013 - 22:20

il PD è come il PDL un servo dei banchieri. Anzi, molto di più del PDL. E' la sinistra debenedettiana.... massonica, finanziaria... LETAME

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 03/04/2013 - 22:20

il PD è come il PDL un servo dei banchieri. Anzi, molto di più del PDL. E' la sinistra debenedettiana.... massonica, finanziaria... LETAME

fa

Mer, 03/04/2013 - 22:53

Riguardo questo articolo la maggior parte dei commenti definisce Grillo fascista. In quello dopo riguardante l'avvio delle commissioni si definisce Grillo comunista. Ma vi decidete, o è solo per sputt....lo.

Ritratto di Zione

Zione

Mer, 03/04/2013 - 23:01

Ma quanto sono simili ad alcuni Preti, a tanti Compagni e a certi Farabutti del GIUDICIUME, che amano la Giustizia a modo loro, questi bravi Grillini di buoni e costumati propositi e lo si vede già dall’inizio, quando dicono che i Politici devono finirla e s’abbuffà a danno del Popolo e che per nutrirsi basta anche un frugale panino, come fanno i loro Manipoli nei bivacchi d’assalto; questi prodi Guerrieri del Rifiuto e dell’anarchia nelle Istituzioni, da quando sono entrati pure loro nel Governo, quell’accogliente e generosa “Stalla” dalle comode e abbondati Mangiatoje, dove non c’è da allungare troppo il collo per satollarsi oltre i limiti (e col rischio di Schiattare …; Amen !), immantinente hanno appoggiato l'alabarda al muro e con veloce auto blù, di quelle che dicevano di voler abolire, si sono precipitati ad osservare (per riferire agli elettori ?) i volgari ed osceni comportamenti dei loro “cattivi e fetenti” Colleghi da eliminare dalla Politica; anche quando costoro si inchiodano a tavola per un Luculliano e quotidiano banchetto di prelibatezze (Aragoste e Champagne ?). ------ Naturalmente anche per questa finezza vige la ferrea regola del Prezzo Politico di favore e scontato a sole 105 Euro a cranio (ma questi Bischeri come magnano, Maremma maiala !) di cui 90 a carico della POVERA e paziente Gente (lo Stato); sarà forse per questi motivi, che si sono graziosamente accomodati pure loro intorno al truogolo del lauto Pastone governativo del tanto (prima) vituperato ristorante di lusso che si trova ivi; ragion per cui se il baldanzoso GUITTO non si adegua Democraticamente anche lui alla volontà della maggioranza dei suoi Grillini, che già hanno messo solide radici nelle ricche Scuderie del Paese, è prevedibile che presto gli daranno un severo Scaccione (ma che Ingrati …) e farà la stessa squallida fine degli Ignobili Di Pietro, Ingroia, Fini, De Magistris e di tanti emeriti Cialtroni, che il saggio Popolo ha doverosamente PUNITO per le loro innumerevoli Malefatte; e così farà un amaro rientro al vecchio mestiere, che tanto gli si confaceva.

Ritratto di Zione

Zione

Mer, 03/04/2013 - 23:03

Ma quanto sono simili ad alcuni Preti, a tanti Compagni e a certi Farabutti del GIUDICIUME, che amano la Giustizia a modo loro, questi bravi Grillini di buoni e costumati propositi e lo si vede già dall’inizio, quando dicono che i Politici devono finirla e s’abbuffà a danno del Popolo e che per nutrirsi basta anche un frugale panino, come fanno i loro Manipoli nei bivacchi d’assalto; questi prodi Guerrieri del Rifiuto e dell’anarchia nelle Istituzioni, da quando sono entrati pure loro nel Governo, quell’accogliente e generosa “Stalla” dalle comode e abbondati Mangiatoje, dove non c’è da allungare troppo il collo per satollarsi oltre i limiti (e col rischio di Schiattare …; Amen !), immantinente hanno appoggiato l'alabarda al muro e con veloce auto blù, di quelle che dicevano di voler abolire, si sono precipitati ad osservare (per riferire agli elettori ?) i volgari ed osceni comportamenti dei loro “cattivi e fetenti” Colleghi da eliminare dalla Politica; anche quando costoro si inchiodano a tavola per un Luculliano e quotidiano banchetto di prelibatezze (Aragoste e Champagne ?). ------ Naturalmente anche per questa finezza vige la ferrea regola del Prezzo Politico di favore e scontato a sole 105 Euro a cranio (ma questi Bischeri come magnano, Maremma maiala !) di cui 90 a carico della POVERA e paziente Gente (lo Stato); sarà forse per questi motivi, che si sono graziosamente accomodati pure loro intorno al truogolo del lauto Pastone governativo del tanto (prima) vituperato ristorante di lusso che si trova ivi; ragion per cui se il baldanzoso GUITTO non si adegua Democraticamente anche lui alla volontà della maggioranza dei suoi Grillini, che già hanno messo solide radici nelle ricche Scuderie del Paese, è prevedibile che presto gli daranno un severo Scaccione (ma che Ingrati …) e farà la stessa squallida fine degli Ignobili Di Pietro, Ingroia, Fini, De Magistris e di tanti emeriti Cialtroni, che il saggio Popolo ha doverosamente PUNITO per le loro innumerevoli Malefatte; e così farà un amaro rientro al vecchio mestiere, che tanto gli si confaceva.

bellunopress

Mer, 03/04/2013 - 23:18

In politica, caro Grillo, si può essere puri, ma non purissimi. La politica è l’arte del compromesso, della mediazione. Non è una chiesa per idealisti. E del resto chi ha il 25% non può pretendere di imporre tutto. Né può fantasticare di raggiungere il 51% a suon di elezioni anticipate. Grillo è un capitano di imbarcazioni civili da diporto salito su un incrociatore della marina militare all’indomani della dichiarazione di guerra. Alla prima presa di contatto è rimasto paralizzato. Ed il controllo della situazione è ritornato ai vecchi ammiragli. Vince l’inciucio, vince la vecchia politica. Su rinunzia del Movimento 5 Stelle. O chi lo sa, per volontà o narcisismo del capo. Per il momento la rivoluzione dei grillini è sospesa. Se ne parlerà alla prossima tornata elettorale, con buona pace del suo 25% di elettorato che per protesta o per convinzione gli ha dato il voto. Ed aveva qualche legittima aspettativa di un’Italia migliore. Ma il timone della nave Italia ora è ancora nelle mani dei professionisti della politica. Affiancati dai vecchi marinai in uniforme, che per un attimo hanno temuto nel vedere l’armata Brancaleone dei grillini troppo vicina alla cabina del comandante. Adieu capitano Grillo, leader delle piazze. Si allontana così il sogno di una politica nuova.

Giovanni Evolani

Mer, 03/04/2013 - 23:59

. Signor moderatore, questo non è un commento all’articolo, è una domanda specifica e urgente riservata al Direttore de “ Il Giornale “. “Signor Direttore, chi le scrive è un lettore del suo quotidiano. Visitando Google e digitando ITCCS appaiono centinaia di indirizzi tutti intesi a specificare l’attuale, “odierna” attivitá di questa organizzazione. Non entro nello specifico ma, mi permetta chiederle: Che cosa sta succedendo? Come mai nessuno protesta e nessuno ne parla? Come mai un giornale come il suo non segue ora per ora un avvenimento di portata mondiale?” Spero non averla disturbata. Non pretendo risposta. Giovanni Evolani

hectorre

Gio, 04/04/2013 - 08:20

il povero grillo ogni giorno alza il tono della voce,per attaccare gli altri? No,per tenere unito il m5s.....chi è seduto in parlamento inizia a provare disagio,si sentono marionette alle quali è vietato anche pensare...quanto durerà? ancora pochi giorni,quando le spettro di nuove elezioni incomberà su tutti i neoeletti...ci sarà il vaffaday dedicato al santone e nascerà il mostro pd-sel-m5s.....imploderà nell'arco di un anno e forse ci leveremo dai piedi per sempre,grillo,casaleggio,bersani e soci....