Grillo contro Napolitano: si dimetta e si vada al voto

Il leader del Movimetno 5 Stelle contro il presidente della Repubblica: è il garante dello status quo

Grillo non molla Napolitano nemmeno sotto la canicola ferragostana. Il leader del Movimento 5 Stelle torna all'attacco di uno dei suoi bersagli preferiti e lo fa, come da tradizione, colpendo ad alzo zero. "Questa lunga agonia non è più tollerabile. Napolitano, il garante dello status quo, si dimetta, si elegga un nuovo presidente della Repubblica e si vada alle elezioni - ha attaccato l'ex comico dal suo blog - i nostri nonni in un lontano 25 aprile".

Poi ripete il solito ritornello: "E ora dovremmo temere per quattro cialtroni che hanno occupato lo Stato? Li cacceremo a calci nel culo. Ogni voto un calcio alle prossime elezioni. L'Italia ha bisogno di rinnovamento, di aria fresca, di nuove idee, di giovinezza. Cambiare si può. Partecipare si può. Siamo stati esclusi dalla gestione dello Stato, come ospiti mal sopportati a casa nostra, da un'oligarchia supponente e arrogante. E' tempo di riprenderci le nostre vite, la nostra Patria, di cercare di essere felici. Strano sentire queste parole ''Patria, Felicità''. Sono riusciti, questi osceni rappresentanti vestiti a festa, a farle diventare
impronunciabili, come le parole 'Popolo', 'Onestà', 'Dovere', 'Futuro'. Nel film 'Ricomincio da capo' il protagonista era condannato a rivivere sempre la stessa giornata, così succede gli italiani. Sempre gli stessi nomi, le stesse 'emergenze nazionali', gli stessi problemi irrisolti da vent'anni. Ci hanno fatto credere che non esistono alternative., ma cambiare si può".

Commenti

Albion

Gio, 15/08/2013 - 19:56

Bonjour finesse

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Gio, 15/08/2013 - 20:38

Beppe Grillo è in uno stato evidente di conflitto di interessi avendo una moglie iraniana e intrattenendo ottimi rapporti con il suocero che credo viva in Iran. Le sue posizioni contro la base di Niscemi e gli F-35 sono inficiate da questa pregiudiziale. Approfondirò la questione e mi riprometto di avviare a settembre una campagna per la non presentabilità di liste a lui facenti capo anche in considerazione della sudditanza dei da lui nominati in tali liste che di fatto si comportano come tastieristi robot ai suoi comandi, contravvenendo al principio costituzionale di libertà di mandato degli eletti. Prima di parlare del fuscello nell'occhio degli altri, pensi alla trave nel suo.

Gioa

Gio, 15/08/2013 - 22:04

SE IL GRILLO URLANTE DICE DI ANDARE AL FOTO..ANDIAMO SUBITO...CON BERLUSCONNI INNOCENTE PERCHE' DI FATTO LO E'. OBIETTIVO VERO. EVVIVA FORZA ITLIA PER LA FORZA DELL'ITALIA NEL MONDO..

angelomaria

Gio, 15/08/2013 - 23:49

il terrorista ancora minaccia !!

Martino70

Ven, 16/08/2013 - 01:44

Grillo hai rotto....invece di sbraitare sempre perche non iniziate a lavorare con delle proposte serie!! di gente come voi non ne abbiamo bisogno

Tom Hagen

Ven, 16/08/2013 - 06:07

Come fare a dargli torto? Il contenuto è ineccepibile, Purtroppo la forma volgare ne zviliac

Accademico

Ven, 16/08/2013 - 07:43

Qualcuno faccia sapere al COMICO genovese che le sue performances in ambito politicante - così come quelle che egli recitava in teatro, specialmente negli ultimi tempi - altrettanto non convincono. Che si rassegni. Che si tolga di mezzo. Che si astenga, una volta per tutte, dall'intralciare lo svolgimento ordinario della vita politica del Paese.

Duka

Ven, 16/08/2013 - 08:11

Grillo non perde occasione per sbandierare la sua onestà di principi: BENE, ora perchè non se la prende anche con il clan Esposito??? Mi pare che tra padre e figlio ne combinino di tutti i colori a spese nostre, naturalmente.

canaletto

Ven, 16/08/2013 - 08:24

GRILLO STA BUTTANDO BENZINA SUL FUOCO PERO LA DEVE AVERE ACQUISTATA DAI DISTRIBUTORI TARROCCATI, FA SOLO FUMO E BASTA PERO FACCIA ATTENZIONE CHE IL PIU DELLE VOLTE E' PERICOLOSA E PUO PROVOCARE IL RITORNO DI FIAMMA E SCOTTARSI DI BRUTTO (SPERIAMO)

millycarlino

Ven, 16/08/2013 - 09:51

Dio ci guardi dai dittari come te. Ricordati dei Giberti! Milly Carlino

deltachilo

Ven, 16/08/2013 - 10:29

Al momento solo un bravo comico come Grillo riesce a farmi sorridere con le sue uscite un pò coglione. Per il resto, da mesi mi trovo di fronte ad un nutrito gruppo di teatranti della politica che si sforzano di mettere in scena uno spettacolo pietoso. Mi scoccia solo che io li pago. Che tristezza!

LucaSchiavoni

Ven, 16/08/2013 - 10:56

beh, sul Giornale da due anni almeno leggo esattamente la stessa cosa: fuori i cialtroni, torniamo al voto. lo diceva durante Monti, lo dicono ora da mesi di inciucio col PD. come dargli torto? E' normale che il Potere in italia cell abbia ancora gente come d alema o cicchitto, dal psi alla p2 riciclandosi per 40 anni, o come napolitano in politica e a spese NOSTRE dal 1953?

Ritratto di komkill

komkill

Ven, 16/08/2013 - 11:49

Grillo, l'incarnazione della cialtroneria italica.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Ven, 16/08/2013 - 12:12

Grillo torna sul palco a fare il pagliaccio che ti riesce meglio, la politica non fa proprio per te.

Ritratto di bergat

bergat

Ven, 16/08/2013 - 13:17

Si ha ragione Grillo. Napolitano si dimetta ed abdichi extra costitutio, a favore di Silvio Berlusconi, nuovo presidente della repubblica

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 16/08/2013 - 13:30

Ma questo ci fa o ci è?? Qulcuno gli dovrebbe spiegare che se si va al voto, i suoi non arrivano al 50% degli attuali. Gli Italiani sono come i cerini, tutti li fregano, ma una volta sola e basta.

il corsaro nero

Ven, 16/08/2013 - 15:03

ma che pensa che andando al voto vincerebbe le elezioni? Non penso proprio, perchè la gente vuole fatti e non proclami e mi pare che Grillo e i suoi adepti non abbiano fatto molto per cambiare lo status quo! Sono stati bravi solamente nel litigare per i soldi!

giseppe48

Ven, 16/08/2013 - 15:57

basta dare ascolto a questo cretinetti

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Ven, 16/08/2013 - 16:53

Ammesso che le parole di Grillo siano l'espressione di un pensiero (?) e non siano messe lì, tanto per riempire qualche riga sul blog, allora c'è da sentire un vento gelido. Ma non quello del suo cianciato rinnovamento, proprio un vento da brivido, come quello che in questi giorni sta spazzando l'assolato Egitto. Qualcuno lo moderi, prima che sia troppo tardi. Sekhmet.