Grillo e Casaleggio al Colle da Napolitano

Circa 90 minuti di incontro. Il leader del M5S: "Il governo si balocca. È una Caporetto"

Con venti minuti di anticipo, Beppe Grillo è arrivato al Quirinale per incontrare il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano. È entrato su una Chia bianca dai vetri oscurati. Al colloquio parteciperanno anche i capigruppi M5S di Camera e Senato, Nicola Morra e Riccardo Nuti, ma soprattutto Gianroberto Casaleggio.

"Stiamo andando dal presidente della Repubblica a esprimere la nostra profonda preoccupazione: il paese è al collasso e non può assistere alla sua stessa
dissoluzione mentre il Parlamento si irrigidisce sempre di più sottostando al volere e alle necessità dei soliti noti. Non possiamo sostenere questa situazione
", ha scritto su Facebook il capogruppo 5 stelle al Senato, Nicola Morra, prima di recarsi al Quirinale.

Il colloquio è durato circa un'ora e mezzo. "Ho ringraziato Napolitano per la gentile accoglienza e per la sollecitudine. Gli ho espresso la mia preoccupazione per la condizione economica, sociale e politica del paese", ha dichiarato Grillo in conferenza stampa al Senato. Il leader del M5S ha aggiunto: "La nazione è una pentola a pressione che sta per saltare. E il governo si balocca. È una Caporetto, il Parlamento è esautorato. Il governo fa i decreti legge, il Parlamento approva a comando. Non siamo più una repubblica parlamentare e forse non siamo più una democrazia".

Inoltre, Grillo ha affermato che "chi è oggi al governo del paese è responsabile dello sfacelo, il governo delle larghe intese tutela solo gli interessi di Berlusconi, il governo Letta si balocca con il rinvio dell’Imu".

"Se il Parlamento non fa nulla, noi siamo pronti ad uscire", ha detto il leader del M5S invitando il governo ad aiutare le imprese con il taglio dell’Irap, a cancellare le missioni in Afghanistan, a fermare l’acquisto degli F-35″.

Commenti
Ritratto di stufo

stufo

Mer, 10/07/2013 - 13:38

Tanto vale chiamare al colle otelma e giucascasella. Almeno non fanno piangere.

External

Mer, 10/07/2013 - 13:51

Chia???????? Che macchina è? Kia è il nome giusto. Passino gli errori di battitura, ma così vi fate ridere dietro. Comunque aspettiamo di sentire le due versioni, quella ufficiale e quella del m5 stalle.

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Mer, 10/07/2013 - 14:07

Se in Italia ancora vige la libertà di opinione la mia è che: Grillo è stato ricevuto al Quirinale per concordare il subentro al PDL nella maggioranza

Ritratto di NoKaSt@.

NoKaSt@.

Mer, 10/07/2013 - 14:13

un atto tanto dovuto quanto inutile

frabelli1

Mer, 10/07/2013 - 14:32

Tutto questo can can per non dire nulla? Ma Napolitano cosa gli ha risposto?

CALISESI MAURO

Mer, 10/07/2013 - 14:57

Grillo ha ragione in questo caso, ma lui e il suo movimento non sono la soluzione,solo una accelerazione al fallimente. Questo e' il problema centrale della nazione, ci sono i dati e nessuno in giro capace di risolvere il problema. Questo e' il frutto di 50 anni di benessere e di stordimento dei cervelli. I nostri nonni avrebbero risolto prima questa cagnara.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 10/07/2013 - 15:10

Grillo ha solo che ragione, almeno nella sua analisi politica interna, anche se non concordo con lui con le risoluzioni che vorrebbe attuare. L'Italia è allo stremo e un Governo che era nato per le urgneze ha finito per baloccarsi con il perditempo e lo scaricabarile senza attuare niente di sostanziale e decisivo. L'unica cosa che hanno fatto è stato quello di chiedere l'elemosina all'UE e all'Euro, con l'unico risultato che ci ritroviamo nella stessa situazione della Grecia quando, dopo avere ricevuto i fondi, finì per essere completamente schiava dell'Euro e dell'UE e fu costretta ad attuare tagli profondi in tutta la sua amministrazione pubblica e nel welfare, con grossi disordini sociali e un marasma politico che tuttora continua. Adesso capisco perchè hanno iniziato a fare gli scarica barile, accollando la colpa a questo o a quello ma non a loro stessi!

Mario-64

Mer, 10/07/2013 - 15:31

Ad entrambi consiglierei una visitina dal barbiere ,di tanto in tanto...

G_Gavelli

Mer, 10/07/2013 - 16:08

MAGARI!!!!!!!!

Ritratto di utentegiornale12

utentegiornale12

Mer, 10/07/2013 - 17:11

Dopo Bondi, Gasparri e la Santanche' quasi quasi preferisco questi.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mer, 10/07/2013 - 17:28

Ho il sentore che la barca stia per affondare e che Grillo voglia fare come Ponzio Pilato.... forse per poter dire in seguito: sapete con chi prendervela.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 10/07/2013 - 19:02

G

Roberto Casnati

Mer, 10/07/2013 - 19:26

Le affermazioni di Grillo? Come dire il bue che da del cornuto all'asino!

titina

Mer, 10/07/2013 - 19:44

semplice soluzione: se escono delle persone, le altre continuano a lavorare. Tanto, 900 onorevoli sono troppi!!!Basta abbassare subito il numero per decreto.

vince50

Mer, 10/07/2013 - 20:55

Ha sempre detto tutti a casa,molto bene,diano l'esempio.Chi sa dire soltanto no a tutto e a prescindere non può non essere distruttivo.

Ritratto di paolocolombati

paolocolombati

Gio, 11/07/2013 - 06:19

Compiango il nostro Presidente che si è dovuto sorbire 2 ore di "grillate"! Sbaglio, o a nessun "politico" è stato mai concesso dal Quirinale tanto tempo di ascolto? Paolo Colombati paolocolombati@yahoo.it

mifra77

Gio, 11/07/2013 - 20:17

Bravo grillu manda tutti i tuoi parlamentari a zappare carciofi o pescare cozze insieme a te; tanto se avessi voluto fare qualcosa, avresti accettato l'invito di Bersiena che anelava unirsi a te ed ai tuoi grulli.Se solo ti rendessi conto che il capo dello stato ti ha ricevuto per farti stare zitto e perché tanto,aveva qualche ora da perdere. Certo in giacca e cravatta sembri davvero un pidocchio rifatto. Sei un comico che non fai neanche più ridere; ripeti sempre la tua poesucola scritta da Casaleggio e se non rispondi ai giornalisti è solo perché non c'è Casaleggio a suggerire e tu non sai proprio cosa dire. Passare da Berlusconi, a Monti e poi a te, sarebbe la terza disgrazia che colpisce l'Italia in pochi anni e se anche i tuoi cittadini parlamentari rinsavissero, ci eviterebbero la terza disgrazia e costituirebbero una maggioranza costruttiva.