Grillo: "Farage e alleati descritti come dei mostri"

Il leader del Movimento 5 Stelle a Strasburgo per un incontro con i deputati dell'eurogruppo

Beppe Grillo è arrivato a Strasburgo nel pomeriggio, nel giorno in cui Martin Schulz è stato rieletto alla guida del parlamento europeo. Il leader del Movimento 5 Stelle si è concesso qualche battuta con i cronisti prima di raggiungere il gruppo dei grillini per un incontro.

"Renzi chi è? Io parlo con la Merkel, incontro Van Rompuy, Schulz e Juncker", ha scherzato l'ex comico, sostenendo che l'Europa del premier è "un passato remoto che non ha più assolutamente nessun tipo di interesse". Caustico anche il commento su Schulz: "Ha detto che sono un venticello che passa. Io sono un venticello che passa? Stai attento Schulz perchè io ora sono qua con altri 17".

La missione del Movimento, ha detto Grillo, è "cambiare l'Europa" e chiedere il rispetto dei trattati. Insieme all'Ukip di Nigel Farage "vogliamo informare i cittadini di che cos’è questa struttura che cambia la vita a milioni di vite. E la cambia in peggio".

Agli eurodeputati del gruppo di cui fanno parte i 5 Stelle, Grillo ha detto di avere "piena fiducia" e ricordato gli attacchi che hanno colpito tanto il leader dell'Ukip, Nigel Farage, quanto i suoi alleati: "Sono tutti coalizzati contro di noi".

Il leader dei 5 Stelle ha anche difeso la scelta di Farage di voltare le spalle all'inno europeo, che "è stato usato da Hitler e dai più grandi killer della storia".

Commenti

giovannibid

Mar, 01/07/2014 - 21:11

adesso abbiamo, oltre, a tanti incapaci e qualche genio, i BUFFONI. Saremo i giullari dei tedeschi? Ai posteri l'ardua sentenza

mauriziosorrentino

Mer, 02/07/2014 - 00:24

Non si mette in discussione l'euro e la stessa Europa...partiti come rivoluzionari , dopo 3 giorni sono già riformatori...e già fiacchi! La storia ci dirà,ne sono certo, che in realtà sono due liste civetta! M.S.